Pagina 40 di 47 PrimaPrima ... 303839404142 ... UltimaUltima
Risultati da 391 a 400 di 462
  1. #391
    Meteorologo Centro Epson Meteo L'avatar di ldanieli
    Data Registrazione
    25/10/05
    Località
    centro epson meteo
    Messaggi
    310
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    " L'aumento delle precipitazioni non va di pari passo, necessariamente, con l'aumento di fenomeni estremi. Le precipitazioni in più possono benissimo distribuirsi equamente senza creare disastri."

    In linea di principio, potresti aver ragione, gentile Burian.
    Il problema è che esistono le precipitazioni convettive (incidentalmente in Italia abbiamo una stagione convettiva lunghissima), che per loro natura tendono a distribuire la massa liquida in modo assai ineguale. Se la disponibilità di vapore è più grande (e in una troposfera più calda lo è) l'evento convettivo ha inesorabilmente a disposizione più vapore da condensare ed eventualmente precipitare.
    Del resto che le precipitazioni intense stiano aumentando a discapito di quelle più deboli non è una "congettura catastrofista", ma il risultato di studi ed evidenze che si vanno accumulando, come sottolinea ad esempio l'ultimo rapporto IPCC (quello dell'impatto di 1.5°C). Nel ponderoso volume potrai trovare montagne di studi e riferimenti su cui trova appoggio la seguente affermazione.

    "Further, there is substantial evidence that human-induced global warming has led to an increase in the frequency, intensity and/or amount of heavy precipitation events at the global scale (medium confidence), as well as an increased risk of drought in the Mediterranean region (medium confidence)"


  2. #392
    Calma di vento
    Data Registrazione
    11/08/20
    Località
    Mestre (VE)
    Messaggi
    34
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Citazione Originariamente Scritto da daredevil71 Visualizza Messaggio
    Comunque anche in rete si leggono alcune perle di disinformazione ed oltre...su fb c' e' un tizio che i suoi adepti ( e' come una setta ..se poni domande scomode lui ti banna e gli adepti ti invitano ad uscire) adorano..per lui non fa mai caldo...anzi ogni anno l'estate e' piu' fredda..quando qualcuno ( prima di essere bannato) gli chiedi lumi sulla siccita' lui mostra le foto delle nevicate sullo Stelvio ecc ecc...ok la liberta' della rete...ma ci vorrebbe maggior regolamentazione.
    Comunque la disinformazione è al 95% nell'altro senso, cioè catastrofista pro gw

  3. #393
    Bava di vento
    Data Registrazione
    09/08/20
    Località
    pozza di fassa
    Età
    35
    Messaggi
    69
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Ormai in un mondo di acchiappa click e selfie anche il mondo dell'informazione che di natura è sempre stato tendenzioso si è uniformato al mantenere ignorante la popolazione già ignorante di suo... ora contano solo i 40 gradi in Sicilia e la neve di agosto ( che c'è di eccezionale ?????? ) allo Stelvio...ma ormai la nostra società è impostata così...

  4. #394
    Meteorologo Centro Epson Meteo L'avatar di ldanieli
    Data Registrazione
    25/10/05
    Località
    centro epson meteo
    Messaggi
    310
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Citazione Originariamente Scritto da andi Visualizza Messaggio
    Comunque la disinformazione è al 95% nell'altro senso, cioè catastrofista pro gw
    è l'unica cosa che sappiamo fare per cercare di impadronirci del mondo ed instaurare una eco-dittatura planetaria basata sull'eco-terrore ...
    ma a quelli come te non la si fa.

  5. #395
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    15/06/12
    Località
    san venanzo (TR)
    Età
    48
    Messaggi
    973
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Citazione Originariamente Scritto da andi Visualizza Messaggio
    Comunque la disinformazione è al 95% nell'altro senso, cioè catastrofista pro gw
    In questo caso il problema non è legato al gw...ma al fatto che il soggetto in questione fa affermazioni molto distanti dall'oggettività...tipo testuali parole "Italia paese periafricano" "estate flop" " mappe iperpomodoro" e altre perle.... esopratutto quando gli si fa notare che, al netto del sensazionalismo che lui denuncia (in parte condivisibile), non piove da mesi oppure ti trovi 38° in media collina in Umbria lui ti banna....

  6. #396
    Vento moderato
    Data Registrazione
    08/11/19
    Località
    Arbus (SU) 370 m/ Torino
    Età
    22
    Messaggi
    1,074
    Menzionato
    25 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Argomentazione assolutamente farlocca e insensata.
    Questo non significa che non esista un trend di aumento delle precipitazioni o degli eventi estremi. Ma anche qui, dobbiamo concordare sulla definizione di eventi estremi: se parliamo di ondate di calore ci sta, ma è anche una ovvia conseguenza del GW, dopotutto se il mondo si è scaldato di 1,2° dal 1880 ti arriveranno isoterme pompate di 1,2° rispetto al passato.
    Se invece parliamo di eventi freddi, allora no (e dopotutto è una cosa controintuitiva: il GW porta a una diminuita frequente di eventi freddi, ma questi ultimi non sono più estremi del passato, ma sempre più miti in linea con il trend di warming, dopotutto se fossero estremi come in passato, come mai il numero di record di freddo stabiliti sono ormai pochissimi in tutto il pianeta?). Al riguardo mi viene in mente questo sketch dei Simpson, in cui Homer non è che abbia tutti i torti :

    Homer Simpson on global warming - YouTube

    Tra l'altro, la base di questa teoria è che il GW porta a una destabilizzazione del jet stream e dunque a onde di Rossby accentuate, ma di ciò non c'è dimostrazione definitiva mi sembra.

    Altri eventi estremi possono essere alluvioni o eventi di siccità. Anche qui: siamo sicuri che esista un trend circa l'aumento di tali fenomeni col passato? Io ho i miei dubbi. L'aumento delle precipitazioni non va di pari passo, necessariamente, con l'aumento di fenomeni estremi. Le precipitazioni in più possono benissimo distribuirsi equamente senza creare disastri.
    Ma sul tema andrebbe eseguita un'analisi statistica coi fiocchi, e io non dispongo degli strumenti adatti. In generale, mi pare comunque che quanto meno per gli alluvioni nessuno di noi abbia sentore di un'aumentata frequenza di questi fenomeni, e se c'è, è comunque un fenomeno ancora raro e dunque, se invece di capitare una volta ogni 5 anni capita una volta ogni 2, cosa cambia effettivamente alla vita quotidiana?

    La siccità: anche qui, la cosa andrebbe analizzata per bene. Per il momento non mi pare sia in atto una siccità estrema in alcune aree del pianeta, le quali risentono molto della variabilità di alcuni indici teleconnettivi. Non oso esprimermi oltre.

    Tornado e uragani: beh, in USA mi pare che la frequenza non sia aumentata. Lo stesso si evidenzia in Germania, e credo che in Italia valga la stessa cosa.


    Insomma: il GW si rende evidente in un trend di lungo periodo, non nel singolo fenomeno (a meno che non sia un'ondata di caldo, che secondo me è l'unico parametro che correli in maniera forte con esso).

    Anche io credo che un'influenza sulle precipitazioni ci possa essere, parlando dei singoli eventi, ma credo anche che sia difficile stabilire di volta in volta quando il gw può essere una causa e quando non può. Sui periodi di siccità o periodi di precipitazioni intense, in Piemonte un trend che va in tale direzione (aumento della varianza tra le precipitazioni accumulate di anno in anno negli stessi mesi) esiste, non è detto però che la causa sia per intero il riscaldamento globale (credo che incida, ma non saprei quali potrebbero essere i meccanismi che conducono a questo).

    Sulla non fondatezza della tesi dell'aumento degli eventi estremi di qualunque genere, dell'estremizzazione a priori del clima che diventa "impazzito" secondo molti concordo assolutamente.
    Ultima modifica di ale97; 19/08/2020 alle 10:16

  7. #397
    Calma di vento
    Data Registrazione
    11/08/20
    Località
    Mestre (VE)
    Messaggi
    34
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Citazione Originariamente Scritto da ldanieli Visualizza Messaggio
    è l'unica cosa che sappiamo fare per cercare di impadronirci del mondo ed instaurare una eco-dittatura planetaria basata sull'eco-terrore ...
    ma a quelli come te non la si fa.
    Visto che l'informazione maggioritaria tende a deridere, come cerchi di fare anche tu, chi non la pensa come loro, metto un interessante link:
    On Behalf Of Environmentalists, I Apologize For The Climate Scare — Environmental Progress.

  8. #398
    Calma di vento
    Data Registrazione
    11/08/20
    Località
    Mestre (VE)
    Messaggi
    34
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Altro interessante articolo:
    Il Ritorno del Global Warming

  9. #399
    Burrasca forte L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    9,782
    Menzionato
    82 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Citazione Originariamente Scritto da andi Visualizza Messaggio
    Visto che l'informazione maggioritaria tende a deridere, come cerchi di fare anche tu, chi non la pensa come loro, metto un interessante link:
    On Behalf Of Environmentalists, I Apologize For The Climate Scare — Environmental Progress.
    Purtroppo è così, se non sei "mainstream seguace" vieni deriso, denigrato, invitato a studiare,tacciato di ignoranza e chi più ne ha più ne metta e questo accade in particolare nel panorama dei cosiddetti "esperti" italiani....d'altronde basta vedere l'informazione sul covid per fare un parallelismo: raccontano solo quello che vogliono e sempre in maniera assolutamente parziale....non aggiungo altro che è meglio.

  10. #400
    Bava di vento
    Data Registrazione
    09/08/20
    Località
    pozza di fassa
    Età
    35
    Messaggi
    69
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Argomentazione assolutamente farlocca e insensata.
    Questo non significa che non esista un trend di aumento delle precipitazioni o degli eventi estremi. Ma anche qui, dobbiamo concordare sulla definizione di eventi estremi: se parliamo di ondate di calore ci sta, ma è anche una ovvia conseguenza del GW, dopotutto se il mondo si è scaldato di 1,2° dal 1880 ti arriveranno isoterme pompate di 1,2° rispetto al passato.
    Se invece parliamo di eventi freddi, allora no (e dopotutto è una cosa controintuitiva: il GW porta a una diminuita frequente di eventi freddi, ma questi ultimi non sono più estremi del passato, ma sempre più miti in linea con il trend di warming, dopotutto se fossero estremi come in passato, come mai il numero di record di freddo stabiliti sono ormai pochissimi in tutto il pianeta?). Al riguardo mi viene in mente questo sketch dei Simpson, in cui Homer non è che abbia tutti i torti :

    Homer Simpson on global warming - YouTube

    Tra l'altro, la base di questa teoria è che il GW porta a una destabilizzazione del jet stream e dunque a onde di Rossby accentuate, ma di ciò non c'è dimostrazione definitiva mi sembra.

    Altri eventi estremi possono essere alluvioni o eventi di siccità. Anche qui: siamo sicuri che esista un trend circa l'aumento di tali fenomeni col passato? Io ho i miei dubbi. L'aumento delle precipitazioni non va di pari passo, necessariamente, con l'aumento di fenomeni estremi. Le precipitazioni in più possono benissimo distribuirsi equamente senza creare disastri.
    Ma sul tema andrebbe eseguita un'analisi statistica coi fiocchi, e io non dispongo degli strumenti adatti. In generale, mi pare comunque che quanto meno per gli alluvioni nessuno di noi abbia sentore di un'aumentata frequenza di questi fenomeni, e se c'è, è comunque un fenomeno ancora raro e dunque, se invece di capitare una volta ogni 5 anni capita una volta ogni 2, cosa cambia effettivamente alla vita quotidiana?

    La siccità: anche qui, la cosa andrebbe analizzata per bene. Per il momento non mi pare sia in atto una siccità estrema in alcune aree del pianeta, le quali risentono molto della variabilità di alcuni indici teleconnettivi. Non oso esprimermi oltre.

    Tornado e uragani: beh, in USA mi pare che la frequenza non sia aumentata. Lo stesso si evidenzia in Germania, e credo che in Italia valga la stessa cosa.


    Insomma: il GW si rende evidente in un trend di lungo periodo, non nel singolo fenomeno (a meno che non sia un'ondata di caldo, che secondo me è l'unico parametro che correli in maniera forte con esso).

    Certo che si che il GW o lo si vuol chiamare "maggior disponibilità di calore latente e sensibile" nella fascia intertropicale specie quella equatoriale..favorisce onde di rossby sempre più accentuate..non è una teoria ma la realtà

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •