Pagina 209 di 271 PrimaPrima ... 109159199207208209210211219259 ... UltimaUltima
Risultati da 2,081 a 2,090 di 2702

Discussione: Temperature globali

  1. #2081
    Banned
    Data Registrazione
    26/05/20
    Località
    Varese
    Messaggi
    227
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    sottostimata è uguale
    scusa, sono un pò rompimaroni su queste cose
    Volevo evitare una ripetizione tra stima e sottostimata

  2. #2082
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    37
    Messaggi
    13,921
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    Citazione Originariamente Scritto da Alfredo89 Visualizza Messaggio
    Volevo evitare una ripetizione tra stima e sottostimata
    sottovalutata
    C'ho la falla nel cervello


  3. #2083
    Banned
    Data Registrazione
    26/05/20
    Località
    Varese
    Messaggi
    227
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    sottovalutata
    Sai quei giorni in cui ti svegli e le parole non ti vengono proprio? Ecco

  4. #2084
    Calma di vento
    Data Registrazione
    29/10/19
    Località
    Milano (MI)
    Età
    26
    Messaggi
    3
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    L'effetto logaritmico è manifesto nel fatto che le stesse moli di molecole di CO2 hanno un effetto riscaldante differente a seconda della concentrazione iniziale di CO2.

    Vale a dire che 30 ppm di CO2 emesse quando in atmosfera ci sono in partenza 130 ppm danno un aumento termico decisamente maggiore di 30 ppm di CO2 emessi quando in atmosfera ce ne sono 280 ppm, e ancor più alto se ve ne sono all'inizio 400 ppm.

    In sintesi, 30 ppm emesse ora a 420 ppm di concentrazione sono meno riscaldanti di 30 ppm emesse a fine 800/inizio 900.

    L'effetto è per il momento piccolo, ma qualcosina a nostro favore gioca.


    Il tuo grafico arriva fino al 2300, ma io mi fermo al 2100. La mia speranza è che fino al 2100 l'umanitÃ* trovi modo di limitare le emissioni impedendo scenari catastrofistici, sempre sperando che in realtÃ* la sensibilitÃ* sia la minore possibile. Cosa che attualmente non è così remota come idea: attualmente siamo a +1,2/1,3° dai livelli preindustriali, ovvero nel limite inferiore delle proiezioni climatiche per il 2020 elaborate negli anni 80. E forse con qualche ppm in più di quanto si prevedeva.
    Le proiezioni elaborate negli anni '80 sono analoghe a quelle basate su Impulse Response Functions riportate dopo da Michele? Dove è possibile trovarle? Chiedo da statistico ignorante in materia.

  5. #2085
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    28
    Messaggi
    18,436
    Menzionato
    907 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    Citazione Originariamente Scritto da baccaromichele Visualizza Messaggio
    Il riscaldamento degli anni 40 è riproducibile con i forcing antropici + variabilità naturale (nessuna eruzione, aumento dell'attività solare e fasi ENSO)
    Allegato 529788
    https://journals.ametsoc.org/doi/pdf...LI-D-18-0555.1
    Unforced Variations vs Forced Responses? << RealClimate

    Tutt'ora il forcing degli aerosol è presente e dagli anni 80 su scala globale è stato quasi stabile, dunque il riscaldamento evitato in quel periodo non è ancora venuto a galla, ma semplicemente si è stabilizzato il forcing negativo (leggermente calato negli ultimissimi anni).
    Allegato 529793
    Per quanto riguarda l'effetto locale della CO2 non ci sono grosse differenze, una volta dispersa in atmosfera impiega poco tempo (settimane) a farsi il giro del mondo. Queste sono le concentrazioni di oggi, nel nostro emisfero sono molto maggiori perché siamo alla fine della stagione fredda, ma con l'avanzare dell'estate si riequilibrerà in parte
    Allegato 529789
    Allegato 529790



    Ok per il cambio di pattern dagli anni 70, ma il trend che ho calcolato parte dal 1950 e le estati 1950-52 al momento non hanno eguali per anomalia configurativa media verso il caldo, nemmeno le ultime 3 riescono tanto. Infatti facendo partire il calcolo dal 1953 darebbe già un trend leggermente maggiore.
    Anche ricalcolando i trend dal 1981 non cambia nulla, rimane un fattore di circa 2.5 rispetto al valore globale.


    Quel +0.15°C, molto a spanne, più che una forzante naturale è lo scarto su quello che accade in Italia rispetto a ciò che ci si potrebbe attendere ad un dato valore medio globale, per esempio due estati come la 2014 o la 2016 risultano molto sotto al valore che ci si potrebbe attendere a quel livello di riscaldamento, mentre estati come la 2012 o la 2017 sono decisamente sopra. Mediando il periodo 2010-19 esce +0.15 con ben 4 estati che comunque risultano fuori dalle righe verso il caldo (2012, 2015, 2017 e 2019) e due per il freddo (2014 e 2016) le altre sono relativamente normali per il clima attuale.
    L'ipotesi degli aerosol che ti ho citato non era mia, e infatti anch'io la ritengo falsa.

    Grazie della spiegazione sulle estati. Provando a fare lo stesso calcolo, ma per decennio, cosa ti uscirebbe? Nel senso, che trend vedi di aumento passando da anni 80 ad anni 90, da anni 90 ad anni 00 e infine da anni 00 ad anni 10?

    Circa il riscaldamento di prima metà Novecento, faccio notare solo l'intro dell'articolo che hai linkato, perchè non è la prima volta che qualcuno cita che "tutto si spiega con i forcing", salvo non annotare che non è dimostrato definitivamente affatto e che il dibattito è aperto nella comunità scientifica ancora adesso, segno che non è vero che tutto è spiegato (tra l'altro parli di variabilità naturale, ma nello studio è ridotta a un 2/3%):

    The early twentieth-century warming (EW; 1910–45) and the mid-twentieth-century cooling (MC; 1950–80) have been linked to both internal variability of the climate system and changes in external radiativeforcing. The degree to which either of the two factors contributed to EW and MC, or both, is still debated.Using a two-box impulse response model, we demonstrate that multidecadal ocean variability was unlikelyto be the driver of observed changes in global mean surface temperature (GMST) after AD 1850. Instead,virtually all (97%–98%) of the global low-frequency variability (.30 years) can be explained by externalforcing.


  6. #2086
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    28
    Messaggi
    18,436
    Menzionato
    907 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    Citazione Originariamente Scritto da AGF Visualizza Messaggio
    Le proiezioni elaborate negli anni '80 sono analoghe a quelle basate su Impulse Response Functions riportate dopo da Michele? Dove è possibile trovarle? Chiedo da statistico ignorante in materia.
    Io ho visto alcune proiezione di inizi anni 80 elaborate per la Exon, se vuoi le posto.

  7. #2087
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    28
    Messaggi
    18,436
    Menzionato
    907 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    Questo link penso sia interessante per i concetti base della tematica: I cambiamenti climatici globali - MeteoSvizzera

    Poi c'è questo grafico interessante che mette a confronto la realtà con gli impatti dei fattori antropici con il trend naturale di fondo.

    Allegato 529778

    Notiamo che il trend naturale di fondo sulle temperature globali (azzurro chiaro) viene indicato praticamente come stazionario, in blu indicano gli influssi umani, e in rosso praticamente la sovrapposizione di questi due.

    Da questo grafico si deduce che la componente antropica (blu) è molto forte nel trend delle temperature reali (nere), e quando c'è un calo temporaneo delle temperature effettive, queste si riconducono a fluttuazioni naturali di fondo a cui però si deve aggiungere la forte forzante antropica. L'incremento delle temperature effettive avuto non si spiega quindi con le fluttuazioni naturali. A vedere un grafico così, se proprio vogliamo dare delle percentuali sembra che l'apporto antropico non sia del 20/25%, ma del 90/95%.
    Su scala millenaria la Terra tra 8000/10000 anni si sta avvicinando alla prossima fase glaciale (intervista recente ad un geologo su un documentario che non ricordo di preciso), ma questa è una tematica diversa. I cambiamenti legati al GW concernono invece tempistiche immediate a paragone (ovvero questi secoli).
    Per cui, stando a MeteoSvizzera, saremmo ancora nella PEG
    Perdonami Abete, ma credo che stabilire la quantità di un trend di fondo naturale non sia fattibile perchè stiamo vivendo in un esperimento senza controllo.

    Inoltre non è vero che è prevista una glaciazione nei prossimi 8000/10mila anni. Il forcing solare al contrario dovrebbe riaumentare prossimamente, tra qualche centinaio di anni mi sembra, quindi di glaciazione probabilmente non ne avremmo viste comunque fino ai prossimi (presumibilmente) 50mila anni nel futuro.

  8. #2088
    Vento moderato L'avatar di AspiranteMetereologo
    Data Registrazione
    23/11/14
    Località
    Rho (MI)
    Età
    21
    Messaggi
    1,101
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    @baccaromichele @burian br scusate se mi intrometto, ma sapreste dirmi da dove proviene quell'aerosol che avrebbe raffreddato temporaneamente il clima globale tra gli anni '50 e gli anni '70 del secolo scorso? E perchè adesso non ha più una rilevanza altrettanto importante? Semplicemente le altre forzanti antropiche sono diventate ancora più rilevanti di prima oppure è diminuita la produzione di tali aerosol da parte umana? Scusate ma sono alquanto incompetente in materia.
    Mi scuso per l'OT

  9. #2089
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    28
    Messaggi
    18,436
    Menzionato
    907 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    Citazione Originariamente Scritto da AspiranteMetereologo Visualizza Messaggio
    @baccaromichele @burian br scusate se mi intrometto, ma sapreste dirmi da dove proviene quell'aerosol che avrebbe raffreddato temporaneamente il clima globale tra gli anni '50 e gli anni '70 del secolo scorso? E perchè adesso non ha più una rilevanza altrettanto importante? Semplicemente le altre forzanti antropiche sono diventate ancora più rilevanti di prima oppure è diminuita la produzione di tali aerosol da parte umana? Scusate ma sono alquanto incompetente in materia.
    Mi scuso per l'OT
    L'aerosol è prodotto sempre dalle attività umane, come la CO2.
    Semplicemente negli ultimi anni si emetterebbe più CO2 che aerosol con i processi di combustione rispetto al periodo 50-70.

  10. #2090
    Vento forte
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (TI, Svizzera)
    Età
    24
    Messaggi
    4,682
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Per cui, stando a MeteoSvizzera, saremmo ancora nella PEG
    Perdonami Abete, ma credo che stabilire la quantità di un trend di fondo naturale non sia fattibile perchè stiamo vivendo in un esperimento senza controllo.

    Inoltre non è vero che è prevista una glaciazione nei prossimi 8000/10mila anni. Il forcing solare al contrario dovrebbe riaumentare prossimamente, tra qualche centinaio di anni mi sembra, quindi di glaciazione probabilmente non ne avremmo viste comunque fino ai prossimi (presumibilmente) 50mila anni nel futuro.
    Non devi chiedere a me, ma direttamente alla fonte originale che mi pare siano climatologi del NOAA e/o studi per l'IPCC, riportati nell'immagine.
    MeteoSvizzera ha ripreso il grafico e prima di mettere in dubbio il loro operato ci penserei più volte...
    Invece quella della prossima glaciazione tra un 5000/10000 anni era una cosa comparsa più volte in certi discorsi (che non ricordo di preciso), ma anche qua non capisco su che base si possa contraddire tale affermazione, certi lavori li lascio fare a chi è in grado, quindi ogni ofelé al fa el so mesté.
    Stazione Davis Vantage Pro 2

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •