Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Brezza tesa L'avatar di Luca80
    Data Registrazione
    18/10/08
    Località
    Covo (BG)
    Età
    40
    Messaggi
    594
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Ingresso di aria fresca a livello della 500Hpa

    Nelle situazioni in cui a livello della 500Hpa non c’e’ un evidente calo termico quali sono gli elementi che vi permettono di capire che si sta registrando un ingresso di aria più fresca e instabile?
    La meteorologia e' materia scientifica se rappresentata attraverso i modelli matematici;
    e' arte quando i suoi fenomeni atmosferici sono catturati da una macchina fotografica.

    Sotto la neve pane,
    sotto la pioggia fame!

  2. #2
    Burrasca forte L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    8,973
    Menzionato
    432 Post(s)

    Predefinito Re: Ingresso di aria fresca a livello della 500Hpa

    Citazione Originariamente Scritto da Luca80 Visualizza Messaggio
    Nelle situazioni in cui a livello della 500Hpa non c’e’ un evidente calo termico quali sono gli elementi che vi permettono di capire che si sta registrando un ingresso di aria più fresca e instabile?
    L'osservazione delle isoterme a 850 hPa.

    Se nessuno di questi due indicatori mostra un calo delle temperature, è quasi impossibile che si registri un calo termico al suolo, salvo la possibilità (rara, ma plausibile) di un'infiltrazione fresca a quote ancor più basse, evidenziabili nel qual caso visualizzando una (meno usata e più difficile da trovare) mappa a 925 hPa delle temperature.

    Un esempio che mi viene in mente è il 4 Dicembre 2019: a 850 hPa e 500 hPa nessun calo termico in atto, ma al suolo in tutta la penisola si fecero massime basse e la giornata passò fresca.


    Sull'instabilità, credo che senza un calo dei gpt a 500 hPa sia pressocchè impossibile un peggioramento. L'aria sarebbe per definizione stabile, e d'altronde le nubi che apportano precipitazioni si formano a quote anche ben superiori a 5000 m. Se non troviamoi dunque a 500 hPa dell'instabilità, non possono generarsi.

  3. #3
    Vento moderato
    Data Registrazione
    08/11/19
    Località
    Arbus (SU) 370 m/ Torino
    Età
    22
    Messaggi
    1,055
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: Ingresso di aria fresca a livello della 500Hpa

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    L'osservazione delle isoterme a 850 hPa.

    Se nessuno di questi due indicatori mostra un calo delle temperature, è quasi impossibile che si registri un calo termico al suolo, salvo la possibilità (rara, ma plausibile) di un'infiltrazione fresca a quote ancor più basse, evidenziabili nel qual caso visualizzando una (meno usata e più difficile da trovare) mappa a 925 hPa delle temperature.

    Un esempio che mi viene in mente è il 4 Dicembre 2019: a 850 hPa e 500 hPa nessun calo termico in atto, ma al suolo in tutta la penisola si fecero massime basse e la giornata passò fresca.


    Sull'instabilità, credo che senza un calo dei gpt a 500 hPa sia pressocchè impossibile un peggioramento. L'aria sarebbe per definizione stabile, e d'altronde le nubi che apportano precipitazioni si formano a quote anche ben superiori a 5000 m. Se non troviamoi dunque a 500 hPa dell'instabilità, non possono generarsi.

    Oppure qui nella prima decade di luglio, 22/23 gradi con la +4 a 500 hpa e la +20 a 850 a volte capita anche perchè il calo al suolo sembra avvenire prima che in quota anche se ci si aspetterebbe il contrario. In inverno è però sicuramente più facile avere il classico sfasamento tra temperature al suolo e in quota, soprattutto in aree come la pianura padana dove lo strato inversionale può persistere tutto il giorno in determinate condizioni: ma a quel punto il calo al suolo sarebbe dovuto all'inversione appunto e non a un'infiltrazione fresca, per definizione

  4. #4
    Burrasca forte L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    8,973
    Menzionato
    432 Post(s)

    Predefinito Re: Ingresso di aria fresca a livello della 500Hpa

    Citazione Originariamente Scritto da ale97 Visualizza Messaggio
    Oppure qui nella prima decade di luglio, 22/23 gradi con la +4 a 500 hpa e la +20 a 850 a volte capita anche perchè il calo al suolo sembra avvenire prima che in quota anche se ci si aspetterebbe il contrario. In inverno è però sicuramente più facile, soprattutto in aree come la pianura padana dove lo strato inversionale può persistere tutto il giorno in determinate condizioni: ma a quel punto il calo al suolo sarebbe dovuto all'inversione appunto e non a un'infiltrazione fresca, per definizione
    +4?
    Forse intenderai -4

  5. #5
    Vento moderato
    Data Registrazione
    08/11/19
    Località
    Arbus (SU) 370 m/ Torino
    Età
    22
    Messaggi
    1,055
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: Ingresso di aria fresca a livello della 500Hpa

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    +4?
    Forse intenderai -4
    ...si

    PS: Rivendendo i radiosondaggi quella volta fu un po' diverso in realtà: nei giorni precedenti anche in quota le temperature erano più basse, anche fino alla +15.Quindi è stata un'infiltrazione di aria calda non arrivata al suolo, e non un'infiltrazione di aria fredda che ha raggiunto solo il suolo e non gli strati più alti. Insomma, un po' il contrario anche se il principio è lo stesso.
    Ultima modifica di ale97; 19/08/2020 alle 14:45

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •