Pagina 8 di 14 PrimaPrima ... 678910 ... UltimaUltima
Risultati da 71 a 80 di 134
  1. #71
    Vento moderato
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    33
    Messaggi
    1,101
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Sarà certamente lungo e profondo, questo è perfettamente coerente con il fatto che l'attività solare (inclusa l'attività geomagnetica e l'indice AA) è tornata già da oltre 10 anni ai livelli di un secolo fa, ovvero ai minimi degli ultimi 200 anni. Probabilmente il nuovo ciclo sarà simile al precedente, le previsioni basate sullo studio del campo magnetico solare (generalmente molto accurate) ci dicono questo.
    Ma se il rialzo delle temperature che c'è stato dagli anni 20 fosse principalmente dovuto all'aumento dell'attività solare non credi che da qualche parte dovrebbe cominciare a vedersi una inversione di tendenza? Se il problema fosse l'inerzia degli oceani (l'ipotesi che hai fatto tu nel commento precedente), dovremmo vedere un calo della temperatura oceanica o almeno dovrebbe rallentare l'accumulo di calore negli oceani. Se un ciclo debole non ha avuto effetto, perché dovrebbero averlo tre o quattro cicli altrettanto deboli?
    La risposta più semplice è che l'effetto c'è stato, ma non è nemmeno sufficiente a bilanciare gli altri fattori che spingono al rialzo le temperature. Vedremo nei prossimi anni quale sarà l'effetto di questo minimo, ma dubito che si rivedranno i valori di temperatura globale misurati durante il minimo precedente, nonostante questo minimo sarà più lungo e profondo del precedente.

    Poi, come ho già detto altre volte, se si arrivasse ad un minimo stile Maunder probabilmente il discorso sarebbe molto diverso, ma non sembra che questo accadrà nel ciclo 25.
    Non credo che di certezze ce ne siano. Al momento sono supposizioni, se e quando ci dovessimo trovare dentro ad una serie di cicli solari debolissimi stile Dalton potremmo eventualmente vedere se e come è variata la temperatura. In questo senso un solo ciclo debole in mezzo ai 5-6 più forti della storia recente fa ben poca cosa.
    Da non sottovalutare nemmeno l'aumento dei raggi cosmici che seguirebbero una attività solare estremamente debole che potrebbero favorire un aumento della nuvolosità media. Anche in questo caso potremmo assistere ad un maggior schermamento del Sole con probabile ricaduta sulle temperature terrestri.
    Non è riscontrabile un rapporto tra i cambiamenti climatici e le emissioni di CO2. La situazione nuova è che nonostante le emissioni continuino, dal 2000 si è registrata una diminuzione della temperatura. Carlo Rubbia

  2. #72
    Bava di vento
    Data Registrazione
    10/06/18
    Località
    Somma Lombardo
    Età
    40
    Messaggi
    239
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    @Fulviots: In teoria forse, in pratica direi di NO. Si è verificato infatti un Nino molto marcato nel 2015/2016 secondo solo a quello del 1998 e dopo quell'episodio non si è palesata una Nina significativa, il bilancio sembra a favore degli eventi di riscaldamento, considerato che anche nel 2009/10 comparve un Nino moderato sia pure MODOKI, che contribuì a creare una situazione favorevole per un inverno freddo nell'Europa ovest. Se poi a tutto questo si aggiunge il Nino moderato del 2003 e quello di fine 2006/2007 la situazione sembra essere troppo favorevole al riscaldamento del Pacifico.

  3. #73
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    02/01/14
    Località
    Palanzano (PR)
    Età
    29
    Messaggi
    1,450
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    Citazione Originariamente Scritto da Tornado78 Visualizza Messaggio
    @Fulviots: In teoria forse, in pratica direi di NO. Si è verificato infatti un Nino molto marcato nel 2015/2016 secondo solo a quello del 1998 e dopo quell'episodio non si è palesata una Nina significativa, il bilancio sembra a favore degli eventi di riscaldamento, considerato che anche nel 2009/10 comparve un Nino moderato sia pure MODOKI, che contribuì a creare una situazione favorevole per un inverno freddo nell'Europa ovest. Se poi a tutto questo si aggiunge il Nino moderato del 2003 e quello di fine 2006/2007 la situazione sembra essere troppo favorevole al riscaldamento del Pacifico.
    Il ciclo di cui parla fulviots è l’IPO ed ora, da pochi anni, siamo tornati in IPO+ che favorisce PDO+ ed Enso positivo

  4. #74
    Vento teso
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    38
    Messaggi
    1,760
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    Non si devono aspettare decenni/secoli per vedere gli impatti dei forcing radiativi, l'equilibrio richiede il riscaldamento delle profondità oceaniche e quindi lungo tempo ma una grossa percentuale della risposta climatica è veloce(~10anni) poichè richiede il riequilibrio solo della parte superficiale degli oceani quella che è direttamente influenzata dall'atmosfera(il mixed layer) e i feedback veloci(vapore acqueo ad es.).

    Il riscaldamento dell'ultimo secolo è dominato dalla risposta veloce con maggiore riscaldamento sulle aree di terra e nell'artico ma non ad es. intorno all'antartide dove il calore assorbito viene continuamente trasportato verso l'equatore dall'upwelling delle acque di profondità che ancora non si sono riscaldate se non in minima parte.


    risposta veloce e lenta:




    percentuale dell'equilibrio in funzione del tempo:

    SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registrato!!-selection_006.png


    D'altra parte osserviamo sia una risposta alle eruzioni vulcaniche che al ciclo solare undecennale che pure hanno breve durata, se il sole fosse in grado di portare un forcing radiativo negativo globale osserveremmo fin da subito un calo dell'ohc, è capitato con il nino 2015-16 a causa della maggiore emissione IR dall'alta troposfera tropicale, il nino dura pochi mesi e può solo causare un temporaneo calo ma non c'è lag nei joule che entrano/escono dal sistema climatico se è positivo l'ohc sale se è negativo cala.

  5. #75
    Vento moderato
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    33
    Messaggi
    1,101
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    torna a dormire profondamente il Sole, ieri 14° giorno spotless di settembre, in totale siamo a 156gg (59% dell'anno in corso).
    solar flux letteralmente crollato a 66.6.
    ecco come appare il disco solare, praticamente in sonno profondo
    Non è riscontrabile un rapporto tra i cambiamenti climatici e le emissioni di CO2. La situazione nuova è che nonostante le emissioni continuino, dal 2000 si è registrata una diminuzione della temperatura. Carlo Rubbia

  6. #76
    Vento moderato
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    33
    Messaggi
    1,101
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    Il Sole è caduto in un letargo profondo

    Mai osservato dall'inizio dell'era spaziale

    Il Sole e caduto in un letargo profondo - Spazio & Astronomia - ANSA.it

    da ansa.it

    report interessante del Journal of Atmospheric and Solar-Terrestrial Physics su dati Nasa dove si evidenzia un raffreddamento dell'alta atmosfera terrestre dovuto alla bassassima attività solare.
    Non è riscontrabile un rapporto tra i cambiamenti climatici e le emissioni di CO2. La situazione nuova è che nonostante le emissioni continuino, dal 2000 si è registrata una diminuzione della temperatura. Carlo Rubbia

  7. #77
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    07/01/12
    Località
    Lombar-Emil-Laz-Campa-Abruz-Sicil
    Messaggi
    752
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    Il Sole è caduto in un letargo profondo

    Mai osservato dall'inizio dell'era spaziale

    Il Sole e caduto in un letargo profondo - Spazio & Astronomia - ANSA.it

    da ansa.it

    report interessante del Journal of Atmospheric and Solar-Terrestrial Physics su dati Nasa dove si evidenzia un raffreddamento dell'alta atmosfera terrestre dovuto alla bassassima attività solare.

    in realtà nell'articolo c'è scritto

    Il Sole è entratoin uno dei letarghi più profondi dall'inizio dell'era spaziale,
    Quindi o è uno dei più profondi dagli anni cinquanta o il più pronfondo

  8. #78
    Vento moderato
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    33
    Messaggi
    1,101
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    riprende la serie di giornate spotless, attualmente siamo a 13 giorni consecutivi, solar flux ricrollato a 67.1
    nel 2018 siamo all'incredibile numero di 178 giorni spotless, pari al 59% del totale.
    tutto questo fuori dal periodo effettivo di minimo solare secondo il classico ciclo undecennale del sole.
    Ultima modifica di marco85; 31/10/2018 alle 12:05
    Non è riscontrabile un rapporto tra i cambiamenti climatici e le emissioni di CO2. La situazione nuova è che nonostante le emissioni continuino, dal 2000 si è registrata una diminuzione della temperatura. Carlo Rubbia

  9. #79
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    459
    Menzionato
    69 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    riprende la serie di giornate spotless, attualmente siamo a 13 giorni consecutivi, solar flux ricrollato a 67.1
    nel 2018 siamo all'incredibile numero di 178 giorni spotless, pari al 59% del totale.
    tutto questo fuori dal periodo effettivo di minimo solare secondo il classico ciclo undecennale del sole.
    Non capisco perché si continui a dire che è fuori dal periodo effettivo di minimo, Il 2018 è una via di mezzo tra il 2007 (42% spotless) e il 2008 (73% spotless) quindi non vedo un grande sfasamento rispetto agli 11 anni standard, specie se si tiene conto del fatto che il ciclo undecennale è solo indicativo. Mettiamoci anche che stiamo uscendo da un massimo debole e nei dati di questo minimo non c'è nulla di sorprendente.
    Si conferma il fatto che siamo in una fase di attività debole come non capitava da un secolo ma questo era chiaro già dieci anni fa.
    Ultima modifica di snowaholic; 31/10/2018 alle 14:56

  10. #80
    Tempesta violenta L'avatar di Dream Design
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli coll. 249 mt.
    Età
    30
    Messaggi
    14,333
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: SOLE: sembra che questo mese potremmo fare il record del più lungo periodo spotless mai registr

    io mi chiedo che impatto ha questa cosa del Sole, allo stato attuale i forcing terrestri sono talmente forti (Nino passato + oceani di fuoco + GW di fondo etc etc) che il Sole pare avere veramente pochissima voce in capitolo

    NAPOLI, Febbraio 2018: IO C'ERO !!!

    www.faceweather.it

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •