Pagina 388 di 611 PrimaPrima ... 288338378386387388389390398438488 ... UltimaUltima
Risultati da 3,871 a 3,880 di 6104
  1. #3871
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    27/01/10
    Località
    Valenzano (BA)
    Età
    29
    Messaggi
    435
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Vuoi vedere che io sarò a Dublino quella settimana e qui invece arriverà il primo vero freddo.
    Lì bel tempo e sole a palla e qui in Italia freddo

  2. #3872
    Brezza leggera L'avatar di David Gilmour
    Data Registrazione
    20/10/11
    Località
    BASIGLIO
    Messaggi
    431
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Meglio per te... hai sempre altri tre mesi per rifarti!

  3. #3873
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    467
    Menzionato
    72 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da natale2008 Visualizza Messaggio
    Uso la mappa qua sopra per fare una domanda ai più esperti un pò OT: la costruzione di uno scand ++ che a tratti viene vista dai modelli per l'ultima parte di novembre viene favorita da qualche indice in particolare o nasce così a caso?
    Del tutto casuale non è, le SSTA pacifiche e atlantiche suggerivano una elevata probabilità di dinamiche di questo tipo nella stagione invernale. Il nord Pacifico caldo (ma basta che lo sia a ridosso della costa USA come in caso di PDO+) associato alla fase AMO positiva portano sistematicamente ad un rinforzo del lobo canadese del VP che tende a sbilanciarsi verso l'Atlantico e favorire anticicloni europei e scandinavi. Se l'anticiclone forma un blocco sulla scandinavia può favorire afflussi di aria continentale verso di noi, se rimane schiacciato più a sud (ad esempio perché il VP è troppo compatto e invadente) ci prendiamo il caldo e basta.

    Tempo fa avevo definito questa combinazione di TLC una arma a doppio taglio per gli inverni italiani, può portare anticicloni caldi coriacei e libecciate oppure venti siberiani.

  4. #3874
    Vento fresco L'avatar di Fabri93
    Data Registrazione
    19/04/09
    Località
    Empoli (FI)
    Messaggi
    2,950
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Una configurazione che merita attenzione 9 e 10 Novembre (Liguria)

    L'avvicinamento da ovest di una saccatura nord-atlantica che dalla penisola iberica muoverà lentamente verso la Tunisia evolvendosi poi in cut-off richiamerà sull'Italia calde correnti di Ostro e Scirocco, venti miti che si attiveranno lungo buona parte delle coste italiane centrali e settentrionali, sul mare principalmente.
    Quest'ultimi si dovrebbero congiungere e scontrare con quelli in caduta dalla Liguria occidentale più freschi di richiamo al minimo pressorio che si dovrebbe portare prima sulle Baleari e poi muovere verso il nord-Africa.
    Grazie anche all'azione di '' deviamento '' della Corsica si potrebbero formare proprio in Liguria centrale sul mar Ligure delle '' pericolose '' convergenze dei venti che potrebbero a loro volta innescare temporali autorigeranti forgiati a '' V '' quasi semistazionari.
    Come ben sappiamo questo tipo di temporali ha la brutta fama di dar luogo a precipitazioni molto violente in un lag temporale ristretto e generalmente possono risultare il più delle volte alluvionali.
    Non voglio ricordare tragici eventi passati però il 4 Novembre 2011 ne fu un esempio lampante.
    Ciò che è previsto attualmente non sembra poi così dissimile. La convergenza delle correnti sembra partire dalle prime ore di Venerdì 9 per durare fino a gran parte della giornata di Sabato, fino al tardo pomeriggio.




    E' proprio in questo lasso temporale il rischio maggiore.
    Un eventuale temporale che si formasse in queste '' convergenze '' verrebbe continuamente alimentato per i discorso fatto durando varie ore e scaricando notevoli quantità di pioggia in una zona relativamente ristretta che attualmente sono identificali come Genova e Savona, qui ci sarà da prestare la massima attenzione.

    Concludo per dare manforte alla piccola analisi una sommatoria delle visioni di vari modelli wrf per quanto riguarda le precipitazioni attese nei due giorni presi in esame:

  5. #3875
    Uragano L'avatar di Fabry74
    Data Registrazione
    27/10/08
    Località
    Pianura Pinerolese (TO)
    Messaggi
    16,052
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da Fabri93 Visualizza Messaggio
    Una configurazione che merita attenzione 9 e 10 Novembre (Liguria)

    L'avvicinamento da ovest di una saccatura nord-atlantica che dalla penisola iberica muoverà lentamente verso la Tunisia evolvendosi poi in cut-off richiamerà sull'Italia calde correnti di Ostro e Scirocco, venti miti che si attiveranno lungo buona parte delle coste italiane centrali e settentrionali, sul mare principalmente.
    Quest'ultimi si dovrebbero congiungere e scontrare con quelli in caduta dalla Liguria occidentale più freschi di richiamo al minimo pressorio che si dovrebbe portare prima sulle Baleari e poi muovere verso il nord-Africa.
    Grazie anche all'azione di '' deviamento '' della Corsica si potrebbero formare proprio in Liguria centrale sul mar Ligure delle '' pericolose '' convergenze dei venti che potrebbero a loro volta innescare temporali autorigeranti forgiati a '' V '' quasi semistazionari.
    Come ben sappiamo questo tipo di temporali ha la brutta fama di dar luogo a precipitazioni molto violente in un lag temporale ristretto e generalmente possono risultare il più delle volte alluvionali.
    Non voglio ricordare tragici eventi passati però il 4 Novembre 2011 ne fu un esempio lampante.
    Ciò che è previsto attualmente non sembra poi così dissimile. La convergenza delle correnti sembra partire dalle prime ore di Venerdì 9 per durare fino a gran parte della giornata di Sabato, fino al tardo pomeriggio.
    Immagine


    Immagine


    E' proprio in questo lasso temporale il rischio maggiore.
    Un eventuale temporale che si formasse in queste '' convergenze '' verrebbe continuamente alimentato per i discorso fatto durando varie ore e scaricando notevoli quantità di pioggia in una zona relativamente ristretta che attualmente sono identificali come Genova e Savona, qui ci sarà da prestare la massima attenzione. Immagine


    Concludo per dare manforte alla piccola analisi una sommatoria delle visioni di vari modelli wrf per quanto riguarda le precipitazioni attese nei due giorni presi in esame:Immagine
    Bella analisi riguardo questa situazione potenzialmente pericolosa

    Inviato dal mio U FEEL LITE utilizzando Tapatalk
    "Noi non sappiamo aver pazienza. Vogliamo l'uovo, il culo caldo e la gallina. Ma quella, appena ha fatto l'uovo se ne va, e il culo caldo non ce l'hai. So che è un pò volgare, ma è così...." 07-06-2011 G.Trapattoni

  6. #3876
    Vento teso
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,997
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Sì, confermo che è una situazione che va monitorata, del resto siamo già in allerta gialla da ieri e lo resteremo per tutta la mattinata, ma sono anche abbastanza convinto che sarà ulteriormente prolungata.

  7. #3877
    Vento teso
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,997
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da emiliaoccidentale75 Visualizza Messaggio
    Credo sia l'accumulo annuale, non mensile. Se guardi le stazioni del genovese sono oltre i 1500 mm annui
    Sì, è annuale, quando scrivo dallo smartphone poi, per qualche ragione non riesco a correggere, comunque sono tanti anche così, visto che la media trentennale (il periodo di riferimento è 1968/1997) sarebbe di 1648 mm. Comunque negli ultimi 10 anni i 2000 mm sono stati superati anche nel 2010, nel 2013 e nel 2014... Intanto i modelli promettono pioggia, con fisiologiche pause, fino alla notte tra lunedì e martedì, fino a domani primo pomeriggio c'è ancora spazio per precipitazioni moderate-forti e per cumulate importanti, almeno stando a d alcuni lam. Rispetto al rischio di temporali semi-stazionari, segnalato da Fabri93, direi che è basso, perché anche nei bassi strati tendono a prevalere debolissime correnti meridionali.

  8. #3878
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m s.l.m.
    Età
    27
    Messaggi
    32,318
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Questo Novembre sta somigliando in modo impressionante al 2011 x ora comunque
    Avatar: foto di Natale 2018 dalle parti di Ferrara

  9. #3879
    Vento teso
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,997
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Questo Novembre sta somigliando in modo impressionante al 2011 x ora comunque
    Qua assolutamente no, se si eccettua il tragico episodio genovese nel 4 novembre nel 2011 2/3 della Liguria videro un mese di novembre con precipitazioni normali, anzi già 20-30 Km a ovest di Genova 7 anni fa tendevano a prevalere situazioni di (lieve) sottomedia pluviometrico. Oltretutto l'attuale circolazione depressionaria è figlia di quanto avvenuto in seconda metà di ottobre e io due periodi così diversi (2° metà d'ottobre del 2011 e seconda metà d'ottobre 2018) fatico a immaginarli...

  10. #3880
    Vento moderato L'avatar di OssolanoSfaticato
    Data Registrazione
    16/12/16
    Località
    Montecrestese (VB)/Pavia
    Età
    25
    Messaggi
    1,155
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    ma che cosa? mezza Italia è andata sott'acqua, in veneto ha fatto 1 miliardo di euro di danni, in FVG sono caduti anche lì fino a 600mm, in alto Piemonte e lombardia punte di 400mm. come fai a dire che non ha fatto male sta pioggia, addirittura ANZI. sono caduti DIFFUSAMENTE sul territorio italiano quantitativi mostruosi di acqua, alcune località hanno visto la media trimestrale in 2 giorni, per altre anche semestrale, il tutto SOPRATTUTTO sui monti. intere valli isolate per giorni e non per il vento ma per frane e smottamenti (anche sulle Orobie, mica solo in Veneto), fiumi in piena a gogo ed in più ci aggiungiamo il vento, assurdo.
    io veramente non capisco....


    ah, così, en passant, sta ancora piovendo e siamo al, boh, dodicesimo giorno di fila di pioggia?
    Scusa jack solo per informazione comune: in alto piemonte 400mm, abbondanti, nel peggioramento in totale li hanno fatti le stazioni più secche, una è arrivata addirittura a 1050mm, molte sono a 600-700. Domodossola 670mm quando la media annua dovrebbe essere 1400 circa mi pare
    "la putenza l'è nagòtt senza el cuntroll"

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •