Pagina 599 di 599 PrimaPrima ... 99499549589597598599
Risultati da 5,981 a 5,988 di 5988
  1. #5981
    Vento fresco
    Data Registrazione
    16/11/05
    Località
    Quinto Vicentino (VI
    Età
    46
    Messaggi
    2,522
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    Citazione Originariamente Scritto da Damon Hill Visualizza Messaggio
    Per Daverose: ... nella parte bassa, proprio per il maggior volume di detriti che ricopre il ghiaccio, non è facile capire il limite, però mi sembra ti sei spinto troppo a dx nella foto, oltre la morena... boh secondo me non arriva fino là... però sono stati fatti diversi test con georadar negli anni, magari qualcuno può ripostare le elaborazioni di allora.
    esattamente, solo con accurata scansione al georadar si può trovare risposta a tali domande; di certo mi sono spinto "in là" poiché nel novero della valutazione ho trovato sempre buona omogeneità nella distribuzione del detrito (non ho trovato interruzioni di continuità tali da farmi pensare al termine della presenza di ghiaccio sepolto dai detriti)
    siamo quassù, soli, immersi in un “nulla” che per noi invece è “tutto” (R.Maruzzo .... la frase in realtà è di Rita!)

    E poi ovvio: tutte le creste portano al Weisshorn

  2. #5982
    Vento moderato L'avatar di giampt
    Data Registrazione
    07/02/07
    Località
    Napoli
    Età
    47
    Messaggi
    1,010
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    Bel lavoro. La differenza ora si vede bene��

  3. #5983
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    09/08/12
    Località
    Brescia
    Età
    35
    Messaggi
    733
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    Aggiungo un'altra elaborazione, molto interessante, che mette a confronto il 2019 con il 2007!

    La foto 2007 presa in esame è questa (23/9/2007):
    Ghiacciaio del Calderone in agonia-2007-9-23.png

    La foto 2019 presa in esame è questa (23/9/2019):
    Ghiacciaio del Calderone in agonia-2019-9-23.jpg

    Quindi abbiamo due foto entrambe del 23 settembre ma a differenza di 12 anni!
    Visto che anche allora il ghiaccio affiorava nel settore superiore nella zona sotto la vetta, la mia intenzione è andare a vedere come è diminuito in 12 anni lo spessore.
    Ovviamente la foto 2007 è meno definita, e l'angolazione è differente, perciò ho segnato qualche riferimento tra le rocce.
    Ecco la comparazione del ghiaccio affiorante:

    Ghiacciaio del Calderone in agonia-2007-2019.jpg

    Ebbene, cosa ne salta fuori? A me pare proprio che la situazione, a livello di limite del ghiaccio sulla roccia, sia pressoché identica! Quindi non c'è stato alcun calo dello spessore in questi 12 anni! (o quanto meno non visibile)
    Ciò vuol dire che, avendo visto nella scorsa elaborazione di confronto tra il 2017 e 2019, che è stato perso almeno 1 metro in 2 anni, di conseguenza tra il 2007 e il 2017 lì si era creato 1 metro di nuovo ghiaccio in più. Era cresciuto lo spessore!
    Anzi, vedendo i disastri del triennio 2015-2016-2017, è probabile che si fosse creato ancora più ghiaccio nelle annate precedenti, soprattutto grazie alle annate positive 2008-2009-2010 e 2013-2014 (quest'ultima so di averla definita negativa complessivamente per il ghiacciaio intero, perché si scoprì molto firn 2013, ma sotto la vetta c'era ancora neve di annata che ha contribuito alla crescita in quel punto.
    Quindi, si può dire che dopo il pessimo quadriennio 2015-2016-2017-2019 siamo tornati ai livelli di ghiaccio del 2007.

    Negli ultimi 12 anni il settore superiore, nella zona sotto la vetta, è risultata quindi un'area stazionaria, se non potenzialmente in crescita in annate medio buone, anche con un 2012 di mezzo. Certo è che purtroppo dopo 4 anni pessimi sugli ultimi 5, anche lì c'è stato un calo. Però le potenzialità ci sono! D'altronde è il punto quasi più alto del ghiacciaio, sui 2830m, subito sotto la vetta più alta dell'Appennino, e protetto dall'ombra di quest'ultima molto più di tante altre aree del Calderone.

  4. #5984
    Bava di vento L'avatar di Sibillo
    Data Registrazione
    04/04/19
    Località
    Sarnano (MC) 575 m.s.l.m
    Messaggi
    123
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    non bastava un'estate rovente anche in autunno tanta sofferenza per il Calderone

  5. #5985
    Brezza tesa L'avatar di GiagiKarl
    Data Registrazione
    04/02/19
    Località
    Gualdo Tadino (PG)
    Età
    15
    Messaggi
    923
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    Citazione Originariamente Scritto da Damon Hill Visualizza Messaggio
    Aggiungo un'altra elaborazione, molto interessante, che mette a confronto il 2019 con il 2007!

    La foto 2007 presa in esame è questa (23/9/2007):


    La foto 2019 presa in esame è questa (23/9/2019):


    Quindi abbiamo due foto entrambe del 23 settembre ma a differenza di 12 anni!
    Visto che anche allora il ghiaccio affiorava nel settore superiore nella zona sotto la vetta, la mia intenzione è andare a vedere come è diminuito in 12 anni lo spessore.
    Ovviamente la foto 2007 è meno definita, e l'angolazione è differente, perciò ho segnato qualche riferimento tra le rocce.
    Ecco la comparazione del ghiaccio affiorante:



    Ebbene, cosa ne salta fuori? A me pare proprio che la situazione, a livello di limite del ghiaccio sulla roccia, sia pressoché identica! Quindi non c'è stato alcun calo dello spessore in questi 12 anni! (o quanto meno non visibile)
    Ciò vuol dire che, avendo visto nella scorsa elaborazione di confronto tra il 2017 e 2019, che è stato perso almeno 1 metro in 2 anni, di conseguenza tra il 2007 e il 2017 lì si era creato 1 metro di nuovo ghiaccio in più. Era cresciuto lo spessore!
    Anzi, vedendo i disastri del triennio 2015-2016-2017, è probabile che si fosse creato ancora più ghiaccio nelle annate precedenti, soprattutto grazie alle annate positive 2008-2009-2010 e 2013-2014 (quest'ultima so di averla definita negativa complessivamente per il ghiacciaio intero, perché si scoprì molto firn 2013, ma sotto la vetta c'era ancora neve di annata che ha contribuito alla crescita in quel punto.
    Quindi, si può dire che dopo il pessimo quadriennio 2015-2016-2017-2019 siamo tornati ai livelli di ghiaccio del 2007.

    Negli ultimi 12 anni il settore superiore, nella zona sotto la vetta, è risultata quindi un'area stazionaria, se non potenzialmente in crescita in annate medio buone, anche con un 2012 di mezzo. Certo è che purtroppo dopo 4 anni pessimi sugli ultimi 5, anche lì c'è stato un calo. Però le potenzialità ci sono! D'altronde è il punto quasi più alto del ghiacciaio, sui 2830m, subito sotto la vetta più alta dell'Appennino, e protetto dall'ombra di quest'ultima molto più di tante altre aree del Calderone.
    Tanti complimenti per questa ricerca
    Pensavo che si vedesse la solita foto con 3-4 m in meno, invece negli ultimi 12 anni, tra alti e bassi, il Calderone è rimasto stabile.
    Non ci avrei scommesso un euro.
    2012: 31 Gennaio - 15 Febbraio (120 cm) T. minima: -10,9°C
    2017: 5 - 19 Gennaio (40 cm)T. minima: -10,7°C
    2018: 24 - 28 Febbraio (30 cm) T. minima: -11,2°C



  6. #5986
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    08/09/15
    Località
    Vasto ch
    Età
    41
    Messaggi
    528
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    A confronto 2015 e 2012:
    Ghiacciaio del Calderone in agonia-calderone-perate-alta-19-sett-2015.jpgGhiacciaio del Calderone in agonia-dsc09166.jpg
    Notare la differenza..

  7. #5987
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    24/08/13
    Località
    Senigallia
    Età
    38
    Messaggi
    351
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    Molto interessanti questi confronti... significa che nonostante un trend pessimo, ci sono ancora delle microaree glaciogeneriche (si può dire? )
    Intanto continua la totale assenza delle classiche precipitazioni autunnali che, stante il calendario, avrebbero potuto cominciare ad essere nevose al Calderone.
    Ho paura che come lo scorso hanno la neve arriverà direttamente in forma di polvere spazzata dal vento...

  8. #5988
    Brezza tesa L'avatar di GiagiKarl
    Data Registrazione
    04/02/19
    Località
    Gualdo Tadino (PG)
    Età
    15
    Messaggi
    923
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    Citazione Originariamente Scritto da giancasherpa Visualizza Messaggio
    Molto interessanti questi confronti... significa che nonostante un trend pessimo, ci sono ancora delle microaree glaciogeneriche (si può dire? )
    Intanto continua la totale assenza delle classiche precipitazioni autunnali che, stante il calendario, avrebbero potuto cominciare ad essere nevose al Calderone.
    Ho paura che come lo scorso hanno la neve arriverà direttamente in forma di polvere spazzata dal vento...
    Purtroppo fino almeno al 23 non c'è traccia di pioggia, solo di un caldo e costante scirocco che impedirà anche il rigelo in Conca.
    Perfetto insomma
    2012: 31 Gennaio - 15 Febbraio (120 cm) T. minima: -10,9°C
    2017: 5 - 19 Gennaio (40 cm)T. minima: -10,7°C
    2018: 24 - 28 Febbraio (30 cm) T. minima: -11,2°C



Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •