Pagina 7 di 12 PrimaPrima ... 56789 ... UltimaUltima
Risultati da 61 a 70 di 115
  1. #61
    Vento fresco
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Mantova - Padova
    Messaggi
    2,594
    Menzionato
    35 Post(s)

    Predefinito Re: Novembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Fulviots Visualizza Messaggio
    Con oggi la I decade a Trieste A.M. tocca i +4.0° netti sulle 71/00, giornata a +6.6°, robette insomma.
    Stavolta Trieste sta "meglio" di altri. Se la mia stima è corretta, nel Padovano i primi 4 giorni di novembre viaggiano a circa +7/+7.5°C sulla media mensile (almeno come min/max), cioè facciamo un +5°C sulla progressiva della I decade. Sinceramente qui sono pochi anche i singoli giorni con tali anomalie, a volte roba che si ricorda per anni, figurarsi 4 giorni di seguito e oggi probabilmente faremo il 5° (forse nemmeno a inizio agosto 2003, Natale 2009, nel gennaio 2014 ecc.) con anomalie sulle minime anche di +10°C sulla mensile. Oltre al danno - umano e materiale, €1miliardo stimato dal presidente del Veneto - è arrivata anche la beffa.
    E si vedeva da giorni che sarebbe finita così lo scirocco non perdona, e i continui passaggi nuvolosi e/o piovosi, senza notti serene né intervalli anticiclonici e/o freschi, non fanno che creare una cappa d'umidità "calda" nei bassi strati con anomalie ben maggiori al suolo che in quota:

    Novembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche-gfsens00_45_12_201.png

    L'unica speranza per rientrare entro temperature normali, in questi giorni, è una solida pausa anticiclonica con cieli sereni ed inversione termica; oltre metà mese si vedrà.

  2. #62
    Brezza leggera L'avatar di Fulviots
    Data Registrazione
    12/03/10
    Località
    Salzano - Trieste Sissa (Bonomea)
    Età
    52
    Messaggi
    317
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Novembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    no vabbeh non c'è paragone manco col 2006/2007, siamo proprio su un altro mondo cioè, quello fu un disastro in mezzo a tante cose buone, prima e dopo, adesso di 2006/2007 ne abbiamo fatti quasi 3 di fila qui al N, di fatto. Non sono pochi i recenti mesi invernali che hanno visto anomalie simili o superiori ai mesi del 2006/2007. l'unica cosa positiva è che in mezzo a tanto disastro siamo riusciti a mantenere la pluviometria in media proprio "grazie" al fatto che, alternati a periodi lunghi e bollenti, abbiamo avuto brevi periodi freddi e/o molto molto piovosi.
    cmq, è vero che piove, ma oggi la minima è stata di 13°, TREDICI, a fronte di una media minime per novembre di meno di 4°... questa minima è sopra media di 2 gradi abbondanti alla media MASSIME di novembre stesso... siamo alla follia anche per questo mese, nevica sopra i 2500m primi 5 giorni di novembre da record assoluto.
    Abbiamo avuto febbraio-marzo 18 che non è poco. Ed ora ne stiamo pagando le conseguenze
    Non ci sono paragoni perchè le anomalie sono molto più corpose di allora, ma il filotto fu quasi interminabile da ste parti nel 06/07 e poi a fasi alterne si ripresentò nel 08/09 fino novembre e I decade di dicembre, sembrava un incubo, che si chiuse con lo split del VP della II decade di dicembre.
    Adesso è molto peggio siamo almeno al doppio come anomalia, ma il LW sta galoppando quindi ci stanno.

  3. #63
    Brezza leggera L'avatar di Fulviots
    Data Registrazione
    12/03/10
    Località
    Salzano - Trieste Sissa (Bonomea)
    Età
    52
    Messaggi
    317
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Novembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    Stavolta Trieste sta "meglio" di altri. Se la mia stima è corretta, nel Padovano i primi 4 giorni di novembre viaggiano a circa +7/+7.5°C sulla media mensile (almeno come min/max), cioè facciamo un +5°C sulla progressiva della I decade. Sinceramente qui sono pochi anche i singoli giorni con tali anomalie, a volte roba che si ricorda per anni, figurarsi 4 giorni di seguito e oggi probabilmente faremo il 5° (forse nemmeno a inizio agosto 2003, Natale 2009, nel gennaio 2014 ecc.) con anomalie sulle minime anche di +10°C sulla mensile. Oltre al danno - umano e materiale, €1miliardo stimato dal presidente del Veneto - è arrivata anche la beffa.
    E si vedeva da giorni che sarebbe finita così lo scirocco non perdona, e i continui passaggi nuvolosi e/o piovosi, senza notti serene né intervalli anticiclonici e/o freschi, non fanno che creare una cappa d'umidità "calda" nei bassi strati con anomalie ben maggiori al suolo che in quota:

    Novembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche-gfsens00_45_12_201.png

    L'unica speranza per rientrare entro temperature normali, in questi giorni, è una solida pausa anticiclonica con cieli sereni ed inversione termica; oltre metà mese si vedrà.
    A Salzano primi 4 giorni a 15.8° di media contro 11.5° della 2005/17, siamo a +4.3° dalle medie più calde di sempre, considerando che novembre ha guadagnato quasi 2° dalle 71/00, si può affermare che questi primi 4 giorni sono a circa +6° da quelle medie nel veneziano e pianure venete. Sta surclassando per ora la I decade del 2014 finita a 14.0° di media.

  4. #64
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,590
    Menzionato
    58 Post(s)

    Predefinito Re: Novembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da BoreaSik Visualizza Messaggio
    humm.. e perché?
    da ignorante penso che il dinamismo in sé non sia un male, anzi..
    E nemmeno sono mancati gli inverni capaci di far gioire sia nord che sud.
    Secondo me siamo molto scoraggiati dai pattern bloccati degli ultimi anni che hanno costantemente penalizzato alcune aree, in particolare il NW.
    Ma il dinamismo in sé è un bene...
    Non è nemmeno così scontato che un pattern favorevole al nord penalizzi molto il sud.
    Magari può farlo per un mese, ma l'inverno è lungo..
    Ripeto, è lo scempio degli ultimi anni ad averci spaventato...
    Credo che Alessandro ti abbia risposto alla perfezione.
    P.s. Sto' 2014/15 lo fate diventare il 1962/63, mamma mia bella....Io gli diedi 7,come al 2010/11.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  5. #65
    Tempesta L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    27
    Messaggi
    11,931
    Menzionato
    55 Post(s)

    Predefinito Re: Novembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    Certo infatti adesso fa freddo e abbiamo avuto un'estate 2014-bis
    non ti rispondo neanche.
    Si vis pacem, para bellum.

  6. #66
    Tempesta L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    27
    Messaggi
    11,931
    Menzionato
    55 Post(s)

    Predefinito Re: Novembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Credo che Alessandro ti abbia risposto alla perfezione.
    P.s. Sto' 2014/15 lo fate diventare il 1962/63, mamma mia bella....Io gli diedi 7,come al 2010/11.
    ci si abitua a quel che si ha se lo contestualizzi, per il Sud è stato epocale.
    Si vis pacem, para bellum.

  7. #67
    Vento fresco
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Mantova - Padova
    Messaggi
    2,594
    Menzionato
    35 Post(s)

    Predefinito Re: Novembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    non ti rispondo neanche.
    Edit sopra, ma cerca di essere obiettivo su Ogni volta che fa 2 settimane senza pioggia al NW, il forum si popola di personaggi che sembrano Giovanni Battista dopo 40 giorni nel deserto (ma lui c'era stato davvero). E se vi si dice che le piogge sono coincise anche con il caldo...vi offendete pure

  8. #68
    Brezza leggera L'avatar di Andrea92
    Data Registrazione
    13/02/10
    Località
    Falcone (ME)
    Età
    26
    Messaggi
    366
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Novembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Qui al momento le massime viaggiano a circa +3°C, mentre le minime sono a ben +4°C.
    Lo scirocco e la copertura nuvolosa non permettono una buona discesa delle temperature.

    ESTREMI ASSOLUTI (dal 2010):

    Massima più alta: +43.1°C il 30/06/2017
    Minima più alta: +27.0°C il 10/08/2017
    Massima più bassa: +6.3°C il 07/01/2017
    Minima più bassa: +1.3°C il 07/01/2017
    Heat Index più alto: +44.3°C il 30/06/2017
    Windchill più basso: -5.3°C ​il 07/01/2017
    Dew Point più alto: +27.4°C il 08/08/2017
    Dew Point più basso: -8.2°C il 27/04/2018
    Accumulo maggiore in 24h: 44.5 mm il 09/10/2011
    Rain rate più alto: 218.4 mm/hr il 20/08/2018
    Livello pressione più alto: 1036.8 hPa il 17/03/2010
    Livello pressione più basso: 984.6 hPa il 23/03/2016
    Raffica di vento più forte: 119 km/h il 06/03/2013

    Dati e record di Falcone: http://recordmeteofalcone.altervista.org

  9. #69
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m s.l.m.
    Età
    26
    Messaggi
    31,999
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Novembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    Certo infatti adesso fa freddo e abbiamo avuto un'estate 2014-bis

    EDIT: volevo essere ironico, non scortese. Abbiamo avuto un'estate caldissima ma non siccitosa, cosa rara sia nel "recente" che nel "passato". A ogni accenno di rinfrescata, fine agosto, fine settembre, fine ottobre, è poi seguito un affondo "troppo a ovest" con piogge e caldo umido; cui però non è mai seguito un afflusso fresco, sia perché il minimo retrocedendo ulteriormente a ovest non poteva certo tirar su aria fresca (dalla Libia e dall'Egitto?), sia perché la totale assenza di freddo o anche solo fresco nel centro-est europeo (eh...) garantiva anch'esso la "conservazione" dell'atmosfera relativamente calda e pesante. Poi ora che almeno le inversioni potrebbero metterci una pezza, dato che raramente prima di fine ottobre s'è mai visto freddo da inversione...niente anticicloni stabili. E speriamo che ci sia un altro raffreddamento a fine novembre...ma senza scirocco. Di sicuro non mancano le piogge quest'anno, nonostante il caldo, checché ne dica qualcuno (i soliti).
    Quoto. E' uno schifo, sto perfino rimpiangendo il Novembre 2011 quando grazie alle inversioni power della seconda e terza decade qua si chiuse in lieve sotto media termica, c'era un anticiclone grande come una casa, nebbia a manetta e aria piena di PM 10 ma almeno sembrava appunto tardo autunno a tutti gli effetti.

    Con questo VOMITO di Atlantico inutile invece sembra tarda Estate. Stamattina mi son svegliato alle 6 con tuoni e saette che sembravano bombe atomiche. Al 5 Novembre. Rendetevi conto. Così come trovo aberrante il fatto che la terza minima più fredda di questo autunno sia ancora quella del 27 Settembre con 8.3°C: una cosa assurda.

    Ma tanto piove al NW e arriva la "manna" sui ghiacciai, nei quali non vive nessuno ma non si sa per quale ragione, ce ne deve importare a tutti

    E quindi siamo tutti felici e contenti
    Avatar: c'è chi ha CR7 e chi ha ANTE7.

  10. #70
    Vento fresco
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Mantova - Padova
    Messaggi
    2,594
    Menzionato
    35 Post(s)

    Predefinito Re: Novembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    arriva la "manna" sui ghiacciai, nei quali non vive nessuno ma non si sa per quale ragione, ce ne deve importare a tutti
    Quoto anche il resto, ma sarebbe utile fare l'ennesima puntualizzazione (repetita iuvant): sui ghiacciai può fare anche 10m di neve, ma finché non c'è una primavera-estate fresca ce ne facciamo poco. Insomma 'sta storia dello scirocco che spinge "a manetta" e fa bene ai ghiacciai, funziona solo se dopo hai l'estate 2014 - salvo ovviamente casi particolari e ristretti, come i piccoli ghiacciai valanghivi dolomitici. Anzi, se da aprile a settembre facesse un semestre fresco, i ghiacciai sarebbero in salute anche senza 10m di neve da ottobre a marzo. La neve in montagna piace a tutti (salvo proprio gente senza cuore o innamorata persa della Polinesia), ma non è che dobbiamo tutti darci all'onanismo meteorologico sui monti e alla depressione socio-meteorologica in pianura.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •