Pagina 258 di 265 PrimaPrima ... 158208248256257258259260 ... UltimaUltima
Risultati da 2,571 a 2,580 di 2641

Discussione: Temperature globali

  1. #2571
    Tempesta L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    10,350
    Menzionato
    92 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    La situazione artica è molto migliore rispetto ad annate passate recenti.

  2. #2572
    Uragano L'avatar di baccaromichele
    Data Registrazione
    07/11/07
    Località
    Rimini / Montechiarugolo (PR) 110m
    Età
    25
    Messaggi
    16,572
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    4° giugno più caldo a pari con il 2018 per le era5, +0.39°C sulla 81-10/+0.21°C sulla 91-20

    Notevole il dato europeo con il secondo giugno più caldo, ma ancora più notevole è il podio dei giugno più caldi in Europa in cui figurano gli ultimi 3 anni

    1° 2019
    2° 2021
    3° 2020/1999

    Temperature globali-map_1month_anomaly_global_ea_2t_202106_1991-2020_v02.png
    Massima: +38,7°C 23/7/2009 e 8/8/2013
    Minima: -8,3°C 21/12/2009
    Neve: 2008=1.0cm 2009=6.5cm 2010=74.0cm 2011=1.5cm 2012=78.0cm 2013​=19.5cm 2014=5.0cm 2015=0.0cm 2016=0.0cm
    http://climarimini.altervista.org/index.html

  3. #2573
    Uragano L'avatar di baccaromichele
    Data Registrazione
    07/11/07
    Località
    Rimini / Montechiarugolo (PR) 110m
    Età
    25
    Messaggi
    16,572
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    Terzo giugno più caldo per la NASA a +0.45°C sulla 81-10 (+1.14°C sulla pre industriale)
    Temperature globali-graph.png
    Temperature globali-amaps.png


    Mese da record per l'emisfero nord a pari con giugno 2019
    Temperature globali-graph-1-.png

    Mentre di gran lunga record considerando solo le terre emerse del nostro emisfero
    Temperature globali-e6n6kitveagrvqe.jpg
    Massima: +38,7°C 23/7/2009 e 8/8/2013
    Minima: -8,3°C 21/12/2009
    Neve: 2008=1.0cm 2009=6.5cm 2010=74.0cm 2011=1.5cm 2012=78.0cm 2013​=19.5cm 2014=5.0cm 2015=0.0cm 2016=0.0cm
    http://climarimini.altervista.org/index.html

  4. #2574
    Vento teso
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    1,691
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    Citazione Originariamente Scritto da baccaromichele Visualizza Messaggio
    Terzo giugno più caldo per la NASA a +0.45°C sulla 81-10 (+1.14°C sulla pre industriale)
    Temperature globali-graph.png
    Temperature globali-amaps.png


    Mese da record per l'emisfero nord a pari con giugno 2019
    Temperature globali-graph-1-.png

    Mentre di gran lunga record considerando solo le terre emerse del nostro emisfero
    Temperature globali-e6n6kitveagrvqe.jpg
    mmh...viene troppo bene quel trend...la natura non si comporta così...

  5. #2575
    Vento teso
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    1,691
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    Reality check...

    Si ritorna a livelli pre 2015 o appena superiori (ma statisticamente indistinguibili) rispetto al periodo 2000-2015.

    Non si vuol sminuire il problema. Si vuole invece non sviare l'attenzione da problemi ancor più gravi e cioè che questo pianeta ha una superficie finita e questo modello di sviluppo con tutte le tecnologie che puoi inventarti è di gran lunga insostenibile di qui a 20 anni. La CO2 è una piccola parte del problema. Altro che transizione ecologica...basare tutto sulla CO2 (ammesso poi di riuscire a fermare l'incremento) è totalmente ridicolo.

    Se non si cambia radicalmente il nostro stile di vita e soprattutto le nostre priorità di vita parlare dei cambiamenti climatici e basta è uguale a pettinare le bambole. Chi ha responsabilità sa benissimo che non cambiare questa concezione significa essere ipocriti e pensare solo al proprio tornaconto immediato (ma fino a quando?). Papa Francesco è uno dei pochi se non l'unico ormai ahimè, voce nel deserto, a rimarcare questi aspetti oltre che quello climatico. Anche gli ambientalisti sembrano ormai inebetiti da questa propaganda battente e anche loro pensano quasi solo alla CO2 come se mari fiumi e montagne non esistessero. L'avvelenamento dei mari e della terra l'erosione dei suoli, la deforestazione, le iniquità crescenti tra il sud e il nord del pianeta, le multinazionali che spadroneggiano e devastano gli angoli più remoti di questa perla che è il nostro pianeta.

    Mi scuso per lo sfogo ma visto che non c'è nessuno a parlarne ne parlo io. L'emergenza COVID non ci ha insegnato niente, e ripartiamo tutti armati di buona volontà in nome del dio della crescita economica... Parlare dei gas serra va bene ma parlarne come se fosse IL problema significa non voler risolvere il problema ambientale.
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Temperature globali-jra55_globe_t2m_1990_2021.png  

  6. #2576
    Bava di vento
    Data Registrazione
    15/01/13
    Località
    paceco
    Età
    39
    Messaggi
    198
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    Citazione Originariamente Scritto da Copernicus64 Visualizza Messaggio
    Reality check...

    Si ritorna a livelli pre 2015 o appena superiori (ma statisticamente indistinguibili) rispetto al periodo 2000-2015.

    Non si vuol sminuire il problema. Si vuole invece non sviare l'attenzione da problemi ancor più gravi e cioè che questo pianeta ha una superficie finita e questo modello di sviluppo con tutte le tecnologie che puoi inventarti è di gran lunga insostenibile di qui a 20 anni. La CO2 è una piccola parte del problema. Altro che transizione ecologica...basare tutto sulla CO2 (ammesso poi di riuscire a fermare l'incremento) è totalmente ridicolo.

    Se non si cambia radicalmente il nostro stile di vita e soprattutto le nostre priorità di vita parlare dei cambiamenti climatici e basta è uguale a pettinare le bambole. Chi ha responsabilità sa benissimo che non cambiare questa concezione significa essere ipocriti e pensare solo al proprio tornaconto immediato (ma fino a quando?). Papa Francesco è uno dei pochi se non l'unico ormai ahimè, voce nel deserto, a rimarcare questi aspetti oltre che quello climatico. Anche gli ambientalisti sembrano ormai inebetiti da questa propaganda battente e anche loro pensano quasi solo alla CO2 come se mari fiumi e montagne non esistessero. L'avvelenamento dei mari e della terra l'erosione dei suoli, la deforestazione, le iniquità crescenti tra il sud e il nord del pianeta, le multinazionali che spadroneggiano e devastano gli angoli più remoti di questa perla che è il nostro pianeta.

    Mi scuso per lo sfogo ma visto che non c'è nessuno a parlarne ne parlo io. L'emergenza COVID non ci ha insegnato niente, e ripartiamo tutti armati di buona volontà in nome del dio della crescita economica... Parlare dei gas serra va bene ma parlarne come se fosse IL problema significa non voler risolvere il problema ambientale.
    Già, l'emergenza coronavirus insegna che uno stile più saggio e più lento sia ideale rispetto all'era consumista super veloce con cui si viaggiava fino al 2019. Il principio di azione e reazione insegna anche il mondo non può essere tutto delle rinnovabili, i gas serra sono l'ultimo problema di questa società, se non si smuove la cara ed estinta coscienza umana.

  7. #2577
    Brezza leggera L'avatar di Turgot
    Data Registrazione
    05/08/18
    Località
    Cislago (VA)
    Età
    27
    Messaggi
    473
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    Citazione Originariamente Scritto da Copernicus64 Visualizza Messaggio
    Reality check...

    Si ritorna a livelli pre 2015 o appena superiori (ma statisticamente indistinguibili) rispetto al periodo 2000-2015.

    Non si vuol sminuire il problema. Si vuole invece non sviare l'attenzione da problemi ancor più gravi e cioè che questo pianeta ha una superficie finita e questo modello di sviluppo con tutte le tecnologie che puoi inventarti è di gran lunga insostenibile di qui a 20 anni. La CO2 è una piccola parte del problema. Altro che transizione ecologica...basare tutto sulla CO2 (ammesso poi di riuscire a fermare l'incremento) è totalmente ridicolo.

    Se non si cambia radicalmente il nostro stile di vita e soprattutto le nostre priorità di vita parlare dei cambiamenti climatici e basta è uguale a pettinare le bambole. Chi ha responsabilità sa benissimo che non cambiare questa concezione significa essere ipocriti e pensare solo al proprio tornaconto immediato (ma fino a quando?). Papa Francesco è uno dei pochi se non l'unico ormai ahimè, voce nel deserto, a rimarcare questi aspetti oltre che quello climatico. Anche gli ambientalisti sembrano ormai inebetiti da questa propaganda battente e anche loro pensano quasi solo alla CO2 come se mari fiumi e montagne non esistessero. L'avvelenamento dei mari e della terra l'erosione dei suoli, la deforestazione, le iniquità crescenti tra il sud e il nord del pianeta, le multinazionali che spadroneggiano e devastano gli angoli più remoti di questa perla che è il nostro pianeta.

    Mi scuso per lo sfogo ma visto che non c'è nessuno a parlarne ne parlo io. L'emergenza COVID non ci ha insegnato niente, e ripartiamo tutti armati di buona volontà in nome del dio della crescita economica... Parlare dei gas serra va bene ma parlarne come se fosse IL problema significa non voler risolvere il problema ambientale.
    E le cose viaggiano parallele, un cambio di stile di vita porterebbe anche ad una riduzione di emissioni.
    Temo tuttavia che vinca ancora l'idea del "Massì, ci adatteremo"
    «Siamo sempre di meno. Le nostre parole d’ordine sono confuse. Una parte delle nostre parole le ha stravolte il nemico fino a renderle irriconoscibili. Che cosa è errato ora, falso, di quel che abbiamo detto? Qualcosa o tutto? Su chi contiamo ancora?» (B. Brecht)

  8. #2578
    Vento teso
    Data Registrazione
    09/06/17
    Località
    Castelli Romani
    Messaggi
    1,948
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    Citazione Originariamente Scritto da Turgot Visualizza Messaggio
    E le cose viaggiano parallele, un cambio di stile di vita porterebbe anche ad una riduzione di emissioni.
    Temo tuttavia che vinca ancora l'idea del "Massì, ci adatteremo"
    Certo.......ci adatteremo.....
    come si sono adattati nel film "Gattaca" o "Blade Runner" o "Wall-E"...... bello il pianeta terra in quelle condizioni....

  9. #2579
    Tempesta L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    10,350
    Menzionato
    92 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    Citazione Originariamente Scritto da Copernicus64 Visualizza Messaggio
    Reality check...

    Si ritorna a livelli pre 2015 o appena superiori (ma statisticamente indistinguibili) rispetto al periodo 2000-2015.

    Non si vuol sminuire il problema. Si vuole invece non sviare l'attenzione da problemi ancor più gravi e cioè che questo pianeta ha una superficie finita e questo modello di sviluppo con tutte le tecnologie che puoi inventarti è di gran lunga insostenibile di qui a 20 anni. La CO2 è una piccola parte del problema. Altro che transizione ecologica...basare tutto sulla CO2 (ammesso poi di riuscire a fermare l'incremento) è totalmente ridicolo.

    Se non si cambia radicalmente il nostro stile di vita e soprattutto le nostre priorità di vita parlare dei cambiamenti climatici e basta è uguale a pettinare le bambole. Chi ha responsabilità sa benissimo che non cambiare questa concezione significa essere ipocriti e pensare solo al proprio tornaconto immediato (ma fino a quando?). Papa Francesco è uno dei pochi se non l'unico ormai ahimè, voce nel deserto, a rimarcare questi aspetti oltre che quello climatico. Anche gli ambientalisti sembrano ormai inebetiti da questa propaganda battente e anche loro pensano quasi solo alla CO2 come se mari fiumi e montagne non esistessero. L'avvelenamento dei mari e della terra l'erosione dei suoli, la deforestazione, le iniquità crescenti tra il sud e il nord del pianeta, le multinazionali che spadroneggiano e devastano gli angoli più remoti di questa perla che è il nostro pianeta.

    Mi scuso per lo sfogo ma visto che non c'è nessuno a parlarne ne parlo io. L'emergenza COVID non ci ha insegnato niente, e ripartiamo tutti armati di buona volontà in nome del dio della crescita economica... Parlare dei gas serra va bene ma parlarne come se fosse IL problema significa non voler risolvere il problema ambientale.
    Sono almeno 20 anni che dico queste cose.... Parlare solo di climate change e di CO2 è ridicolo e serve solo a nascondere tutte le merdate perpetrate dal genere umano... Ho sempre detto della necessità di scindere il problema (vero e grandissimo) del rispetto ambientale da quello ( vero ma forse meno importante) del GW... MA niente, si continua coi proclami, vedasi la tragedia tedesca laddove un evento estremo che poteva capitare a prescindere dal GW e che è sfociato in tragedia esclusivamente per colpe umane, viene pedissequamente citato come provocato dal GW.... Sono stufo di parole, di simposi, di chiacchiere, tutta fuffa inutile... O cambiamo il nostro stile di vita o il covid sarà solo l'inizio di una lunga serie.

  10. #2580
    Bava di vento
    Data Registrazione
    09/08/20
    Località
    pozza di fassa
    Età
    36
    Messaggi
    180
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Temperature globali

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Sono almeno 20 anni che dico queste cose.... Parlare solo di climate change e di CO2 è ridicolo e serve solo a nascondere tutte le merdate perpetrate dal genere umano... Ho sempre detto della necessità di scindere il problema (vero e grandissimo) del rispetto ambientale da quello ( vero ma forse meno importante) del GW... MA niente, si continua coi proclami, vedasi la tragedia tedesca laddove un evento estremo che poteva capitare a prescindere dal GW e che è sfociato in tragedia esclusivamente per colpe umane, viene pedissequamente citato come provocato dal GW.... Sono stufo di parole, di simposi, di chiacchiere, tutta fuffa inutile... O cambiamo il nostro stile di vita o il covid sarà solo l'inizio di una lunga serie.
    Senza andare OT, io credo che la pandemia da covid e le restrizioni atte a giustificare con la morte uno stile di vita più blando rispetto al precedente serva per ridurre i consumi di energia a livello globale.
    Sappiamo che la produzione di energia elettrica mondiale deriva per la stra grande maggioranza dalla combustione di combustibili fossili.
    La società moderna poggia le sue fondamenta dalla combustione di combustibili fossili per procurarsi energia elettrica atta a servire tutta la società.
    Basta semplicemente pensare che una volta privati dell'energia elettrica non potremmo più riscaldarsi in inverno, raffreddarci in estate, produrre cibo per tutti, svolgere una benché minima produzione di una qualsiasi cosa per ogni bene materiale, servirsi di un ospedale per curarsi di un cancro o dal dentista per curarsi un dente, depurare l'acqua o guardare la tv, prender il treno, il tram, la metropolitana o telefonare e addio a tutte le tecnologie conosciute e sfruttate per trovar agio nella vita e nella natura...aspettative e durata della vita media dell'individuo molto ridotte rispetto ad oggi..
    La produzione di energia elettrica mondiale dipende dalla quantità di petrolio disponibile.
    Perciò senza il petrolio, passeremo in tal caso al cavallo e il salto addietro sarebbe di almeno due secoli.
    Detto questo la pandemia da covid e gli allarmi su crisi climatiche annesse e connesse con la combustione di combustibili fossili serve proprio a ridurre il consumo di petrolio per far durare di più la nostra civiltà con tutti gli agi e vantaggi annessi e connessi.
    Più poveri, più lenti , meno consumi, ma salvi dall'oblio per un altro po'...

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •