Pagina 1 di 10 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 96
  1. #1
    Vento fresco
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2,275
    Menzionato
    65 Post(s)

    Predefinito L' Optimum Climatico Medioevale

    Tra l 800 e 1200 ritorna un Clima mediamente piu caldo , secoli caratterizzati da stagioni mediamente piu calde , un periodo climatico probabilemnte mediamente piu caldo di quello odierno di circa 1 grado.

    Ma lo scarto maggiore in particolare nel nord Europa , quando per quell epoca in Inghilterra si produce un ottimo vino per quei tempi ,
    e i Vichinghi avevano colture in Groenlandia , GreenLand , dove i Ghiacciai erano meno estesi rispetto adesso.

    L Agricoltura in Europa rendeva a quote piu elevate , e la coltura di vite si diffuse di oltre 3/5 gradi di Latitudine piu a nord , come testimonianze e documenti storici dell epoca , esempio prosperavano le colture di uva nelle campagne dall Inghilterra al Baltico ,
    in Inghilterra la temperatura media estiva era di oltre 1 grado superiore a quella attuale .


  2. #2
    Brezza leggera L'avatar di Hertz
    Data Registrazione
    27/01/18
    Località
    Taranto (TA)~La Spezia (SP)
    Messaggi
    448
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    Citazione Originariamente Scritto da robertino Visualizza Messaggio
    Tra l 800 e 1200 ritorna un Clima mediamente piu caldo , secoli caratterizzati da stagioni mediamente piu calde , un periodo climatico probabilemnte mediamente piu caldo di quello odierno di circa 1 grado.

    Ma lo scarto maggiore in particolare nel nord Europa , quando per quell epoca in Inghilterra si produce un ottimo vino per quei tempi ,
    e i Vichinghi avevano colture in Groenlandia , GreenLand , dove i Ghiacciai erano meno estesi rispetto adesso.

    L Agricoltura in Europa rendeva a quote piu elevate , e la coltura di vite si diffuse di oltre 3/5 gradi di Latitudine piu a nord , come testimonianze e documenti storici dell epoca , esempio prosperavano le colture di uva nelle campagne dall Inghilterra al Baltico ,
    in Inghilterra la temperatura media estiva era di oltre 1 grado superiore a quella attuale .

    Immagine
    Non credevo circolasse ancora la teoria per cui il nome "Terra Verde" sia dovuto al fatto che al tempo l'isola non fosse ricoperta di ghiacci.
    La vera storia è molto più complessa, in pratica Erik il rosso fuggì dalla Norvegia perchè coinvolto in fatti di sangue, poi andó in Islanda dove ebbe altri problemi con la giustizia e ricevette un foglio di via, cioè una specie di esilio. Per questo iniziò a navigare verso ovest e approdó in questa terra sconosciuta, qui fondó un piccolo insediamento che sopravviveva grazie alla pesca e alla caccia di uccelli, ma essendo il luogo molto inospitale per sopravvivere doveva ingrandire l'insediamento, per questo quando tornó allo scadere del foglio di via, iniziò a raccontare a tutti di una terra così fertile che chiamò "Terra Verde" in questo modo ottenne il risultato di far arrivare oltre 25 navi di coloni in fuga dall'Islanda verso la Groenlandia. Fu un ottima trovata pubblicitaria per ingrandire il suo insediamento ed è anche un ottima opportunità per fare disinformazione climatica ancora oggi.
    Colui che chiede è uno stupido per cinque minuti. Colui che non chiede è uno stolto per sempre~Confucio

  3. #3
    Brezza leggera L'avatar di Hibernia
    Data Registrazione
    17/05/13
    Località
    Caselle Torinese / Pisa
    Età
    27
    Messaggi
    279
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    ci possono essere varie spiegazioni per il nome alla Groenlandia ma il periodo caldo medievale non è disinformazione climatica
    "Chi indossa la nostra divisa, le rimarrà fedele malgrado tutto e la terrà come prezioso ricordo."

    Frammento delle dichiarazioni di Eugenio Canfari, uno dei fondatori della Juventus, quando assunse la presidenza nel 1898

  4. #4
    Bava di vento
    Data Registrazione
    10/06/18
    Località
    Somma Lombardo
    Età
    40
    Messaggi
    238
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    Forse si dice che è disinformazione soprattutto perché i sostenitori del GW antropico mal digeriscono che ci sia stato nei secoli passati un periodo più caldo dell'attuale, poiché mette in crisi il dogma secondo cui il riscaldamento attuale è provocato dall'uomo e i cicli naturali non c'entrano niente, se invece si assume che abbia fatto più caldo in un lontano passato allora bisogna per forza scomodare i cicli naturali.

  5. #5
    Vento fresco
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Mantova - Padova
    Messaggi
    2,612
    Menzionato
    35 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    Citazione Originariamente Scritto da Tornado78 Visualizza Messaggio
    Forse si dice che è disinformazione soprattutto perché i sostenitori del GW antropico mal digeriscono che ci sia stato nei secoli passati un periodo più caldo dell'attuale, poiché mette in crisi il dogma secondo cui il riscaldamento attuale è provocato dall'uomo e i cicli naturali non c'entrano niente, se invece si assume che abbia fatto più caldo in un lontano passato allora bisogna per forza scomodare i cicli naturali.
    Non è necessariamente vero, nel senso: potrebbe essere un riscaldamento "antropico" pur avendo fatto più caldo nel passato, e viceversa potrebbe fare più caldo ora pur essendo un riscaldamento "naturale". Personalmente trovo stucchevole l'uso "ideologico" della paleoclimatologia, come se, di volta in volta, eventi come il Periodo Caldo Medievale fossero o la prova di una teoria alternativa o "qualcosa di cui liberarsi" (cit.): forse perché li prendo come parte della Storia, più ancora che della climatologia.

  6. #6
    Vento teso
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    38
    Messaggi
    1,760
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    Chi lo ha stabilito che il vino era ottimo? e che varietà venivano coltivate? Le ricostruzioni di temperatura richiedono quantomeno di conoscere qualche informazione sulle colture oltre alle date di raccolta non la mera presenza della coltura.

    La groenlandia era più verde? Può anche darsi ma in molte aree le temperature non sono limitanti la crescita di specie arboree, il suolo degradato dalla pastorizia e in alcune aree i forti venti invece lo sono, l'arboreto di Narsarsuaq si trova in una delle aree in cui si stabilirono i Vichinghi ed è stato avviato prima del recente periodo caldo eppure:

    The Forest Plantations in The Greenlandic Arboretum – University of Copenhagen

  7. #7
    Vento teso
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    38
    Messaggi
    1,760
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    Sul vino inglese in generale sappiamo ben poco, molto meno delle regioni dell'europa centrale in cui sono state fatte anche ricostruzioni, di certo il declino avviene ben dopo la fine dell'mca, in parte probabilmente a seguito dell'epidemia di peste intorno al 1350 e poi durante il regno di enrico 8° (1491-1547) probababilmente anche a causa della chiusura dei monasteri, fino a che punto sia dovuto al clima non è per nulla chiaro.

  8. #8
    Brezza leggera L'avatar di Hertz
    Data Registrazione
    27/01/18
    Località
    Taranto (TA)~La Spezia (SP)
    Messaggi
    448
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    Citazione Originariamente Scritto da Tornado78 Visualizza Messaggio
    Forse si dice che è disinformazione soprattutto perché i sostenitori del GW antropico mal digeriscono che ci sia stato nei secoli passati un periodo più caldo dell'attuale, poiché mette in crisi il dogma secondo cui il riscaldamento attuale è provocato dall'uomo e i cicli naturali non c'entrano niente, se invece si assume che abbia fatto più caldo in un lontano passato allora bisogna per forza scomodare i cicli naturali.
    Il fatto che siano esistiti periodi piú caldi è certo, considerando che viviamo in un era glaciale (perchè ci sono ghiacci perenni sulla Terra) e nel corso della storia ci sono stati anche periodi non glaciali cioè con totale assenza di ghiaccio perenne sulla Terra.
    Quello che contraddistingue un ciclo naturale da uno antripico è il tempo con cui avviene il cambiamento, in genere con cambiamenti dovuti a cause naturali le temperature variano in modo molto lento mentre questa volta stiamo avendo un incremento velocissimo.
    I cicli naturali sono senz'altro la variabile più importante nel sistema climatico, a causa loro siamo passati dalla "terra a palla di neve" ad un pianeta senza ghiacci però sempre nel corso di millenni.
    Colui che chiede è uno stupido per cinque minuti. Colui che non chiede è uno stolto per sempre~Confucio

  9. #9
    Bava di vento
    Data Registrazione
    07/06/16
    Località
    Varese e Nidwaldo
    Età
    46
    Messaggi
    50
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    Citazione Originariamente Scritto da Hertz Visualizza Messaggio
    Il fatto che siano esistiti periodi piú caldi è certo, considerando che viviamo in un era glaciale (perchè ci sono ghiacci perenni sulla Terra) e nel corso della storia ci sono stati anche periodi non glaciali cioè con totale assenza di ghiaccio perenne sulla Terra.
    Quello che contraddistingue un ciclo naturale da uno antripico è il tempo con cui avviene il cambiamento, in genere con cambiamenti dovuti a cause naturali le temperature variano in modo molto lento mentre questa volta stiamo avendo un incremento velocissimo.
    I cicli naturali sono senz'altro la variabile più importante nel sistema climatico, a causa loro siamo passati dalla "terra a palla di neve" ad un pianeta senza ghiacci però sempre nel corso di millenni.
    Le eruzioni vulcaniche causano variazioni violente, basta vedere il famoso 1816.
    Visto quello che sta accadendo in questi giorni ho grossi dubbi che i cambiamenti naturali siano lenti e graduali.
    Certo i ghiacciai per arrivare in pianura padana dalle alpi ci mettono anni se non secoli, ma le temperature hanno variazioni violente e repentine.

    Inviato dal mio Lumia 950 usando mTalk

  10. #10
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 672m. -Far West-
    Età
    30
    Messaggi
    20,904
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: L' Optimum Climatico Medioevale

    Il Periodo Caldo Medievale mi appassiona parecchio.
    Immagino sia difficile capire con precisione se fu più o meno caldo del periodo attuale..
    Quello che posso dire riguardo la mia zona è che gran parte dei paesi e borghi nacque proprio in quel periodo, e come ogni cosa dell'epoca la documentazione climatica è molto scarsa.
    Quello che posso affermare è che in quel periodo, grossomodo intorno all'anno 1000, si arrivò a coltivare la vite e addirittura l'olivo in Valle Stura fino ai 900 metri di quota versante S. Non so nulla della qualità del vino e dell'olio, però posso dire che adesso come adesso si potrebbe sì coltivare la vite nei punti più riparati ed esposti al sole (mi pare qualcuno lo faccia), ma l'olivo ora sicuramente non si coltiva più, ma qui forse è un discorso geoeconomico (perchè produrne uno dalla qualità bassa quando posso importarne un altro migliore?)
    Matìn de prìmo passàt a-pensar pantai,paratge e libertàd!

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •