Pagina 12 di 24 PrimaPrima ... 2101112131422 ... UltimaUltima
Risultati da 111 a 120 di 232
  1. #111
    Bava di vento L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Località
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Età
    24
    Messaggi
    209
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è il paese con inverni più freddi nel sud dell'Europa?

    Citazione Originariamente Scritto da paxo Visualizza Messaggio
    Cartina invece che nella sua ignoranza è stupenda perchè dimostra se ce n'era ancora bisogno di quanto i confini statali siano fuorvianti e fuori da ogni logica

  2. #112
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    778
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è il paese con inverni più freddi nel sud dell'Europa?

    Citazione Originariamente Scritto da Andreas94 Visualizza Messaggio
    Altrochè se non interessava, tanto che nella battaglia di Lissa noi veneti con gli austriaci abbiamo combattuto contro l'Italia
    Dalle mie parti è ancora famosissima questa frase (fortemente vista dagli "italianisti" tralaltro come anti-italiana): "Uomini di ferro su navi di legno hanno sconfitto uomini di legno su navi di ferro"
    Ah già, ma secondo te noi siamo filo-italiani e anti-asburgici

    Che poi non è vero nè l'una nè l'altra situazione, perchè i veneti hanno comunque una identità e storia propria millenaria
    Quella della Repubblica Veneta? Se fossi veneto coi veneziani non vorrei averci niente a che spartire, meno che mai se fossi friulano, trentino, bresciano o bergamasco, visto come l'oligarchia veneziana ha amministrato le zone di terraferma (in modo sostanzialmente predatorio).

  3. #113
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Vienna
    Messaggi
    2,797
    Menzionato
    54 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è il paese con inverni più freddi nel sud dell'Europa?

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@ Visualizza Messaggio
    Quella della Repubblica Veneta? Se fossi veneto coi veneziani non vorrei averci niente a che spartire, meno che mai se fossi friulano, trentino, bresciano o bergamasco, visto come l'oligarchia veneziana ha amministrato le zone di terraferma (in modo sostanzialmente predatorio).
    E' verissimo, ma è comunque difficile battere la disastrosa amministrazione asburgica per cui veneti e trentini erano poco più che subumani, come rumeni, ruteni, polacchi, galiziani e in generale chiunque non facesse culturalmente parte dell'area core dell'Impero.
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  4. #114
    Bava di vento L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Località
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Età
    24
    Messaggi
    209
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è il paese con inverni più freddi nel sud dell'Europa?

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@ Visualizza Messaggio
    Quella della Repubblica Veneta? Se fossi veneto coi veneziani non vorrei averci niente a che spartire, meno che mai se fossi friulano, trentino, bresciano o bergamasco, visto come l'oligarchia veneziana ha amministrato le zone di terraferma (in modo sostanzialmente predatorio).
    Lasciando perdere le tue divagazioni, sull'aggettivo predatorio penso che "veneziani" e "zone di entroterra" come le nomini te avrebbero a che ridire, ma verso un altro ente, statale, di cui attualmente facciamo parte, con sede principale in Roma

  5. #115
    Vento teso L'avatar di no surprises
    Data Registrazione
    09/12/10
    Località
    Altamura 474 m slm
    Età
    49
    Messaggi
    1,807
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è il paese con inverni più freddi nel sud dell'Europa?

    Citazione Originariamente Scritto da Andreas94 Visualizza Messaggio
    La penisola italica (e non italiana) comincia dall'Appenino tosco-emiliano e tosco-romagnolo indicativamente con una linea dalla foce del fiume Magra alla foce del Marecchia.

    A nord è tutta Europa continentale, a sud è peninsulare. E viene definita Europa del sud quella formata dalle 3 penisole, ovvero iberica, italica e balcanica.

    L'hai nominata tu la geografia eh
    E allora ho sbagliato a chiamarla penisola e intendevo comunque Italia, la nazione Italia.

    Il concetto è lo stesso, il Veneto e il nord Italia (lo dice la parola stessa ma da oggi lo chiamerò sud mitteleuropa) fanno parte del'Italia (e ripeto fino a prova contraria).
    "...if you try the best you can, the best you can is good enough". TY 2000

  6. #116
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    778
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è il paese con inverni più freddi nel sud dell'Europa?

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    E' verissimo, ma è comunque difficile battere la disastrosa amministrazione asburgica per cui veneti e trentini erano poco più che subumani, come rumeni, ruteni, polacchi e in generale chiunque non facesse culturalmente parte dell'area core dell'Impero.
    Però non capisco perché gli ungheresi (che pure erano visti un poco meglio) non abbiano dimenticato la "considerazione" di cui godevano ai tempi degli asburgo, mentre i lombardi, i veneti e i friulani se ne siano dimenticati in fretta... in merito a come le repubbliche marinare (Genova non era diversa, lo dimostra il caso corso) gestissero le loro "colonie" di terraferma credo che non vi sia stato peggior pratica di governo che univa feudalesimo, predazione di beni e risorse, pratica costante del divide et impera (tolgo un privilegio a Verona e ne do uno a Padova) e ricorso a guerricciole e faide locali...
    Ultima modifica di galinsog@; 05/08/2019 alle 14:23

  7. #117
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    07/01/12
    Località
    Lombar-Emil-Laz-Campa-Abruz-Sicil
    Messaggi
    975
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è il paese con inverni più freddi nel sud dell'Europa?

    Citazione Originariamente Scritto da Andreas94 Visualizza Messaggio
    Come ho più volte detto nei miei post precedenti, troppe sono le variabili per certe definizioni, e molti cascano come peri in concetti astratti tipo i confini statali (che restano tutt'ora fuorvianti e privi di ogni logica in moltissimi casi).

    Detto questo volevo specificare che nemmeno l'area padana e quella alpina sono omogenee, Veneto, Trentino, Südtirol, Friuli, Venezia Giulia e parte della Lombardia orientale hanno fortissime influenze austriache per quanto concerne la storia (mi riferisco in particolar modo al periodo del Lombardo-Veneto).
    Anche per questo siamo parte integrante del centro Europa e della cosidetta Mitteleuropa, con le dovute particolarità locali ovviamente come in tutta Europa.

    Sul lato linguistico, economico, sociale, culturale e altro si é detto che viene confermato quanto sopra, ovviamente tenendo sempre in mente che una definizione precisa é difficile da dare, e che certa gente non accetta la realtà dei fatti.

    Riguardo al tema principale del thread, é ovvio come detto che in linea generale gli inverni europei sono più freddi quanto più da SW si va verso NE.
    Ripeto, la pianura non è parte del centro Europa. Questa è solo una tua idea. C'è solo una parte del Friuli Venezia Giulia che storicamente ha molti legami culturali con l'Austria. Stop! La Pianura padana è Europa meridionale bagnata dal Mar Mediterraneo e separata da quella Europa a cui tu aspiri, legittimamente, da una gigantesca catena montuosa. Pur con climi diversi Sicilia e Veneto sono sud Europa,sono Italia, fanno parte della stessa cultura politica, della stessa identità nazionale pur con le dovute differenze che ci sono. Veneto e Austria o Veneto e Germania sono due mondi diversi

  8. #118
    Bava di vento L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Località
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Età
    24
    Messaggi
    209
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è il paese con inverni più freddi nel sud dell'Europa?

    Citazione Originariamente Scritto da ovestest Visualizza Messaggio
    Ripeto, la pianura non è parte del centro Europa. Questa è solo una tua idea. C'è solo una parte del Friuli Venezia Giulia che storicamente ha molti legami culturali con l'Austria. Stop! La Pianura padana è Europa meridionale bagnata dal Mar Mediterraneo e separata da quella Europa a cui tu aspiri, legittimamente, da una gigantesca catena montuosa. Pur con climi diversi Sicilia e Veneto sono sud Europa,sono Italia, fanno parte della stessa cultura politica, della stessa identità nazionale pur con le dovute differenze che ci sono. Veneto e Austria o Veneto e Germania sono due mondi diversi
    Errato, ma d'altronde non so quanto senso abbia discutere di tutte queste variabili, poi semplicemente quanto si è detto riguardo al fatto che una definizione unica non esiste.

    Comunque per puntualizzare, esiste anche la Valsugana, che è veneta in parte oltre a tutto il bellunese, e ti dimentichi ancora una volta dei cimbri

  9. #119
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,357
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è il paese con inverni più freddi nel sud dell'Europa?

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@ Visualizza Messaggio
    E infatti, come volevasi dimostrare, stante l'impossibilità di trovare un confine fisico tra Sud e Centro Europa (le Alpi sono una porzione minuscola della superficie continentale europea) si torna alla sua definizione storico-politica e anche quella in realtà ha fondamenti abbastanza labili. Mi fanno abbastanza sorridere le concezioni "vetero-leghiste", secondo le quali Lombardia e NE sarebbero Mittel-Europa, certo, ci sono evidenti influenze culturali mittel-europee a Trieste, che era il "buen retiro" della nobiltà e dell'alta borghesia austriaca, che ci veniva a svernare, ma Trieste è "mittel-europea" più o meno quanto Sanremo è "anglosassone" o "russa".

    Dall'altro lato è anche un po' assurdo pensare che l'Italia sia un paese culturalmente e linguisticamente ben definito quanto la Germania (che di fatto è stata in gran parte unificata dalla Riforma protestante, o per accettazione o per reazione ad essa) o la Francia e l'Austria (che sono nazioni dalla fine del XII secolo). L'Italia non ha nemmeno una unità linguisticamente così ben definita, che comunque è arrivata molto tardi, grazie alla Prima Guerra Mondiale (prima) alla TV di stato (poi), perfino la scolarizzazione obbligatoria aveva faticato a creare un'unità linguistica nazionale (cosa abbastanza ovvia visto che ancora negli anni '20 del XX secolo un italiano su tre non aveva mai messo piede in una scuola). Di fatto in Italia l'Unità è arrivata prima come processo politico, poi come processo di unificazione linguistico-culturale.

    La cosa meno sensata da un punto di vista "operativo" è cercare una radice linguistica nell'unità nazionale: le parlate regionali del Nord Italia e la lingua siciliana o quella napoletana non c'è molta più affinità di quella che c'è tra siciliano e provenzale o tra lombardo e catalano o tra napoletano e castigliano o tra portoghese e sardo... sono tutte lingue neolatine, con alcuni processi sintattici affini (es. perdita delle declinazioni, costruzione degli enunciati) e un lessico che risente della comune origine tardo-latina, ma ci sono anche grandi divergenze (processi sintattici, fonetici, ecc.) e come è ovvio, ci sono continuum e ci sono barriere (rappresentabili graficamente attraverso le isoglosse).
    Poi diventa anche una questione di "percezione": un francese, proprio perché ha un senso identitario molto più definito, difficilmente accetterà per sé la definizione di "Europeo meridionale", nemmeno se abita a Tolone o ad Aix en Provence. E probabilmente un parigino avrà qualche problema a definirsi centro-europeo, soprattutto se sotto quella definizione ci staranno anche i tedeschi.

    P.S. già che ci sono apro una discussione su quale sia il paese cattolico o quello di lingua araba con primavere più piovose...Immagine
    Con me sfondi una porta aperta, e spesso sottolineo quanto siamo distanti linguisticamente già solo perchè il salentino è più simile al siciliano che al barese che si parla ad appena 40 km da qui e di cui non capisco 'na mazza.

    Però culturalmente e storicamente tutti hanno da sempre avuto idea di Italia come quell'area posta a sud delle Alpi. Fin dal tempo di Augusto, passando per i Longobardi, i Bizantini, i medievali (Dante docet) fin ai risorgimentali.

    Che la definizione per il resto sia labile, come sottolineo, è un'altra storia.

  10. #120
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    778
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è il paese con inverni più freddi nel sud dell'Europa?

    Citazione Originariamente Scritto da Andreas94 Visualizza Messaggio
    Lasciando perdere le tue divagazioni, sull'aggettivo predatorio penso che "veneziani" e "zone di entroterra" come le nomini te avrebbero a che ridire, ma verso un altro ente, statale, di cui attualmente facciamo parte, con sede principale in Roma
    Io sono un federalista stra-convinto (anche se scettico sul federalismo con 20 staterelli) ma so anche che alla fine, proprio perché siamo in "Itaglia", tutti aspirerebbero ad avere la sede principale e il principale centro di potere nella propria sala da pranzo...

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •