Pagina 12 di 44 PrimaPrima ... 2101112131422 ... UltimaUltima
Risultati da 111 a 120 di 431
  1. #111
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m s.l.m.
    Età
    27
    Messaggi
    32,009
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '18/2019

    Citazione Originariamente Scritto da Tornado78 Visualizza Messaggio
    In quanto a indici mi sembra che possa proprio essere questo l'inverno in cui possa fare tre mesi senza sopramedia marcati e molto vicini alla normalità e, a volte, anche ad un clima freddo. Manca El Nino strong o una Nina anch'essa forte (entrambi deleteri), siamo in fase di minimo solare e la QBO non sembra remare contro, non vedo grosse forzanti che giustificano folli sopramedia, se quest'inverno va completamente a rotoli allora possiamo anche buttare nel water ogni indice conosciuto.
    Ad oggi a dire il vero abbiamo due incognite proprio in merito a questo:
    - Il Nino strong probabilmente non ci sarà ma non è ancora chiaro se avremo ENSO neutro oppure Nino debole/moderato e se di tipo EP o CP (quest'ultima ipotesi, ovvero il Nino moderato CP, sembra oggi la più quotata).
    - Quanto alla QBO attualmente è ben negativa ancora, ma sta iniziando la risalita verso valori positivi, ovviamente non è dato sapere quando verranno raggiunti, ma è ipotizzabile avere una QBO positiva a 30 Hpa da Novembre e a 50 Hpa da Febbraio circa.
    Avatar: c'è chi ha CR7 e chi ha ANTE7.

  2. #112
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    3,897
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '18/2019

    effettivamente sta mettendo il turbo la qbo




  3. #113
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    447
    Menzionato
    68 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '18/2019

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    Questo lo si diceva esattamente anche lo scorso anno, dove gli indici erano simili. Avevamo una QBO verso il negativo, sole ovviamente a livelli tendenti al basso e mi pare ENSO in zona neutra.

    Nonostante questa partenza durante il trimestre siamo passati tra alti e bassi dalla meteo incommentabile di gennaio al buran di febbraio. Che lettura dare agli indici? Hanno rispettato le vostre attese? L'avevo chiesto già mesi fa ma in pochi avevano risposto. Io di positivo lo scorso inverno ci ho visto la dinamicità che dicevo prima, pure in gennaio. Dopo del resto quegli indici lasciano il tempo che trovano, non servono a determinare la meteo.

    Non so se quella degli indici sia una falsa convinzione nata sui forum, è tutto un gioco teorico, ma lo scorso inverno è stato dimostrato che con indici favorevoli si possono comunque registrare mesi caldissimi, magari potrebbe anche valere il contrario, ma abbiamo ben pochi esempi di recente.
    Io sui bilanci non mi sottraggo mai, anche se lo scorso inverno ancora non scrivevo molto sul forum.

    Secondo me gli indici non erano affatto perfetti lo scorso anno, il sole ancora troppo indietro per avere effetti significativi, QBO che non riusciva a scendere in maniera decisa sotto i 30 hPa, Niña debole, PDO debolmente negativa, SSTA atlantiche da NAO+++. Da inverno discreto, non eccezionale, sicuramente migliore dei precedenti per il centro-nord, per sud e adriatiche nemmeno quello.

    Non sono perfetti nemmeno per questo inverno, con una tendenza verso la NAO + così pronunciata (anche se potenzialmente ribaltabile per alcuni periodi come avvenne nel trittico di inverni 85-87) è più facile avere una alternanza di fasi contrastanti che un inverno freddo in maniera continuativa. Questo a prescindere dal fatto che a mio avviso chiedere continuità del freddo nell'attuale contesto termico, con mediterraneo che ha preso un buon mezzo grado anche in profondità, è abbastanza irrealistico a meno di non ridefinire il concetto di "freddo" più in linea con il contesto termico attuale. La fase AMO peraltro non depone a favore di un inverno costantemente freddo, se si guarda anche a i dati degli anni 30-40 si trovano molti mesi osceni anche in inverni complessivamente buoni.

  4. #114
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,596
    Menzionato
    59 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '18/2019

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Io sui bilanci non mi sottraggo mai, anche se lo scorso inverno ancora non scrivevo molto sul forum.

    Secondo me gli indici non erano affatto perfetti lo scorso anno, il sole ancora troppo indietro per avere effetti significativi, QBO che non riusciva a scendere in maniera decisa sotto i 30 hPa, Niña debole, PDO debolmente negativa, SSTA atlantiche da NAO+++. Da inverno discreto, non eccezionale, sicuramente migliore dei precedenti per il centro-nord, per sud e adriatiche nemmeno quello.

    Non sono perfetti nemmeno per questo inverno, con una tendenza verso la NAO + così pronunciata (anche se potenzialmente ribaltabile per alcuni periodi come avvenne nel trittico di inverni 85-87) è più facile avere una alternanza di fasi contrastanti che un inverno freddo in maniera continuativa. Questo a prescindere dal fatto che a mio avviso chiedere continuità del freddo nell'attuale contesto termico, con mediterraneo che ha preso un buon mezzo grado anche in profondità, è abbastanza irrealistico a meno di non ridefinire il concetto di "freddo" più in linea con il contesto termico attuale. La fase AMO peraltro non depone a favore di un inverno costantemente freddo, se si guarda anche a i dati degli anni 30-40 si trovano molti mesi osceni anche in inverni complessivamente buoni.
    Penso pure io che l'ottimismo di @robertino sia eccessivo,andare a scomodare il 1962/63 fa anche un poco ridere francamente ( e ha ragione @Friedrich su questo,parliamo dell'inverno europeo più costantemente rigido del dopoguerra, non di un singolo mese eccelso in mezzo a due mediocri come il pur giustamente amato gennaio 1985).
    Tuttavia, penso ci sarà spazio per buoni episodi ed anche periodi decisamente freddi in termini assoluti,qualche indice a favore lo abbiamo,sicuramente più di due anni,quando pure uscì un gennaio ragguardevole in molte zone d'Europa,Balcani in testa.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  5. #115
    Brezza leggera L'avatar di fabriziokk
    Data Registrazione
    17/10/12
    Località
    Parma 6 km sud
    Messaggi
    408
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '18/2019

    Il Colonnello Giuliacci pone l'attenzione sul minimo solare per la prossima stagione invernale...Inverno 2018-19: piu freddo dell’inverno 2017-18? | METEO GIULIACCI.IT

  6. #116
    Vento teso
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    38
    Messaggi
    1,754
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '18/2019

    non c'è stato nessun raffreddamento recente nella stratosfera a 70hpa, è avvenuto prima almeno nelle reanalisi che non sono comunque molto credibili indietro nel tempo in strato; ma la bassa strato globalmente in effetti è circa stazionaria da metà anni '90 dato che il recupero dell'ozono globale ha compensato il raffreddamento radiativo dovuto alla extra co2.

    Tendenza stagionale Inverno '18/2019-climindex.79.20.207.235.253.13.38.17.png

  7. #117
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    3,897
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '18/2019

    Citazione Originariamente Scritto da fabriziokk Visualizza Messaggio
    Il Colonnello Giuliacci pone l'attenzione sul minimo solare per la prossima stagione invernale...Inverno 2018-19: piu freddo dell’inverno 2017-18? | METEO GIULIACCI.IT
    è sicuramente un elemento di grande interesse in rapporto al ciclo nao
    il periodo gennaio agosto '18 è da record assoluto della serie in termini di magnitudo e persistenza
    escludendo ovviamente il dato di marzo per ovvie ragioni
    anzi il fatto che dopo marzo la serie abbia ripreso questo vigore e sia stato in controtendenza rispetto allla stagione estiva dell'ultimo ventennio è ancora più significativo
    da notare anche la distanza tra il precedente minimo del 58 al massimo relativo di fine anni 80 rispetto a quella tra i due massimi assoluti del 2010-18
    stiamo parlando di un intervallo che è relativamente significativo perchè racchiude periodi molto differenti climaticamente come estate e inverno ma richiede ugualmente una rifessione


  8. #118
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    3,897
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '18/2019

    Citazione Originariamente Scritto da elz Visualizza Messaggio
    non c'è stato nessun raffreddamento recente nella stratosfera a 70hpa, è avvenuto prima almeno nelle reanalisi che non sono comunque molto credibili indietro nel tempo in strato; ma la bassa strato globalmente in effetti è circa stazionaria da metà anni '90 dato che il recupero dell'ozono globale ha compensato il raffreddamento radiativo dovuto alla extra co2.

    Tendenza stagionale Inverno '18/2019-climindex.79.20.207.235.253.13.38.17.png
    puoi postarlo ai 10hpa?

  9. #119
    Vento teso
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    38
    Messaggi
    1,754
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '18/2019

    Posso ma le reanalisi ncep-ncar non sono attendibili in alta strato, quel balzo poco prima del 1980 è probabilmente una discontinuità dovuta all'introduzione dei dati sat:

    Tendenza stagionale Inverno '18/2019-climindex.79.20.207.235.253.14.6.16.png

    Queste sono le serie credibili (dal bams 2017) incluse alcune reanalisi di 3° generazione e per l'alta strato le ssu3+amsu(45km) e sotto le serie del noaa per i 3 canali delle ssu+amsu, in alta strato il segnale della co2 è più forte ed il raffreddamento continua a queste quote è anche più evidente il ciclo solare.
    ch1 ha il massimo del segnale a 32km, ch2 a 37km e ch3 a 45km.

    BAMS State of the Climate | National Centers for Environmental Information (NCEI) formerly known as National Climatic Data Center (NCDC)
    Tendenza stagionale Inverno '18/2019-bams.png

    Ultima modifica di elz; 11/09/2018 alle 21:24

  10. #120
    Vento fresco
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2,265
    Menzionato
    64 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '18/2019

    un mese autunnale molto caldo potrebbe anticipare un mese invernale molto freddo ,
    settembre 2011 molto caldo , ottobre 2004 molto caldo.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •