Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 25
  1. #11
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,999
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Curiosità, vediamo condizioni attuali in alcune zone tropicali

    Male intanto, minima di 25°C con pioggia debole, umidità 100%, massima 30°C con cielo nuvoloso umidità 70%.
    L'isola di Sao Tome a a largo della Guinea equatoriale, minima 20°C con l'88%, massima ieri 29 con il 66%, però qui c'entra la corrente del Benguela

  2. #12
    Josh
    Ospite

    Predefinito Re: Curiosità, vediamo condizioni attuali in alcune zone tropicali

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Josh però stanno ben più a est di noi, per cui in quella stagione se c'è avvezione calda come quella del 1° novembre 2004, loro stanno sul ramo discendente, quindi più freddo
    Sì,indubbiamente

  3. #13
    Bava di vento
    Data Registrazione
    28/02/17
    Località
    milano
    Età
    32
    Messaggi
    90
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Curiosità, vediamo condizioni attuali in alcune zone tropicali

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Beh su altro forum su Il Cairo la cosa è dovuta al delta del Nilo posto a nord della città che mantiene umida l'aria proveniente dal Mediterraneo.
    Diciamo che le temperature più alte si raggiungono nei climi tropicali secchi, come il deserto del Belucistan tra Iran e Pakistan (la Death valley è un caso particolare)
    Si il Nilo ha il suo importante contributo nell'aumentare l'umidità relativa media del Cairo, ma il mio discorso era incentrato sull'andamento annua dell'umidità relativa.

    Un andamento teorico della UR media (dove l'umidità assoluta si mantiene costante durante l'anno), vede una diminuzione nei mesi estivi per l'aumento della temperatura media.
    Nei climi con maggiore piovosità estiva la UR può non diminuire lineramente o addirittura avere massimi secondari, come ad esempio mosca che a dicembre ha l'85%, a maggio 74%, ma con le forte piogge estive la UR risale, con settembre 81%.

    Climi dove la piovosità è abbastanza costante vedono una flessione abbastanza congrua della UR in estate, come Milano dove malgrado la fama di città umidissima d'estate, vede gennaio con 86%, e luglio con 71%.

    In climi mediterranei interni, cioè non influenzati direttamente dal mare, la piovosità è invernale e vi è una diminuzione ancor più netta della UR in estate, come Cordoba in andalusia che ha 79% in dicembre e 41% a luglio.

    I climi delle città mediterranee con una forte influenza marittima, vedono andamenti meno lineari della UR, poiché le temperature del mare sono molto alte e danno il loro contributo nell'aumento dell'umidità, nonostante possa non piovere nel'intero trimestre estivo.
    Dove il mediterraneo si mantiene più fresco, ad esempio a marsiglia, la diminuzione della UR permane, non netta come a cordoba, ma dicembre ha 77% e luglio 59%, oppure Faro con 77% a gennaio e 60% ad agosto.

    Dove invece il mediterraneo comincia a raggiungere temperature estive elevate , il calo della UR diviene meno sensibile e spesso il minimo inizia a spostarsi all'inizio dell'estate, come Alicante con 70% in ottobre (legato alle piogge, dicembre ha 68%) e 63% in giugno,
    Brindisi con 78% in gennaio e 70% in maggio, oppure Sfax con 66% in dicembre e 59% a luglio.

    Nel mediterraneo orientale si assiste al fenomeno diffuso di quasi stabilità della UR durante l'anno o addirittura di aumento di essa nei mesi estivi, il che è spiegabile con il forte riscaldamento estivo del mare, che raggiunge picchi di 29\30 C° in agosto.
    Beirut con 28C° di T media in agosto vede il 73% di UR media, mentre in gennaio con T media di 14C° vede l'UR al 68%,
    Marsa matruh, lontana dal delta del nilo, vede aprile col 66% e luglio col 75%,
    Haifa il 62% in aprile ed l'82% in agosto.

    Questa umidità crescente coinvolge anche tutta la zona del delta del nilo, il Cairo ha 46% in maggio e 61% in agosto, contribuendo a moderarne gli estremi nel pieno dell'estate, diminuendone l'escursione termica rispetto ai mesi primaverili.
    Difatti la temperatura record per il Cairo è stata registrata in maggio, ma tante altre località di questa zona presentano questa peculiarità, come Beirut o
    Tel aviv, e non è dovuto come nelle zone subtropicali all'arrivo delle grandi piogge estive.

    Spostandosi più a sud nel deserto, come ad Aswan si assiste al riassestamento dell'andamento annuo della UR dipendente in gran parte alla temperatura media dell'aria, e vede leggerissimi aumenti da giugno ad agosto, secondo me legati a qualche piccolissima ingerenza del vicino bollente mar rosso.
    Difatti per stazioni poste nei deserti algerini e libici questo leggerissimo aumento non esiste, e la UR segue quasi perfettamente la temperatura dell'aria.

  4. #14
    Josh
    Ospite

    Predefinito Re: Curiosità, vediamo condizioni attuali in alcune zone tropicali

    Citazione Originariamente Scritto da andreasonn Visualizza Messaggio
    Si il Nilo ha il suo importante contributo nell'aumentare l'umidità relativa media del Cairo, ma il mio discorso era incentrato sull'andamento annua dell'umidità relativa.

    Un andamento teorico della UR media (dove l'umidità assoluta si mantiene costante durante l'anno), vede una diminuzione nei mesi estivi per l'aumento della temperatura media.
    Nei climi con maggiore piovosità estiva la UR può non diminuire lineramente o addirittura avere massimi secondari, come ad esempio mosca che a dicembre ha l'85%, a maggio 74%, ma con le forte piogge estive la UR risale, con settembre 81%.

    Climi dove la piovosità è abbastanza costante vedono una flessione abbastanza congrua della UR in estate, come Milano dove malgrado la fama di città umidissima d'estate, vede gennaio con 86%, e luglio con 71%.

    In climi mediterranei interni, cioè non influenzati direttamente dal mare, la piovosità è invernale e vi è una diminuzione ancor più netta della UR in estate, come Cordoba in andalusia che ha 79% in dicembre e 41% a luglio.

    I climi delle città mediterranee con una forte influenza marittima, vedono andamenti meno lineari della UR, poiché le temperature del mare sono molto alte e danno il loro contributo nell'aumento dell'umidità, nonostante possa non piovere nel'intero trimestre estivo.
    Dove il mediterraneo si mantiene più fresco, ad esempio a marsiglia, la diminuzione della UR permane, non netta come a cordoba, ma dicembre ha 77% e luglio 59%, oppure Faro con 77% a gennaio e 60% ad agosto.

    Dove invece il mediterraneo comincia a raggiungere temperature estive elevate , il calo della UR diviene meno sensibile e spesso il minimo inizia a spostarsi all'inizio dell'estate, come Alicante con 70% in ottobre (legato alle piogge, dicembre ha 68%) e 63% in giugno,
    Brindisi con 78% in gennaio e 70% in maggio, oppure Sfax con 66% in dicembre e 59% a luglio.

    Nel mediterraneo orientale si assiste al fenomeno diffuso di quasi stabilità della UR durante l'anno o addirittura di aumento di essa nei mesi estivi, il che è spiegabile con il forte riscaldamento estivo del mare, che raggiunge picchi di 29\30 C° in agosto.
    Beirut con 28C° di T media in agosto vede il 73% di UR media, mentre in gennaio con T media di 14C° vede l'UR al 68%,
    Marsa matruh, lontana dal delta del nilo, vede aprile col 66% e luglio col 75%,
    Haifa il 62% in aprile ed l'82% in agosto.

    Questa umidità crescente coinvolge anche tutta la zona del delta del nilo, il Cairo ha 46% in maggio e 61% in agosto, contribuendo a moderarne gli estremi nel pieno dell'estate, diminuendone l'escursione termica rispetto ai mesi primaverili.
    Difatti la temperatura record per il Cairo è stata registrata in maggio, ma tante altre località di questa zona presentano questa peculiarità, come Beirut o
    Tel aviv, e non è dovuto come nelle zone subtropicali all'arrivo delle grandi piogge estive.

    Spostandosi più a sud nel deserto, come ad Aswan si assiste al riassestamento dell'andamento annuo della UR dipendente in gran parte alla temperatura media dell'aria, e vede leggerissimi aumenti da giugno ad agosto, secondo me legati a qualche piccolissima ingerenza del vicino bollente mar rosso.
    Difatti per stazioni poste nei deserti algerini e libici questo leggerissimo aumento non esiste, e la UR segue quasi perfettamente la temperatura dell'aria.
    Beirut d'estate ha un dew point da collasso,uno dei peggiori del Mediterraneo.
    Cm in generale le coste mediterranee hanno una combinazione fra temperature elevate ed UR terribile,soprattutto con l'attuale trend rialzista.

  5. #15
    Bava di vento L'avatar di Rednaxela1978
    Data Registrazione
    08/07/10
    Località
    Campagnano Di Roma , casalino (RM)
    Età
    41
    Messaggi
    204
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Curiosità, vediamo condizioni attuali in alcune zone tropicali

    Curiosità.....
    Ma nessuno ha notato come nell'ultima settimana in Iraq nella zona a nord di Nassirya ci siano sempre e costantemente temperature massime tra i +49 e +51 ?

  6. #16
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Germania
    Messaggi
    2,842
    Menzionato
    90 Post(s)

    Predefinito Re: Curiosità, vediamo condizioni attuali in alcune zone tropicali

    Non è così incredibile, quelle zone possono avere medie massime mensili prossime ai 50°C.

    Piuttosto è da notare la metropoli iraniana di Ahvaz che il 30 giugno scorso ha registrato una massima di 53.7°, vicinissima al record mondiale della Death Valley. In più la minima è stata di 33.4°, per una media giornaliera di 42.9°.

    Un altro dato carino è quello della solita Bandar Abbas che il 2 luglio a mezzogiorno ha registrato 38.6°C con un dew point di 30° e indice di calore a 60°.
    Ultima modifica di nevearoma; 10/07/2017 alle 09:57
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  7. #17
    Vento moderato
    Data Registrazione
    19/11/14
    Località
    cislago(VA)
    Età
    26
    Messaggi
    1,314
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Curiosità, vediamo condizioni attuali in alcune zone tropicali

    mi sembra che i dew point piu alti vengano registrati nel golfo persico.

  8. #18
    Bava di vento
    Data Registrazione
    28/02/17
    Località
    milano
    Età
    32
    Messaggi
    90
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Curiosità, vediamo condizioni attuali in alcune zone tropicali

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Beirut d'estate ha un dew point da collasso,uno dei peggiori del Mediterraneo.
    Cm in generale le coste mediterranee hanno una combinazione fra temperature elevate ed UR terribile,soprattutto con l'attuale trend rialzista.
    Beirut è tutta la costa libanese ed israeliana hanno dew point estivi terrificanti, con valori di dew point fino a 26C°,
    comunque anche le località basso tirreniche italiane si difendono bene, Palermo e Napoli raggiungono in media un dew point di 24C° in agosto nelle ore centrali del giorno, il resto delle località italiane di pianura si aggira tra i 22C° ed i 23C°, valori di 21 C° si hanno nelle zone interne della toscana, dell'umbria o della basilicata.


    Il golfo persico ha medie mostrouse, in estate è il bacino più caldo al mondo, vi sono località negli Emirati e sulla costa iraniana che hanno una temperatura della acque media in agosto di 34C°.
    Qui si concentrano le località con i peggiori dew point del mondo.
    Bandar abbas, dubai, muscat, ma forse la peggiore di tutte è abu Dhabi, in agosto ha 29.5\43 C° di media, le acque a 33.8C°, UR al 63%, un dew point medio diurno di 31C°, e una temperatura media percepita diurna di 52C°.
    Comunque se la gioca con Bandar abbas ed altre del basso golfo persico, come città più disagiante al mondo.

    Le località della casta arabica del golfo persico hanno UR medie estive che si abbassano, a differenza di quelle iraniane che rimangono altissime su tutta la costa, nonostante ciò è risaputo che qui la cittadina di Dhahran ha registrato il record mondiale di Dew point, con 35 C°, e temperatura percepita di 80 C°, l'8 luglio 2003, qualcosa di venusiano.

  9. #19
    Josh
    Ospite

    Predefinito Re: Curiosità, vediamo condizioni attuali in alcune zone tropicali

    Citazione Originariamente Scritto da andreasonn Visualizza Messaggio
    Beirut è tutta la costa libanese ed israeliana hanno dew point estivi terrificanti, con valori di dew point fino a 26C°,
    comunque anche le località basso tirreniche italiane si difendono bene, Palermo e Napoli raggiungono in media un dew point di 24C° in agosto nelle ore centrali del giorno, il resto delle località italiane di pianura si aggira tra i 22C° ed i 23C°, valori di 21 C° si hanno nelle zone interne della toscana, dell'umbria o della basilicata.


    Il golfo persico ha medie mostrouse, in estate è il bacino più caldo al mondo, vi sono località negli Emirati e sulla costa iraniana che hanno una temperatura della acque media in agosto di 34C°.
    Qui si concentrano le località con i peggiori dew point del mondo.
    Bandar abbas, dubai, muscat, ma forse la peggiore di tutte è abu Dhabi, in agosto ha 29.5\43 C° di media, le acque a 33.8C°, UR al 63%, un dew point medio diurno di 31C°, e una temperatura media percepita diurna di 52C°.
    Comunque se la gioca con Bandar abbas ed altre del basso golfo persico, come città più disagiante al mondo.

    Le località della casta arabica del golfo persico hanno UR medie estive che si abbassano, a differenza di quelle iraniane che rimangono altissime su tutta la costa, nonostante ciò è risaputo che qui la cittadina di Dhahran ha registrato il record mondiale di Dew point, con 35 C°, e temperatura percepita di 80 C°, l'8 luglio 2003, qualcosa di venusiano.
    Khartoum,in Sudan ha una miscela di alte temperature ed UR veramente letale. Tel Aviv credo abbia un dew point un poco più basso di Beirut.
    Tornando all'Italia,in realtà anche alcune città costiere adriatiche hanno alti dew point medi.
    Ad esempio,Ancona ma la stessa Termoli non è messa bene.

  10. #20
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    23/02/12
    Località
    Prato (PO)
    Messaggi
    756
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Curiosità, vediamo condizioni attuali in alcune zone tropicali

    Citazione Originariamente Scritto da andreasonn Visualizza Messaggio
    Beirut è tutta la costa libanese ed israeliana hanno dew point estivi terrificanti, con valori di dew point fino a 26C°,
    comunque anche le località basso tirreniche italiane si difendono bene, Palermo e Napoli raggiungono in media un dew point di 24C° in agosto nelle ore centrali del giorno, il resto delle località italiane di pianura si aggira tra i 22C° ed i 23C°, valori di 21 C° si hanno nelle zone interne della toscana, dell'umbria o della basilicata.
    Stai scherzando vero? io che ci vivo posso dirti che dew point di 21 °C in estate nelle ore centrali del giorno li ho solo nei rari casi in cui si verifica un temporale termoconvettivo o una giornata perturbata.
    http://climaintoscana.altervista.org/
    Temperature estreme in Toscana finora validate: +43,1 °C Antella (FI) il 06/08/2003; -26,0 °C Firenzuola (FI) l'08/01/1985.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •