Pagina 8 di 9 PrimaPrima ... 6789 UltimaUltima
Risultati da 71 a 80 di 84
  1. #71
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    30/09/08
    Località
    Certaldo (FI)
    Età
    40
    Messaggi
    6,814
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Ma...questo cicloncino a meno di 60 ore?

    Citazione Originariamente Scritto da guidocioni Visualizza Messaggio
    Penso che Daniele propenda per questa ipotesi. Tuttavia, come hai avuto modo di capire dall'accesa discussione, la notazione è fuorviante. Magari servirà qualche studio in più per chiarire la questione ma le immagini da satellite già suggerivano che la convezione organizzata fosse il meccanismo di mantenimento ed evoluzione del ciclone (come faceva notare Daniele dalle bande di outflow già visibili nel tardo pomeriggio). Inoltre, dopo le immagini radar della mattinata di oggi direi che la maggior parte delle caratteristiche richieste le aveva. Rimane qualche dubbio sull'intensità dei venti, ma purtroppo non c'erano stazioni in mare.
    Capisco che come gli uragani tropicali occorra la misura al suolo sull'intensità dei venti.

    E' che uno se guarda solo il sat gli balza subito alla vista, l'occhio e la rotazione stretta, per le nostre lande non è un evento comune e quindi la descrizione viene facile da farsi, nel senso dovremmo pur identificarlo con qualche nome diverso da una comune LP no?

    I miei dati molto periferici dicono raffica max. 35 km/h da nord e 7 mm di pioggia.
    CAMPIONE - Totometeo 2014

  2. #72
    Brezza leggera L'avatar di guidocioni
    Data Registrazione
    30/12/07
    Località
    Pisa(PI),Bologna(BO)
    Età
    31
    Messaggi
    374
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ma...questo cicloncino a meno di 60 ore?

    Citazione Originariamente Scritto da Valdelsano80 Visualizza Messaggio
    Capisco che come gli uragani tropicali occorra la misura al suolo sull'intensità dei venti.

    E' che uno se guarda solo il sat gli balza subito alla vista, l'occhio e la rotazione stretta, per le nostre lande non è un evento comune e quindi la descrizione viene facile da farsi, nel senso dovremmo pur identificarlo con qualche nome diverso da una comune LP no?

    I miei dati molto periferici dicono raffica max. 35 km/h da nord e 7 mm di pioggia.
    I nomi e le categorie sono sempre fuorvianti. Come dice Daniele, e come dicono tanti altri, l'importante è il meccanismo fisico che sta alla base. Se si tratta dello stesso che mantiene i cicloni tropicali allora tanto vale chiamarlo nello stesso modo. Lo stesso motivo per cui la distinzione tra Uragani e Tifoni è fatta solo sulla base del bacino di appartenenza, nonostante il principio fisico che sta alla base sia lo stesso. La Natura di certo non categorizza, è "colpa" nostra se esistono queste categorie.
    Paolo Mezzasalma fornisce un suo punto di vista, ancora diverso Che tipo di ciclone arriverÃ* sulla Sardegna nei primi giorni di dicembre? | Climatemonitor
    Stazioni Meteo di Calci e Pisa online sul mio sito!!
    Passa a vedere che tempo fa in Toscana!

  3. #73
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    30/09/08
    Località
    Certaldo (FI)
    Età
    40
    Messaggi
    6,814
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Ma...questo cicloncino a meno di 60 ore?

    Citazione Originariamente Scritto da guidocioni Visualizza Messaggio
    I nomi e le categorie sono sempre fuorvianti. Come dice Daniele, e come dicono tanti altri, l'importante è il meccanismo fisico che sta alla base. Se si tratta dello stesso che mantiene i cicloni tropicali allora tanto vale chiamarlo nello stesso modo. Lo stesso motivo per cui la distinzione tra Uragani e Tifoni è fatta solo sulla base del bacino di appartenenza, nonostante il principio fisico che sta alla base sia lo stesso. La Natura di certo non categorizza, è "colpa" nostra se esistono queste categorie.
    Paolo Mezzasalma fornisce un suo punto di vista, ancora diverso Che tipo di ciclone arriverÃ* sulla Sardegna nei primi giorni di dicembre? | Climatemonitor
    Ho appena letto, eh si è solo una "colpa" nostra se si fanno tante categorie.

    Quindi si legge che sia quello di ieri, che poi ha perso sostanza quando era sul Tirreno per mancanza di cuore caldo alle alte quote, eppure aveva un bell'occhio nei pressi dell'alto Lazio, ma a quanto pare l'estetica non basta, sembra fosse già un EX prima del landfall, ma che casino!

    e dicevo sia quello di ieri che quello del 7 novembre scorso a Pantelleria erano classificabili warm seclusion, ok quella è la parte scentifica, ma resta il fatto che non sono comuni LP questo mi pare assodato.

    Con calma poi devo leggere quale è la vera origine dei TLC, certo però mi pare di capire che questi warm seclusion si formano solo in occasione di profondi affondi freddi sul nordafrica che poi portano alla piega stretta da SE con conseguente chiusura a cut-off.

    Ce ne è sempre una da imparare!
    CAMPIONE - Totometeo 2014

  4. #74
    Vento forte L'avatar di Daniele_Bianchino_rm
    Data Registrazione
    31/10/03
    Località
    La Romanina - Roma
    Età
    34
    Messaggi
    3,289
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ma...questo cicloncino a meno di 60 ore?

    Ciao Amici, anche se non sembra io sono piuttosto rigido sulle calssificazioni tropicali; questo piccolo ciclone, a dirla TUTTA nemmeno lo stavo seguendo inizialmente (tantomeno che un ciclone simile era occorso nemmeno un mese fa).
    In questo caso pero' mi sembra lampante che il ciclone extra-tropicale (Xandra) sia transitato in ciclone sub-tropicale a ridosso della Sardegna e successivamente in ciclogenesi tropicale sul Tirreno fino al landfall.
    Circoloazione di venti chiusa attorno ad un centro convettivo, warm core, non frontale, bande da outflow..
    Riguardo l'intensita' non c'è da stupirsi; il piccolo ciclone Tropicale Marco (2008) ha chiaramente dimostrato che in un piccolo ciclone di 100-150 KM di diametro la zona dei venti piu' intensi puo' essere circoscritta anche a soli 15-50 km dal centro del vortice. Questo è stato detto piu' volte anche dal nostro caro amico Lussardi, che oggi si gode i cicloni in Asia. Il Litorale romano Nord, è stato colpito da venti di 75 km/h a Ladispoli e 80 Km/h a Civitavecchia, ma questa parte avanzante era anche la piu' debole. Sia il Radar, che il top delle Nubi che i Modelli, dimostravano infatti che la parte piu' violenta del ciclone era quella in mare aperto, ad owest dell'occhio, quella che non è mai giunta su terraferma per il rapido indebolimento dovuto al landfall;
    Purtroppo, si parla di TLC o Medicane solo quando si vede una tempesta di intensita' simile o pari ad un uragano ma vi ricordo invece che i cicloni tropicali sono suddivisi a seconda dell' intensita', in depresioni, tempeste e uragani, non sono solo uragani. Sia io che alcuni cacciatori di tempeste dell' universita' di Orlando in Florida e del Texas, abbiamo notato caratteristiche tropicali piu' lampanti in questa piccola tempesta piuttosto che nella violenta tempesta mediterranea del 7-8 Novembre; in particolare, la convezione, l'organizzazione e l'altezza delle nubi temporalesche è maggiore nel piccolo ciclone tirrenico Xandra, sebbene abbia venti meno intensi. In questo caso siamo concordi quindi con un ciclone di tipo tropicale di intensita' T2.5/T3.0 (discreta tempesta tropicale). Il ciclone siculo del 7-8 Novembre ha invece avuto dalla sua uno sviluppo esplosivo ed un calo pressorio pauroso, non che una superficie marina di almeno 3°C superiore, ingrdienti che l'hanno reso molto piu violento, di intensita' T3.5/T4.0 (fra tempesta tropicale violenta ed uragano).
    Cicloni tropicali tardivi sull'Atlantico Subtropicale sono stati Karl nel Novembre del 1980, Epsilon nel Dicembre 2005 e Zeta fra Dicembre 2005 e Gennaio 2006, tutti co n un origine inizialmente extra-tropicale:
    Questa è la piccola tempesta tropicale ZETA, 994 Hpa - 50 kt (Dicembre 2005)


    Citazione Originariamente Scritto da Valdelsano80 Visualizza Messaggio
    Ho appena letto.....sia quello di ieri che quello del 7 novembre scorso a Pantelleria erano classificabili warm seclusion,
    ho appena risposto a quel messaggio che sembra tanto didattico e preciso quanto fuorviante.
    I CICLONI DI TIPO WARM SECLUSION NON SONO MAI ESISTITI E NON ESISTONO.
    LA WARM SECLUSION (ISOLAMENTO CALDO) NON E' UN TIPO DI CICLONE, E' SOLO UNA CONDIZIONE CHE PUO' AVVENIRE IN UN CICLONE EXTRATROPICALE, E PUO 'ESSERE QUINDI LA CAUSA DELLA TRASFORMAZIONE FUTURA IN UN SISTEMA SUBTROPICALE E SUCCESSIVAMENTE TROPICALE, ANZI è STATA QUASI SEMPRE LA CAUSA DI IBRIDAZIONE DEI SISTEMI, MA NON E' UN TIPO DI CICLONE.
    Questo è il brutto di internet, è stato pubblicato un primo articolo con questa grande incorrettezza della warm seclusion ed oggi ci sono almeno altri 4 articoli simili e fieri che catalogano xandra come un ciclone warm seclusion
    Anche l'Uragano Vince ha avuto come causa scatenante una warm seclusion, ma è un uragano appunto, non un ciclone warm seclusion! la catalogazione dei cicloni non centra nulla con le cause scatenanti!
    Se il fattore scatenante di un temporale a supercella è lo scirocco (ad esempio) non chiamiamo quella cella "cella di scirocco", la chiamiamo Supercella! e se io dicessi "non è una Supercella ma una cella di Scirocco" farei ridere a tutto il forum;
    una frase corretta poteva essere "ciclone di tipo tropicale ottenuto dalla warm seclusion e dalla conseguente transazione tropicale", ma non ciclone warm seclusion, non esiste.
    Una frase corretta poteva essere "ciclone tropicale ottenuto da una warm seclusion all'interno dell'iniziale ciclone extratropicale e della conseguente tropical transition..
    Ultima modifica di Daniele_Bianchino_rm; 04/12/2014 alle 15:30
    .."Ma una parte di me ascoltava il silenzio di quel bosco,di tutti quegl'esseri nascosti,e pensavo..esiste anche questo intorno a noi,cio' che non verra' mai toccato,nè visto da tutti gli uomini comuni..solo da quelli che vivono davvero..

  5. #75
    Burrasca forte L'avatar di Lorenzo Catania
    Data Registrazione
    16/07/06
    Località
    Livorno
    Età
    42
    Messaggi
    9,845
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Ma...questo cicloncino a meno di 60 ore?

    Citazione Originariamente Scritto da Daniele_Bianchino_rm Visualizza Messaggio
    I CICLONI DI TIPO WARM SECLUSION NON SONO MAI ESISTITI E NON ESISTONO.
    LA WARM SECLUSION NON E' UN TIPO DI CICLONE, E' SOLO UNA CONDIZIONE CHE PUO' AVVENIRE IN UN CICLONE EXTRATROPICALE, E PUO 'ESSERE QUINDI LA CAUSA DELLA TRASFORMAZIONE FUTURA IN UN SISTEMA SUBTROPICALE E SUCCESSIVAMENTE TROPICALE, ANZI è STATA QUASI SEMPRE LA CAUSA DI IBRIDAZIONE DEI SISTEMI, MA NON E' UN TIPO DI CICLONE
    Quanto ti quoto ...
    Si fa SEMPRE confusione tra cause e (possibili) effetti. Sempre!

    "La meteorologia è una scienza inesatta, che elabora dati incompleti, con metodi discutibili per fornire previsioni inaffidabili" (A. Baroni)

  6. #76
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    30/09/08
    Località
    Certaldo (FI)
    Età
    40
    Messaggi
    6,814
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Ma...questo cicloncino a meno di 60 ore?

    Per un appassionato come me, nel corso degli anni poter assaporare sulla propria pelle eventi alquanto rari orticellisticamente parlando, non ha prezzo, sentire scorrazzare le foglie secche da improvvise folate di vento prodotte dall'ex TLC tirrenico mi da una scarica di euforia dentro che solo chi nutre questa passione come me può capire!
    CAMPIONE - Totometeo 2014

  7. #77
    Vento forte L'avatar di Lorenzo
    Data Registrazione
    07/10/07
    Località
    Mottola
    Età
    29
    Messaggi
    3,044
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Ma...questo cicloncino a meno di 60 ore?

    Ma...questo cicloncino a meno di 60 ore?-10247277_332415813630530_2494184668563867913_n.jpg

    Il ciclone Xandra visto da Samantha Cristoforetti!!!
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Ma...questo cicloncino a meno di 60 ore?-10247277_332415813630530_2494184668563867913_n.jpg  
    <<Chi non sa fissarsi sulla soglia dell'attimo dimenticando tutto il passato, non saprà mai cosa sia la felicità>> Friedrich Nietzsche

  8. #78
    Brezza leggera L'avatar di guidocioni
    Data Registrazione
    30/12/07
    Località
    Pisa(PI),Bologna(BO)
    Età
    31
    Messaggi
    374
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ma...questo cicloncino a meno di 60 ore?

    Citazione Originariamente Scritto da Daniele_Bianchino_rm Visualizza Messaggio
    Ciao Amici, anche se non sembra io sono piuttosto rigido sulle calssificazioni tropicali; questo piccolo ciclone, a dirla TUTTA nemmeno lo stavo seguendo inizialmente (tantomeno che un ciclone simile era occorso nemmeno un mese fa).
    In questo caso pero' mi sembra lampante che il ciclone extra-tropicale (Xandra) sia transitato in ciclone sub-tropicale a ridosso della Sardegna e successivamente in ciclogenesi tropicale sul Tirreno fino al landfall.
    Circoloazione di venti chiusa attorno ad un centro convettivo, warm core, non frontale, bande da outflow..
    Riguardo l'intensita' non c'è da stupirsi; il piccolo ciclone Tropicale Marco (2008) ha chiaramente dimostrato che in un piccolo ciclone di 100-150 KM di diametro la zona dei venti piu' intensi puo' essere circoscritta anche a soli 15-50 km dal centro del vortice. Questo è stato detto piu' volte anche dal nostro caro amico Lussardi, che oggi si gode i cicloni in Asia. Il Litorale romano Nord, è stato colpito da venti di 75 km/h a Ladispoli e 80 Km/h a Civitavecchia, ma questa parte avanzante era anche la piu' debole. Sia il Radar, che il top delle Nubi che i Modelli, dimostravano infatti che la parte piu' violenta del ciclone era quella in mare aperto, ad owest dell'occhio, quella che non è mai giunta su terraferma per il rapido indebolimento dovuto al landfall;
    Purtroppo, si parla di TLC o Medicane solo quando si vede una tempesta di intensita' simile o pari ad un uragano ma vi ricordo invece che i cicloni tropicali sono suddivisi a seconda dell' intensita', in depresioni, tempeste e uragani, non sono solo uragani. Sia io che alcuni cacciatori di tempeste dell' universita' di Orlando in Florida e del Texas, abbiamo notato caratteristiche tropicali piu' lampanti in questa piccola tempesta piuttosto che nella violenta tempesta mediterranea del 7-8 Novembre; in particolare, la convezione, l'organizzazione e l'altezza delle nubi temporalesche è maggiore nel piccolo ciclone tirrenico Xandra, sebbene abbia venti meno intensi. In questo caso siamo concordi quindi con un ciclone di tipo tropicale di intensita' T2.5/T3.0 (discreta tempesta tropicale). Il ciclone siculo del 7-8 Novembre ha invece avuto dalla sua uno sviluppo esplosivo ed un calo pressorio pauroso, non che una superficie marina di almeno 3°C superiore, ingrdienti che l'hanno reso molto piu violento, di intensita' T3.5/T4.0 (fra tempesta tropicale violenta ed uragano).
    Cicloni tropicali tardivi sull'Atlantico Subtropicale sono stati Karl nel Novembre del 1980, Epsilon nel Dicembre 2005 e Zeta fra Dicembre 2005 e Gennaio 2006, tutti co n un origine inizialmente extra-tropicale:
    Questa è la piccola tempesta tropicale ZETA, 994 Hpa - 50 kt (Dicembre 2005)
    Immagine




    ho appena risposto a quel messaggio che sembra tanto didattico e preciso quanto fuorviante.
    I CICLONI DI TIPO WARM SECLUSION NON SONO MAI ESISTITI E NON ESISTONO.
    LA WARM SECLUSION (ISOLAMENTO CALDO) NON E' UN TIPO DI CICLONE, E' SOLO UNA CONDIZIONE CHE PUO' AVVENIRE IN UN CICLONE EXTRATROPICALE, E PUO 'ESSERE QUINDI LA CAUSA DELLA TRASFORMAZIONE FUTURA IN UN SISTEMA SUBTROPICALE E SUCCESSIVAMENTE TROPICALE, ANZI è STATA QUASI SEMPRE LA CAUSA DI IBRIDAZIONE DEI SISTEMI, MA NON E' UN TIPO DI CICLONE.
    Questo è il brutto di internet, è stato pubblicato un primo articolo con questa grande incorrettezza della warm seclusion ed oggi ci sono almeno altri 4 articoli simili e fieri che catalogano xandra come un ciclone warm seclusion
    Anche l'Uragano Vince ha avuto come causa scatenante una warm seclusion, ma è un uragano appunto, non un ciclone warm seclusion! la catalogazione dei cicloni non centra nulla con le cause scatenanti!
    Se il fattore scatenante di un temporale a supercella è lo scirocco (ad esempio) non chiamiamo quella cella "cella di scirocco", la chiamiamo Supercella! e se io dicessi "non è una Supercella ma una cella di Scirocco" farei ridere a tutto il forum;
    una frase corretta poteva essere "ciclone di tipo tropicale ottenuto dalla warm seclusion e dalla conseguente transazione tropicale", ma non ciclone warm seclusion, non esiste.
    Una frase corretta poteva essere "ciclone tropicale ottenuto da una warm seclusion all'interno dell'iniziale ciclone extratropicale e della conseguente tropical transition..
    D'accordissimo su tutto.

    Evidentemente quell'articolo era scritto in maniera approssimativa, dato che si imponeva di non usare classificazioni rigorose, salvo poi farne una che neanche aveva senso. Purtroppo, come spesso succede, data l'immane quantità di articoli presenti in letteratura e la mancanza di una raccolta "didattica" è davvero difficile districarsi e farsi una cultura autonoma. Come controprova basta andare a vedere tutti i cicloni extra-tropicali che hanno sviluppato, in una particolare fase della loro evoluzione, una warm-seclusion al centro: mi viene in mente quello di Ottobre che io e Lorenzo abbiamo seguito per parecchi giorni. Il nucleo caldo nella fase iniziale era talmente evidente che nei diagrammi di Hart veniva caratterizzato come un shallow-warm core, con struttura però termalmente asimmetrica. In quel caso era dovuto, come nel ciclone del 7 Novembre se vogliamo, alla ciclogenesi esplosiva e al successivo isolamento dell'aria calda al centro. La differenza sostanziale, però, è che in tale evento questo nucleo caldo si è dissolto nel giro di poche ore, mentre in quello del 7 Novembre è stato successivamente mantenuto dalla convezione che ha preso avvio già nella tarda mattinata. Insomma, come dici tu, bisogna distinguere tra cause ed eventuali classificazioni (o effetti) . In tal senso, penso che si debba guardare, oltre che alla natura termica del nucleo centrale, anche alla simmetria termica del ciclone su scala sinottica o su mesoscala. Unendo questi due fattori, e le caratteristiche tipiche che hai evidenziato come bande di outflow, circolazione di venti chiusa...., penso si possa giungere ad una conclusione più corretta.
    Stazioni Meteo di Calci e Pisa online sul mio sito!!
    Passa a vedere che tempo fa in Toscana!

  9. #79
    Brezza tesa L'avatar di Tempesta273
    Data Registrazione
    16/10/13
    Località
    SALERNO-220 MT
    Messaggi
    833
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ma...questo cicloncino a meno di 60 ore?

    Citazione Originariamente Scritto da Valdelsano80 Visualizza Messaggio
    Per un appassionato come me, nel corso degli anni poter assaporare sulla propria pelle eventi alquanto rari orticellisticamente parlando, non ha prezzo, sentire scorrazzare le foglie secche da improvvise folate di vento prodotte dall'ex TLC tirrenico mi da una scarica di euforia dentro che solo chi nutre questa passione come me può capire!
    Comprendo e condivido perfettamente questo tipo di emozioni che solo la meteorologia e poche altre cose al mondo possono regalare!
    Nell'Avatar ... tutti i personaggi de "I Simpson"! (The Simpsons) ;)
    3 Giugno 2014 ... splendida rete (zampata all'incrocio sinistro su calcio d'angolo dopo spizzata di testa) allo stadio Arechi!

  10. #80
    Brezza tesa L'avatar di Tempesta273
    Data Registrazione
    16/10/13
    Località
    SALERNO-220 MT
    Messaggi
    833
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ma...questo cicloncino a meno di 60 ore?

    Citazione Originariamente Scritto da Daniele_Bianchino_rm Visualizza Messaggio
    Ciao Amici, anche se non sembra io sono piuttosto rigido sulle calssificazioni tropicali; questo piccolo ciclone, a dirla TUTTA nemmeno lo stavo seguendo inizialmente (tantomeno che un ciclone simile era occorso nemmeno un mese fa).
    In questo caso pero' mi sembra lampante che il ciclone extra-tropicale (Xandra) sia transitato in ciclone sub-tropicale a ridosso della Sardegna e successivamente in ciclogenesi tropicale sul Tirreno fino al landfall.
    Circoloazione di venti chiusa attorno ad un centro convettivo, warm core, non frontale, bande da outflow..
    Riguardo l'intensita' non c'è da stupirsi; il piccolo ciclone Tropicale Marco (2008) ha chiaramente dimostrato che in un piccolo ciclone di 100-150 KM di diametro la zona dei venti piu' intensi puo' essere circoscritta anche a soli 15-50 km dal centro del vortice. Questo è stato detto piu' volte anche dal nostro caro amico Lussardi, che oggi si gode i cicloni in Asia. Il Litorale romano Nord, è stato colpito da venti di 75 km/h a Ladispoli e 80 Km/h a Civitavecchia, ma questa parte avanzante era anche la piu' debole. Sia il Radar, che il top delle Nubi che i Modelli, dimostravano infatti che la parte piu' violenta del ciclone era quella in mare aperto, ad owest dell'occhio, quella che non è mai giunta su terraferma per il rapido indebolimento dovuto al landfall;
    Purtroppo, si parla di TLC o Medicane solo quando si vede una tempesta di intensita' simile o pari ad un uragano ma vi ricordo invece che i cicloni tropicali sono suddivisi a seconda dell' intensita', in depresioni, tempeste e uragani, non sono solo uragani. Sia io che alcuni cacciatori di tempeste dell' universita' di Orlando in Florida e del Texas, abbiamo notato caratteristiche tropicali piu' lampanti in questa piccola tempesta piuttosto che nella violenta tempesta mediterranea del 7-8 Novembre; in particolare, la convezione, l'organizzazione e l'altezza delle nubi temporalesche è maggiore nel piccolo ciclone tirrenico Xandra, sebbene abbia venti meno intensi. In questo caso siamo concordi quindi con un ciclone di tipo tropicale di intensita' T2.5/T3.0 (discreta tempesta tropicale). Il ciclone siculo del 7-8 Novembre ha invece avuto dalla sua uno sviluppo esplosivo ed un calo pressorio pauroso, non che una superficie marina di almeno 3°C superiore, ingrdienti che l'hanno reso molto piu violento, di intensita' T3.5/T4.0 (fra tempesta tropicale violenta ed uragano).
    Cicloni tropicali tardivi sull'Atlantico Subtropicale sono stati Karl nel Novembre del 1980, Epsilon nel Dicembre 2005 e Zeta fra Dicembre 2005 e Gennaio 2006, tutti co n un origine inizialmente extra-tropicale:
    Questa è la piccola tempesta tropicale ZETA, 994 Hpa - 50 kt (Dicembre 2005)
    Immagine




    ho appena risposto a quel messaggio che sembra tanto didattico e preciso quanto fuorviante.
    I CICLONI DI TIPO WARM SECLUSION NON SONO MAI ESISTITI E NON ESISTONO.
    LA WARM SECLUSION (ISOLAMENTO CALDO) NON E' UN TIPO DI CICLONE, E' SOLO UNA CONDIZIONE CHE PUO' AVVENIRE IN UN CICLONE EXTRATROPICALE, E PUO 'ESSERE QUINDI LA CAUSA DELLA TRASFORMAZIONE FUTURA IN UN SISTEMA SUBTROPICALE E SUCCESSIVAMENTE TROPICALE, ANZI è STATA QUASI SEMPRE LA CAUSA DI IBRIDAZIONE DEI SISTEMI, MA NON E' UN TIPO DI CICLONE.
    Questo è il brutto di internet, è stato pubblicato un primo articolo con questa grande incorrettezza della warm seclusion ed oggi ci sono almeno altri 4 articoli simili e fieri che catalogano xandra come un ciclone warm seclusion
    Anche l'Uragano Vince ha avuto come causa scatenante una warm seclusion, ma è un uragano appunto, non un ciclone warm seclusion! la catalogazione dei cicloni non centra nulla con le cause scatenanti!
    Se il fattore scatenante di un temporale a supercella è lo scirocco (ad esempio) non chiamiamo quella cella "cella di scirocco", la chiamiamo Supercella! e se io dicessi "non è una Supercella ma una cella di Scirocco" farei ridere a tutto il forum;
    una frase corretta poteva essere "ciclone di tipo tropicale ottenuto dalla warm seclusion e dalla conseguente transazione tropicale", ma non ciclone warm seclusion, non esiste.
    Una frase corretta poteva essere "ciclone tropicale ottenuto da una warm seclusion all'interno dell'iniziale ciclone extratropicale e della conseguente tropical transition..
    Quotone
    Nell'Avatar ... tutti i personaggi de "I Simpson"! (The Simpsons) ;)
    3 Giugno 2014 ... splendida rete (zampata all'incrocio sinistro su calcio d'angolo dopo spizzata di testa) allo stadio Arechi!

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •