Pagina 337 di 387 PrimaPrima ... 237287327335336337338339347 ... UltimaUltima
Risultati da 3,361 a 3,370 di 3869
  1. #3361
    Vento forte L'avatar di Francesco
    Data Registrazione
    19/02/08
    Località
    Trani (BT)
    Età
    32
    Messaggi
    3,070
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: I modelli matematici dell'inverno 2015-2016

    Sarò un po' offtopic ma non mi ricordo di aver mai visto in questo settore il gelo scendere così di latitudine, la stessa dell'india centrale, libia meridionale e bahamas per intenderci
    I modelli matematici dell'inverno 2015-2016-roasavn242.png

  2. #3362
    Vento forte L'avatar di terence88z
    Data Registrazione
    01/02/07
    Località
    Paglieta (CH)
    Età
    32
    Messaggi
    4,526
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: I modelli matematici dell'inverno 2015-2016

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Ok Alberto, questo posso anche capirlo di più, ma - accettando questo ragionamento - ci sono due cose che non mi tornano, anche se so benissimo che sono cose sulle quali si potrebbe discutere fino a domattina , ovvero:
    1) in che modo il GW può aver raffreddato la stratosfera? Qual è la relazione di causa-effetto cioè?
    2) quanto veramente incide la stratosfera sulle sorti della troposfera ? (anche se qua so benissimo che è un discorso lungo e complesso).
    Eh queste sono delle belle domande
    Sulla prima, una riposta che mi viene in mente potrebbe essere la riflessione radiativa. Infatti, dato che i principali gas serra non vanno oltre la tropopausa, questa riflette l'infrarosso che avrebbe scaldato la stratosfera. Ma è solo un'ipotesi, visto che il principale riscaldamento della stratosfera è dovuto al Sole.
    La seconda è più difficile, e come ben dici tu il discorso è molto lungo. Tuttavia si potrebbe quasi affermare (correggeti se sto dicendo la più grande caXXXXa del secolo) che il disaccoppiamento strato-tropo è più facile che si verifichi in stratosfera calda che stratosfera fredda. Intendo dire, quindi, che è più facile che una vorticità si trasferisca nei piani più bassi, che un antizonalità. Immaginiamo che vogliamo far girare una trottola dall'alto, se io spingo lei chiaramente farà un pò di inerzia ma girerà anche lei. Se io smetto di spingere, data la conservazione del momento d'inerzia (stiamo parlando tra fisici quindi ste cose le possiamo dire) lei continuerà a girare, al più rallenta leggermente. Per frenarla occorrerà applicare un momento contrario (easterlines, e quindi majorwarming). Ma quanti major ci sono stati rispetto ai minor?

    Spero di non aver intaccato nessun principio e che non mi arrivi un libro di fisica dell'atmosfera alla testa

  3. #3363
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,952
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: I modelli matematici dell'inverno 2015-2016

    Per ora sarà settimana simil primaverile almeno di giorno, poi è da vedere il MMW che effetti farà

  4. #3364
    Vento moderato L'avatar di valdoman
    Data Registrazione
    17/08/15
    Località
    Valdobbiadene (TV)
    Età
    42
    Messaggi
    1,186
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: I modelli matematici dell'inverno 2015-2016

    Scongiurato il pericolo MMW la troposfera continuerà il proprio decorso stagionale, quindi l'avanzare della stagione porterà all'indebolimento del vpt...?
    Occhio a gfs 06, non male
    Stazione meteo Davis Vantage Pro2
    Dati Valdobbiadene (fraz. S.Pietro di Barbozza) http://valdobbiadene.altervista.org
    Rete Stazioni Meteonetwork: http://my.meteonetwork.it/station/vnt201

  5. #3365
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    02/01/14
    Località
    Palanzano (PR)
    Età
    30
    Messaggi
    1,927
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: I modelli matematici dell'inverno 2015-2016

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    La questione è: perché queste aree di alta pressione stanno interessando proprio noi e solamente - guarda caso - a partire dallo scorso Giugno (cioè da quando siamo sotto Nino strong)? Mentre invece fino al Giugno scorso fasi anticicloniche di questo genere non le vedevamo più da un bel po'?
    Il motivo è semplicemente che con ENSO strong positivo il comparto Europeo occidentale e in parte centrale è il bersaglio preferito degli hp. Perché non avviene la stessa cosa in Cina - dove stanno avendo a che fare con una forte ondata di gelo (non uso il termine storico perché non ho la certezza che lo sia, visto che poi qua molti appena c'è da etichettare un'onda calda come storica sono sempre d'accordissimo mentre nel caso contrario deve passare 670 test ) ? O nell'Est Europa, che invece sta vivendo un Gennaio sotto media?

    Semplicemente perché la configurazione tipo del Nino strong è questa. Poi magari il GW ci fa avere hp con geopotenziali più alti in questo inverno, ma in generale solo in anni in cui c'è il Nino forte la PERSISTENZA dell'hp raggiunge questi livelli.

    Immagine



    Immagine



    Prendo due esempi ma se ne possono trovare altri. Non a caso gli anni 90 ebbero ben 3 episodi di Nino moderato-forte che coincisero ciascuno con inverni a livello Europeo centro-occidentale anticiclonici e miti (1992-93, 1994-95 e 1997-98).

    Peraltro anche il discorso del tipo "se al posto delle HP avessimo profonde saccature con anomalie negative ci sarebbe il GC" è molto opinabile secondo me...Vuoi forse dirmi che negli ultimi anni non abbiamo avuto inverni tra i più perturbati da svariati decenni a questa parte, tipo il 2013-14 o il 2008-09 e 2009-10? C'era anche allora il GW eppure di hp se ne vedeva quasi 0 (per non dire 0). A mio parere non è corretto dire che il GW tenda a dare maggiore spazio agli hp e meno alle basse pressioni, semplicemente "rimodula" tutte le configurazioni dando loro gpt e isoterme più alte, ma questo non c'entra con l'estensione delle aree di alta pressione o bassa pressione.
    Il NINO ha influenze dirette marginali sull'Europa e invece decisamente più forti sul nord America. Detto questo abbiamo invece altre conseguenze indirette come un aumento del gradiente tra polo e tropici ed un'espansione verso nord della cella di Farrell con tutte le conseguenze del caso.
    Sono dell'idea che il motivo della reiterata azione anticiclonica sul mediterraneo centro occidentale, sia da imputare a più fattori teleconnettivi (tra cui sicuramente la fase ENSO e conseguente PDO+, la QBO +, ecc.) ma anche ad una buona dose di "sfortuna". Se infatti confrontiamo la situazione emisferica avutasi nell'ultimo mese di dicembre con quella prevista nei prossimi giorni, vediamo che ci sono parecchie differenze ma che per il nostro spicchio di pianeta non cambia praticamente nulla

  6. #3366
    Brezza tesa L'avatar di Climavariante
    Data Registrazione
    20/02/08
    Località
    ROMA
    Messaggi
    875
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: I modelli matematici dell'inverno 2015-2016

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Mi sembra stiamo facendo confusione. Io ho parlato di fasi anticicloniche, il che non coincide con fasi calde. Il 2013-14 è il secondo inverno più caldo di sempre ed è stato tutto fuorchè un inverno anticiclonico (e idem dicasi per molti inverni attorno la metà degli anni '70). Parimenti inverni anticiclonici ma freddi ne esistono diversi esempi. Ne stai facendo un discorso termico, ma il mio discorso è invece legato alla configurazione in generale.

    Tu dici che il Nino non c'entra nulla con la maggiore frequenza dell'alta pressione in questi ultimi 8 mesi rispetto al periodo precedente dal 2008 in avanti sul comparto europeo centro-occidentale. Come mai allora queste fasi si sono ripetute in modo uguale sia nel 1983, sia nel 1997-98, sia nel 1992, tutti anni caratterizzati da Nino strong?

    Certamente negli anni '80-'90 il GW non era avanzato come ai livelli odierni. Semplicemente dare la colpa al GW di ogni cosa che avviene non ha molto senso, come non lo ha negare il GW.

    Io non riesco proprio a capire la logica del concetto il GW c'entra, il GW non c'entra... il GW E' l'espressione del clima della terra. E' il frutto delle configurazioni che possono generare anomalie positive forti ...e se sulla terra ci sono 10 centri di anomalia +++e un paio -- forse conviene chiamare in causa anche i fattori AGW.

    il GW è espressione di tutto quello che accade e nelle forme in cui accade gli assetti configurativi possono talvolta enfatizzare il GW o tenerlo buono (vedi inverno 2012)

    Tornando al NINO, Se oggi attribuiamo tutto al nino, l'attuale stato configurativo,....mi chiedo allora perché in Autunno benché si sapesse che andavamo incontro ad un nino forte, fioccavano gli outlook stagionali in vari lidi...e nessuno aveva previsto un novembre ed un dicembre con quansi 60 gg di HP monstre che non parlare di HP di fine gennaio....

    il nino ha i suoi effetti, ma che non sono scontati...e facilmente attribuibili ad un'area geografica.
    Ultima modifica di Climavariante; 23/01/2016 alle 12:52
    my web site: http://www.anguillara-meteo.com con webcam live streaming
    Ho imparato negli anni che discutere di meteo e cambiamenti climatici con chi si è avvicinato a questo hobby per amor di freddo e neve...alla fine è tempo perso.

  7. #3367
    Vento fresco L'avatar di mikisnow
    Data Registrazione
    14/12/15
    Località
    Ferrara
    Età
    40
    Messaggi
    2,273
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: I modelli matematici dell'inverno 2015-2016

    Citazione Originariamente Scritto da valdoman Visualizza Messaggio
    Scongiurato il pericolo MMW la troposfera continuerà il proprio decorso stagionale, quindi l'avanzare della stagione porterà all'indebolimento del vpt...?
    Occhio a gfs 06, non male
    Non male?!!

  8. #3368
    Brezza tesa L'avatar di Climavariante
    Data Registrazione
    20/02/08
    Località
    ROMA
    Messaggi
    875
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: I modelli matematici dell'inverno 2015-2016

    Citazione Originariamente Scritto da cavaz Visualizza Messaggio
    Il NINO ha influenze dirette marginali sull'Europa e invece decisamente più forti sul nord America. Detto questo abbiamo invece altre conseguenze indirette come un aumento del gradiente tra polo e tropici ed un'espansione verso nord della cella di Farrell con tutte le conseguenze del caso.
    Sono dell'idea che il motivo della reiterata azione anticiclonica sul mediterraneo centro occidentale, sia da imputare a più fattori teleconnettivi (tra cui sicuramente la fase ENSO e conseguente PDO+, la QBO +, ecc.) ma anche ad una buona dose di "sfortuna". Se infatti confrontiamo la situazione emisferica avutasi nell'ultimo mese di dicembre con quella prevista nei prossimi giorni, vediamo che ci sono parecchie differenze ma che per il nostro spicchio di pianeta non cambia praticamente nulla
    non parlerei di sfortuna perché in ogni istante...gran parte della terra è in anomalia e positiva e solo piccole aree sono in anomalia negativa.

    Quindi è statisticamente più probabile vivere esperienze di anomalie +++, poi certamente il bleu toccherà anche a noi..ma tocca penare, come pena tutto il mondo a parte quelle aree (USA) o CINA che strutturalmente in inverno sentono direttamente la continetalizzazione canadese o siberiana.
    my web site: http://www.anguillara-meteo.com con webcam live streaming
    Ho imparato negli anni che discutere di meteo e cambiamenti climatici con chi si è avvicinato a questo hobby per amor di freddo e neve...alla fine è tempo perso.

  9. #3369
    Vento moderato L'avatar di valdoman
    Data Registrazione
    17/08/15
    Località
    Valdobbiadene (TV)
    Età
    42
    Messaggi
    1,186
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: I modelli matematici dell'inverno 2015-2016

    Si nota un certo dinamismo troposferico con nuove erezioni "siffrediane" dell'hp e relative discese artiche. Il problema è che l'assetto barico non sembra cambiare rispetto all'ultima ondata fredda quindi per il nord secco ad oltranza anche se più freddo?
    Stazione meteo Davis Vantage Pro2
    Dati Valdobbiadene (fraz. S.Pietro di Barbozza) http://valdobbiadene.altervista.org
    Rete Stazioni Meteonetwork: http://my.meteonetwork.it/station/vnt201

  10. #3370
    Vento fresco
    Data Registrazione
    17/12/06
    Località
    Lanciano (CH)
    Età
    48
    Messaggi
    2,438
    Menzionato
    71 Post(s)

    Predefinito Re: I modelli matematici dell'inverno 2015-2016

    GFS 06....per 1° febbraio mette una +10 quasi diffusa su tutto il comparto mediterraneo europeo...ammazza

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •