Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 33
  1. #21
    Vento fresco L'avatar di Carnby
    Data Registrazione
    26/03/07
    Località
    Empoli (FI)
    Messaggi
    2,774
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Come sarebbe il clima italiano se...

    E se non ci fossero le Alpi?
    Termoigrometro Oregon Scientific EMR812HGN/THGR228N su schermo passivo Davis

  2. #22
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    22,957
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: Come sarebbe il clima italiano se...

    Citazione Originariamente Scritto da Carnby Visualizza Messaggio
    E se non ci fossero le Alpi?
    Se non ci fossero le Alpi (ma con Mediterraneo presente come ora) il Nord rimarrebbe esposto alle discese settentrionali ma non esisterebbe cuscino freddo padano.
    Diventerebbe un clima simile alla Germania meridionale. Ovviamente anche come pluviometria, non si andrà oltre i gli 800-1000mm annui da nessuna parte del N.
    Lou soulei nais per tuchi

  3. #23
    Vento forte
    Data Registrazione
    05/02/08
    Località
    Bernalda (Matera) - 130 m.s.l.m.
    Messaggi
    4,080
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Come sarebbe il clima italiano se...

    1) Avremmo un clima molto più continentale e secco di adesso. In estate ondate di calore over 45°C soprattutto al Sud e sui Balcani sarebbero la norma, considerando anche che avremmo una vegetazione da semideserto. Scordiamoci le sciroccate autunnali, piuttosto al loro posto avremmo giornate soleggiate con temperature over 25°C. In inverno avremmo temperature minime molto più basse, anche al Sud le medie andrebbero sotto lo 0 a qualunque altitudine; in caso di retrogressioni da est sentiremmo i veri rigori invernali, tuttavia potremmo scordarci le tanto famose nevicate adriatiche.
    Io vedo più contro che pro sinceramente, per tutte le regioni italiane. L'unico vantaggio sarebbero le minime invernali che, rispetto ad oggi, sarebbero "estreme" un po' ovunque. La media delle massime tuttavia, rimarrebbe più o meno invariata, ma con sbalzi molto consistenti a seconda delle configurazioni (massime invernali. nella stessa località, tra gli 0 e i 25°C anche a distanza di pochissimi giorni). Mi tengo stretto il mio clima mediterraneo, grazie.

  4. #24
    Brezza leggera L'avatar di christian trento
    Data Registrazione
    28/11/16
    Località
    TRENTO
    Messaggi
    430
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Come sarebbe il clima italiano se...

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Se non ci fossero le Alpi (ma con Mediterraneo presente come ora) il Nord rimarrebbe esposto alle discese settentrionali ma non esisterebbe cuscino freddo padano.
    Diventerebbe un clima simile alla Germania meridionale. Ovviamente anche come pluviometria, non si andrà oltre i gli 800-1000mm annui da nessuna parte del N.

    A mio avviso invece piu' simile alla Germania occidentale, alla Francia, al Benelux... quindi inverni mediamente piu' miti in assenza delle Alpi proprio per una maggior predisposizione alle miti correnti atlantiche che temperano sensibilmente molte realtà oltralpine. Non esisterebbe il cuscinetto freddo, quindi per gran parte del Nord Italia (con esclusione del Veneto e F.V.G.) inverni meno nevosi.
    Entrerebbe inizialmente senz'altro piu' freddo in occasione delle irruzioni da nord, ma poi il freddo non resisterebbe cosi a lungo come avviene attualmente ad esempio nel catino padano che spesso e volentieri ha una capacità di immagazzinarlo e conservarlo davvero notevole. Non ci sarebbe inoltre il freddo inversionale, il freddo "made in casa" quello prodotto dalle inversioni termiche e dall'orografia, quello in sostanza che porta gelate notturne nel Nord Italia anche quando magari in Inghilterra, Francia, Olanda, Belgio, Germania occidentale ecc.. si sono anche 5/10°C di minima. Quante volte in inverno ho visto minime di 10/12°C a Londra, prossime ai 10°C a Parigi e minime negative in P.P. Avere le Alpi contrariamente a quanto si pensi è un aspetto positivo proprio perché le Alpi come è vero che ci proteggono almeno inizialmente dalle correnti fredde/gelide, lo fanno altrettanto anche le correnti miti atlantiche, quelle correnti in sostanza che mitigano molte zone del centro/nord Europa nella stagione fredda. Non per niente Londra nella stagione fredda ha medie minime pressoché simili a Firenze, anzi Firenze forse è un po' piu' fredda o Ancona è un grado piu' fredda di Parigi.
    Altro esempio Amsterdam: media di gennaio 3°C, Torino 1.5°C

    Insomma, contrariamente a quanto si pensi senza Alpi gran parte del Nord Italia sarebbe meno nevoso, meno freddo mediamente nella stagione invernale, piu' fresco invece in quella estiva. Ci sarebbero piu' occasione per le "nevicatine" per irruzioni da nord, ma scordiamoci i nevoni padani da cuscinetto.
    Ci sarebbero sicuramente picchi di minime piu' interessanti ma ripeto medie minime invece un po' piu' alte.
    Le medie massime invece sarebbero forse un po' piu' basse. Questo nel complesso per il Nord; per il centro-sud il discorso è diverso.
    Aggiungo che in Europa la latitudine conta relativamente nella stagione fredda, non per niente ci sono contesti molto settentrionali mediamente meno freddi, talvolta molto meno freddi di altri parecchio piu' a sud e gli esempi in questo caso si sprecano. In Europa nella stagione fredda incide maggiormente l'orografia e la morfologia del territoria. La latitudine incide significativamente invece su scala annua ed estiva e discretamente anche nelle stagioni intermedie
    Ultima modifica di christian trento; 07/12/2016 alle 21:30

  5. #25
    Brezza tesa L'avatar di damiano23
    Data Registrazione
    25/02/19
    Località
    Catania (CT) 7 mt.
    Messaggi
    511
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Come sarebbe il clima italiano se...

    Come sarebbe il clima italiano se...-48-europa-politica-mudo.jpg

    E se invece le Alpi fossero disposte in questo modo?

    1) Impedirebbero in parte sempre l'ingresso di correnti nord-occidentali (perturbazioni atlantiche ma anche ondate artico-marittime)

    2) Impedirebbero l'arrivo di ondate di freddo dalla Scandinavia come succede nella realtà

    3) Contribuirebbero il favonio quando l'alta pressione si allunga verso il Nord sbattendo poi con lo sbarramento alpino

    4) Permetterebbero però l'ingresso dei venti orientali e nord-orientali soprattutto con ventilazione ENE e NE, inoltre la catena montuosa situata a ovest delle regioni più occidentali d'Italia (Valle D'Aosta, Piemonte e Liguria) fungerebbe da schermo e, per motivi di orografia, i versanti sopravento riceverebbero tempeste di neve e giornate epiche. Il cuscinetto freddo padano, che rimane isolato al nord, ci sarebbe ugualmente in quanto l'Italia è a sud delle Alpi ma sarebbe anche esposta al freddo dell'Europa orientale che sbattendo con i rilievi si "incastrerebbe" nella Pianura Padana.

    5) Le regioni come Valle d'Aosta e Piemonte sarebbero anche protetti da tutto ciò che spira da ovest quindi anche dalle rimonte anticicloniche provenienti da Marocco e Algeria. Sarebbero protette dunque da venti da W, WSW e SW

    Un beneficio in inverno ma sfavorevole in estate.

  6. #26
    Bava di vento L'avatar di Sibillo
    Data Registrazione
    04/04/19
    Località
    Sarnano (MC) 575 m.s.l.m
    Messaggi
    115
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Come sarebbe il clima italiano se...

    e se non ci fosse l'Appennino? sicuramente ci sarebbe molta più monotonia al centro-sud niente stau qui nel versante adriatico ma anche niente garbino per il nord cambierebbe poco credo.

  7. #27
    Brezza tesa L'avatar di damiano23
    Data Registrazione
    25/02/19
    Località
    Catania (CT) 7 mt.
    Messaggi
    511
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Come sarebbe il clima italiano se...

    Citazione Originariamente Scritto da Sibillo Visualizza Messaggio
    e se non ci fosse l'Appennino? sicuramente ci sarebbe molta più monotonia al centro-sud niente stau qui nel versante adriatico ma anche niente garbino per il nord cambierebbe poco credo.
    Città come Bari, Taranto continuerebbero a ricevere nevicate durante l'inverno ogni anno ma in quantità minore. Invece pensando alla costa tirrenica essa trarrebbe solo beneficio poiché il vicino retroterra sarebbe privo di ostacoli e riceverebbe il freddo in modo abbastanza diretto. Il terreno stesso si raffredda più velocemente dell'acqua del mare. Si creerebbe uno scontro termico tra Mar Mediterraneo e freddo dell'entroterra creando delle perturbazioni nevose. Sarebbe fantastico per Roma, Napoli, Salerno ecc.. non immagino cosa succederebbe in inverno al versante nord del Vesuvio se non ci fossero gli Appennini a schermarlo dai venti da nord-est


    niente adriatic effect snow

  8. #28
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,151
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Come sarebbe il clima italiano se...

    Citazione Originariamente Scritto da damiano23 Visualizza Messaggio
    Città come Bari, Taranto continuerebbero a ricevere nevicate durante l'inverno ogni anno ma in quantità minore. Invece pensando alla costa tirrenica essa trarrebbe solo beneficio poiché il vicino retroterra sarebbe privo di ostacoli e riceverebbe il freddo in modo abbastanza diretto. Il terreno stesso si raffredda più velocemente dell'acqua del mare. Si creerebbe uno scontro termico tra Mar Mediterraneo e freddo dell'entroterra creando delle perturbazioni nevose. Sarebbe fantastico per Roma, Napoli, Salerno ecc.. non immagino cosa succederebbe in inverno al versante nord del Vesuvio se non ci fossero gli Appennini a schermarlo dai venti da nord-est


    niente adriatic effect snow
    L'ASE dipende dal mare, se elimini solo l'Appennino non cambierebbe molto, se non nelle zone a nord della Puglia, dove lo stau esalta i fenomeni (ma non sarebbe annullati). In Puglia non cambierebbe niente, la neve continuerebbe a cadere come succede adesso.
    Non ci sarebbe garbino sulle coste adriatiche.

    Se con Appennino si intendono anche le Murge (che geologicamente fanno parte dell'Antiappennino), allora nevicherebbe di più anche su Taranto (unica eccezione pugliese), perchè subisce l'ombra nivometrica dovuta ai rilievi murgiani che giungono a nord di essa anche a 400-500 m.
    Il Gargano geologicamente non è Appennino, per cui l'ho escluso dal discorso. Ma se non vi fosse verrebbe meno l'ombra garganica che impedisce la neve o la rende estremamente difficile con correnti settentrionali in Capitanata.

  9. #29
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise e Latina
    Messaggi
    16,875
    Menzionato
    91 Post(s)

    Predefinito Re: Come sarebbe il clima italiano se...

    Citazione Originariamente Scritto da damiano23 Visualizza Messaggio
    Città come Bari, Taranto continuerebbero a ricevere nevicate durante l'inverno ogni anno ma in quantità minore. Invece pensando alla costa tirrenica essa trarrebbe solo beneficio poiché il vicino retroterra sarebbe privo di ostacoli e riceverebbe il freddo in modo abbastanza diretto. Il terreno stesso si raffredda più velocemente dell'acqua del mare. Si creerebbe uno scontro termico tra Mar Mediterraneo e freddo dell'entroterra creando delle perturbazioni nevose. Sarebbe fantastico per Roma, Napoli, Salerno ecc.. non immagino cosa succederebbe in inverno al versante nord del Vesuvio se non ci fossero gli Appennini a schermarlo dai venti da nord-est


    niente adriatic effect snow
    In realtà l'Appennino ad est di Napoli, contrariamente a quel che si crede,è piuttosto basso(completamente diversa la situazione per Roma, che ad est ha il Gran Sasso e non i monti irpini) e quindi non scherma affatto...
    Basti vedere l'intensità del grecale a Caserta(a Napoli un poco meno ma dipende dall'isola di calore e cm resta notevole nei quartieri collinari).
    Incide invece molto sulla nevosità,che è discorso diverso da quello prettamente termico.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  10. #30
    Bava di vento
    Data Registrazione
    26/05/19
    Località
    Fregona
    Messaggi
    169
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Come sarebbe il clima italiano se...

    Citazione Originariamente Scritto da Carnby Visualizza Messaggio
    E se non ci fossero le Alpi?
    C'è proprio un articolo sulla rivista Focus a riguardo, mi riferisco al numero 320, di giugno 2019. Se vuoi ti dico cosa scrivono

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •