Pagina 282 di 611 PrimaPrima ... 182232272280281282283284292332382 ... UltimaUltima
Risultati da 2,811 a 2,820 di 6104
  1. #2811
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m s.l.m.
    Età
    27
    Messaggi
    33,278
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da doldrum67 Visualizza Messaggio
    Se lo dici tu che hai il Po sotto i piedi...
    Le situazioni pericolose sono quelle in cui il minimo al suolo si trova a W dell'Italia e richiama correnti tese da Sud con un blocco balcanico coriaceo che impedisce la traslazione della sacca. In questo caso invece il minimo è sufficientemente a Est ed inoltre non staziona affatto a lungo.

    Eccoti un esempio di situazione pericolosa:







    Situazioni con blocco a E, termiche alte e correnti sparate da S per giorni. Non mi sembrano molto paragonabili alla situazione del weekend in cui alcune zone a bassa quota a Nord delle Alpi, tipo Zurigo, potrebbero vedere la prima neve, cosa piuttosto improbabile con correnti tese da Sud.
    Avatar: Bei tempi che non torneranno più.

  2. #2812
    Brezza leggera L'avatar di doldrum67
    Data Registrazione
    03/05/18
    Località
    Perugia NE 425m slm
    Messaggi
    440
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da Santana Visualizza Messaggio
    che poi con lo 06 sarebbero correnti da libeccio, quindi parte del nord ovest sarebbe in ombra...stiamo a vedere comunque
    Si ma il Po è lungo 650 km e ha 9 affluenti dalla riva destra (quelli più importanti).

  3. #2813
    Brezza leggera L'avatar di doldrum67
    Data Registrazione
    03/05/18
    Località
    Perugia NE 425m slm
    Messaggi
    440
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Le situazioni pericolose sono quelle in cui il minimo al suolo si trova a W dell'Italia e richiama correnti tese da Sud con un blocco balcanico coriaceo che impedisce la traslazione della sacca. In questo caso invece il minimo è sufficientemente a Est ed inoltre non staziona affatto a lungo.

    Eccoti un esempio di situazione pericolosa:

    Immagine


    Immagine


    Immagine


    Situazioni con blocco a E, termiche alte e correnti sparate da S per giorni. Non mi sembrano molto paragonabili alla situazione del weekend in cui alcune zone a bassa quota a Nord delle Alpi, tipo Zurigo, potrebbero vedere la prima neve, cosa piuttosto improbabile con correnti tese da Sud.
    Speriamo! E comunque a 120 ore siamo ancora sul filo col piazzamento del minimo
    Ultima modifica di doldrum67; 23/10/2018 alle 11:44

  4. #2814
    Uragano L'avatar di Dream Design
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli coll. 249 mt.
    Età
    31
    Messaggi
    15,716
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    il confine fra una soluzione alla GFS e una alla UKMO è veramente sottile e la colpa è di quel calo di gpts in est Atlantico e di quando avviene l'inserimento caldo verso la Groenlandia

    messo che GFS06z comunque finisce in maniera dignitosa per noi, il rischio che il tutto scivoli troppo ad ovest c'è ancora

    non commento il dopo, è troppo presto (curioso fanta 06z col Polo quasi spaccato in due)

    NAPOLI, Febbraio 2018: IO C'ERO !!!

    www.faceweather.it

  5. #2815
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    6,134
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da Dream Design Visualizza Messaggio
    il confine fra una soluzione alla GFS e una alla UKMO è veramente sottile e la colpa è di quel calo di gpts in est Atlantico e di quando avviene l'inserimento caldo verso la Groenlandia

    messo che GFS06z comunque finisce in maniera dignitosa per noi, il rischio che il tutto scivoli troppo ad ovest c'è ancora

    non commento il dopo, è troppo presto (curioso fanta 06z col Polo quasi spaccato in due)

    molto divertente il fanta con vps in approfondimento mostruoso e vpt in manifesta AD+
    leggermente disaccoppiati

  6. #2816
    Uragano L'avatar di Dream Design
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli coll. 249 mt.
    Età
    31
    Messaggi
    15,716
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio

    molto divertente il fanta con vps in approfondimento mostruoso e vpt in manifesta AD+
    leggermente disaccoppiati
    ahahahah, esatto Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    PS in questi giorni sono nella tua Milano, sto aspettando le prime raffiche di fohn :D

    Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

    NAPOLI, Febbraio 2018: IO C'ERO !!!

    www.faceweather.it

  7. #2817
    Brezza tesa L'avatar di David Gilmour
    Data Registrazione
    20/10/11
    Località
    BASIGLIO
    Messaggi
    860
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Goditi il clima dinamico meneghino, Dream design.
    sono tornato stanotte da Roma e ho la depressione latente. (non solo per il meteo, ovviamente)
    Le nuvole vedrai sono una rarità, rimarrai colpito dalle grandi varietà dei nostri cieli,,,,,

  8. #2818
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    02/01/14
    Località
    Palanzano (PR)
    Età
    29
    Messaggi
    1,629
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Comincia a essere più chiara la dinamica della prima parte del peggioramento, fino a lunedì per intenderci, con profonda saccatura in spostamento da sw verso ne. In questa fase molte regioni dovrebbero vedere buone precipitazioni senza particolari disagi (da monitorare però la possibile formazione di autorigeneranti dal Tirreno verso le regioni centrali). Sulle Alpi da domenica dovrebbe cadere una bella dose di neve, fino a quote medio-bassesu quelle occidentali.
    Comincerei, invece, a porre parecchia attenzione alla seconda fase del peggioramento (dal 31/10), una nuova saccatura atlantica sembra tuffarsi verso la penisola iberica, in probabile isolamento a cut-off. Questa richiamerebbe intense e prolungate correnti umide e miti da sud che potrebbero rivelarsi parecchio pericolose per il nord Italia. Anche se con qualche differenza, questa dinamica è vista da entrambi i modelli principali

  9. #2819
    Vento fresco L'avatar di Lake
    Data Registrazione
    12/10/14
    Località
    CARAVATE
    Messaggi
    2,971
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da Santana Visualizza Messaggio
    che poi con lo 06 sarebbero correnti da libeccio, quindi parte del nord ovest sarebbe in ombra...stiamo a vedere comunque
    La nostra zona con il libeccio e sempre persa bene, ad eccezione per le zone più a nw

  10. #2820
    Tempesta violenta L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    27
    Messaggi
    14,332
    Menzionato
    73 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da cavaz Visualizza Messaggio
    Comincia a essere più chiara la dinamica della prima parte del peggioramento, fino a lunedì per intenderci, con profonda saccatura in spostamento da sw verso ne. In questa fase molte regioni dovrebbero vedere buone precipitazioni senza particolari disagi (da monitorare però la possibile formazione di autorigeneranti dal Tirreno verso le regioni centrali). Sulle Alpi da domenica dovrebbe cadere una bella dose di neve, fino a quote medio-bassesu quelle occidentali.
    Comincerei, invece, a porre parecchia attenzione alla seconda fase del peggioramento (dal 31/10), una nuova saccatura atlantica sembra tuffarsi verso la penisola iberica, in probabile isolamento a cut-off. Questa richiamerebbe intense e prolungate correnti umide e miti da sud che potrebbero rivelarsi parecchio pericolose per il nord Italia. Anche se con qualche differenza, questa dinamica è vista da entrambi i modelli principali
    quoto tutto, sempre semplice e chiaro, un sincero applauso
    Si vis pacem, para bellum.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •