Pagina 27 di 29 PrimaPrima ... 172526272829 UltimaUltima
Risultati da 261 a 270 di 281
  1. #261
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    885
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Citazione Originariamente Scritto da Dream Design Visualizza Messaggio
    diciamo che per avere un autunno veramente freddo su qualsiasivoglia media, Ottobre e Novembre dovrebbero risultare piuttosto freddi, considerando che Settembre non risulterà sicuramente da record per il caldo ma nemmeno in media.

    Vedremo, l'ultimo autunno decente in verità non è neanche cosi lontano (2017) ma negli ultimi dieci anni sta stagione è stata maledetta quasi quanto l'estate.
    Eh, infatti è una bella sfida. In ogni caso va considerato il periodo storico, non è detto che con quelle configurazioni faccia proprio così freddo, già un rientro nelle medie sarebbe un bel risultato...ad ogni modo aspettiamo e vediamo!

  2. #262
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    885
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Citazione Originariamente Scritto da damiano23 Visualizza Messaggio
    Autunno da Piccola Era Glaciale?? Mi ricordate molto una persona anzi la citerei subito.. @robertino

    Voglio vedere quanto saranno attendibili, vere o false queste previsioni autunnali del bimestre ottobre-novembre... questo mese già basta solo a rendere la stagione con un anomalia di circa 2 gradi a livello italiano rispetto alla media. Far crollare l'anomalia autunnale in negativo a livello nazionale in questo 2019 lo vedo quasi impossibile, a meno che i prossimi due mesi non chiudano a -1 o -2. Per avere un ottobre freddo e sotto media quel nucleo freddo nell'artico scandinavo a 200h dovrebbe scendere almeno verso il N Italia ma non devono esserci venti favonici allo stesso tempo a S delle Alpi una volta che si attiva la ventilazione settentrionale, magari vento da NE al NW senza riscaldamento adiabatico e da NW al NE senza fohn oppure, perché no, venti da S con richiamo di tramontana, sempre per mantenere le massime basse. Altrimenti solo escursione giornaliera, massime alte quasi nella norma e minime da inversione, senza considerare il Sud, che per il 70% dei casi resterebbe sopra-media. Ma poichè è già difficile che quella bassa pressione resti in Nord Europa per poi già subito sfilare a E verso la Russia, trovo difficile uno scambio meridiano con una traiettoria Norvegia-Italia ma più probabile uno sprofondamento di lp, fin su latitudini medio-basse, formatesi col cut-off del flusso atlantico. Indice NAO che per i primi 10 giorni di ottobre resterà - mi confermerebbe ciò... un'altra ipotesi sarebbe un rafforzamento della corrente a getto confinata in Gran Bretagna che si scontrerebbe con aria più fredda dell'artico e anticiclone africano ahimè possente a S, gpt tipicamente pre-estivi.
    Non possiamo affidarci nelle mani di GFS il quale fra due settimane vede giorno 4 l'ingresso di una lacuna barica al centro sud con azione da NE a SW.
    Ma nessuno ha parlato di autunno da PEG! Poi voglio ricordare che non sono io che decido se sarà un autunno freddo o caldo, il responso viene dai modelli che sono piuttosto complessi, dunque è difficile stilare prima un giudizio aprioristico in base a pochi indici. Dai pattern proposti da 2 dei 3 sistemi utilizzati sembrerebbero configurazioni alquanto fredde, poi è chiaro che il phoen potrebbe esserci per alcune regioni stanti le correnti settentrionali, così come eventuali sprofondamenti ecc..però il bello di questi modelli è che spesso sorprendono anche me nelle soluzioni.

  3. #263
    Burrasca forte L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    8,371
    Menzionato
    69 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Citazione Originariamente Scritto da damiano23 Visualizza Messaggio
    Autunno da Piccola Era Glaciale?? Mi ricordate molto una persona anzi la citerei subito.. @robertino

    Voglio vedere quanto saranno attendibili, vere o false queste previsioni autunnali del bimestre ottobre-novembre... questo mese già basta solo a rendere la stagione con un anomalia di circa 2 gradi a livello italiano rispetto alla media. Far crollare l'anomalia autunnale in negativo a livello nazionale in questo 2019 lo vedo quasi impossibile, a meno che i prossimi due mesi non chiudano a -1 o -2. Per avere un ottobre freddo e sotto media quel nucleo freddo nell'artico scandinavo a 200h dovrebbe scendere almeno verso il N Italia ma non devono esserci venti favonici allo stesso tempo a S delle Alpi una volta che si attiva la ventilazione settentrionale, magari vento da NE al NW senza riscaldamento adiabatico e da NW al NE senza fohn oppure, perché no, venti da S con richiamo di tramontana, sempre per mantenere le massime basse. Altrimenti solo escursione giornaliera, massime alte quasi nella norma e minime da inversione, senza considerare il Sud, che per il 70% dei casi resterebbe sopra-media. Ma poichè è già difficile che quella bassa pressione resti in Nord Europa per poi già subito sfilare a E verso la Russia, trovo difficile uno scambio meridiano con una traiettoria Norvegia-Italia ma più probabile uno sprofondamento di lp, fin su latitudini medio-basse, formatesi col cut-off del flusso atlantico. Indice NAO che per i primi 10 giorni di ottobre resterà - mi confermerebbe ciò... un'altra ipotesi sarebbe un rafforzamento della corrente a getto confinata in Gran Bretagna che si scontrerebbe con aria più fredda dell'artico e anticiclone africano ahimè possente a S, gpt tipicamente pre-estivi.
    Non possiamo affidarci nelle mani di GFS il quale fra due settimane vede giorno 4 l'ingresso di una lacuna barica al centro sud con azione da NE a SW.
    Ma te chi sei per scrivere simili cose?... Ma sai cosa fa Copernicus, sai che il suo metodo a) è sperimentale b) ha dato ottimi risultati negli ultimi 2 anni... Ed in ogni caso hai fatto un panegirico con ben poco senso parlando di nuclei artici a 200 h etc : ma che c'entra con una proiezione stagionale?? Parli di fhoen ed effetti locali ma cosa c'entrano?... Sei fuori tema... Inoltre Settembre a +2 a livello nazionale dove??
    Vabbe va, scusa Copernicus (Sergio il tuo nome, giusto?) ma a certe cose non riesco a non rispondere.

  4. #264
    Brezza tesa L'avatar di damiano23
    Data Registrazione
    25/02/19
    Località
    Catania (CT) 7 mt.
    Messaggi
    675
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Ma te chi sei per scrivere simili cose?... Ma sai cosa fa Copernicus, sai che il suo metodo a) è sperimentale b) ha dato ottimi risultati negli ultimi 2 anni... Ed in ogni caso hai fatto un panegirico con ben poco senso parlando di nuclei artici a 200 h etc : ma che c'entra con una proiezione stagionale?? Parli di fhoen ed effetti locali ma cosa c'entrano?... Sei fuori tema... Inoltre Settembre a +2 a livello nazionale dove??
    Vabbe va, scusa Copernicus (Sergio il tuo nome, giusto?) ma a certe cose non riesco a non rispondere.
    Ahh.. gli avvocati difensori. Cmq a me non interessa chi sostenga la tesi dell'autunno freddo, può dirlo anche Donald Trump, ma quel che importa è che veramente ci sia un reale cambiamento radicale, un trimestre caratterizzato da incursioni fredde, sbuffi artici e piogge, l'alternanza dell'hp con periodi di instabilità mi sembra ormai certa al 99%, quest'anno sarà probabilmente così. Poi se questi mesi chiudono a livello nazionale come maggio 2019 e Copernicus azzecca tutto quello che ha scritto lode a lui... mi sento scettico riguardo queste previsioni perché fino adesso non vedo delle possibili svolte, se non altrove.
    Ultima modifica di damiano23; 22/09/2019 alle 11:13

  5. #265
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    885
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Citazione Originariamente Scritto da damiano23 Visualizza Messaggio
    Ahh.. gli avvocati difensori. Cmq a me non interessa chi sostenga la tesi dell'autunno freddo, può dirlo anche Donald Trump, ma quel che importa è che veramente ci sia un reale cambiamento radicale, un trimestre caratterizzato da incursioni fredde, sbuffi artici e piogge, l'alternanza dell'hp con periodi di instabilità mi sembra ormai certa al 99%, quest'anno sarà probabilmente così. Poi se questi mesi chiudono a livello nazionale come maggio 2019 e Copernicus azzecca tutto quello che ha scritto lode a lui... mi sento scettico riguardo queste previsioni perché fino adesso non vedo delle possibili svolte, se non altrove.
    Se posso permettermi, non mi sembra di avere tutti questi avvocati difensori, anzi mi fa piacere che @Marcoan apprezzi il mio lavoro. Detto questo, non ti nascondo che i dubbi ce li ho anch'io, ma se la proiezione stila quel risultato, io quello devo mettere senza cambiare una virgola, altrimenti non sarebbe una previsione seria e oggettiva ma solo una serie di considerazioni personali, magari fondate. Che poi è quello che stai facendo tu...

    quindi insomma non nego che tu possa avere anche ragione vista la difficoltà negli ultimi tempi delle depressioni ad affondare e scavare minimi nel nostro mediterraneo. Vedremo, spero che i modelli copernicus ci sorprendano favorevolmente in quest'occasione...

  6. #266
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    4,580
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    È sempre bene distinguere i "desiderata", i sogni, gli auspici, da una previsione "sperimentale" (qualunque essa sia) scientifica. Lode a Copernicus64 e al suo contributo scientifico.
    #SAVETHEBEAR

  7. #267
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    25
    Messaggi
    855
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!


  8. #268
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    25
    Messaggi
    855
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!


  9. #269
    Vento teso
    Data Registrazione
    10/09/13
    Località
    Putignano
    Età
    45
    Messaggi
    1,960
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Citazione Originariamente Scritto da Copernicus64 Visualizza Messaggio
    Previsioni Autunno 2019

    Mi scuso per il ritardo nella previsione. I dati sono pienamente aggiornati per il mese di agosto, quindi malgrado la stagione già iniziata, anche settembre può essere considerato mese di “previsione”, quantomeno per verificare l’efficacia del sistema.



    Breve sintesi per l’interpretazione dei plot

    In ogni plot vengono descritte le anomalie di pressione (media di riferimento 1950-2000) a livello del suolo .
    Vengono utilizzati 3 sistemi, ognuno costituito dalla media di 2 varianti del modello. Modcmult, modc3 e eumodcmult. Il primo è un sistema di previsione emisferica (NH), il secondo è un sistema di previsione a livello europeo e il terzo, modc3, è una integrazione dei 2. ENSc6int infine
    (il plot in basso a destra) è la media dei 3 sistemi ed è il plot che maggiormente dovrebbe avvicinarsi all’andamento reale nel corso dell’intero mese o dell’intera stagione. In ogni caso, specie quando i segnali sono divergenti, ogni plot dei 3 sistemi va visto come un pattern circolatorio che nel corso del mese o della stagione ha elevate probabilità di realizzazione: per la previsione mensile è assai probabile uno sfasamento dei periodi di realizzazione del pattern che in genere va da 1 a 2 settimane (spesso i segnali risultano anticipati rispetto all’evoluzione reale).



    Settembre
    Mese caratterizzato da forte incertezza dati i segnali divergenti tra modcmult e eumodcmult. In particolare, mentre modcmult vede un pattern EUL alto, il modello europeo delinea la presenza di una salda struttura di alta su vicino atlantico e in parte GB. Nel primo caso, marginale influenza atlantica sull’Italia con temperature prossime alla norma o leggermente superiori, nell’altro, tempo a tratti fresco, per discesa di aria fredda o molto fredda dai quadranti settentrionali con possibilità di contrasti anche accesi per lo scontro di masse d’aria di origine molto diversa. Infine modc3 descrive la formazione di una prevalente area di bassa pressione poco a sud delle isole britanniche che determinerebbe tempo a tratti molto perturbato specie sul nordovest della nostra penisola con rischio di episodi alluvionali anche rilevanti.

    Allegato 511433



    Ottobre
    Mese complessivamente piuttosto freddo e a tratti molto freddo per la stagione. Rispetto a settembre, sembra più stabile la figura di un anticiclone sul nord Europa. Tuttavia modcmult abbozza solo una sua timida presenza sulla Gran Bretagna, con correnti fresche ma non molto fredde. Eumodcmult invece, descrive un pattern decisamente freddo con possibili episodi nevosi anche a quote relativamente basse, data la stagione, specie per il centro nord. Secondo Modc3 invece la posizione più ad ovest del fulcro di bassa pressione prevalente, favorirebbe un tempo in media meno freddo ma più piovoso e perturbato su gran parte d’Italia, con rischio di alluvioni specie per il centrosud. ENSc6int infine, abbozza un quadro marcatamente freddo e instabile per la nostra penisola.

    Allegato 511434



    Novembre
    Anche questo mese potrebbe rivelarsi alquanto freddo, specie se confrontato con l’andamento degli ultimi anni. Anche in questo caso, modcmult è il meno estremo, dato che la nostra penisola verrebbe influenzata marginalmente da correnti nord-occidentali fresche ma non fredde per la presenza di un pattern EUL con componente zonale. Decisamente più freddo secondo eumodcmult, per possibili discese di aria polare marittima e a tratti di estrazione artica. In questo caso, tempo più perturbato e nevoso per adriatiche e sud Italia. Pattern ancora più freddo per modc3, anche se i valori di anomalia contenuti non farebbero pensare a ondate di freddo troppo durature. ENS6cint, conferma la possibilità di un mese con valori termici piuttosto al di sotto della media rilevata in questi ultimi decenni.

    Allegato 511436




    Autunno
    Un autunno decisamente in controtendenza con un pattern piuttosto freddo per ENSc6int, anche se i valori di anomalia risulterebbero contenuti se consideriamo l’intera stagione. Ultima annotazione che riguarda il fatto che mentre modcmult è un modello più “rodato” gli altri 2 sono ancora in fase di valutazione per l’autunno, specie modc3. Quindi questo autunno sarà un buon banco di prova per questi nuovi modelli.


    Allegato 511437




    Un saluto e a presto per aggiornamenti e verifiche!
    Sai cosa ti dico? Mi convincono.
    Il primo motivo è la disposizione di questo embrionale ma comunque appena nato vortice polare.
    il secondo i segnali che i modelli deterministici stanno ripetutamente mandando con una massiccia presenza di scambi termici verticali sull’europa Orientale probabilmente dovuti ad una estate generalmente sotto tono da quelle parti.

    vediamo. Potresti andare abbastanza vicino alla realtà.


  10. #270
    Bava di vento
    Data Registrazione
    03/11/17
    Località
    Alpignano (To) 372mt
    Età
    49
    Messaggi
    126
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Citazione Originariamente Scritto da damiano23 Visualizza Messaggio
    Ahh.. gli avvocati difensori. Cmq a me non interessa chi sostenga la tesi dell'autunno freddo, può dirlo anche Donald Trump, ma quel che importa è che veramente ci sia un reale cambiamento radicale, un trimestre caratterizzato da incursioni fredde, sbuffi artici e piogge, l'alternanza dell'hp con periodi di instabilità mi sembra ormai certa al 99%, quest'anno sarà probabilmente così. Poi se questi mesi chiudono a livello nazionale come maggio 2019 e Copernicus azzecca tutto quello che ha scritto lode a lui... mi sento scettico riguardo queste previsioni perché fino adesso non vedo delle possibili svolte, se non altrove.
    Marcoan ti ha solo voluto dire che non sai nulla di copernicus, nulla del suo lavor e nulla di questo meraviglioso topic. Alle volte, quando si è giovani, bisognerebbe avere pazienza, capire e rispettare. Con stima e affetto ti saluto.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •