Pagina 3 di 19 PrimaPrima 1234513 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 185
  1. #21
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Roma (Rm)
    Messaggi
    2,593
    Menzionato
    38 Post(s)

    Predefinito Re: Zone d'Italia dove si soffre maggiormente il caldo in estate

    Citazione Originariamente Scritto da galinsoga Visualizza Messaggio
    Per quanto riguarda la Liguria sicuramente hai individuato bene l'area peggiore: l'area urbana storica di Genova, ossia la zona compresa grossomodo tra il cosiddetto Promontorio (dove sorge la Lanterna) e la foce del torrente Bisagno. Non va sottovalutata nemmeno la zona aeroporturale che è letteralmente circondata da un bacino di acqua poco profonda (e abbastanza putrida). Il centro città soffre di un modesto (ma comunque significativo) effetto isola di calore, inoltre ha colline subito alle spalle e, non avendo sbocchi vallivi qualsiasi brezza di monte vi arriva compressa (il "Quadrilatero della morte", come lo chiamo io, è compreso grossomodo tra le mura della marina ad ovest, piazza Portello a nord e corso Aurelio Saffi a est e a sud. In generale tutta la costa genovese è afosa, però dove si hanno sbocchi vallivi di una certa ampiezza e dove la cementificazione non è stata esagerata le minime sono tollerabili e con cielo sereno e senza vento si tende a scendere poco sotto i 20°C anche in pieno luglio ed agosto. Nel "Quadrilatero della morte" invece è un'impresa scendere sotto i 22/23°C di minima anche senza nessuna ondata di calore in corso. Ovviamente in presenza di cielo coperto o con venti compressi da Nord non c'è scampo da nessuna parte, per cui se becchi un agosto 2003 o un luglio 2015 o finisci fritto o lessato.
    Anche la costa del Levante urbano e del Golfo paradiso (già zona extraurbana) è decisamente afosa, ma nelle ondate di caldo più intense tende ad avere massime più contenute rispetto ad altre aree costiere, per cui è meno calda. Spostandosi fuori dall'area genovese un'altra area molto afosa è quella urbana savonese, in particolare la zona che comprende tutto il centro città e la costa fino al porto di Vado. Afosissime anche Rapallo e Santa Margherita, meno Sestri Levante (anche se è più calda di notte). Condizioni di caldo torrido caratterizzano alcune vallate dell'entroterra marittimo, ad esempio la Valle Arroscia (Pieve di Teco, Vessalico), la Val Fontanabuona e la Val di Vara, ma queste vallate hanno minime molto gradevoli (tranne con cielo coperto).
    Semi-OT: un po' di tempo fa sono stato a Genova (città assolutamente meravigliosa) e sono rimasto colpito dalle differenze climatiche tra le diverse zone dell'area urbana.
    Un giorno sono partito dal porto per andare in zona Struppa. A piazza Caricamento c'erano 25°C con brezza di mare ed aria umidissima. A Struppa c'erano 30°C secchi (almeno rispetto al porto, poi non so quale fosse la temperatura vera) e non si muoveva una foglia, come una vera e propria valle interna. Poi col passare delle ore è arrivato anche lì il vento ma era caldo e "compresso", immagino perché tendeva a seccarsi passando sull'area urbana e sul giro del Fullo e la collina di Terpi. Poi tornando ho sperimentato un certo clima "intermedio" a Staglieno e infine scavallando piazza Manin si percepiva immediatamente l'aria diversa e il vento umido che si infilava lungo via Assarotti. Per non parlare poi di quando siamo saliti al Righi dove a causa del vento serviva una felpa leggera, mentre giù a largo della Zecca quasi si boccheggiava. E' affascinante.
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  2. #22
    Vento teso
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,997
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Zone d'Italia dove si soffre maggiormente il caldo in estate

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Semi-OT: un po' di tempo fa sono stato a Genova (città assolutamente meravigliosa) e sono rimasto colpito dalle differenze climatiche tra le diverse zone dell'area urbana.
    Un giorno sono partito dal porto per andare in zona Struppa. A piazza Caricamento c'erano 25°C con brezza di mare ed aria umidissima. A Struppa c'erano 30°C secchi (almeno rispetto al porto, poi non so quale fosse la temperatura vera) e non si muoveva una foglia, come una vera e propria valle interna. Poi col passare delle ore è arrivato anche lì il vento ma era caldo e "compresso", immagino perché tendeva a seccarsi passando sull'area urbana e sul giro del Fullo e la collina di Terpi. Poi tornando ho sperimentato un certo clima "intermedio" a Staglieno e infine scavallando piazza Manin si percepiva immediatamente l'aria diversa e il vento umido che si infilava lungo via Assarotti. Per non parlare poi di quando siamo saliti al Righi dove a causa del vento serviva una felpa leggera, mentre giù a largo della Zecca quasi si boccheggiava. E' affascinante.
    Sì, l'orografia crea situazioni veramente particolari.

  3. #23
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    4,455
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Zone d'Italia dove si soffre maggiormente il caldo in estate

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Semi-OT: un po' di tempo fa sono stato a Genova (città assolutamente meravigliosa) e sono rimasto colpito dalle differenze climatiche tra le diverse zone dell'area urbana.
    Un giorno sono partito dal porto per andare in zona Struppa. A piazza Caricamento c'erano 25°C con brezza di mare ed aria umidissima. A Struppa c'erano 30°C secchi (almeno rispetto al porto, poi non so quale fosse la temperatura vera) e non si muoveva una foglia, come una vera e propria valle interna. Poi col passare delle ore è arrivato anche lì il vento ma era caldo e "compresso", immagino perché tendeva a seccarsi passando sull'area urbana e sul giro del Fullo e la collina di Terpi. Poi tornando ho sperimentato un certo clima "intermedio" a Staglieno e infine scavallando piazza Manin si percepiva immediatamente l'aria diversa e il vento umido che si infilava lungo via Assarotti. Per non parlare poi di quando siamo saliti al Righi dove a causa del vento serviva una felpa leggera, mentre giù a largo della Zecca quasi si boccheggiava. E' affascinante.
    bella descrizione
    complimenti

  4. #24
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    15/06/12
    Località
    san venanzo (TR)
    Età
    47
    Messaggi
    537
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Zone d'Italia dove si soffre maggiormente il caldo in estate

    Citazione Originariamente Scritto da Estate Visualizza Messaggio
    premettendo che il caldo non procura mai sofferenza. Quello è il freddo e la pioggia...
    Però qui in regione credo le coste siano in pole position per avere ottime condizioni di caldo afoso e corroborante
    Premesso che penso tu stia provocando...spero che i mod intervengano per evitare trollaggini e varie offese.

  5. #25
    Tempesta L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    27
    Messaggi
    12,444
    Menzionato
    60 Post(s)

    Predefinito Re: Zone d'Italia dove si soffre maggiormente il caldo in estate

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    pianura padana
    pianura padana
    pianura padana
    e anche pianura padana
    ahahahahah verissimo però specificherei (non se se è già stato fatto,non ho letto tutto il td). l'alta PP non è invivibile e come esempio riporto la mia zona perché è quella che conosco meglio chiaramente. grossomodo da Seregno in su (parlo di distanza tra i monti, quindi basta tracciare una linea grossomodo equidistante) non si sta malissimo d'estate (tolte le ondate toste, lì è democratico per tutti ) poiché la vicinanza coi monti attiva le brezze e soprattutto diminuisce drasticamente la cementificazione. si passa da paesi da 30/40/50k abitanti a paesi con 3/5/10k abitanti. aumenta il verde, c'è un po' di collina ed aumenta molto il numero di TS l'anno (o meglio, magari il numero non aumenta di molto ma invece che fare 2 tuoni e qualche mm come succede spesso qua, ad esempio, anche solo qualche km a N fa il TS serio che rinfresca) per motivi appunto di vicinanza alle Alpi che, in regime da classico ciclo diurno, sfornano tutti i giorni TS che vanno a morire verso la pianura, appunto. è un buon compromesso come zona, picchi caldi (inevitabili ovunque in Italia oramai dai 1000m di quota in giù) ma la sera è quasi sempre sopportabile e soprattutto rinfresca con TS molto spesso (ci sono zone che di media hanno 60/70TS annui).
    dalla media pianura in giù diventa difficile, minime altissime sempre (in questa estate quasi clemente non conto più oramai le minime over 20.... a Milano si inizia a maggio oramai) e poca ventilazione... se poi ci aggiungiamo il fatto che diminuiscono molto i TS annui campa cavallo.
    poi ci aggiungo il fattore zanzare, per me molto importante perché sono il classico che messo in mezzo a 10 persone viene punto solo lui, non scherzo ecco, la bassa è qualcosa di assurdo... se volete provare un'esperienza mistica fatevi una passeggiata all'ora di cena in un qualsiasi posto della bassa Padana
    Si vis pacem, para bellum.

  6. #26
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    4,455
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Zone d'Italia dove si soffre maggiormente il caldo in estate

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    ahahahahah verissimo però specificherei (non se se è già stato fatto,non ho letto tutto il td). l'alta PP non è invivibile e come esempio riporto la mia zona perché è quella che conosco meglio chiaramente. grossomodo da Seregno in su (parlo di distanza tra i monti, quindi basta tracciare una linea grossomodo equidistante) non si sta malissimo d'estate (tolte le ondate toste, lì è democratico per tutti ) poiché la vicinanza coi monti attiva le brezze e soprattutto diminuisce drasticamente la cementificazione. si passa da paesi da 30/40/50k abitanti a paesi con 3/5/10k abitanti. aumenta il verde, c'è un po' di collina ed aumenta molto il numero di TS l'anno (o meglio, magari il numero non aumenta di molto ma invece che fare 2 tuoni e qualche mm come succede spesso qua, ad esempio, anche solo qualche km a N fa il TS serio che rinfresca) per motivi appunto di vicinanza alle Alpi che, in regime da classico ciclo diurno, sfornano tutti i giorni TS che vanno a morire verso la pianura, appunto. è un buon compromesso come zona, picchi caldi (inevitabili ovunque in Italia oramai dai 1000m di quota in giù) ma la sera è quasi sempre sopportabile e soprattutto rinfresca con TS molto spesso (ci sono zone che di media hanno 60/70TS annui).
    dalla media pianura in giù diventa difficile, minime altissime sempre (in questa estate quasi clemente non conto più oramai le minime over 20.... a Milano si inizia a maggio oramai) e poca ventilazione... se poi ci aggiungiamo il fatto che diminuiscono molto i TS annui campa cavallo.
    poi ci aggiungo il fattore zanzare, per me molto importante perché sono il classico che messo in mezzo a 10 persone viene punto solo lui, non scherzo ecco, la bassa è qualcosa di assurdo... se volete provare un'esperienza mistica fatevi una passeggiata all'ora di cena in un qualsiasi posto della bassa Padana
    sì ottima precisazione
    in effetti l'area dell'alta pianura è quasi assimilabile più al comparto prealpino che non alla pianura padana se prendiamo come esemplificativo per il clima di quest'ultima l'area a sud del po e a risalire poi al padovano, trevigiano
    simile ovviamente anche l'area immediatamente a nord con lo, cr, mn
    bergamo e brescia hanno già altre caratteristiche il che non vuol dire che siano amene
    l'area metropolitana di milano è un mondo a parte

  7. #27
    Vento forte L'avatar di paxo
    Data Registrazione
    13/11/15
    Località
    Caramanico Terme (PE) 550m.
    Messaggi
    3,807
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Zone d'Italia dove si soffre maggiormente il caldo in estate

    Citazione Originariamente Scritto da kima Visualizza Messaggio
    In Italia.....ovunque sotto i 500 metri Zone d'Italia dove si soffre maggiormente il caldo in estate
    Allora me la scampo per 50 metri

  8. #28
    Vento forte L'avatar di paxo
    Data Registrazione
    13/11/15
    Località
    Caramanico Terme (PE) 550m.
    Messaggi
    3,807
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Zone d'Italia dove si soffre maggiormente il caldo in estate

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Semi-OT: un po' di tempo fa sono stato a Genova (città assolutamente meravigliosa) e sono rimasto colpito dalle differenze climatiche tra le diverse zone dell'area urbana.
    Un giorno sono partito dal porto per andare in zona Struppa. A piazza Caricamento c'erano 25°C con brezza di mare ed aria umidissima. A Struppa c'erano 30°C secchi (almeno rispetto al porto, poi non so quale fosse la temperatura vera) e non si muoveva una foglia, come una vera e propria valle interna. Poi col passare delle ore è arrivato anche lì il vento ma era caldo e "compresso", immagino perché tendeva a seccarsi passando sull'area urbana e sul giro del Fullo e la collina di Terpi. Poi tornando ho sperimentato un certo clima "intermedio" a Staglieno e infine scavallando piazza Manin si percepiva immediatamente l'aria diversa e il vento umido che si infilava lungo via Assarotti. Per non parlare poi di quando siamo saliti al Righi dove a causa del vento serviva una felpa leggera, mentre giù a largo della Zecca quasi si boccheggiava. E' affascinante.
    Si sono affascinanti questi cambiamenti in pochi chilometri, qui ad esempio in estate al passaggio tra la val Pescara e la valle Peligna si vede nettamente la differenza di umidità guardando il cielo, biancastro nel primo caso con ancora influenze marine e limpido nel secondo caso dove l'umidità del mare non arriva più.

  9. #29
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    07/01/12
    Località
    Lombar-Emil-Laz-Campa-Abruz-Sicil
    Messaggi
    777
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Zone d'Italia dove si soffre maggiormente il caldo in estate

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    pianura padana
    pianura padana
    pianura padana
    e anche pianura padana
    Esatto! Per esperienza diretta posso dire che la Pianura Padana e alcune pianure interne dell'Italia centro-meridionale dove la ventilazione è scarsa perché dobbiamo considerare tre parametri: temperature, umidità e ventilazione. A parità di temperatura e umidità ma con ventilazione diversa si soffre di più dove il vento è più scarso e diverse zone della pianura padana e alcune pianure interne hanno questo mixer micidiale di temperature e umidità elevata e ventilazione scarsa. Se a questo ci mettiamo anche le grandi città che sorgono in queste zone come Milano allora si raggiunge il top di caldo fastidioso. Anche alcune zone costiere, soprattutto per le temperature minime elevate, quando non soffia il vento possono trasformarsi in vere saune.

  10. #30
    Vento forte L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    21
    Messaggi
    4,877
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Zone d'Italia dove si soffre maggiormente il caldo in estate

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    poi ci aggiungo il fattore zanzare, per me molto importante perché sono il classico che messo in mezzo a 10 persone viene punto solo lui, non scherzo ecco, la bassa è qualcosa di assurdo... se volete provare un'esperienza mistica fatevi una passeggiata all'ora di cena in un qualsiasi posto della bassa Padana
    Io invece il contrario :D manco me ne accorgo che ci sono, da me stanno lontane evidentemente ho un odoraccio hehe. Qui nella mia zona devo ancora vederle, comunque.

    Inviato dal mio SM-A310F utilizzando Tapatalk
    prospetticamente le carte mostrano una potenziale tendenza verso alte potenzialità di prospettiva....

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •