Pagina 11 di 27 PrimaPrima ... 91011121321 ... UltimaUltima
Risultati da 101 a 110 di 268
  1. #101
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,599
    Menzionato
    59 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo così sicuri di non vivere più il clima dei nostri nonni? Di vivere in un clima sconvolto?

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    La storia della Groenlandia verde credo che non morirà mai.
    Sì,è un evergreen(non a caso)
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  2. #102
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,599
    Menzionato
    59 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo così sicuri di non vivere più il clima dei nostri nonni? Di vivere in un clima sconvolto?

    Citazione Originariamente Scritto da Cristian Calabria Visualizza Messaggio
    Io sono uno di quelli che non crede al GW, magari cambiamento climatico di qualche genere si ma GW no.
    E fai male,visto che il GW non è messo in discussione da nessuno,neanche dagli antiserristi più accaniti, che semmai mettono in discussione l'AGW, non il riscaldamento in sé, che è ormai conclamato da migliaia e migliaia di dati.
    Ma la cosa peggiore è che lo neghi partendo da un'ottica orticellistica da bar dello sport, ponendo i dati di una stazione scassata di un angolo remoto dell'emisfero nord al centro di queste tue controteorie(chiamiamole così).
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  3. #103
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,599
    Menzionato
    59 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo così sicuri di non vivere più il clima dei nostri nonni? Di vivere in un clima sconvolto?

    Citazione Originariamente Scritto da Cristian Calabria Visualizza Messaggio
    Io sono uno di quelli che non crede al GW, magari cambiamento climatico di qualche genere si ma GW no. Riguardo a quello raccontatoci io non credo a tutto, perchè ci sono molti eventi successi in passato o ingranditi dalla memoria o addirittura inventati. Vi faccio alcuni esempi: nel mio paese ci sono persone dai 50 anni in su che raccontano che negli anni '60-70-80 nevicava ogni anno con accumuli apocalittici; c'è chi parla addirittura di 1 metro di neve (c'è anche chi dice che qui a Taureana a 70-100 m di quota faceva 50 cm mentre alla Marina faceva solo una nevischiata). Poi c'è chi dice che qualche volta negli anni '60-70 ha fatto cielo sereno di notte e inversione termica e ha fatto gli stalattiti in tutto il paese e questi stessi dicono che ci sono state temperature record che a rapporto i -1°C del 9 febbraio 2015 sono caldi parlando di qualcosa come -7/-8°C, il tutto mentre alla Marina faceva al massimo 0°C. C'è chi dice che il gelo o la neve al suolo durava ininterrottamente per mesi interi senza mai sciogliersi (qualcuno una volta ha detto che ha fatto gelo ad ottobre ed è durato fino ad aprile). Comunque in tutto il paese c'è la dettata che una volta (fino al 1995) nevicava ogni anno, arrivando addirittura adire che il 9 febbraio 2015 (qualcosa come 15 cm) è stata solo una nevischiata rispetto a quelle del passato, facendosi però forte una nevicata per giunta bagnata e tra l'altro mista a gragnola come quella di quest'anno e arrivavano a dire che il 1993 ha fatto circa 30 cm, però io nel 1993 avevo 12 anni e ricordo benissimo quel 3 gennaio in cui ha fatto 12 ore di neve tonda (attenzione non neve farinosa, ma neve tonda) e comunque ne ha fatta 8 cm.
    Quindi i ricordi sono confusi
    Posso dirti una cosa,caro Rocco Oppido sono mentite spoglie(credi che non si possa controllare la postazione da cui ti logghi?). Chissenefrega della nevicata del 9 febbraio 2015 nel tuo paesello...
    Cioè,qua parliamo di un fenomeno planetario e tu vieni fuori con un evento puramente locale,decontestualizzando completamente e ponendolo come argomento per negare il GW.
    L'orticellismo eletto a modalità di pensiero.
    Ultima modifica di Josh; 04/10/2017 alle 10:59
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  4. #104
    Tempesta L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    27
    Messaggi
    12,138
    Menzionato
    57 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo così sicuri di non vivere più il clima dei nostri nonni? Di vivere in un clima sconvolto?

    Citazione Originariamente Scritto da Cristian Calabria Visualizza Messaggio
    Io sono uno di quelli che non crede al GW, magari cambiamento climatico di qualche genere si ma GW no. Riguardo a quello raccontatoci io non credo a tutto, perchè ci sono molti eventi successi in passato o ingranditi dalla memoria o addirittura inventati. Vi faccio alcuni esempi: nel mio paese ci sono persone dai 50 anni in su che raccontano che negli anni '60-70-80 nevicava ogni anno con accumuli apocalittici; c'è chi parla addirittura di 1 metro di neve (c'è anche chi dice che qui a Taureana a 70-100 m di quota faceva 50 cm mentre alla Marina faceva solo una nevischiata). Poi c'è chi dice che qualche volta negli anni '60-70 ha fatto cielo sereno di notte e inversione termica e ha fatto gli stalattiti in tutto il paese e questi stessi dicono che ci sono state temperature record che a rapporto i -1°C del 9 febbraio 2015 sono caldi parlando di qualcosa come -7/-8°C, il tutto mentre alla Marina faceva al massimo 0°C. C'è chi dice che il gelo o la neve al suolo durava ininterrottamente per mesi interi senza mai sciogliersi (qualcuno una volta ha detto che ha fatto gelo ad ottobre ed è durato fino ad aprile). Comunque in tutto il paese c'è la dettata che una volta (fino al 1995) nevicava ogni anno, arrivando addirittura adire che il 9 febbraio 2015 (qualcosa come 15 cm) è stata solo una nevischiata rispetto a quelle del passato, facendosi però forte una nevicata per giunta bagnata e tra l'altro mista a gragnola come quella di quest'anno e arrivavano a dire che il 1993 ha fatto circa 30 cm, però io nel 1993 avevo 12 anni e ricordo benissimo quel 3 gennaio in cui ha fatto 12 ore di neve tonda (attenzione non neve farinosa, ma neve tonda) e comunque ne ha fatta 8 cm.
    Quindi i ricordi sono confusi
    non c'è bisogno di negare il global warming perché i ricordi sono confusi. non c'era nemmeno bisogno che ce lo confermassi tu che i ricordi sono confusi, lo abbiamo detto tutti in 10 pagine di TD. ma negare il GW perché la gente ha ricordi confusi o perché il nuovo ordine mondiale ti dice fregnacce fa, non solo ridere, ma anche un po' piangere, pensavo che di gente del "calibro" del neo presidente eletto Trump ce ne fosse poca al mondo ma vedo che non è così.
    fortunatamente ci sono i dati.
    Si vis pacem, para bellum.

  5. #105
    Tempesta L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    27
    Messaggi
    12,138
    Menzionato
    57 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo così sicuri di non vivere più il clima dei nostri nonni? Di vivere in un clima sconvolto?

    Citazione Originariamente Scritto da Julio Visualizza Messaggio
    Non credo si parli di picchi, ma di una sensazione generale nel periodo della giovinezza dei nostri avi.


    Oggettivamente l'Agosto appena passato è stato qualcosa di eccezionale per le nostre lande e per tutt'Italia, ma sia parlando di dati oggettivi che delle sensazioni della gente che ha vissuto tra i '40 e i '50, non è successo nulla che non si fosse già visto prima. I record dell'estate 1946 restano comunque quasi inarrivabili (almeno nella mia zona), ma anche la durata di quegli eventi fu assolutamente degna di nota; il tutto comunque preceduto e seguito da inverni tiepidi, senza ondate di gelo estreme come quella del gennaio appena passato. Chissà se anche in quegli anni erano così catastrofisti dopo aver vissuto annate del genere; il trend degli ultimi 10 anni è assolutamente votato ad un escalation di temperature sopra la norma, come già successo negli anni '40 e parte dei '50. Nei prossimi anni ne sapremo decisamente di più.
    ed è per questo, secondo me, che la gente continua a quotarti e disdirti. perché non puoi prima scrivere che i tuoi nonni ricordano un periodo caldo (sostenuto dai, dati, ci mancherebbe) ma che questo può non significare nulla e poi scrivere l'esatto contrario ovverosia che sono solo gli ultimi 10 anni ad essere quelli caldi e che è già successo.

    1- i dati ci sono e sono validi in ogni caso, non quando fa comodo. cioè, sono validi quando confermano i 10 anni (40-50) un po' più caldi e non quando parlando di un trend palesemente in salita da una 60ina d'anni soprattutto?

    2- si era già detto che dati puntuali (sia nel tempo che nello spazio) ai fini di comprendere un trend MONDIALE e che dura da DECENNI non servono a nulla. più puntuale della Basilicata e di un agosto di 70 anni fa non esiste probabilmente altro a livello climatologico

    3- inutile, ripeto, riportare l'esempio clou di 70 anni fa. cioè, sì, fa scena e porta l'acqua al tuo mulino ma vieni subito smentito. questo non perché tu dica ciò che gli altri non vogliono sentirsi dire (vero che siamo in un forum meteo, come tutti, votato mediamente al freddo, ma ti ha risposto gente di 40 e passa anni con un bel background, non pischelli ideologizzati) ma semplicemente perchè, da quando si hanno dati, per quanto possa aver fatto sporadicamente mesi bollenti in passato adesso è una COSTANTE e con magnitudo moooolto più elevata. parliamo delle ultime estati? ti va? probabilmente 8 delle 10 estati più calde di sempre sono avvenute dopo il 2000 (in un contesto cmq di costante ascesa) e vogliamo paragonare questi 10 anni (ripeto, NON SONO DIECI) con gli anni 40-50? ma veramente lo diciamo?

    4- c'è sempre il solito parametro per giudicare la temperatura media senza misurarla effettivamente, lo ho già detto e lo ripeto: la salute dei ghiacciai. è INEQUIVOCABILE come parametro, non può sbagliare. a riguardo di ciò fai un giro nella sezione apposita del forum e vedrai milioni di td con foto a confronto, bastano quelle senza postare chissà quali dati (che parlano di perdita di massa nell'ordine anche dell'80% in molti casi, totale in alcuni).

    5- chiaro che cmq tu possa essere stato frainteso ugualmente, ma qualcosa di non perfettamente lineare nei tuoi post c'è che ha "smascherato" un po' le cose, come sta storia dei 10 anni se poi non vuoi più "degnarci" di risposta per spiegare concetti sì semplici ma che tu stesso non hai espresso chiaramente, (ripeto, sta storia dei 10 anni fa capire che non hai commentato "giusto per" raccontando la storia dei tuoi avi, lo hai fatto perché credi appunto che questi 10 anni siano paragonabili a quelli, ma non c'è proprio storia) ok, va bene ugualmente.
    Si vis pacem, para bellum.

  6. #106
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,599
    Menzionato
    59 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo così sicuri di non vivere più il clima dei nostri nonni? Di vivere in un clima sconvolto?

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    ed è per questo, secondo me, che la gente continua a quotarti e disdirti. perché non puoi prima scrivere che i tuoi nonni ricordano un periodo caldo (sostenuto dai, dati, ci mancherebbe) ma che questo può non significare nulla e poi scrivere l'esatto contrario ovverosia che sono solo gli ultimi 10 anni ad essere quelli caldi e che è già successo.

    1- i dati ci sono e sono validi in ogni caso, non quando fa comodo. cioè, sono validi quando confermano i 10 anni (40-50) un po' più caldi e non quando parlando di un trend palesemente in salita da una 60ina d'anni soprattutto?

    2- si era già detto che dati puntuali (sia nel tempo che nello spazio) ai fini di comprendere un trend MONDIALE e che dura da DECENNI non servono a nulla. più puntuale della Basilicata e di un agosto di 70 anni fa non esiste probabilmente altro a livello climatologico

    3- inutile, ripeto, riportare l'esempio clou di 70 anni fa. cioè, sì, fa scena e porta l'acqua al tuo mulino ma vieni subito smentito. questo non perché tu dica ciò che gli altri non vogliono sentirsi dire (vero che siamo in un forum meteo, come tutti, votato mediamente al freddo, ma ti ha risposto gente di 40 e passa anni con un bel background, non pischelli ideologizzati) ma semplicemente perchè, da quando si hanno dati, per quanto possa aver fatto sporadicamente mesi bollenti in passato adesso è una COSTANTE e con magnitudo moooolto più elevata. parliamo delle ultime estati? ti va? probabilmente 8 delle 10 estati più calde di sempre sono avvenute dopo il 2000 (in un contesto cmq di costante ascesa) e vogliamo paragonare questi 10 anni (ripeto, NON SONO DIECI) con gli anni 40-50? ma veramente lo diciamo?

    4- c'è sempre il solito parametro per giudicare la temperatura media senza misurarla effettivamente, lo ho già detto e lo ripeto: la salute dei ghiacciai. è INEQUIVOCABILE come parametro, non può sbagliare. a riguardo di ciò fai un giro nella sezione apposita del forum e vedrai milioni di td con foto a confronto, bastano quelle senza postare chissà quali dati (che parlano di perdita di massa nell'ordine anche dell'80% in molti casi, totale in alcuni).

    5- chiaro che cmq tu possa essere stato frainteso ugualmente, ma qualcosa di non perfettamente lineare nei tuoi post c'è che ha "smascherato" un po' le cose, come sta storia dei 10 anni se poi non vuoi più "degnarci" di risposta per spiegare concetti sì semplici ma che tu stesso non hai espresso chiaramente, (ripeto, sta storia dei 10 anni fa capire che non hai commentato "giusto per" raccontando la storia dei tuoi avi, lo hai fatto perché credi appunto che questi 10 anni siano paragonabili a quelli, ma non c'è proprio storia) ok, va bene ugualmente.
    Sì,ho pensato pure io lo stesso (absit iniuria verbis nei confronti di @Julio , che stimo ma ho notato qualche contraddizione nel suo intervento, proprio a livello concettuale).
    Jack, sei troppo simpatico quando scrivi
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  7. #107
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,599
    Menzionato
    59 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo così sicuri di non vivere più il clima dei nostri nonni? Di vivere in un clima sconvolto?

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    non c'è bisogno di negare il global warming perché i ricordi sono confusi. non c'era nemmeno bisogno che ce lo confermassi tu che i ricordi sono confusi, lo abbiamo detto tutti in 10 pagine di TD. ma negare il GW perché la gente ha ricordi confusi o perché il nuovo ordine mondiale ti dice fregnacce fa, non solo ridere, ma anche un po' piangere, pensavo che di gente del "calibro" del neo presidente eletto Trump ce ne fosse poca al mondo ma vedo che non è così.
    fortunatamente ci sono i dati.
    D'altronde Trump non si è eletto da solo. E' palese che il contromanismo anti-mainstream a tutti i costi sta dando frutti avvelenati, in tanti campi.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  8. #108
    Vento teso L'avatar di Lake
    Data Registrazione
    12/10/14
    Località
    CARAVATE
    Messaggi
    1,804
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo così sicuri di non vivere più il clima dei nostri nonni? Di vivere in un clima sconvolto?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Forse i buchi neri sono di cioccolata...
    Il 96% degli scienziati la pensa diversamente da te.Poi,che l'impatto antropico non sia l'unico fattore che determina il cambiamento climatico, è scontato. Altrimenti non dedicheremmo all'analisi degli indici teleconnettivi la metà dei topic che vengono aperti sui forum.
    Io non sono uno scienziato posso anche scrivere la mia opinione in una 3d non puramente tecnico e sposare la tesi di quel 4%, senza essere dileggiato con "cioccolata e buchi neri", stanne certo che quando scrivete di analisi di indici teleconnettivi, me ne sto zitto e leggo in silenzio, ma vedo la presunzione di determinare mutamenti climatici che si realizzano in secoli, mentre non si arriva nemmeno a determinare la certezza di una previsione a una settimana. I miei rispetti.

  9. #109
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,599
    Menzionato
    59 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo così sicuri di non vivere più il clima dei nostri nonni? Di vivere in un clima sconvolto?

    Citazione Originariamente Scritto da Lake Visualizza Messaggio
    Io non sono uno scienziato posso anche scrivere la mia opinione in una 3d non puramente tecnico e sposare la tesi di quel 4%, senza essere dileggiato con "cioccolata e buchi neri", stanne certo che quando scrivete di analisi di indici teleconnettivi, me ne sto zitto e leggo in silenzio, ma vedo la presunzione di determinare mutamenti climatici che si realizzano in secoli, mentre non si arriva nemmeno a determinare la certezza di una previsione a una settimana. I miei rispetti.
    Non è un dileggio a te come persona ma all'idea di poter derubricare un trend così documentato ed acclarato(e repentino) come quello che stiamo vivendo a semplice ciclo climatico naturale.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  10. #110
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,599
    Menzionato
    59 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo così sicuri di non vivere più il clima dei nostri nonni? Di vivere in un clima sconvolto?

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    ed è per questo, secondo me, che la gente continua a quotarti e disdirti. perché non puoi prima scrivere che i tuoi nonni ricordano un periodo caldo (sostenuto dai, dati, ci mancherebbe) ma che questo può non significare nulla e poi scrivere l'esatto contrario ovverosia che sono solo gli ultimi 10 anni ad essere quelli caldi e che è già successo.

    1- i dati ci sono e sono validi in ogni caso, non quando fa comodo. cioè, sono validi quando confermano i 10 anni (40-50) un po' più caldi e non quando parlando di un trend palesemente in salita da una 60ina d'anni soprattutto?

    2- si era già detto che dati puntuali (sia nel tempo che nello spazio) ai fini di comprendere un trend MONDIALE e che dura da DECENNI non servono a nulla. più puntuale della Basilicata e di un agosto di 70 anni fa non esiste probabilmente altro a livello climatologico

    3- inutile, ripeto, riportare l'esempio clou di 70 anni fa. cioè, sì, fa scena e porta l'acqua al tuo mulino ma vieni subito smentito. questo non perché tu dica ciò che gli altri non vogliono sentirsi dire (vero che siamo in un forum meteo, come tutti, votato mediamente al freddo, ma ti ha risposto gente di 40 e passa anni con un bel background, non pischelli ideologizzati) ma semplicemente perchè, da quando si hanno dati, per quanto possa aver fatto sporadicamente mesi bollenti in passato adesso è una COSTANTE e con magnitudo moooolto più elevata. parliamo delle ultime estati? ti va? probabilmente 8 delle 10 estati più calde di sempre sono avvenute dopo il 2000 (in un contesto cmq di costante ascesa) e vogliamo paragonare questi 10 anni (ripeto, NON SONO DIECI) con gli anni 40-50? ma veramente lo diciamo?

    4- c'è sempre il solito parametro per giudicare la temperatura media senza misurarla effettivamente, lo ho già detto e lo ripeto: la salute dei ghiacciai. è INEQUIVOCABILE come parametro, non può sbagliare. a riguardo di ciò fai un giro nella sezione apposita del forum e vedrai milioni di td con foto a confronto, bastano quelle senza postare chissà quali dati (che parlano di perdita di massa nell'ordine anche dell'80% in molti casi, totale in alcuni).

    5- chiaro che cmq tu possa essere stato frainteso ugualmente, ma qualcosa di non perfettamente lineare nei tuoi post c'è che ha "smascherato" un po' le cose, come sta storia dei 10 anni se poi non vuoi più "degnarci" di risposta per spiegare concetti sì semplici ma che tu stesso non hai espresso chiaramente, (ripeto, sta storia dei 10 anni fa capire che non hai commentato "giusto per" raccontando la storia dei tuoi avi, lo hai fatto perché credi appunto che questi 10 anni siano paragonabili a quelli, ma non c'è proprio storia) ok, va bene ugualmente.
    Diciamo che nel semestre caldo dell'Europa centromeridionale(prendiamo la vecchia CEE,per comodità descrittiva) i mesi bollenti sono la regola(per tali intendendo quelli che presentano uno scarto positivo di almeno il doppio della deviazione standard),mentre in ogni altro periodo post-PEG erano l'eccezione.
    Sì,anche negli anni 40',dove estati caldissime come la 1945 e la 1947(ma paragonabili alla 2009, non certo alla 2003 e neanche alla 2017) e varie primavere bollenti erano compensate in parte da stagioni molto,molto fresche per i nostri standard attuali.
    Ultima modifica di Josh; 04/10/2017 alle 17:29
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •