Pagina 10 di 28 PrimaPrima ... 8910111220 ... UltimaUltima
Risultati da 91 a 100 di 273
  1. #91
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,532
    Menzionato
    27 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2018:anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da galinsoga Visualizza Messaggio
    Continua la tendenza a un sopramedia tra debole e moderato, imputabile quasi completamente alle minime, che pur non avendo mai superato i +20°C in tutto il mese sono state comunque sempre superiori ai +15°C, la media delle minime è risultata di +17,4°C, con un'anomalia di +2,2°C rispetto al valore medio del periodo 2004/2017, leggermente sopramedia anche la massima, con +27,3°C (contro +26,5°C di valore medio). Come anomalie siamo lontani sia da quelle del luglio 2017 (che riguardarono soprattutto le notti, visto che si ebbero ben 4 notti tropicali in prima decade e nessuna minima sotto i +17°C) sia da quelli del 2015 (all'epoca però le anomalie maggiori riguardarono le massime). Sulla costa anomalie più contenute (entro +1°C). Certo, se penso che nel decennio scorso in prima decade di luglio qui era abbastanza normale registrare alcune minime tra +10 e +12°C la differenza con l'andamento climatico di questa estate, non particolarmente calda, fino ad ora, ma abbastanza afosa, con notti non di rado nuvolose, si fa lampante...
    Anche qua cosa simile. Se fino a qualche giorno fa avevamo minime altissime e massime appena sopramedia, ieri ed oggi massime persino fresche ma minime che continuano ad essere stratosferiche. Sinora il mese è a +1°C sulle max ma ben +3°C sulle min.

    A Ponzone (BI) invece anomalie simili su entrambi i valori, sinora 16/26.7 a fronte di una media di 13/23. Mese comunque bollente.


  2. #92
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,596
    Menzionato
    59 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2018:anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da NoSync Visualizza Messaggio
    Anche qua cosa simile. Se fino a qualche giorno fa avevamo minime altissime e massime appena sopramedia, ieri ed oggi massime persino fresche ma minime che continuano ad essere stratosferiche. Sinora il mese è a +1°C sulle max ma ben +3°C sulle min.

    A Ponzone (BI) invece anomalie simili su entrambi i valori, sinora 16/26.7 a fronte di una media di 13/23. Mese comunque bollente.
    Uguale qua,anche se l'anomalia è minore ma sono le minime a fare la voce grossa....
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  3. #93
    Tempesta
    Data Registrazione
    29/03/06
    Località
    cesano di senigallia
    Età
    40
    Messaggi
    10,240
    Menzionato
    37 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2018:anomalie termiche e pluviometriche

    come al solito temperature e anomalie esagerate rispetto alle configurazioni e relative isoterme in quota.
    e fu cosi che con mia grossa sorpresa il 26-27 febbraio 2018 mi accorsi che la meteo era ancora VIVA!

  4. #94
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,532
    Menzionato
    27 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2018:anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da rafdimonte Visualizza Messaggio
    come al solito temperature e anomalie esagerate rispetto alle configurazioni e relative isoterme in quota.
    Qua no. In quota, a parte periodi brevissimi come ora, è sopramedia in maniera sostanziale praticamente da mesi, e al suolo di conseguenza. Non vedo nulla di anomalo.


  5. #95
    Vento teso L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    20
    Messaggi
    1,850
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2018:anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da paoloneve Visualizza Messaggio
    A Torino la prima decade ha registrato un'anomalia pari a +2.0 °C rispetto alla media 1981-2010
    Dovrei fare un gemellaggio con Torino, perché in questo periodo parliamo la stessa identica lingua. Anche qui al momento quest'estate la decade più fredda ha registrato uno scarto di +1.8°C, e luglio è partito con +2°C.

    Da gennaio 2014 - MIN -9.1°C (28/02/2018) - MAX +37.2°C (22/07/2015)

  6. #96
    Vento teso L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    20
    Messaggi
    1,850
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2018:anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da NoSync Visualizza Messaggio
    Anche qua cosa simile. Se fino a qualche giorno fa avevamo minime altissime e massime appena sopramedia, ieri ed oggi massime persino fresche ma minime che continuano ad essere stratosferiche. Sinora il mese è a +1°C sulle max ma ben +3°C sulle min.

    A Ponzone (BI) invece anomalie simili su entrambi i valori, sinora 16/26.7 a fronte di una media di 13/23. Mese comunque bollente.
    Adesso è qualche giorno che non superiamo 30 gradi (ma comunque 29) però in effetti sono le minime ad essere più anomale. Prima però anche le massime viaggiavano a livelli costantemente elevati, ma non estremi con un filotto degno dei mesi da record di 8 giornate tropicali su 10, ed è per quello che ne parlavo. Poi quando al nord-est erano 24° qui ce n'erano 29°.

    Inoltre intendo ancora sottolineare la temperatura minima allucinante del 2 luglio in completa campagna di 23°C con condizioni di nuvolosità, umidità, foschia (sembrava l'8 luglio 2015). Il tutto senza chissà che isoterme, c'era una +16°C in quota.

    Sicuramente una decade non è molto rappresentativa, ma siamo oltre 1.5°C sopramedia complessivo il che significa TOP10 dei luglio più caldi (tradotto, adesso siamo ai livelli di 1983 e 2013).
    Ultima modifica di AbeteBianco; 12/07/2018 alle 20:25

    Da gennaio 2014 - MIN -9.1°C (28/02/2018) - MAX +37.2°C (22/07/2015)

  7. #97
    Vento fresco
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Mantova - Padova
    Messaggi
    2,600
    Menzionato
    35 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2018:anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    Adesso è qualche giorno che non superiamo 30 gradi (ma comunque 29) però in effetti sono le minime ad essere più anomale. Prima però anche le massime viaggiavano a livelli costantemente elevati, ma non estremi con un filotto degno dei mesi da record di 8 giornate tropicali su 10, ed è per quello che ne parlavo. In quando al nord-est erano 24° qui ce n'erano 29°.

    Inoltre intendo ancora sottolineare la temperatura minima allucinante il 2 luglio in completa campagna di 23°C con condizioni di nuvolosità, umidità, foschia (sembrava l'8 luglio 2015). Il tutto senza chissà che isoterme, c'era una +16°C in quota.

    Sicuramente una decade non è molto rappresentativa, ma siamo oltre 1.5°C sopramedia complessivo il che significa TOP10 dei luglio più caldi (tradotto, adesso siamo ai livelli di 1983 e 2013).
    Correggimi se sbaglio: praticamente da giugno alternate caldo afoso e favonio, o meglio compressione con anticicloni Oltralpe, no? Come avere un'estate molto calda, anche senza averla! Per fare una battuta: come dici tu, termiche in quota affatto estreme, ma temperature al suolo da top10 del caldo.

    Se luglio continua così, si rischia un lento rientro nelle medie al Nord-Est (anzi il Friuli-Venezia Giulia anche sotto?), mentre il Nord-Ovest resterebbe imprigionato in una specie di bolla calda speriamo che lunedì-martedì ripulisca bene l'aria anche lì!

  8. #98
    Vento teso L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    20
    Messaggi
    1,850
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2018:anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    Correggimi se sbaglio: praticamente da giugno alternate caldo afoso e favonio, o meglio compressione con anticicloni Oltralpe, no? Come avere un'estate molto calda, anche senza averla! Per fare una battuta: come dici tu, termiche in quota affatto estreme, ma temperature al suolo da top10 del caldo.

    Se luglio continua così, si rischia un lento rientro nelle medie al Nord-Est (anzi il Friuli-Venezia Giulia anche sotto?), mentre il Nord-Ovest resterebbe imprigionato in una specie di bolla calda speriamo che lunedì-martedì ripulisca bene l'aria anche lì!
    Il favonio era stato eclatante nel caso della terza decade di giugno, dove con aria polare (così definita da MeteoSvizzera nel rapporto mensile) li un mese da TOP10 già di suo lo si è fatto diventare da TOP3. Poi è seguita a inizio luglio quella specie di scaldata afosa che si è trascinata dietro una nuvolosità pure afosa (minime eclatanti localmente), poi però il caldo è diventato più secco a tratti favonico, ma probabilmente anche per la compressione come hai detto.

    Di freddo non se ne parla. Come detto, al momento siamo ai livelli di luglio 1983 e 2013, non proprio la serie B.

    Da gennaio 2014 - MIN -9.1°C (28/02/2018) - MAX +37.2°C (22/07/2015)

  9. #99
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    21
    Messaggi
    378
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2018:anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Lavoro da encomio solenne Bene l'estremo sud,mentre non mi aspettavo il sopramedia di Cagliari.
    grazie troppo gentile riguardo Cagliari nutro qualche perplessità... anche a me è balzato all'occhio questo surplus termico apparentemente non trascurabile, mi sarei aspettato pochissimi decimi come anomalia.

    Comunque temo che il CNR nel fare i resoconti mensili con i quadrati colorati tenga conto anche dei valori di stazioni palesemente malgestite dall'AM, come la da me citata Perugia Sant'Egidio, ma anche Novara Cameri e Foggia Amendola non sono da meno... il problema di queste stazioni (e non sono le uniche) è la scarsità di rilevazioni della temperatura durante le ore più fresche, accade che dalle 22:00 fino alle 7 del mattino successivo non ci sia alcuna rilevazione, questo fa in modo che venga sovrastimata sia la media grezza tra minime (pompate verso l'alto visto che il clou della notte viene bypassato) e massime, sia la media tra tutte le rilevazioni di una singola giornata (non c'è il giusto "peso" dato da rilevazioni nelle ore tendenzialmente meno calde).

  10. #100
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    21
    Messaggi
    378
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2018:anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    Il favonio era stato eclatante nel caso della terza decade di giugno, dove con aria polare (così definita da MeteoSvizzera nel rapporto mensile) li un mese da TOP10 già di suo lo si è fatto diventare da TOP3. Poi è seguita a inizio luglio quella specie di scaldata afosa che si è trascinata dietro una nuvolosità pure afosa (minime eclatanti localmente), poi però il caldo è diventato più secco a tratti favonico, ma probabilmente anche per la compressione come hai detto.

    Di freddo non se ne parla. Come detto, al momento siamo ai livelli di luglio 1983 e 2013, non proprio la serie B.
    è notevole che dalle tue parti siano praticamente analoghi il 1983 e il 2013... già solo alla Malpensa c'è stata una differenza di quasi un grado in termini di temperatura media, con 1983 più caldo. in effetti il favonio per le tue zone è davvero vitale per avere temperature particolarmente elevate, e pur non ricordandomi particolari persistenze favoniche nel 2013, è visibile che nel 1983 le correnti prevalenti furono da sud, al massimo da sud-ovest, specialmente durante la seconda metà del mese che come risaputo ha portato caldo record in gran parte d'Italia... addirittura Malpensa fece "appena" 37,0 °C (conditi da un pauroso 64% di umidità media giornaliera dovuta all'afflusso umidificato da sud) come picco il 27 luglio (che comunque è il record assoluto) nonostante in quota avessimo una +26 a 850 hPa alle 13:00 di quel giorno (verosimilmente come picco entrò la +27 abbondante). in condizioni anche solo debolmente favoniche, mettiamoci anche che all'aumentare delle termiche l'aria diventa più leggera e quindi tra quota e suolo c'è meno differenza, ok, ma non si sarebbero fatti appena 10 gradi in più al suolo rispetto che in libera atmosfera. l'anno scorso dalle mie parti entrò una +23 e alla Malpensa fece comunque 36,9 gradi, proprio perchè ci fu un effetto favonico (umidità media giornaliera del 47%). 36,8 °C si ebbero invece nel luglio 2015, sempre con una +22/+23 in quota, con favonio debole ma comunque attivo e un'umidità media giornaliera del 48%. (tutto questo era per dire che pure per la Malpensa il favonio è molto importante, nonostante non abbia un ruolo assolutamente insostituibile come nel caso delle basse quote ticinesi).

    scusa la digressione, è che l'importanza dei venti per far "fruttare" la significatività di determinate isoterme mi ha sempre interessato.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •