Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 345
Risultati da 41 a 45 di 45
  1. #41
    Burrasca L'avatar di Viva la fioca
    Data Registrazione
    09/07/10
    Località
    fraz. Vaccheria di Guarene 154 s.l.m.
    Età
    30
    Messaggi
    5,592
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: La città con il clima più continentale d'Italia

    Citazione Originariamente Scritto da frankie986 Visualizza Messaggio
    In estate sicuramente, ma in inverno credo che si crei la situazione opposta con umidità a palla rispetto le pedemontane, correggetemi se sbaglio.
    Si si certo, il favonio arriva debole o non arriva proprio e gli episodi di nebbia sono molto più frequenti che ad alba o asti

    Inviato dal mio MAR-LX1B utilizzando Tapatalk

  2. #42
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    33
    Messaggi
    25,468
    Menzionato
    117 Post(s)

    Predefinito Re: La città con il clima più continentale d'Italia

    Qui alcuni luoghi del Piemonte dalla spiccata continentalità (dati Arpa Piemonte): freddi in inverno - soprattutto gennaio - e roventi d'estate.

    Villanova Solaro, pianura saluzzese

    -villanova.jpg

    Front, pianura canavesana

    -front.jpg

    Roero

    -govone.jpg

    Astigiano

    -san-damiano.jpg

    -castellalfero.jpg

    Da segnalare i record di temperatura massima e minima di Villanova Solaro (è l'unica che ho sottomano), dal 2000 in avanti: record di massima di +39,7° e record di minima di -23,8° ..
    Lou soulei nais per tuchi

  3. #43
    Burrasca L'avatar di Viva la fioca
    Data Registrazione
    09/07/10
    Località
    fraz. Vaccheria di Guarene 154 s.l.m.
    Età
    30
    Messaggi
    5,592
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: La città con il clima più continentale d'Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Qui alcuni luoghi del Piemonte dalla spiccata continentalità (dati Arpa Piemonte): freddi in inverno - soprattutto gennaio - e roventi d'estate.

    Villanova Solaro, pianura saluzzese

    -villanova.jpg

    Front, pianura canavesana

    -front.jpg

    Roero

    -govone.jpg

    Astigiano

    -san-damiano.jpg

    -castellalfero.jpg

    Da segnalare i record di temperatura massima e minima di Villanova Solaro (è l'unica che ho sottomano), dal 2000 in avanti: record di massima di +39,7° e record di minima di -23,8° ..
    Castell alfero batte tutti. Conosco la zona e quei fondi valle sono allucinanti come minime tutto l'anno

    Inviato dal mio MAR-LX1B utilizzando Tapatalk

  4. #44
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    33
    Messaggi
    25,468
    Menzionato
    117 Post(s)

    Predefinito Re: La città con il clima più continentale d'Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Viva la fioca Visualizza Messaggio
    Castell alfero batte tutti. Conosco la zona e quei fondi valle sono allucinanti come minime tutto l'anno

    Inviato dal mio MAR-LX1B utilizzando Tapatalk
    Devo tirare fuori i record, ma forse da qualche parte li ho...
    Lou soulei nais per tuchi

  5. #45
    Vento forte
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    3,319
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: La città con il clima più continentale d'Italia

    Citazione Originariamente Scritto da frankie986 Visualizza Messaggio
    In estate sicuramente, ma in inverno credo che si crei la situazione opposta con umidità a palla rispetto le pedemontane, correggetemi se sbaglio.
    In realtà no, se il parametro medio è l'u.r. la zona pre-appenninica tra Bormida e Trebbia (di fatto è un continuum che dalla parte SW della provincia di Alessandria si estende fino a includere anche la parte occidentale e meridionale dell'Oltrepo pavese) è meno umida delle pianure più a Nord, è più piovosa, più nevosa, ma meno umida. In tutta l'area compresa tra Novi, Ovada e Acqui le giornate con nebbie persistenti nei mesi invernali sono piuttosto rare e lo erano anche negli anni '60 e '70, quando la Val Padana occidentale era ben più nebbiosa di quanto non sia oggi, spesso di giorno il confine della nebbia passava lungo una linea che univa Strevi, Silvano d'Orba e Pozzolo Formigaro, per poi aggirare da Nord le colline del Tortonese e ritornare fitta allo sbocco in pianura della Val Curone.
    Ultima modifica di galinsog@; 21/09/2021 alle 17:43

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •