Pagina 395 di 611 PrimaPrima ... 295345385393394395396397405445495 ... UltimaUltima
Risultati da 3,941 a 3,950 di 6104
  1. #3941
    Vento teso
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,997
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da Fabri93 Visualizza Messaggio
    Immagine
    Immagine
    Immagine

    Immagine


    Immagine
    Immagine
    Immagine


    Sta andando molto meglio del previsto, il tutto sembra senza particolari eccessi, pioggia per ora molto bel distribuite ma il piccoletto è sempre lì fermo e stazionario.
    C'è poca energia in gioco ma questo insegna che l'autorigenerante ligure è una tipologia di temporale abbastanza rara ma possibile e non c'è bisogno di chiamare in causa complotti climatici come scrivono quei cialtroni o cose varie per la sua formazione dato che è tutta spiegata qui sopra dalle mappe.
    Buongiorno.
    Ci sono sotto da parecchie ore, non lo chiamerei nemmeno auto-rigenerante, stante la pressoché totale assenza di fenomeni elettrici.

  2. #3942
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    679
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da Porano444 Visualizza Messaggio
    c'è poco da divagare. Una ens postata a 8 giorni vede l'Italia sotto omega block.
    E' un fatto.
    Parimenti, in ottica invernale le stesse ens, unitamente a ECMWF che anticiperebbe i tempi, ci mostrano una forte azione artico continentale in direzione Europa centro-est/ Balcani e soprattutto mostrano una stazionarietà d'onda atlantica in area Scand.

    Non vorrei essere troppo entusiasta ma il quadro medio, imho, che si va dipanando è molto interessante in ottica invernale….
    Citazione Originariamente Scritto da fabio.campanella Visualizza Messaggio
    mi suona strano che una persona preparata come te si fa impressionare dai colorini: torna semplicemente in media .... per ora ... poi inutile vedere le basse pressioni over 200 ore... già comunque si nota il possibile aggancio altissimo dell’eventuale lobo in risposta alla timida e veloce circolazione secondaria data dall’accelerazione del vp. La balena atlantica è presto pronta a divenire protagonista...altro che cambio circolatorio. Se va bene ed evolve bene il nord potrà beneficiare di un po’ di freddo e neve a quote medie.. subito dopo è quasi fisiologico un nuovo aumento di geopotenziali e nuovi affondi del getto a largo del Portogallo.

    Ma possibile che su due opinioni divergenti ma entrambe "rispettabili" si deve ogni volta scadere in questo modo?

    Bah...

  3. #3943
    Vento fresco L'avatar di Fabri93
    Data Registrazione
    19/04/09
    Località
    Empoli (FI)
    Messaggi
    2,950
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    ••• Dall'Omega Rovesciata Blocking all'Omega Blocking, verso il freddo e lo Scand + ?? (Analisi seconda parte mensile)

    ••• Omega Rovesciata Blocking



    Omega Blocking



    Secondo l'ultima corsa del modello inglese Ecmwf sembra ormai confermata la fase stabile che ci attende a partire gradualmente da Lunedì prossimo e stavolta sembrerebbe proprio tornare una configurazione molto particolare, tra le tante uno dei tipi più forti in grado di regalare bel tempo per diversi giorni, l'Omega Blocking.
    L'esatto contrario dell'Omega Rovesciata Blocking che abbiamo vissuto da fine Ottobre e che ci portò un periodo perturbato molto duro ed intenso.
    Omega Blocking quello previsto tra il 12 ed il 18 Novembre che combacerebbe proprio con i giorni della famosa Estate di San Martino (11 Novembre) che secondo la leggenda dura 3 giorni ed un pochino, un vecchio detto che ritrova in meteorologia il suo fondo di verità.

    • In Italia che farà (11-18 Novembre) ??

    Per farla breve in Italia viene da se dire che da domani e per almeno una settimana ci attende un periodo anticiclonico lunghino con tempo generalmente stabile, temperature abbastanza miti per il periodo e col pericolo in agguato delle inversioni termiche, tra l'altro ottime basi per i famosi nebbioni padani e toscani che mi sembrino già in atto su qualche zona. Quindi stabilità sì ma su queste zone se ne accorgeranno poco dal tremendo marciume ed umidume che ci sarà...

    Come mai però parli di ritorno del freddo e Scand + ?? (18 - 30 Novembre)



    Quest'ultima ipotesi è riferita ad un eventuale cedimento dell'Omega Blocking, se la radice di altapressione sub-tropicale è debole l'anticiclone può gettarsi molto più a nord del previsto raggiungendo addirittura la penisola Scandinava (Scand +) e come ben sappiamo se qualcosa sale, un'altra cosa scende e potrebbe scendere proprio il freddo sull'Europa orientale con un primo discreto raffreddamento della stagione arrivando '' FORSE '' a coinvolgere anche la nostra penisola.
    Tutto questo possibile tra il 18 ed l'ultima parte mensile che poi guarda caso coinciderebbe anche con un nuovo calo dell'Ao index.


    E non solo..

    ••• Per farla breve scusatemi se sono stato sintetico questo è quanto previsto al momento dai vari modelli matematico previsionali ma penso al momento che sia un evoluzione abbastanza '' probabile ''. Già verso Mercoledì potremo sapere se l'ultima parte mensile potrebbe vedere davvero lo Scand +.
    Sembra che ogni cosa proceda come da routine quindi calma, Novembre molte volte è stato così...


    Buongiorno, vi terrò aggiornati...

  4. #3944
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m s.l.m.
    Età
    27
    Messaggi
    32,318
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da frankie95 Visualizza Messaggio
    Mah, le configurazioni in Inverno cambiano molto velocemente, soprattutto in costanza di brevi fasi con GPT negativi su Balcani o Est Europa.
    Non si può basare una analisi su tutto l'inverno in base a quanto accade a metà/fine Novembre, basti pensare a fine Novembre 2013, il Dicembre successivo fu super anticiclonico e poi, a Gennaio/Febbraio, Atlantico a manetta con HP mostruosa ad est, con nemmeno un'entrata degna di questo nome.
    Ormai sappiamo che, rispetto alla media trentennale, i GPT sono aumentati ovunque in tutte le stagioni, nel comparto europeo, in maniera via via più crescente a mano a mano che ci si sposta verso est, mentre in Atlantico a ridosso dell'Islanda sono notevolmente diminuiti. Lo stesso vale, ancora di più, per la stagione invernale.
    Normale conseguenza del GW, per cui le fasi fredde orientali saranno sempre più brevi e meno incisive, come del resto abbiamo potuto osservare negli ultimi anni.
    A dire il vero negli ultimi anni si è osservato proprio il contrario, partendo da Dicembre 2009, poi il 2010, poi Febbraio 2012, Marzo 2013 (che ricordo fu un gran mese dalla linea Gotica verso N), fine Dic. 2014, Gennaio 2017, fine febbraio-inizio Marzo 2018. Vale come esempio la nevosità di Roma che nell'ultimo decennio si è alzata sensibilmente rispetto a quello precedente.

    Il GW agisce sulla frequenza e sulla deviazione standard caso mai: la seconda aumenta decisamente, la prima si riduce. Risultato è che sono diventate caso mai meno frequenti le azioni fredde di moderata incisività, ondate tipo fine Gennaio 2004 o fine Dicembre 2005, per intenderci, di intensità moderata, sono diventate decisamente meno frequenti da un po' di tempo a questa parte, è quasi più probabile vedere un evento come Dicembre 2009 con record caduti come birilli al NE piuttosto che un ondata di stampo moderato come possono essere le due citate.
    Avatar: foto di Natale 2018 dalle parti di Ferrara

  5. #3945
    Vento forte L'avatar di paxo
    Data Registrazione
    13/11/15
    Località
    Caramanico Terme (PE) 550m.
    Messaggi
    3,809
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    A dire il vero negli ultimi anni si è osservato proprio il contrario, partendo da Dicembre 2009, poi il 2010, poi Febbraio 2012, Marzo 2013 (che ricordo fu un gran mese dalla linea Gotica verso N), fine Dic. 2014, Gennaio 2017, fine febbraio-inizio Marzo 2018. Vale come esempio la nevosità di Roma che nell'ultimo decennio si è alzata sensibilmente rispetto a quello precedente.

    Il GW agisce sulla frequenza e sulla deviazione standard caso mai: la seconda aumenta decisamente, la prima si riduce. Risultato è che sono diventate caso mai meno frequenti le azioni fredde di moderata incisività, ondate tipo fine Gennaio 2004 o fine Dicembre 2005, per intenderci, di intensità moderata, sono diventate decisamente meno frequenti da un po' di tempo a questa parte, è quasi più probabile vedere un evento come Dicembre 2009 con record caduti come birilli al NE piuttosto che un ondata di stampo moderato come possono essere le due citate.
    Anzi forse è proprio il contrario, le correnti da nord-est sono le uniche che continuano a tenere botta negli ultimi anni, infatti hanno regalato belle soddisfazioni sul versante Adriatico.

  6. #3946
    Vento forte L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    21
    Messaggi
    4,878
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da paxo Visualizza Messaggio
    Anzi forse è proprio il contrario, le correnti da nord-est sono le uniche che continuano a tenere botta negli ultimi anni, infatti hanno regalato belle soddisfazioni sul versante Adriatico.
    Da qui nasce la tragedia sudalpina.

    Inviato dal mio SM-A310F utilizzando Tapatalk
    prospetticamente le carte mostrano una potenziale tendenza verso alte potenzialità di prospettiva....

  7. #3947
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    4,470
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Citazione Originariamente Scritto da fabio.campanella Visualizza Messaggio
    mi suona strano che una persona preparata come te si fa impressionare dai colorini: torna semplicemente in media .... per ora ... poi inutile vedere le basse pressioni over 200 ore... già comunque si nota il possibile aggancio altissimo dell’eventuale lobo in risposta alla timida e veloce circolazione secondaria data dall’accelerazione del vp. La balena atlantica è presto pronta a divenire protagonista...altro che cambio circolatorio. Se va bene ed evolve bene il nord potrà beneficiare di un po’ di freddo e neve a quote medie.. subito dopo è quasi fisiologico un nuovo aumento di geopotenziali e nuovi affondi del getto a largo del Portogallo.
    ma infatti non ho mai detto che vi sarà un freddo esorbitante
    era una semplice dimostrazione di quanto sia semplice ribaltare la situazione termica in poche mosse
    in ogni caso già la balena protagonista ha rappresentato un cambio circolatorio rispetto alla prima parte dll'autunno
    comunque a me la balena con quell'asse e con quegli affondi reiterati piace assai
    Ultima modifica di Alessandro1985; 10/11/2018 alle 11:38

  8. #3948
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/16
    Località
    PA
    Messaggi
    4,498
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    State facendo intendere che sud e adriatiche abbiano vissuto invernate record..
    Fenomeni del tutto normali in passato che ora sembrano miracolosi.. Il fatto che il nord se la passi peggio non vuol dire che le altre regioni non abbiano comunque subito un calo di nevosità e di eventi.. Forse sono alcuni eventi di grossa portata ad aver viziato le medie..
    Dire che la nevosità di Roma è aumentata non ha senso trattandosi di una città poco nevosa.
    È come dire che Palermo è diventata piovosa in estate a causa dei recenti temporali estivi.
    Andiamo a vedere cosa è successo sulle colline e le montagne in termini di nevosità, medie, durata manto nevoso, temperature medie, numero di eventi...

  9. #3949
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m s.l.m.
    Età
    27
    Messaggi
    32,318
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Tutto pronto…


    Manca solo il fischio di inizio dell'arbitro e Piccinini che dica: "si comincia"
    Avatar: foto di Natale 2018 dalle parti di Ferrara

  10. #3950
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    4,103
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Autunno 2018: analisi modelli meteorologici

    Autunno 2018: analisi modelli meteorologici-gfsnh-0-240.png
    Nell'immagine sopra si mostra il forcing delle onde troposferiche in sinergia.
    Tra l'altro, anche senza grandi onde lunghe sull'area pacifica, il disturbo avviene " a fuoco lento" con il reitero del disturbo grazie all'uscita del getto in area Siberia orientale.

    Con la linea grossa disegnata ho voluto rimarcare come se a posto dello scand+ ci fosse stato il VP allora si, potevamo parlare di circolare secondaria in senso ad un ricompattamento del VP.
    Invece la linea tratteggiata disegnata la pesante divergenza del getto in quell'area….
    #SAVETHEBEAR

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •