Pagina 12 di 19 PrimaPrima ... 21011121314 ... UltimaUltima
Risultati da 111 a 120 di 186
  1. #111
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,994
    Menzionato
    71 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    E' già stato discusso qui: stimare il clima di un'epoca basandosi solo sulle coltivazioni è fuorviante e può portare a conclusioni decisamente scorrette. Ci sono mille fattori oltre al clima che influenzano le dinamiche degli insediamenti umani. Ad esempio ci fu un periodo in piena PEG, a cavallo del 1700, in cui la coltivazione dell'ulivo nel Nord Italia si espanse verso nord, per motivi commerciali.
    Sì,il nocciolo della questione è questo.Considerare solo il dato delle coltivazioni è fuorviante.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  2. #112
    Vento fresco
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2,533
    Menzionato
    93 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    ci sono nuovi studi peer-reviewed scientifici che mostrano che il periodo caldo Medioevale e quello precedente durante l' Impero Romano e' stato piu caldo di quello attuale

    ... " Le ultime ricerche rivelano chiaramente che il Periodo Caldo Medievale (usato per essere indicato come l'Ottimale del Clima Medievale) è stato verificato ed era in effetti globale, non solo limitato all'emisfero settentrionale.
    Il Centro per lo studio del biossido di carbonio e del cambiamento globale ha riferito nel 2009 che il " Periodo caldo caldo era: (1) di estensione globale, (2) almeno caldo come, ma probabilmente anche più caldo di, il Periodo di caldo attuale, e (3) di una durata significativamente più lunga di quella del Current Warm Period fino ad oggi. "
    Inoltre, l'istituto Scienza e politiche pubbliche ha pubblicato nel maggio 2009 : "Più di 700 scienziati di 400 istituzioni in 40 paesi hanno contribuito con documenti sottoposti a revisione paritaria a dimostrare che il Periodo caldo medievale (MWP) era reale, globale e più caldo di presente. E i numeri diventano più grandi ogni giorno. " ...

  3. #113
    Vento teso
    Data Registrazione
    17/12/06
    Località
    Lanciano (CH)
    Età
    47
    Messaggi
    1,999
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Lasciando perdere il disseccamento dei fiumi, che come dici giustamente vuol dir poco, perchè il sistema di canalizzazione era probabilmente indietro, ci sono stati periodi proprio senza piogge, o con pochissime piogge, che farebbero impallidire le "nostre" siccità invernali di oggi.
    L' anno 1428, quando in Lombardia da aprile ad ottobre non cadde dal cielo una goccia d'acqua, non si raccolse il grano e non si vendemmiò, ma ancor di più la storica, tragica, e probabilmente imbattuta, tremenda siccità del 1540. Già l'inverno 1539/1540 fu mite, e in Svizzera fece un caldo eccezionale tale da far maturare le ciliege a marzo; l'inverno italico fu definito "caldo come luglio", con addirittura persone che crollavano a terra morte colpite dal calore diurno. Nel corso di quell'anno (oltre a fiumi prosciugati, terra ridotta in polvere e immensi incendi in tutta Europa), in Valtellina non è mai caduta una goccia di pioggia dal 7 novembre 1539 al 7 aprile 1540. Altra siccità storica è stata quella del 1733/1734: a Milano è riportata siccità da ottobre 1733 a maggio 1734, a Ozegna (TO) sono registrati 9 mesi e mezzo senza pioggia, a Teveno (BG) pozzi asciutti già al 4 dicembre, e dal 1° novembre al 5 febbraio sono registrate appena tre deboli nevischiate che hanno appena coperto il terreno, a febbraio siccità che si fa drammatica anche in tutta la Val Seriana, con incendi in boschi e case. Quell'inverno il passo tra la Val Seriana e la Val Brembana rimase sempre libero dalla neve. Altra siccità terribile quella dell'inverno 1778/1779, quando è riportato che a Milano non cadde nè neve nè acqua dal 30 novembre al 3 maggio, situazione identica a Carpi (MO), nella quale le cronache recitano "non piovve mai dal novembre al maggio. Si asciugarono i fiumi, restarono i canali senz'acqua e non si potè più macinare. Nella notte del 22 febbraio piovve un poco ma poi il vento ricondusse la serenità".
    Un altro periodo secchissimo fu il 1892/1893, ma sto cercando di trovare dati in merito...
    inverno 1892/1893 non altrettanto tragicamente secco al centro Italia dove caddero tra i 120-150mm tra novembre e febbraio, che sono comunque molto pochi, ma non drammatici...pero vedendo le carte si reitirano in continuazione solo retrogressioni da E basso italiche, insomma, a nord di Pescara non arrivava nulla.

  4. #114
    Vento fresco
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2,533
    Menzionato
    93 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    .." Vedi: Prove di un precedente riscaldamento globale senza precedenti scoperti in Scozia, periodo medievale bassi livelli di CO2 probabilmente in difetto

    Periodo caldo medievale trovato in 120 delegati.
    Più l'era romana era simile agli inizi del XX secolo
    - "I modelli climatici non possono spiegare cosa ha causato il riscaldamento 1000 anni fa, né raffreddare 300 anni fa, quindi non possono escludere che gli stessi fattori non stiano cambiando il clima oggi (anche se sostengono che può). Se i modelli climatici non possono spiegare il passato, non possono prevedere il futuro '


    Questioni scientifiche dell'Istituto Meteorologico Danese Un altro takedown dell'ONU e dell'Hockey Stick di Michael Mann
    - "Non possiamo concludere da queste ricostruzioni che il precedente periodo di 50 anni è stato unico nel contesto degli ultimi 500-1000 anni"


    La carta rivela che il Periodo Caldo Medievale nell'Artico era molto più caldo del presente
    - "Un documento pubblicato su Polar Research rileva che le tempie in due siti nell'Artico erano molto più calde rispetto alla fine del 20 ° secolo. In un sito, Longyearbyen, 11 anni di temperatura media di punta è stato un 9C più caldo rispetto alla fine del record nel 2000. Al 2 ° posto, Vardo, la temperatura media di 11 anni per la corsa invernale era di circa 3,3 ° C più caldo che alla fine del record nel 2000 "


    Un nuovo articolo riporta che il periodo di riscaldamento medievale
    era ~ 1 ° C più caldo di quello attuale - "Un nuovo articolo pubblicato in Paleogeografia, paleoclimatologia, paleoecologia rileva che il periodo di riscaldamento medievale" era più caldo della fine del 20 ° secolo di ~ 1 ° C ".


    La carta rivela che il Periodo Caldo Medievale nell'Artico era molto più caldo del presente
    - "Un documento pubblicato su Polar Research rileva che le tempie in due siti nell'Artico erano molto più calde rispetto alla fine del 20 ° secolo. In un sito, Longyearbyen, 11 anni di temperatura media di punta è stato un 9C più caldo rispetto alla fine del record nel 2000. Al 2 ° posto, Vardo, la temperatura media di 11 anni per la corsa invernale era di circa 3,3 ° C più caldo che alla fine del record nel 2000 "


    La Terra era più calda in Roman and Medieval Times dicono i ricercatori tedeschi
    - 'Mentre la CBS sollecita un rapporto del governo' rivoluzionario 'che collega condizioni climatiche estreme e cambiamenti climatici, i ricercatori tedeschi trovano 2.000 anni di raffreddamento e temperature più calde in epoca medievale e romana'


    UK Daily Mail: lo studio sugli anelli degli alberi dimostra che il clima era più caldo in epoca romana e medievale di quanto non sia nell'era industriale moderna
    : "Gli anelli di pino fossilizzato hanno dimostrato che il mondo era molto più caldo di quanto si pensasse - con misurazioni risalenti a 138BC - Gli anelli degli alberi dimostrano che il clima era più CALDO in epoca romana e medievale di quanto lo sia ora - e il mondo si raffredda da 2000 anni . " ..

  5. #115
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,994
    Menzionato
    71 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    Citazione Originariamente Scritto da elz Visualizza Messaggio
    e poi l'uva in terranova è un ottimo esempio di come queste cose possono essere facilmente interpretate male, noi associamo l'uva ai climi mediterranei ma i vichinghi più realisticamente potevano vinificare con qualche varietà selvatica in grado di resistere fino a -60° e che prediligono climi freschi e piovosi in estate.

    Vitis vulpina - Wikipedia

    Vitis riparia - Wikipedia
    Sicuramente.Finché si pretenderà di aggrapparsi a dati su singole colture non si avrà mai un quadro chiaro.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  6. #116
    Vento fresco
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2,533
    Menzionato
    93 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    Citazione Originariamente Scritto da cristiano Visualizza Messaggio
    inverno 1892/1893 non altrettanto tragicamente secco al centro Italia dove caddero tra i 120-150mm tra novembre e febbraio, che sono comunque molto pochi, ma non drammatici...pero vedendo le carte si reitirano in continuazione solo retrogressioni da E basso italiche, insomma, a nord di Pescara non arrivava nulla.
    in Italia l inverno '92/1893 molto freddo
    in modo particolare il gelido gennaio 1893
    basterebbe citare la Temp/ MEDIA Mensile di Milano di gennaio 1893 con - 2, 7 C.
    Catania una media Mensile gennaio 1893 con + 8 C.
    quando la media climatica di gennaio e' normalmente di circa 11 gradi

    Inverno '92/1893 freddo ma siccitoso .

  7. #117
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,994
    Menzionato
    71 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Lasciando perdere il disseccamento dei fiumi, che come dici giustamente vuol dir poco, perchè il sistema di canalizzazione era probabilmente indietro, ci sono stati periodi proprio senza piogge, o con pochissime piogge, che farebbero impallidire le "nostre" siccità invernali di oggi.
    L' anno 1428, quando in Lombardia da aprile ad ottobre non cadde dal cielo una goccia d'acqua, non si raccolse il grano e non si vendemmiò, ma ancor di più la storica, tragica, e probabilmente imbattuta, tremenda siccità del 1540. Già l'inverno 1539/1540 fu mite, e in Svizzera fece un caldo eccezionale tale da far maturare le ciliege a marzo; l'inverno italico fu definito "caldo come luglio", con addirittura persone che crollavano a terra morte colpite dal calore diurno. Nel corso di quell'anno (oltre a fiumi prosciugati, terra ridotta in polvere e immensi incendi in tutta Europa), in Valtellina non è mai caduta una goccia di pioggia dal 7 novembre 1539 al 7 aprile 1540. Altra siccità storica è stata quella del 1733/1734: a Milano è riportata siccità da ottobre 1733 a maggio 1734, a Ozegna (TO) sono registrati 9 mesi e mezzo senza pioggia, a Teveno (BG) pozzi asciutti già al 4 dicembre, e dal 1° novembre al 5 febbraio sono registrate appena tre deboli nevischiate che hanno appena coperto il terreno, a febbraio siccità che si fa drammatica anche in tutta la Val Seriana, con incendi in boschi e case. Quell'inverno il passo tra la Val Seriana e la Val Brembana rimase sempre libero dalla neve. Altra siccità terribile quella dell'inverno 1778/1779, quando è riportato che a Milano non cadde nè neve nè acqua dal 30 novembre al 3 maggio, situazione identica a Carpi (MO), nella quale le cronache recitano "non piovve mai dal novembre al maggio. Si asciugarono i fiumi, restarono i canali senz'acqua e non si potè più macinare. Nella notte del 22 febbraio piovve un poco ma poi il vento ricondusse la serenità".
    Un altro periodo secchissimo fu il 1892/1893, ma sto cercando di trovare dati in merito...
    Sì vabbè..."inverno caldo come luglio"...se sono queste le fonti,stiamo freschi
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  8. #118
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 672m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    22,086
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Sì vabbè..."inverno caldo come luglio"...se sono queste le fonti,stiamo freschi
    Così riportano le cronache dell'epoca Ovviamente può essere un'esagerazione, un'iperbole, ecc.ecc. ma tant'è che così è stato scritto
    Lou soulei nais per tuchi

  9. #119
    Uragano L'avatar di Davide1987
    Data Registrazione
    08/04/03
    Località
    Trecate (Lavoro) - Corteno Golgi
    Età
    31
    Messaggi
    32,184
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Sì vabbè..."inverno caldo come luglio"...se sono queste le fonti,stiamo freschi
    bisogna vedere quanto erano caldi all'epoca

  10. #120
    Vento fresco
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2,533
    Menzionato
    93 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    In Europa e in Italia
    anche durante il Medioevo e durante la PEG c'erano dei rilevanti ' cambiamenti climatici '

    un periodo tra i piu caldi tra aprile e agosto 1540

    due anni dopo stesso periodo tra i piu freddi nel 1542

    altro periodo molto caldo aprile - agosto nel 1556

    aprile - agosto Caldo nel 1616 e nel 1637

    nel 1675 freddo

    9 anni dopo il GELIDO GENNAIO 1709
    aprile - agosto 1718 CALDO

    estate piuttosto calde in Europa tra il 1760 e 1780

    altro esempio nel XIX sec. tra aprile e agosto 1810 e 1811 caldo

    due anni dopo nel 1813 stesso periodo molto fresco/freddo. in particolare estate 1813 molto fresca ' stile ' estate anni '70

    stesso periodo freddo nel 1816 ( ma questo dovuto soprattutto per la fortissima Eruzione del Tambora 1815 )
    Ultima modifica di robertino; 10/02/2019 alle 11:18

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •