Pagina 29 di 36 PrimaPrima ... 192728293031 ... UltimaUltima
Risultati da 281 a 290 di 360
  1. #281
    Brezza tesa L'avatar di Presidente
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    562
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Eventi estremi degli anni '70

    Io sinceramente non capisco perchè l'Azzorriano abbia "deciso" di ritirarsi lasciando spazio all'africano.
    I soliti bene informati dicono che è per colpa del riscaldamento globale, ma l'africano esiste da secoli e anche negli anni '70 poteva capitare che si affacciasse in Italia.. ma solo per un giorno, poi si rientrava nella normalità.
    Addo' arrivamo, mettemo glio' pezzùco
    Luccicantella calla calla, mitti fuoco alla cavalla, la cavalla dé glio' ré, luccicantella mmàni a mmé!!

  2. #282
    Vento teso
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    26
    Messaggi
    1,864
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Eventi estremi degli anni '70

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Io sinceramente non capisco perchè l'Azzorriano abbia "deciso" di ritirarsi lasciando spazio all'africano.
    I soliti bene informati dicono che è per colpa del riscaldamento globale, ma l'africano esiste da secoli e anche negli anni '70 poteva capitare che si affacciasse in Italia.. ma solo per un giorno, poi si rientrava nella normalità.
    Si da' probabilita' alla tesi dell'espansione della cella di Hadley piu' verso N ed in quasi tutte le stagioni, e alla presenza della falla iberica generata da un cut-off dinamico spesso nel trimestre caldo, assumendo carattere non transizionale ma di stagionalita'.

  3. #283
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    17,656
    Menzionato
    122 Post(s)

    Predefinito Re: Eventi estremi degli anni '70

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Io sinceramente non capisco perchè l'Azzorriano abbia "deciso" di ritirarsi lasciando spazio all'africano.
    I soliti bene informati dicono che è per colpa del riscaldamento globale, ma l'africano esiste da secoli e anche negli anni '70 poteva capitare che si affacciasse in Italia.. ma solo per un giorno, poi si rientrava nella normalità.
    Citazione Originariamente Scritto da Kou Visualizza Messaggio
    Si da' probabilita' alla tesi dell'espansione della cella di Hadley piu' verso N ed in quasi tutte le stagioni, e alla presenza della falla iberica generata da un cut-off dinamico spesso nel trimestre caldo, assumendo carattere non transizionale ma di stagionalita'.
    Un poco quello che giustamente dice Kou,un poco la spinta laterale del monsone indiano, che traina la cella di H. più a nord. Con più calore legato al GW( @Presidente , bada che i "bene informati",come li chiami tu, a volte hanno ragione ),hai più energia in gioco e questo spiega il progressivo aumento dell'intensità del monsone indiano a partire da fine anni 90'.
    I dati dello IOD(che comunque non sono attinenti di per sé all'intensità del monsone ma sono fondamentali per l'andamento dell'estate in Europa e nel Mediterraneo)mostrano che dal 2003 in poi i casi di negatività sono stati mosche bianche e in genere in concomitanza con quelle rarissime estati meno "cattive" che abbiamo avuto(2014 docet).
    Ultima modifica di Josh; 26/02/2020 alle 15:24
    La mia prima fonte di informazioni meteo è stata rappresentata delle pagine del Televideo. Milano, Algeri, Belfast, Roma..

  4. #284
    Brezza tesa L'avatar di Presidente
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    562
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Eventi estremi degli anni '70

    Citazione Originariamente Scritto da Kou Visualizza Messaggio
    Si da' probabilita' alla tesi dell'espansione della cella di Hadley piu' verso N ed in quasi tutte le stagioni, e alla presenza della falla iberica generata da un cut-off dinamico spesso nel trimestre caldo, assumendo carattere non transizionale ma di stagionalita'.
    Vado leggermente OT per ricordare un episodio che mi ha ricordato un mio parente canadese, ma che ormai da quasi 30 anni sta in Italia.
    Nell'estate del 1987 venne da noi (io avevo 15 anni, lui 22) e mi ha raccontato recentemente che un giorno di quell'estate (io la ricordo, ma non coglievo alcuni aspetti di cui si discute oggi) fecero quasi 40 gradi, un caldo torrido, a cui lui non era abituato.. in Canadà diciamo che il caldo ha caratteristiche "azzorriane", uso questo termine per semplificare, nel senso che quando fa caldo arriva al massimo a 30 gradi in casi eccezionali (mentre l'inverno si va anche a -20 sotto zero).

    Dopo quel giorno il resto dell'estate fu di caldo moderato, quindi con l'anticiclone delle azzorre. Ho tratto questo esempio dagli anni '80, ma nei '70 era lo stesso, presumo. Poteva capitare un giorno, due, di caldo africano, ma poi tornava tutto come prima.

    Mi pare che l'anticiclone delle azzorre però dià una temperatura costante per tutta l'estate, con possibilità di piogge nelle zone montuose soprattutto al pomeriggio, ed infatti negli anni '80 ricordo che quando andavamo a fare qualche gita pomeridiana in zone interne, capitavano anche piogge a luglio o agosto.

    L'africano invece ti massacra per qualche giorno, ma poi prevale nuovamente il caldo moderato, quindi l'africano va molto a "ondate", del resto anche l'anno scorso fu così.. in linea di massima.

    Di certo negli anni '70 trovare a Torino o Milano 40 gradi di massima, come è capitato a giugno 2019, era una cosa impossbile..

    Altra caratteristica di questi anni.. l'estate a volte sembra non finire mai, a fine ottobre possono capitare temperature più che primaverili nelle ore centrali della giornata (nel 2019 da me è capitato).. non credo fosse così nei '70. Ricordiamo però che sulla durata del caldo nelle ore centrali e pomeridiane a fine estate potrebbe incidere (e sottolineo il potrebbe) il fatto che l'ora solare entra in vigore a fine ottobre, mentre fino al 1995, mi pare, e quindi anche negli anni '70, il cambio avveniva a fine settembre.

    Faccio un esempio della mia zona.. ad es la scorsa estate, un giorno: al mio paese 33 gradi e discreta umidità, nei paesi ancora più interni rispetto al mio avevamo 36 gradi e umidità ancora superiore, in quelli sul mare (7 km da casa mia, il primo) 29 gradi e poca umidità. Credo che queste caratteristiche negli anni '70 non ci fossero, con la presenza dell'azzorriano avevamo temperature molto simili tra zone di mare e zone interne (se ho detto una sciocchezza chiedo venia..).
    Addo' arrivamo, mettemo glio' pezzùco
    Luccicantella calla calla, mitti fuoco alla cavalla, la cavalla dé glio' ré, luccicantella mmàni a mmé!!

  5. #285
    Brezza tesa L'avatar di Presidente
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    562
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Eventi estremi degli anni '70

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Un poco quello che giustamente dice Kou,un poco la spinta laterale del monsone indiano, che traina la cella di H. più a nord. Con più calore legato al GW( @Presidente , bada che i "bene informati",come li chiami tu, a volte hanno ragione ),hai più energia in gioco e questo spiega il progressivo aumento dell'intensità del monsone indiano a partire da fine anni 90'.
    I dati dello IOD(che comunque non sono attinenti di per sé all'intensità del monsone ma sono fondamentali per l'andamento dell'estate in Europa e nel Mediterraneo)mostrano che dal 2003 in poi i casi di negatività sono stati mosche bianche e in genere in concomitanza con quelle rarissime estati meno "cattive" che abbiamo avuto(2014 docet).
    Molto interessante questo dato tecnico di cui non potevo ovviamente essere perfettamente a conoscenza.
    Addo' arrivamo, mettemo glio' pezzùco
    Luccicantella calla calla, mitti fuoco alla cavalla, la cavalla dé glio' ré, luccicantella mmàni a mmé!!

  6. #286
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    17,656
    Menzionato
    122 Post(s)

    Predefinito Re: Eventi estremi degli anni '70

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Molto interessante questo dato tecnico di cui non potevo ovviamente essere perfettamente a conoscenza.
    Beh,sei su un forum meteo,non sul forum di Sorrisi & Canzoni
    La mia prima fonte di informazioni meteo è stata rappresentata delle pagine del Televideo. Milano, Algeri, Belfast, Roma..

  7. #287
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    17,656
    Menzionato
    122 Post(s)

    Predefinito Re: Eventi estremi degli anni '70

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Vado leggermente OT per ricordare un episodio che mi ha ricordato un mio parente canadese, ma che ormai da quasi 30 anni sta in Italia.
    Nell'estate del 1987 venne da noi (io avevo 15 anni, lui 22) e mi ha raccontato recentemente che un giorno di quell'estate (io la ricordo, ma non coglievo alcuni aspetti di cui si discute oggi) fecero quasi 40 gradi, un caldo torrido, a cui lui non era abituato.. in Canadà diciamo che il caldo ha caratteristiche "azzorriane", uso questo termine per semplificare, nel senso che quando fa caldo arriva al massimo a 30 gradi in casi eccezionali (mentre l'inverno si va anche a -20 sotto zero).

    Dopo quel giorno il resto dell'estate fu di caldo moderato, quindi con l'anticiclone delle azzorre. Ho tratto questo esempio dagli anni '80, ma nei '70 era lo stesso, presumo. Poteva capitare un giorno, due, di caldo africano, ma poi tornava tutto come prima.

    Mi pare che l'anticiclone delle azzorre però dià una temperatura costante per tutta l'estate, con possibilità di piogge nelle zone montuose soprattutto al pomeriggio, ed infatti negli anni '80 ricordo che quando andavamo a fare qualche gita pomeridiana in zone interne, capitavano anche piogge a luglio o agosto.

    L'africano invece ti massacra per qualche giorno, ma poi prevale nuovamente il caldo moderato, quindi l'africano va molto a "ondate", del resto anche l'anno scorso fu così.. in linea di massima.

    Di certo negli anni '70 trovare a Torino o Milano 40 gradi di massima, come è capitato a giugno 2019, era una cosa impossbile..

    Altra caratteristica di questi anni.. l'estate a volte sembra non finire mai, a fine ottobre possono capitare temperature più che primaverili nelle ore centrali della giornata (nel 2019 da me è capitato).. non credo fosse così nei '70. Ricordiamo però che sulla durata del caldo nelle ore centrali e pomeridiane a fine estate potrebbe incidere (e sottolineo il potrebbe) il fatto che l'ora solare entra in vigore a fine ottobre, mentre fino al 1995, mi pare, e quindi anche negli anni '70, il cambio avveniva a fine settembre.

    Faccio un esempio della mia zona.. ad es la scorsa estate, un giorno: al mio paese 33 gradi e discreta umidità, nei paesi ancora più interni rispetto al mio avevamo 36 gradi e umidità ancora superiore, in quelli sul mare (7 km da casa mia, il primo) 29 gradi e poca umidità. Credo che queste caratteristiche negli anni '70 non ci fossero, con la presenza dell'azzorriano avevamo temperature molto simili tra zone di mare e zone interne (se ho detto una sciocchezza chiedo venia..).
    Ma non era solo questione di azzorriano...anche i cavi atlantici erano tendenzialmente più ficcanti ed incisivi di ora ma soprattutto più frequenti, le situazioni bloccate estive più rare ed episodiche
    La mia prima fonte di informazioni meteo è stata rappresentata delle pagine del Televideo. Milano, Algeri, Belfast, Roma..

  8. #288
    Brezza tesa L'avatar di Presidente
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    562
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Eventi estremi degli anni '70

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Beh,sei su un forum meteo,non sul forum di Sorrisi & Canzoni
    Lo devo ancora comprare a mia madre, ogni settimana, mentre a me sono diversi anni che non interessa più.. (ormai si sa tutto tramite internet).
    Addo' arrivamo, mettemo glio' pezzùco
    Luccicantella calla calla, mitti fuoco alla cavalla, la cavalla dé glio' ré, luccicantella mmàni a mmé!!

  9. #289
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    17,656
    Menzionato
    122 Post(s)

    Predefinito Re: Eventi estremi degli anni '70

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Lo devo ancora comprare a mia madre, ogni settimana, mentre a me sono diversi anni che non interessa più.. (ormai si sa tutto tramite internet).
    Comunque la cella di H. era bassissima negli anni 70' del secolo scorso, i gpt erano completamente diversi da ora...Le termiche che allora avevi nel Peloponneso o in Calabria ora stazionano stabilmente sulla Provenza
    La mia prima fonte di informazioni meteo è stata rappresentata delle pagine del Televideo. Milano, Algeri, Belfast, Roma..

  10. #290
    Vento forte
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    3,894
    Menzionato
    163 Post(s)

    Predefinito Re: Eventi estremi degli anni '70

    Presidente
    ..' Di certo negli anni '70 trovare a Torino o Milano 40 gradi di massima, come è capitato a giugno 2019, era una cosa impossbile..'..


    in passato prima degli anni '70 in particolare tra il 1928 e 1952 durante estati molto calde , al nord Italia come a Torino , Milano , Bologna , si registravano spesso temperature massime tra i + 35 e 40 C.

    a Torino l escursione termica tra la massima assoluta e minima assoluta in quel periodo , tra il 1928 e 1952 , e'stata di 57 gradi , da una massima di 40 C. ad una minima assoluta di - 17 C.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •