Pagina 9 di 9 PrimaPrima ... 789
Risultati da 81 a 82 di 82
  1. #81
    Vento forte
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Genova - Padova
    Messaggi
    4,166
    Menzionato
    66 Post(s)

    Predefinito Re: l'infinito "orrore" delle stazioni AM/ENAV

    Ritiro su il thread per segnalare che ho ripreso ad "osservare" l'AM di Treviso-Istrana (e fin qui, direte voi). Stamattina alle h07:00, segnava +20°C con TUTTE le stazioni della zona tra +17°C e +18°C: sia le stazioni ARPAV sia le AM di Venezia e Verona. Sono ormai 3 anni che sovrastima e non di poco; per di più, con il tempo instabile che c'è, è praticamente impossibile che tutta la pianura dal Garda all'Adriatico sia su certe temperature, e localmente ci siano 2-3°C in più.

  2. #82
    Vento moderato L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    27
    Messaggi
    1,322
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: l'infinito "orrore" delle stazioni AM/ENAV

    Insomma, RIP Treviso Istrana definitivamente Peccato perché mi piaceva, vi riponevo qualche speranza a differenza invece della nata defunta Treviso Sant'Angelo.

    Noto inoltre dai dati Lineameteo che Parma AM negli anni post-2013 completi in archivio (2014-16, 2019) ha medie annue folli, spesso sopra i 15 gradi, e non capisco come sia possibile.
    Che non sia un mostro di fresco l'ho capito gradualmente, perché sulla rete MNW si vede spesso Parma arpa, attaccata all'aeroporto, con la temperatura ferma per ore su valori alti per brezza da ssw (suppongo dalla valle del Taro), ma superare puntualmente i 15 di annua è roba da collina ripida e ventilata, non esistono medie del genere in pianura.

    Sempre dallo stesso archivio, anche Piacenza AM mi sembra schizzata abbastanza, seppur meno di Parma. Medie annue sempre sopra i 14° e addirittura ben sopra i 16° nel 2019. Anche per questa zona ho capito negli anni che è ben lungi dalla frescura dei dati storici, in quanto S. Giorgio Piacentino arpa (attaccata a S. Damiano) aveva una irrilevante media annua sui 13° nel periodo 1991-05 (suppongo anche lì casinetti notturni di brezza valliva, dal Nure, uniti forse a una quota un pelo ostica per le inversioni più potenti), ma superare i 14°/14.5° quasi sempre è follia pura.

    Nemmeno le nostre stazioni Arpav installate sui più aspri cocuzzoli vitivinicoli ce la fanno con tale facilità.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •