Pagina 6 di 14 PrimaPrima ... 45678 ... UltimaUltima
Risultati da 51 a 60 di 134
  1. #51
    Brezza leggera L'avatar di Fulviots
    Data Registrazione
    12/03/10
    Località
    Salzano - Trieste Sissa (Bonomea)
    Età
    52
    Messaggi
    355
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    Citazione Originariamente Scritto da DuffMc92 Visualizza Messaggio
    Non so se ti riferissi al mio commento, ma se è così io ho parlato chiaramente della forbice tra temperatura media globale e macchie solari che si apre più o meno a fine anni 70.
    E proprio per quello ho citato l'AA index, anch'esso disposto a forbice (anche se meno divaricata) rispetto all'attività solare proprio dallo stesso periodo della temperatura (fine 70/inizio 80). Che sia un caso o no non lo so, di fatto è una correlazione interessante, che invece (come sappiamo tutti) non avviene con il solar flux, né con questo ciclo né probabilmente col prossimo.

    Non era al tuo commento

  2. #52
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    460
    Menzionato
    70 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    Il calore accumulato, soprattutto a livello oceanico, tende ad essere rilasciato molto lentamente, per cui ad una immediata riduzione dell'attività solare non corrisponde un immediato calo termico globale ma viene posticipato più in avanti nel tempo.
    Ciò che sarà da monitorare saranno le temperature oceaniche: se queste cominceranno a dispendere il calore accumulato dalla forte radiazione solare, a livelli eccezionali nei cicli 19, 20, 21 e 22 dell'ultimo secolo (che viene considerato il sessantennio di attività solare più intenso dal 500 ad oggi), allora inizieremo del caso a notare anche un calo termico.

    Immagine
    Il problema è che gli oceani stanno continuando ad accumulare calore anche dopo un decennio di attività solare debole.



    E questo avviene a tutte le profondità monitorate dalla rete ARGO che ci consente di avere misure molto accurate negli ultimi 15 anni.


  3. #53
    Vento moderato
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    33
    Messaggi
    1,107
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Il problema è che gli oceani stanno continuando ad accumulare calore anche dopo un decennio di attività solare debole.

    Immagine


    E questo avviene a tutte le profondità monitorate dalla rete ARGO che ci consente di avere misure molto accurate negli ultimi 15 anni.

    Immagine
    se questo minimo, come ipotizzato in maniera sempre più insistente, dovesse davvero considerarsi molto lungo e dovesse poi seguire un ciclo 25 davvero debolissimo allora potremmo cominciare a verificare gli effetti, se ce ne sono, sulle temperature oceaniche. Di sicuro un basta un ciclo, come quello attuale, a bilanciare l'enorme squilibrio di calore generato da un sessantennio/ottantennio di attività solare intensissima.
    Possiamo solo aspettare e monitorare. Alcuni scienziati si stanno spostando verso teorie di una attività solare nei prossimi decenni davvero molto debole, ma al momento sono appunto solo teorie.
    Non è riscontrabile un rapporto tra i cambiamenti climatici e le emissioni di CO2. La situazione nuova è che nonostante le emissioni continuino, dal 2000 si è registrata una diminuzione della temperatura. Carlo Rubbia

  4. #54
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    460
    Menzionato
    70 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    se questo minimo, come ipotizzato in maniera sempre più insistente, dovesse davvero considerarsi molto lungo e dovesse poi seguire un ciclo 25 davvero debolissimo allora potremmo cominciare a verificare gli effetti, se ce ne sono, sulle temperature oceaniche. Di sicuro un basta un ciclo, come quello attuale, a bilanciare l'enorme squilibrio di calore generato da un sessantennio/ottantennio di attività solare intensissima.
    Possiamo solo aspettare e monitorare. Alcuni scienziati si stanno spostando verso teorie di una attività solare nei prossimi decenni davvero molto debole, ma al momento sono appunto solo teorie.
    Sarà certamente lungo e profondo, questo è perfettamente coerente con il fatto che l'attività solare (inclusa l'attività geomagnetica e l'indice AA) è tornata già da oltre 10 anni ai livelli di un secolo fa, ovvero ai minimi degli ultimi 200 anni. Probabilmente il nuovo ciclo sarà simile al precedente, le previsioni basate sullo studio del campo magnetico solare (generalmente molto accurate) ci dicono questo.
    Ma se il rialzo delle temperature che c'è stato dagli anni 20 fosse principalmente dovuto all'aumento dell'attività solare non credi che da qualche parte dovrebbe cominciare a vedersi una inversione di tendenza? Se il problema fosse l'inerzia degli oceani (l'ipotesi che hai fatto tu nel commento precedente), dovremmo vedere un calo della temperatura oceanica o almeno dovrebbe rallentare l'accumulo di calore negli oceani. Se un ciclo debole non ha avuto effetto, perché dovrebbero averlo tre o quattro cicli altrettanto deboli?
    La risposta più semplice è che l'effetto c'è stato, ma non è nemmeno sufficiente a bilanciare gli altri fattori che spingono al rialzo le temperature. Vedremo nei prossimi anni quale sarà l'effetto di questo minimo, ma dubito che si rivedranno i valori di temperatura globale misurati durante il minimo precedente, nonostante questo minimo sarà più lungo e profondo del precedente.

    Poi, come ho già detto altre volte, se si arrivasse ad un minimo stile Maunder probabilmente il discorso sarebbe molto diverso, ma non sembra che questo accadrà nel ciclo 25.

  5. #55
    Brezza leggera L'avatar di Fulviots
    Data Registrazione
    12/03/10
    Località
    Salzano - Trieste Sissa (Bonomea)
    Età
    52
    Messaggi
    355
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Sarà certamente lungo e profondo, questo è perfettamente coerente con il fatto che l'attività solare (inclusa l'attività geomagnetica e l'indice AA) è tornata già da oltre 10 anni ai livelli di un secolo fa, ovvero ai minimi degli ultimi 200 anni. Probabilmente il nuovo ciclo sarà simile al precedente, le previsioni basate sullo studio del campo magnetico solare (generalmente molto accurate) ci dicono questo.
    Ma se il rialzo delle temperature che c'è stato dagli anni 20 fosse principalmente dovuto all'aumento dell'attività solare non credi che da qualche parte dovrebbe cominciare a vedersi una inversione di tendenza? Se il problema fosse l'inerzia degli oceani (l'ipotesi che hai fatto tu nel commento precedente), dovremmo vedere un calo della temperatura oceanica o almeno dovrebbe rallentare l'accumulo di calore negli oceani. Se un ciclo debole non ha avuto effetto, perché dovrebbero averlo tre o quattro cicli altrettanto deboli?
    La risposta più semplice è che l'effetto c'è stato, ma non è nemmeno sufficiente a bilanciare gli altri fattori che spingono al rialzo le temperature. Vedremo nei prossimi anni quale sarà l'effetto di questo minimo, ma dubito che si rivedranno i valori di temperatura globale misurati durante il minimo precedente, nonostante questo minimo sarà più lungo e profondo del precedente.

    Poi, come ho già detto altre volte, se si arrivasse ad un minimo stile Maunder probabilmente il discorso sarebbe molto diverso, ma non sembra che questo accadrà nel ciclo 25.

    Ottimo intervento, potenzialmente, senza bassa attività solare, negli ultimi 10-20 anni avremmo avuto forse un aumento di temperatura superiore a quello avvenuto di 1/3 o addirittura 1/2. Forse la bassa attività solare sta solo tenendo con gli artigli un processo che altrimenti sarebbe già fuori controllo???

    Il banco di prova saranno i prossimi 20-30 anni, quando dopo bassa attività solare, cambio ipotetico segno Amo ed enso che dovrebbe portare più nine che nino, vedremo quali saranno stati gli effetti. Sempre se ma forse ecc... perchè con i fenomeni naturali non si costruisce nulla a priori.

  6. #56
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m s.l.m.
    Età
    27
    Messaggi
    32,077
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    Citazione Originariamente Scritto da Fulviots Visualizza Messaggio
    Ottimo intervento, potenzialmente, senza bassa attività solare, negli ultimi 10-20 anni avremmo avuto forse un aumento di temperatura superiore a quello avvenuto di 1/3 o addirittura 1/2. Forse la bassa attività solare sta solo tenendo con gli artigli un processo che altrimenti sarebbe già fuori controllo???

    Il banco di prova saranno i prossimi 20-30 anni, quando dopo bassa attività solare, cambio ipotetico segno Amo ed enso che dovrebbe portare più nine che nino, vedremo quali saranno stati gli effetti. Sempre se ma forse ecc... perchè con i fenomeni naturali non si costruisce nulla a priori.
    Per quale ragione? Scusa se ti chiedo, è che non so proprio...
    Avatar: c'è chi ha CR7 e chi ha ANTE7.

  7. #57
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    21
    Messaggi
    381
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Sarà certamente lungo e profondo, questo è perfettamente coerente con il fatto che l'attività solare (inclusa l'attività geomagnetica e l'indice AA) è tornata già da oltre 10 anni ai livelli di un secolo fa, ovvero ai minimi degli ultimi 200 anni. Probabilmente il nuovo ciclo sarà simile al precedente, le previsioni basate sullo studio del campo magnetico solare (generalmente molto accurate) ci dicono questo.
    Ma se il rialzo delle temperature che c'è stato dagli anni 20 fosse principalmente dovuto all'aumento dell'attività solare non credi che da qualche parte dovrebbe cominciare a vedersi una inversione di tendenza? Se il problema fosse l'inerzia degli oceani (l'ipotesi che hai fatto tu nel commento precedente), dovremmo vedere un calo della temperatura oceanica o almeno dovrebbe rallentare l'accumulo di calore negli oceani. Se un ciclo debole non ha avuto effetto, perché dovrebbero averlo tre o quattro cicli altrettanto deboli?
    La risposta più semplice è che l'effetto c'è stato, ma non è nemmeno sufficiente a bilanciare gli altri fattori che spingono al rialzo le temperature. Vedremo nei prossimi anni quale sarà l'effetto di questo minimo, ma dubito che si rivedranno i valori di temperatura globale misurati durante il minimo precedente, nonostante questo minimo sarà più lungo e profondo del precedente.

    Poi, come ho già detto altre volte, se si arrivasse ad un minimo stile Maunder probabilmente il discorso sarebbe molto diverso, ma non sembra che questo accadrà nel ciclo 25.
    servirebbe valutare (forse con una precisione nei mezzi che ancora non si ha) quanto rapidamente il bilancio termico globale risponda alla variazione dell'attività solare. Le eventuali stime di responsività sarebbero comunque da relazionare all'entità della variazione contingente di attività solare (magari ad una variazione repentina corrisponde un raffreddamento o un riscaldamento terrestre quasi immediato, mentre ad una variazione più lenta si ha un feedback terrestre molto più tardivo). Del resto avere un'attività solare bassa/molto bassa da soltanto dieci anni (in così pochi anni, pure al netto dei fattori antropici del GW, l'oceano dovrebbe già davvero raffreddarsi?), in un sistema con una quantità enorme di variabili come quello atmosferico, non scredita (per come la vedo io) l'ipotesi che per davvero l'influenza maggioritaria sul clima terrestre sia esercitata proprio dal Sole. (Il che non vuol dire che la singola ipotesi di elezione debba essere questa, eh... non poterla sconfessare non significa essere indotti a sostenerla )

  8. #58
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    3,991
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    Citazione Originariamente Scritto da Perlecano Visualizza Messaggio
    servirebbe valutare (forse con una precisione nei mezzi che ancora non si ha) quanto rapidamente il bilancio termico globale risponda alla variazione dell'attività solare. Le eventuali stime di responsività sarebbero comunque da relazionare all'entità della variazione contingente di attività solare (magari ad una variazione repentina corrisponde un raffreddamento o un riscaldamento terrestre quasi immediato, mentre ad una variazione più lenta si ha un feedback terrestre molto più tardivo). Del resto avere un'attività solare bassa/molto bassa da soltanto dieci anni (in così pochi anni, pure al netto dei fattori antropici del GW, l'oceano dovrebbe già davvero raffreddarsi?), in un sistema con una quantità enorme di variabili come quello atmosferico, non scredita (per come la vedo io) l'ipotesi che per davvero l'influenza maggioritaria sul clima terrestre sia esercitata proprio dal Sole. (Il che non vuol dire che la singola ipotesi di elezione debba essere questa, eh... non poterla sconfessare non significa essere indotti a sostenerla )
    ottime considerazioni
    una di queste variabili è la tsi in rapporto alla variabilità della nuvolosità media che ha la sua massima incidenza ovviamente su tutta la fascia tropicale e da lì impatta sul resto del sistema

  9. #59
    Burrasca L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    6,925
    Menzionato
    54 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    Citazione Originariamente Scritto da Perlecano Visualizza Messaggio
    servirebbe valutare (forse con una precisione nei mezzi che ancora non si ha) quanto rapidamente il bilancio termico globale risponda alla variazione dell'attività solare. Le eventuali stime di responsività sarebbero comunque da relazionare all'entità della variazione contingente di attività solare (magari ad una variazione repentina corrisponde un raffreddamento o un riscaldamento terrestre quasi immediato, mentre ad una variazione più lenta si ha un feedback terrestre molto più tardivo). Del resto avere un'attività solare bassa/molto bassa da soltanto dieci anni (in così pochi anni, pure al netto dei fattori antropici del GW, l'oceano dovrebbe già davvero raffreddarsi?), in un sistema con una quantità enorme di variabili come quello atmosferico, non scredita (per come la vedo io) l'ipotesi che per davvero l'influenza maggioritaria sul clima terrestre sia esercitata proprio dal Sole. (Il che non vuol dire che la singola ipotesi di elezione debba essere questa, eh... non poterla sconfessare non significa essere indotti a sostenerla )
    Quoto ogni parola: pensare che dopo un sessantennio e più di attività solare ai massimi storici possano bastare una decina d'anni di attività bassa per vedere (eventuali) effetti sull'andamento termico terrestre ed oceanico, è pura fantasia....il meccanismo di feedback può essere quasi immediato se le fasi di bassa e alta attività solare si alternano velocemente (ogni 10/15 anni) ma non certo dopo oltre 60 anni di attività solare ai massimi di sempre.

  10. #60
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    3,983
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    Ovviamente facciamo tutte supposizioni perchè se è tecnicamente corretto il ragionamento snowaholic non siamo a conoscenza del meccanismo, dei tempi dei cicli di "immagazinamento e rilascio" del calore.....
    PEr esempio con un eventuale impatto del sole sul ciclo di cui sopra un conto è a LAG 0, un conto a LAg 1 anno o 10, 20 anni, 50 anni…..
    Ovviamente non tiro la carretta da nessuna parte cerco di "ampliare" il ragionamento.
    Ricordiamoci che con le TLC classiche che funzionavano bene fino ai primi anni 2000, abbiamo dovuto chiudere un libro sulle supposizione e "correlazioni", fare ammenda e cercare di capirci qualcosa in più…..
    Dunque piedi di piombo
    #SAVETHEBEAR

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •