Pagina 19 di 19 PrimaPrima ... 9171819
Risultati da 181 a 187 di 187
  1. #181
    Vento fresco L'avatar di kima
    Data Registrazione
    10/10/12
    Località
    Glarus Nord
    Età
    40
    Messaggi
    2,756
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Riporto i dati di dicembre 2018 per Glarus, Svizzera.
    Media +2,6 (61-90 -0,3)
    Precipitazioni 232 mm (61-90 102 mm)

    Riporto anche i rilevamenti sulla neve da me effettuati a Glarus Nord- Näfels, 436 m, confrontati con le medie della stazione ufficiale di Glarus, a 517 m di quota.

    Neve caduta 9 cm (61-90 42 cm)
    Giorni con neve 2 (61-90 5,4)
    Giorni con neve al suolo 5 (61-90 15,7)

    Quindi, mese che conferma il trend climatico, con t media di circa 3 gradi superiore alla 61-90, precipitazioni più che doppie alla media, ma quasi esclusivamente piovose. Precipitazioni nevose quasi scomparse dal mese di dicembre, come diretta conseguenza dell aumento termico. Gran parte delle prp mensili infatti sono avvenute con quota neve di 2000-2300 m.
    Impietoso il confronto con la 61-90, ma secondo me ha senso farlo per capire quanto il clima attuale si sia allontanato dalla condizione „pre-GW“. Qui in Svizzera località come Glarus stanno assistendo appunto a un vero e proprio salto di categoria climatica:
    https://www.meteosvizzera.admin.ch/p...A_np6190_i.pdf

  2. #182
    Bava di vento L'avatar di lanfur
    Data Registrazione
    04/03/07
    Località
    TS/ Rivignano (UD) /Portogruaro(VE)
    Età
    28
    Messaggi
    201
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Dicembre che va a chiudere a 4.1°C -0.3°C dalla 91/17; finalmente un mese normale da Marzo scorso, ci voleva tanto
    (estremi -4.5°C/14.3°C), prima decade mite, ma ben bilanciata dal resto del mese, inizialmente per la bordata fredda poi per le inversioni (è riuscito a fare la giornata più fredda del mese con nebbia il 28 (media -1°, max 2°))

    Mese molto secco 21 mm (98 mm la media) , il piu secco dell'anno che va a chiudere l'anno ad appena 805 mm (media 1200, uno degli anni più secchi mai registrati, il più secco almeno da circa 35 anni)

  3. #183
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m s.l.m.
    Età
    27
    Messaggi
    33,162
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da kima Visualizza Messaggio
    Riporto i dati di dicembre 2018 per Glarus, Svizzera.
    Media +2,6 (61-90 -0,3)
    Precipitazioni 232 mm (61-90 102 mm)

    Riporto anche i rilevamenti sulla neve da me effettuati a Glarus Nord- Näfels, 436 m, confrontati con le medie della stazione ufficiale di Glarus, a 517 m di quota.

    Neve caduta 9 cm (61-90 42 cm)
    Giorni con neve 2 (61-90 5,4)
    Giorni con neve al suolo 5 (61-90 15,7)

    Quindi, mese che conferma il trend climatico, con t media di circa 3 gradi superiore alla 61-90, precipitazioni più che doppie alla media, ma quasi esclusivamente piovose. Precipitazioni nevose quasi scomparse dal mese di dicembre, come diretta conseguenza dell aumento termico. Gran parte delle prp mensili infatti sono avvenute con quota neve di 2000-2300 m.
    Impietoso il confronto con la 61-90, ma secondo me ha senso farlo per capire quanto il clima attuale si sia allontanato dalla condizione „pre-GW“. Qui in Svizzera località come Glarus stanno assistendo appunto a un vero e proprio salto di categoria climatica:
    https://www.meteosvizzera.admin.ch/p...A_np6190_i.pdf
    Vabbeh certo che la Svizzera negli ultimi tempi va davvero per i fatti suoi, credo sia una delle zone in cui il GW si sta facendo più sentire, in Italia salvo rare località in sto mese i +3 dalla 61-90 non si sono manco avvicinati, negli ultimi tempi Dicembre è assieme a Febbraio uno dei pochi mesi che sul quadro nazionale si conserva bene.

    Notevole il fatto che questa località alto-collinare abbia visto in questo Dicembre più o meno la stessa neve di alcune zone costiere della Romagna.
    Avatar: Bei tempi che non torneranno più.

  4. #184
    Vento fresco L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    20
    Messaggi
    2,375
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da kima Visualizza Messaggio
    Riporto i dati di dicembre 2018 per Glarus, Svizzera.
    Media +2,6 (61-90 -0,3)
    Precipitazioni 232 mm (61-90 102 mm)

    Riporto anche i rilevamenti sulla neve da me effettuati a Glarus Nord- Näfels, 436 m, confrontati con le medie della stazione ufficiale di Glarus, a 517 m di quota.

    Neve caduta 9 cm (61-90 42 cm)
    Giorni con neve 2 (61-90 5,4)
    Giorni con neve al suolo 5 (61-90 15,7)

    Quindi, mese che conferma il trend climatico, con t media di circa 3 gradi superiore alla 61-90, precipitazioni più che doppie alla media, ma quasi esclusivamente piovose. Precipitazioni nevose quasi scomparse dal mese di dicembre, come diretta conseguenza dell aumento termico. Gran parte delle prp mensili infatti sono avvenute con quota neve di 2000-2300 m.
    Impietoso il confronto con la 61-90, ma secondo me ha senso farlo per capire quanto il clima attuale si sia allontanato dalla condizione „pre-GW“. Qui in Svizzera località come Glarus stanno assistendo appunto a un vero e proprio salto di categoria climatica:
    https://www.meteosvizzera.admin.ch/p...A_np6190_i.pdf
    Adesso porto i miei consueti resoconti dall'altra parte delle Alpi ma sempre in Svizzera.

    Qui da me nella zona di Bellinzona dicembre ha chiuso ufficialmente sopra la media a +0.7°C dalla 1981/2010. È stato un mese parecchio favonico e questo non sorprende. Al contrario (ma era già piuttosto intuibile a vedere la prima decade) al Nord delle Alpi e a livello svizzero è risultato un mese molto caldo, sul quadro nazionale registriamo addirittura circa +1.5°C e molte zone oltrepassano +2°C.

    A livello svizzero dovrebbe risultare attorno al 15esimo rango dei più caldi dal 1864, anche se forse si tratta di uno dei piazzamenti meno anomali del 2018, ma è pienamente sui livelli di altri dicembre recenti come 2011, 2013, 2014 e 2016.

    Notiamo differenze pluviometriche notevoli tra i due versanti alpini, con un netto surplus al nord (anche il doppio della norma) e un netto deficit al sud. Qui è già tanto che è riuscito a nevicare in pianura il 19 dicembre (4 cm).

    La seconda decade è stata ottima, ma la prima e la terza limitanti nel discorso invernale.

    Ha nevicato bene al nord delle Alpi ma solo ad alta quota, per il resto c'era già un fondo di neve derivato da novembre (che a quote medio-basse è stato progressivamente sciolto). Nivometria mediocre, temperature mediocri, mese mediocre, ma in compenso buon soleggiamento al sud delle Alpi al contrario di novembre. Inoltre come da prassi in terza decade di dicembre ha fatto una scaldata anticiclonica e poi ha fatto pure föhn in versione calda.


    Tornando ai miei dati, le decadi hanno registrato anomalie di +2.6°C/-2.2°C/+1.7°C. Qui è stato il dicembre più caldo dal 2014, segnalo una temperatura minima di -6.4°C che non è nulla di ché ma il quarto valore più basso in dicembre dal 2013, una massima assoluta favonica di +18.2°C che per dicembre è il valore più elevato dal 2013 nel mio archivio, e pure la raffica più forte del mio archivio per dicembre con 72 km/h.

    22 gelate come nel 2016, ben 8 massime oltre 10°C. Pluviometria di appena 24 mm (-70% dalla norma), dopo il 2013 in Ticino abbiamo registrato 4 dicembre su 5 molto secchi (unica eccezione il 2017).

    Di seguito i miei grafici mensili:

    Dicembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche-graphique_infoclimat.fr-10-.pngDicembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche-graphique_infoclimat.fr-11-.pngDicembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche-graphique_infoclimat.fr-12-.png


    Inoltre ci sarebbe da fare il bilancio annuale, da una prima bozza espongo i grafici riassuntivi delle anomalie mensili e decadali del 2018 sulla 1981/2010 rilevate dal sottoscritto. Pure a livello locale dovrebbe essere l'anno più caldo dal 1864, con un'anomalia di +1.5°C.


    Dicembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche-mensili.pngDicembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche-decadali.png
    Ultima modifica di AbeteBianco; 03/01/2019 alle 19:45


    Stazione Davis Vantage Pro 2 -> Dati live su altre piattaforme

  5. #185
    Vento forte L'avatar di cut-off
    Data Registrazione
    15/10/05
    Località
    Trento Sud (m.190 s.
    Età
    53
    Messaggi
    3,250
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Qui a Trento Sud dicembre 2018 ha chiuso con una media integrale di 2.3°c, +0.2°c rispetto alla mia media di riferimento dell'ultimo decennio, per cui già bella caldina di suo; estremi termici -6.6°c il 15/12 e 15.2°c il 30/12 grazie al föhn da nord, che ha discretamente imperversato nel corso di tutto il mese (8 i giorni del mese con episodi favonici, i più eclatanti nei giorni 8, 24 e 30/12 con massime rispettivamente di 15.1°, 14.5° e 15.2°c.

    A livello pluviometrico sono caduti 8.0 mm (contro una media 1982-2015 di 69 mm per dicembre), dei quali se non altro 6 in forma di neve; 5 appunto i cm di neve caduti in un unico episodio fra il 19 ed il 20 dicembre (3+2 cm), con 5 giorni di permanenza al suolo oltre il 50%.

    A proposito di dicembre, qui negli ultimi 4 anni ha chiuso pluviometricamente con dati desertici per ben 3 volte: zero precipitazioni cadute dal cielo sia nel 2015 che nel 2016 (ma rispettivamente 1.0 e 0.2 mm nel pluviometro per la fusione della brina) e appunto 8.0 mm quest'anno; è andata un po' meglio nel 2017 con 87.2 mm caduti di fatto in 2 soli episodi, fra il 10 e l'11/12 (in buona parte come neve) e fra il 26 e il 28/12/2017, in questo caso invece quasi tutti in forma liquida.

    Ogni fiocco è solo sul cuor della Terra, trafitto da un satanico raggio... ed è subito estate.
    Inverno 2011-2012 in Trentino: più che gli indici, potè... il medio.

    Saluti a tutti, Flavio

  6. #186
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m s.l.m.
    Età
    27
    Messaggi
    33,162
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da cut-off Visualizza Messaggio
    Qui a Trento Sud dicembre 2018 ha chiuso con una media integrale di 2.3°c, +0.2°c rispetto alla mia media di riferimento dell'ultimo decennio, per cui già bella caldina di suo; estremi termici -6.6°c il 15/12 e 15.2°c il 30/12 grazie al föhn da nord, che ha discretamente imperversato nel corso di tutto il mese (8 i giorni del mese con episodi favonici, i più eclatanti nei giorni 8, 24 e 30/12 con massime rispettivamente di 15.1°, 14.5° e 15.2°c.

    A livello pluviometrico sono caduti 8.0 mm (contro una media 1982-2015 di 69 mm per dicembre), dei quali se non altro 6 in forma di neve; 5 appunto i cm di neve caduti in un unico episodio fra il 19 ed il 20 dicembre (3+2 cm), con 5 giorni di permanenza al suolo oltre il 50%.

    A proposito di dicembre, qui negli ultimi 4 anni ha chiuso pluviometricamente con dati desertici per ben 3 volte: zero precipitazioni cadute dal cielo sia nel 2015 che nel 2016 (ma rispettivamente 1.0 e 0.2 mm nel pluviometro per la fusione della brina) e appunto 8.0 mm quest'anno; è andata un po' meglio nel 2017 con 87.2 mm caduti di fatto in 2 soli episodi, fra il 10 e l'11/12 (in buona parte come neve) e fra il 26 e il 28/12/2017, in questo caso invece quasi tutti in forma liquida.

    Non so come sia per Trento, ma qua la media di Dicembre dell'ultimo decennio (2009-18) è praticamente identica alla 1971/00.

    Concordo invece sulla secchezza, Dicembre ormai pure qui si è davvero desertificato, negli ultimi 10 anni solo due volte ha chiuso sopra la media pluviometrica, nel 2009 e nel 2014, fra l'altro sempre di poco, negli altri anni sotto con alcuni sotto media straordinari tipo 2011 o 2015.
    Avatar: Bei tempi che non torneranno più.

  7. #187
    Vento forte L'avatar di cut-off
    Data Registrazione
    15/10/05
    Località
    Trento Sud (m.190 s.
    Età
    53
    Messaggi
    3,250
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Non so come sia per Trento, ma qua la media di Dicembre dell'ultimo decennio (2009-18) è praticamente identica alla 1971/00.

    Concordo invece sulla secchezza, Dicembre ormai pure qui si è davvero desertificato, negli ultimi 10 anni solo due volte ha chiuso sopra la media pluviometrica, nel 2009 e nel 2014, fra l'altro sempre di poco, negli altri anni sotto con alcuni sotto media straordinari tipo 2011 o 2015.
    Per Trento sud la media <vecchia> di riferimento che considero è la 1983-2005 di Trento Sud IASMA (un paio di km in linea d'aria a sud rispetto a casa mia, sempre in estrema periferia), che però è aritmetica; la decennale invece è integrale in base ai dati della mia stazione.

    Considerando questo, cioè la non perfetta confrontabilità dei dati per i motivi sopra esposti, in effetti anche da me le 2 medie dicembrine risultano uguali (cioè 2.1°c), mentre per gli altri due mesi invernali c'è mezzo grado abbondante in più nella media decennale recente rispetto alla vecchia.

    Riguardo alla piovosità devo dire che almeno nel nuovo secolo la <desertificazione> di dicembre comincia dal 2015, perché a partire dal 2000 dopo una serie di anni abbastanza vicini alla media (ad eccezione del 2001 e del 2007 entrambi con 0.2 mm), dal 2008 avevo poi iniziato a registrare una serie di anni decisamente sopra la media pluviometrica, in particolare la triade 2008-09-10 (rispettivamente con 220.8, 183.5 e 188.2 mm a dicembre) e poi dopo 2 anni poco sotto la media, di nuovo nel dicembre 2013 e 2014 rispettivamente 116.4 e 109.6 mm; dal 2015 il trend pare appunto essersi invertito, vedremo se e quanto proseguirà in futuro.
    Devo comunque dire che in passato c'erano state altre piccole <serie> di mesi di dicembre secchi, in particolare fra il 1986 e il 1994 (con l'eccezione del 1990 e 1992 però).

    Ogni fiocco è solo sul cuor della Terra, trafitto da un satanico raggio... ed è subito estate.
    Inverno 2011-2012 in Trentino: più che gli indici, potè... il medio.

    Saluti a tutti, Flavio

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •