Pagina 4 di 6 PrimaPrima ... 23456 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 52
  1. #31
    Burrasca L'avatar di Cliff
    Data Registrazione
    15/06/02
    Località
    Poppi (AR)
    Età
    39
    Messaggi
    6,300
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Parliamo del clima mediterraneo

    Citazione Originariamente Scritto da Rws Visualizza Messaggio
    I risultati però portano a questi paradossi, e da qui il senso della mia battuta, è più mediterranea Oporto che Ancona!
    Non chiamatelo clima mediterraneo allora...
    Questo perché il luogo comune associa al clima mediterraneo l'estate calda, oppure l'inverno particolarmente piovoso (cose lette anche in questo stesso thread); invece la discriminante è la presenza di mesi estivi molto secchi, cosa che in Portogallo accade in quasi tutta la costa fino al confine spagnolo, mentre ad Ancona evidentemente no
    Versante est dell'alto Casentino - 550mslm - Arezzo - 43°46'30'' N - 11°44'35'' E
    Estremi dal 1/12/05: Minime: -13.4°C (20/12/09) +18.9°C (14/7/11)
    Massime: -3.1°C (17/12/10) +38.0°C (22/8/11) - DATI ONLINE

  2. #32
    Vento forte L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    4,993
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Parliamo del clima mediterraneo

    Citazione Originariamente Scritto da Marco.Iannucci Visualizza Messaggio
    Io ho capito il discorso. Ma a quel punto esuliamo anche dal contesto climatico e ti spiego il perchè:
    il clima è l'insieme di fattori fisici come T, UR, ventilazione, radiazione solare ecc...La vegetazione è il risultato del clima MA ANCHE di fattori non legati al clima, come la natura del terreno, la presenza di corsi d'acqua ecc..

    Questo fatto, che vegetazione non è uguale al clima perfettamente, fa si che non ci possiamo appellare ad essa completamente per definire il clima, in quanto dipendente da altri fattori aggiunti a quelli climatici.
    Se aggiungiamo poi l'introduzione antropica di specie straniere facciamo tombola: quante aree boschive abbiamo, specie lungo i binari ferroviari e le autostrade, a robinie, spini di giuda ecc...tutte piante nordamericane...eppure abbiamo un clima tutt'altro che simile a quello statunitense.

    per definire clima mediterraneo bisogna semplicemente mettersi d'accordo e definire degli intervalli di umidità, radiazione solare, pluviometria, temperatura. E visto che parliamo di un mare che da nome al clima relativo, io sceglierei come parametri quelli che rappresentano la maggiorparte delle coste mediterranee, con gli estremi che vanno fuori dal clima propriamente detto, che potrebbero essere appunto la costa libica da un lato, e il golfo di Trieste dall'altro. Il clima del medio adriatico sarebbe vicino al confine tra clima mediterraneo e quello dell'alto adriatico
    Siamo abbastanza d'accordo,resta il fatto che,la vegetazione "naturale" e/o potenziale è un ottimo indizio per "scovare" il clima mediterraneo classico,senza nemmeno consultare gli annali climatici.Poi certamente dire clima mediterraneo presuppone anche un intervallo di situazioni climatiche certe volte un pò diverse.Tuttavia,se prima,uno dei metodi per definire dal punto di vista geobotanico,il clima mediterraneo,era ad esempio la possibilità di coltivazione dell'ulivo,visto che l'ulivo è pianta coltivata e quindi un pò forzata in alcuni contesti(ne ho visti alcuni sull'appennino modenese),fuori dal proprio abitat più classico,io preferisco guardare la vegetazione prevalente.(ovvio dove questa esiste ancora).Se mi giro intorno e vedo boschi di solo leccio,mi trovo certamente in clima mediterraneo,se incomincio a vedere anche altre associazioni(meno termofile) significa che mi stò spostando verso un clima con accenni di transizione,se poi la lecceta diventa sempre più recessiva a favore delle caducifoglie,mi allontano sempre di più dal "lauretum" che è l'espressione tipica del clima mediterraneo.Questo discorso deve farsi su aree abbastanza vaste,non limitarsi alla collina di fronte a casa nostra(che potrebbe essere un caso particolare in senso caldo o freddo).Fatta la tara,alle modificazioni che apporta il tipo di substrato):il suolo calcareo è capace di esaltare anche di molto la "mediterraneità" della vegetazione),di solito la copertura vegetale è un buon indicatore del clima del luogo in cui facciamo la nostra osservazione.

    Io sono nato in un posto tirrenico (o meglio ligure),dove i piani altitudinali sono molto semplici e quasi da manuale:stretta fascia di sempreverdi a ridosso della costa con pinete a pino di aleppo,nei costoni più aridi e soleggiati,e lecci nei pendii freschi ma vicino al mare.Quindi salendo sul primo contrafforte costiero,già nel sottobosco di pini,vedi le prime roverelle nane che anticipano il clima successivo(che prevale oltre 400 m.).Entrando nelle valli,sui pendii a pochissimi km dal mare,i pini scompaiono subito,resistono i lecci,ma a quote davvero basse,mentre prendono il sopravvento le quercie,e poi i castagni anche a soli 100 metri di quota con esposizioni a nord (in concomitanza con il clima più piovoso e fresco).In questi casi possiamo parlare di clima temperato-mite ma non più mediterraneo ,scompaiono del tutto gli ulivi,(località che distano tra loro 5-7 km(dalla costa all'interno) in Liguria hanno climi davvero differenti in senso più fresco(seppure sempre abbastanza mite,finchè non si svalica il versante padano,quello davvero del tutto continentale anche sotto i 500 metri).

    In altra occasione(ora devo scappare al lavoro) posterò le mie impressioni adriatiche,del tutto differenti,visto che il mare è a nord-est ed i climi più "riparati" non stanno direttamente sulla costa ma appena all'interno,con le prime pendici di bassa quota esposte a sud(questo aspetto manda all'aria tutte le certezze dei manualetti di geobotanica,scritti osservando il clima tirrenico).

  3. #33
    Vento forte
    Data Registrazione
    08/10/11
    Località
    Firenze (FI)
    Età
    35
    Messaggi
    3,018
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Parliamo del clima mediterraneo

    Oltre a quello che ho scritto nel mio primo intervento, vorrei aggiungere che se i vari manuali riportano un certo tipo di classificazione e collocazione dei climi di tipo talvolta approssimativo, questo è anche dovuto ad ovvie necessità di sintesi. L'importante è comunque non complicare troppo le cose, altrimenti va a finire che seppure in maniera squisitamente ironica, si possa venire a considerare un luogo con caratteristiche mediterranee, solo perché vi si ha una possibilità di seguirne l'omonima dieta, intesa come regime alimentare e non nel senso più specifico.

  4. #34
    Bava di vento L'avatar di Meteo65
    Data Registrazione
    02/12/09
    Località
    Trani (Bari)
    Età
    54
    Messaggi
    203
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Parliamo del clima mediterraneo

    Io spesso, nella mia ignoranza in fatto di vegetazione (non mi sono mai addentrato nello specifico infatti), prendo ad esempio una pianta mediterranea per eccellenza: l'Ulivo.
    è la pianta mediterranea per eccellenza questa, e dove è presente ne denuncia il clima. L'ulivo è una pianta molto resistente , è vero, ma non sopporta l'eccessiva umidità dell'aria, sopporta bene invece la siccità estiva, ma non prolungati periodi di gelo invernale e di eccessive calure estive, e non attecchisce su suoli poco permeabili, ma predilige suoli calcarei.
    Questo in linea di massima, quindi il suo limite areale in Italia è ben definito: La PP è esclusa, ma lo è anche buona parte della riviera Adriatica ( non si spinge oltre le Marche infatti), mentre sulla costiera Tirrenica lo troviamo fino alla Liguria, e poi in Francia e Spagna costiere, ma non oltre e più a nord infatti.
    Secondo me l'ulivo è un ottimo termometro climatico, assieme ovviamente ad altre specie

  5. #35
    Vento forte L'avatar di Julio
    Data Registrazione
    05/02/08
    Località
    Bernalda (Matera) - 130 m.s.l.m.
    Messaggi
    4,189
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Parliamo del clima mediterraneo

    Se vogliamo di vero clima mediterraneo in ambito extraeuropeo, mi vengono in mente le coste mediterranee e relativi entroterra di Marocco, Algeria e Tunisia fino al confine libico, in più la regione di Bengasi nella stessa Libia e le coste settentrionali di Israele fino alla Turchia meridionale. Per quanto riguarda la California mi vengono in mente le valli interne centro-settentrionali (zona di Sacramento per intenderci), mentre lascerei perdere le coste, soprattutto quelle meridionali che sono secchissime ed in cui il mese più freddo ha una media di quasi 15°C (San Diego).

  6. #36
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,755
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Parliamo del clima mediterraneo

    Citazione Originariamente Scritto da Meteo65 Visualizza Messaggio
    Io spesso, nella mia ignoranza in fatto di vegetazione (non mi sono mai addentrato nello specifico infatti), prendo ad esempio una pianta mediterranea per eccellenza: l'Ulivo.
    è la pianta mediterranea per eccellenza questa, e dove è presente ne denuncia il clima. L'ulivo è una pianta molto resistente , è vero, ma non sopporta l'eccessiva umidità dell'aria, sopporta bene invece la siccità estiva, ma non prolungati periodi di gelo invernale e di eccessive calure estive, e non attecchisce su suoli poco permeabili, ma predilige suoli calcarei.
    Questo in linea di massima, quindi il suo limite areale in Italia è ben definito: La PP è esclusa, ma lo è anche buona parte della riviera Adriatica ( non si spinge oltre le Marche infatti), mentre sulla costiera Tirrenica lo troviamo fino alla Liguria, e poi in Francia e Spagna costiere, ma non oltre e più a nord infatti.
    Secondo me l'ulivo è un ottimo termometro climatico, assieme ovviamente ad altre specie
    Anche se, a scopo ornamentale, l'olivo in Valpadana sopravvive.
    Non è vero che non è presente a nord delle Marche, anche in Romagna e in alcune zone del Friuli si fa buon olio

  7. #37
    Vento forte L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    4,993
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Parliamo del clima mediterraneo

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Anche se, a scopo ornamentale, l'olivo in Valpadana sopravvive.
    Non è vero che non è presente a nord delle Marche, anche in Romagna e in alcune zone del Friuli si fa buon olio
    vogliamo dimenticare gli ulivi del Garda?
    L'insubria è un'isola di "mediterraneis" grazie al'effetto mitigatore del lago e dei pendii calcarei esposti a sud,con la cortina di alte montagne che proteggono dai venti freddi del nord.Il risultato è appunto un paesaggio mediterraneo.

    -un paesaggio del Garda da street view
    -Parliamo del clima mediterraneo-lago-garda.jpg

    ma anche il lago d'Iseo non scherza
    -Parliamo del clima mediterraneo-lago-diseo.jpg
    Ultima modifica di EnnioDiPrinzio; 16/07/2014 alle 07:41

  8. #38
    Vento forte L'avatar di giesse59
    Data Registrazione
    22/07/03
    Località
    Migliarino P. (PI), Vernazza (SP)
    Età
    60
    Messaggi
    4,718
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Parliamo del clima mediterraneo

    Citazione Originariamente Scritto da Julio Visualizza Messaggio
    Se vogliamo di vero clima mediterraneo in ambito extraeuropeo, mi vengono in mente le coste mediterranee e relativi entroterra di Marocco, Algeria e Tunisia fino al confine libico, in più la regione di Bengasi nella stessa Libia e le coste settentrionali di Israele fino alla Turchia meridionale. Per quanto riguarda la California mi vengono in mente le valli interne centro-settentrionali (zona di Sacramento per intenderci), mentre lascerei perdere le coste, soprattutto quelle meridionali che sono secchissime ed in cui il mese più freddo ha una media di quasi 15°C (San Diego).
    Tel Aviv secondo me ha clima mediterraneo anche se non è nel nord di Israele

    Climatological Normals of Tel Aviv
    Giovanni

    Avatar: la grande nevicata a Peio il 20 gennaio 2009

  9. #39
    Vento forte L'avatar di giesse59
    Data Registrazione
    22/07/03
    Località
    Migliarino P. (PI), Vernazza (SP)
    Età
    60
    Messaggi
    4,718
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Parliamo del clima mediterraneo

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Anche se, a scopo ornamentale, l'olivo in Valpadana sopravvive.
    Non è vero che non è presente a nord delle Marche, anche in Romagna e in alcune zone del Friuli si fa buon olio
    vero ma si tratta di piccole aree particolarmente riparate, con "microclima mediterraneo", come appunto quelle dei laghi prealpini già citati. L'areale dove si coltiva l'ulivo è un buon indicatore della mediterraneità del clima.
    Giovanni

    Avatar: la grande nevicata a Peio il 20 gennaio 2009

  10. #40
    Vento forte
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Genova - Padova - Mantova
    Messaggi
    3,453
    Menzionato
    50 Post(s)

    Predefinito Re: Parliamo del clima mediterraneo

    Citazione Originariamente Scritto da Meteo65 Visualizza Messaggio
    L'Adriatico è un mare basso (poco profondo) e chiuso, al contrario dello Jonio o del Tirreno (Ligure compreso), più ampi e quindi con una maggior capacità di influenzare il clima delle coste e non solo, evidentemente.
    Un Esempio: il Mar Ligure, che resta molto caldo anche in inverno, rispetto all'Alto Adriatico
    Però c'è anche il fattore latitudine, ben presente in Italia dato il suo sviluppo nord-sud, ma non solo la latitudine,perché altrimenti non si spiegherebbe come mai il Veneto non ha lo stesso clima della Liguria, a parità di latitudine appunto; e allora ecco l'altro fattore: l'esposizione, a est o ad ovest, e quindi rispettivamente e generalmente a correnti più fredde in inverno (versante adriatico) o meno fredde (versante tirrenico ligure)
    Ma anche l'entroterra gioca un ruolo sull'nfluenza: La PP ha un clima a sé, come detto sopra, che influenza anche la parte costiera adriatica, fino a limitare pesantemente l'influenza del mare sulle regioni che vi s'affacciano
    Facciamo "latitudine paragonabile" 1-1.5°N di differenza ci sono...

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •