Pagina 639 di 644 PrimaPrima ... 139539589629637638639640641 ... UltimaUltima
Risultati da 6,381 a 6,390 di 6433
  1. #6381
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    09/06/17
    Località
    Castelli Romani
    Messaggi
    874
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    Si, il vento è uno dei fattori che incide di più sull'innevamento montano e spesso è ... "questo sconosciuto". Andrebbe approfondito molto di più il fenomeno eolico sulla climatologia locale e glaciale in particolare. Estrapolando potremmo affermare che dipendiamo dal vento molto più di quel che immaginiamo e ciò vale ancor più per i delicati equilibri montani.

  2. #6382
    Vento moderato L'avatar di giampt
    Data Registrazione
    07/02/07
    Località
    Napoli
    Età
    48
    Messaggi
    1,037
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    Citazione Originariamente Scritto da Fabio68 Visualizza Messaggio
    a occhio, la parte alta quest'anno sembra leggermente peggio, mentre la parte bassa sembra al contrario leggermente meglio
    A me sembra un disastro...dopo un.giugno non eccessivo siamo a questi livelli. Secondo me il 2020 resta candidato ad entrare nei peggiori 3 di sempre. Se poi l'estate sarà clemente allora qlcs si salva

  3. #6383
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    09/08/12
    Località
    Brescia
    Età
    36
    Messaggi
    869
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    Citazione Originariamente Scritto da giampt Visualizza Messaggio
    A me sembra un disastro...dopo un.giugno non eccessivo siamo a questi livelli. Secondo me il 2020 resta candidato ad entrare nei peggiori 3 di sempre. Se poi l'estate sarà clemente allora qlcs si salva
    Certo che è un disastro, nessuno ha detto il contrario. E proprio grazie alle nevicate tardive di fine maggio e inizio giugno e un giugno complessivamente non eccessivo, oggi siamo ai livelli dei 2-3 anni peggiori, altrimenti saremmo stati l'anno peggiore.

  4. #6384
    Vento fresco
    Data Registrazione
    17/12/06
    Località
    Lanciano (CH)
    Età
    49
    Messaggi
    2,472
    Menzionato
    77 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    30giugno
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Ghiacciaio del Calderone in agonia-fb_img_1593707200930.jpg   Ghiacciaio del Calderone in agonia-img-20200702-wa0023.jpg   Ghiacciaio del Calderone in agonia-img-20200702-wa0025.jpg  

  5. #6385
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    09/08/12
    Località
    Brescia
    Età
    36
    Messaggi
    869
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    Dalle nuove foto di Cristiano emerge che il quadro, in realtà, non è un pochino meglio del 2007 (almeno per la parte bassa), ma è molto, molto peggio.
    Spesso infatti la superficie innevata inganna; quel che conta sono gli spessori.
    E gli spessori di quest'anno sono i peggiori di sempre.
    Allego confronto 2007 e 2020:
    Ghiacciaio del Calderone in agonia-720.jpg

    La parte alta è effettivamente messa malissimo, spessori ridicoli, mancano almeno 3-4 metri di neve sotto le pareti, ma in generale qualche metro su tutta la sezione (rispetto al 2007, non rispetto alla media! Rispetto alla media ne mancheranno anche 5 o 6...)
    La parte bassa presenta anch'essa spessori veramente ridotti, e la differenza sotto la parete dell'anticima nord evidenzia almeno 2-3 m di spessore in meno (rispetto al 2007, rispetto alla media saranno sui 5 in meno). Può sembrare di più, ma lì il manto nevoso è abbastanza inclinato e io intendo lo spessore, verticale al piano sottostante.

    Quindi purtroppo, non c'è stato alcun recupero, o quantomeno non abbastanza a riavvicinare la pessima partenza alla pur pessima situazione del 2007. Quindi questo rimane (se non ci sono dati peggiori tipo 2001 o 2002 non ricordo) il peggior innevamento di fine giugno sul Calderone. Credo che intorno al 20-25 luglio saremo già senza neve, come a fine agosto degli ultimi pessimi anni...
    Anche quest'anno scioglieremo un bel po' di ghiaccio fossile, molto di più del 2003, 2007, 2012, 2015, 2017, 2018, 2019...

  6. #6386
    Brezza tesa L'avatar di GiagiKarlo
    Data Registrazione
    31/12/19
    Località
    Gualdo Tadino (PG)
    Età
    16
    Messaggi
    937
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    Citazione Originariamente Scritto da Damon Hill Visualizza Messaggio
    Dalle nuove foto di Cristiano emerge che il quadro, in realtà, non è un pochino meglio del 2007 (almeno per la parte bassa), ma è molto, molto peggio.
    Spesso infatti la superficie innevata inganna; quel che conta sono gli spessori.
    E gli spessori di quest'anno sono i peggiori di sempre.
    Allego confronto 2007 e 2020:


    La parte alta è effettivamente messa malissimo, spessori ridicoli, mancano almeno 3-4 metri di neve sotto le pareti, ma in generale qualche metro su tutta la sezione (rispetto al 2007, non rispetto alla media! Rispetto alla media ne mancheranno anche 5 o 6...)
    La parte bassa presenta anch'essa spessori veramente ridotti, e la differenza sotto la parete dell'anticima nord evidenzia almeno 2-3 m di spessore in meno (rispetto al 2007, rispetto alla media saranno sui 5 in meno). Può sembrare di più, ma lì il manto nevoso è abbastanza inclinato e io intendo lo spessore, verticale al piano sottostante.

    Quindi purtroppo, non c'è stato alcun recupero, o quantomeno non abbastanza a riavvicinare la pessima partenza alla pur pessima situazione del 2007. Quindi questo rimane (se non ci sono dati peggiori tipo 2001 o 2002 non ricordo) il peggior innevamento di fine giugno sul Calderone. Credo che intorno al 20-25 luglio saremo già senza neve, come a fine agosto degli ultimi pessimi anni...
    Anche quest'anno scioglieremo un bel po' di ghiaccio fossile, molto di più del 2003, 2007, 2012, 2015, 2017, 2018, 2019...
    Potrebbe essere, invece, che non sia la neve poco spessa, ma tutto il ghiaccio sciolto in questi 13 anni?
    Perché, nonostante l'annata pessima, mi sembra davvero strano avere meno neve del 2007. Secondo me è il ghiaccio fossile che si è sciolto e che sta "abbassando" la Conca.
    Avatar: temporale in arrivo, 11 giugno 2020

  7. #6387
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    09/06/17
    Località
    Castelli Romani
    Messaggi
    874
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    Le due foto sono scattate da distanze leggermente diverse. E' ardito affermare che ci siano tot. metri di firn di differenza.......
    mi sembrano molto simili sinceramente. Anzi, forse sotto anche meglio. Più probabile ipotizzare una differenza, se proprio vogliamo trovarla, nel permafrost disciolto negli ultimi 13 anni.....concordo. Ma in generale, non mi sembra così nitido neanche questo collasso in 13 anni......

  8. #6388
    Calma di vento L'avatar di Neve d'Abruzzo
    Data Registrazione
    21/07/14
    Località
    Montesilvano (PE)
    Messaggi
    45
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    Ma sei sicuro sia il 2007 quell'anno? A me sembra più un 2016-2017...ma potrei sbagliarmi

  9. #6389
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    09/06/17
    Località
    Castelli Romani
    Messaggi
    874
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    Ghiacciaio del Calderone in agonia-720-rivista.jpg

    Le differenze nette di lunghezza tra le rette gialle a , b, c e d e le corrispondenti a', b', c' e d' , dimostrano che le due foto sono scattate da distanze molto diverse (quella del 2007 molto più "da vicino" che non quella del 2020 in cui lo scatto è avvenuto da una distanza molto maggiore).

    Nei punti 1, 2, 3 e 4, rispetto agli analoghi 1', 2', 3' e 4', si nota un innevamento di superficie maggiore nel 2020 che nel 2007. Insomma, si può arrivare a conclusioni variegate......dipende se misuri sotto le rocce o in altre zone. Con questi metodi poco empirici e poco oggettivi, si tende ad essere influenzati più dalle proprie convinzioni che dall'oggettività delle osservazioni.

    Mettersi a fare i farmacisti con l'"occhiometro", sinceramente, mi sembra che lasci il tempo che trova.
    Molto meglio sarbebe iniziare studi seri con palline ablatometriche, sonde, nivometri d'alta quota ecc. che permettano finalmente di studiare i bilanci di massa come si fa in tutte le parti del mondo in cui si studiano i fenomeni glaciologici e nivologici in maniera scientifica e inoppugnabile.
    Sul Calderone, andiamo avanti con l'occhiometro ....... MA! (senza voler criticare nessuno in particolare ovviamente.....ognuno fa quel che può con ciò che ha). La critica è rivolta alle istituzioni poco sensibili al tema dei cambiamenti climatici che dovrebbero, forse, finanziare ricerca e studio come si deve. Anche alle nostre latitudini.

  10. #6390
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    09/08/12
    Località
    Brescia
    Età
    36
    Messaggi
    869
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ghiacciaio del Calderone in agonia

    Citazione Originariamente Scritto da Ghiacciovi Visualizza Messaggio
    Ghiacciaio del Calderone in agonia-720-rivista.jpg

    Le differenze nette di lunghezza tra le rette gialle a , b, c e d e le corrispondenti a', b', c' e d' , dimostrano che le due foto sono scattate da distanze molto diverse (quella del 2007 molto più "da vicino" che non quella del 2020 in cui lo scatto è avvenuto da una distanza molto maggiore).

    Nei punti 1, 2, 3 e 4, rispetto agli analoghi 1', 2', 3' e 4', si nota un innevamento di superficie maggiore nel 2020 che nel 2007. Insomma, si può arrivare a conclusioni variegate......dipende se misuri sotto le rocce o in altre zone. Con questi metodi poco empirici e poco oggettivi, si tende ad essere influenzati più dalle proprie convinzioni che dall'oggettività delle osservazioni.

    Mettersi a fare i farmacisti con l'"occhiometro", sinceramente, mi sembra che lasci il tempo che trova.
    Molto meglio sarbebe iniziare studi seri con palline ablatometriche, sonde, nivometri d'alta quota ecc. che permettano finalmente di studiare i bilanci di massa come si fa in tutte le parti del mondo in cui si studiano i fenomeni glaciologici e nivologici in maniera scientifica e inoppugnabile.
    Sul Calderone, andiamo avanti con l'occhiometro ....... MA! (senza voler criticare nessuno in particolare ovviamente.....ognuno fa quel che può con ciò che ha). La critica è rivolta alle istituzioni poco sensibili al tema dei cambiamenti climatici che dovrebbero, forse, finanziare ricerca e studio come si deve. Anche alle nostre latitudini.
    Ciao.
    certo, tutte le nostre osservazioni si basano ad occhio su foto e reportage di gente che per fortuna dopo una faticata (gratificante), condividono le loro esperienze e foto qui con noi. Esiste tuttavia anche una rilevazione più scientifica, che è pubblicata sulle pubblicazioni annuali glaciologiche dell’istituto glaciologico italiano.
    detto questo, e tornando a noi, è vero che le foto sono scattate da punti leggermente diversi, ed è vero che alcune zone al centro della conca (i punti 1,2,3,4 da te indicati) sono più coperti rispetto al 2007. Ma come dicevo la superficie coperta è una cosa, lo spessore (ben più importante) è un’altra. Lo spessore puoi valutarlo solo misurando sul posto o, come facciamo noi con l’occhiometro, contro le rocce e ai bordi.
    Il raffronto che ho fatto io infatti prende come confronto rocce fisse, al di là della diversa angolazione della foto. Ed è evidente che vi siano differenze di metri.
    Che poi questa differenza in parte (in parte) sia dovuta anche all’abbassamento del ghiaccio fossile sottostante ci sta, ma probabilmente questo spiega di più la diversa conformazione delle aree 2 e 3 ora coperte che non i bordi.
    io confermo la mia sensazione che la situazione purtroppo è la peggiore di sempre e che la maggior superficie attualmente innevata nel giro di pochi giorni cambierà completamente x via dei ridicoli spessori. E che entro fine mese non rimarrà quasi niente.

    ps: a onor di cronaca ho verificato che la foto del 2007 era del 19/6, quindi un po’ di differenza possono farla anche i 10 giorni di distanza. Ma sempre sotto stiamo.
    Ultima modifica di Damon Hill; 04/07/2020 alle 12:21

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •