Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 32
  1. #11
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    5,292
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il GW rende più forte l'anticiclone azzorriano in inverno?

    comunque "parità di configurazione" è una qualcosa che a mio modesto avviso non può esistere attualmente perchè per parlare di parità bisogna avere le stesse condizioni anche termiche su tutta la colonna dell'area presa in considerazione
    ergo questo non è possibile in un contesto di bilancio in variazione
    al massimo si può parlare di similitudine

  2. #12
    Vento teso
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    38
    Messaggi
    1,811
    Menzionato
    38 Post(s)

    Predefinito Re: Il GW rende più forte l'anticiclone azzorriano in inverno?

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    e quindi perchè mi fai questa domanda?
    ho scritto qualcosa di sbagliato?
    Non so non mi è del tutto chiaro cosa volesse dire, sembrava lasciare intendere che le variazioni dinamiche sono fondamentali per i trend invernali nell'emisfero nord ma in realtà il loro contributo è piccolo e positivo dagli anni '60 ai '90, negativo da allora percui non è una questione di configurazioni se gli inverni sono più miti che in passato.

  3. #13
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    5,292
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il GW rende più forte l'anticiclone azzorriano in inverno?

    Citazione Originariamente Scritto da elz Visualizza Messaggio
    Non so non mi è del tutto chiaro cosa volesse dire, sembrava lasciare intendere che le variazioni dinamiche sono fondamentali per i trend invernali nell'emisfero nord ma in realtà il loro contributo è piccolo e positivo dagli anni '60 ai '90, negativo da allora percui non è una questione di configurazioni se gli inverni sono più miti che in passato.
    ho detto solo che la variabilità configurativa ha una maggiore impatto che in altri periodi dell'anno
    e questo è come ho detto nella logica climatica
    infatti solitamente i mesi che riescono a rimanere più vicini ai riferimenti e a volte vanno anche sotto sono proprio quelli
    non faccio paragoni, non sono mai stato bravo con le medie
    @Perlecano lo sa

  4. #14
    Vento teso
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    38
    Messaggi
    1,811
    Menzionato
    38 Post(s)

    Predefinito Re: Il GW rende più forte l'anticiclone azzorriano in inverno?

    e comunque i trend nella nao si possono vedere da qui:

    http://www.cgd.ucar.edu/staff/cdeser....climdyn17.pdf

    su 30 anni il trend dovuto al gw non è neppure evidente che sia da nao+, molto più ampia la variabilità interna (+-2 deviazioni standard) che domina i trend trentennali, insomma potrebbe esserci una leggera tendenza ad avere hp più forti ma la si potrà eventualmente vedere solo su lunghi periodi (forse), questi ultimi anni non dicono nulla sui trend futuri:

    -selection_043.png

  5. #15
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 672m. -Far West-
    Età
    30
    Messaggi
    21,691
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Il GW rende più forte l'anticiclone azzorriano in inverno?

    C'è anche da dire che, in questi anni di "pieno GW" (consentitemi il termine) abbiamo avuto, sempre a livello alpino, inverni dalla nevosità eccezionale. Parlo del 2008/2009, del 2013/2014 (in alcune zone anche il 2012/2013 fu molto proficuo), del 2017/2018 appena passato. Vero, è mancato il freddo, ma come nevosità si sono avuti inverni veramente potenti, soprattutto alle alte quote.
    Per cui, tralasciando l'aspetto termico, direi che si sono alternati finora inverni un pò di tutti i tipi: dall'inverno secco all'inverno nevosissimo anche solo da un anno all'altro. Basti vedere lo scorso e questo in atto: e sono passati solo 9 mesi da uno all'altro, eppure...
    La mia idea è che 10-20-30-50 anni sono veramente un'inezia, un battito di ciglia per capire e trovare un trend. Se analizziamo le serie climatiche disponibili vediamo periodi più secchi, periodi più piovosi, anni piovosi intervallati da anni desertici o viceversa, e il tutto con una certa imprevedibilità. Può fare inverni terribili o inverni spettacolari con la stessa frequenza.
    Inverni secchi e anticiclonici ce ne sono stati anche in tempi recenti. Pensiamo al 1980/1981, che fu secchissimo qui al NW (Cuneo vide appena 44.6mm per l'intero trimestre invernale), la seconda parte del 1982/1983, gennaio 1984; poi ci furono tre inverni ottimi consecutivi (1984/1985, 1985/1986 e 1986/1987) seguiti dal trittico dell'orrore: 1987/1988, 1988/1989 e 1989/1990. Ben tre inverni consecutivi assolutamente terrificanti: secchi, anticiclonici, e anche caldi in quota.
    Se adesso fossimo a gennaio 1990, diremmo che il trend è evidente: gli anni Ottanta hanno visto un drastico calo della nevosità, della piovosità, e una maggiore ingerenza dell'HP sull'Europa Centro-Occidentale. Diremmo che "il buco nell'ozono" (all'epoca si parlava di quello, non ancora di GW) ci stava portando inverni così. E i Novanta tutto sommato ci avrebbero dato ragione: anticiclonici e secchi tranne alcuni ottimi (1990/1991, 1993/1994 e 1995/1996), ma poi sono arrivati i Duemila e poi i Dieci, con una ripresa decisa della nevosità, della piovosità, e di nuovo Alpi sommerse. Il tutto, ovviamente, intervallato da inverni assolutamente terrificanti, come il 2006/2007, il 2011/2012 (almeno per l'W), il 2015/2016 e, adesso, questo 2018/2019.
    Tutto questo pippone per dire che è veramente difficile vedere dei trend in periodi così brevi...
    Lou soulei nais per tuchi

  6. #16
    Uragano L'avatar di Marco.Iannucci
    Data Registrazione
    02/09/06
    Località
    Formia/Napoli
    Età
    32
    Messaggi
    16,505
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il GW rende più forte l'anticiclone azzorriano in inverno?

    Citazione Originariamente Scritto da Tornado78 Visualizza Messaggio
    Visto che un leit-motiv degli ultimi inverni (ad eccezione in parte dello scorso) è la presenza di un anticiclone azzorriano molto difficile da sradicare sull'Europa occidentale, mi chiedo se il motivo di questo pattern sia in effetti dovuto proprio al riscaldamento globale. Il GW infatti tende a far aumentare la forza degli anticicloni sub-tropicali (africano e azzorriano), quindi anche in inverno la bolla anticiclonica è più gonfia e con geopotenziali più elevati del normale e quindi, se si impianta su Spagna e Inghilterra, diventa più difficile da erodere, la radice è particolarmente solida. Di conseguenza se ci sono irruzioni fredde queste, trovando la barriera anticiclonica, sono costrette a sfogare il loro carico di neve sull'Europa orientale o al limite sull'adriatico, con crollo della nevosità in Valpadana (deficit del 95% negli ultimi cinque anni). Se è così, dovremmo abituarci a molti altri inverni secchi ed anticiclonici su settori ovest dell'Italia, salvo eventi particolari non certo prevedibili. Secondo voi la mia ipotesi è credibile o è troppo "catastrofica"?
    no il mio parere è che climaticamente si alternino cicli con atlantico forte che spinge bene sul mediterraneo, con estati azzorriane ed inverni molto atlantici (quindi più pro nord) a fasi con atlantico bloccato, quindi con forti hp afromediterranee in estate e blochi frequenti in inverno

  7. #17
    Brezza tesa L'avatar di Z_M
    Data Registrazione
    16/12/16
    Località
    Savona
    Messaggi
    559
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Il GW rende più forte l'anticiclone azzorriano in inverno?

    Citazione Originariamente Scritto da elz Visualizza Messaggio
    e comunque i trend nella nao si possono vedere da qui:

    http://www.cgd.ucar.edu/staff/cdeser....climdyn17.pdf

    su 30 anni il trend dovuto al gw non è neppure evidente che sia da nao+, molto più ampia la variabilità interna (+-2 deviazioni standard) che domina i trend trentennali, insomma potrebbe esserci una leggera tendenza ad avere hp più forti ma la si potrà eventualmente vedere solo su lunghi periodi (forse), questi ultimi anni non dicono nulla sui trend futuri:

    -selection_043.png
    Studio molto interessante da notare che le temperature, a differenza delle precipitazioni, sono previste nei prossimi 30 anni comunque in aumento a prescindere dal contributo e variabilità interna dell'indice NAO.
    Ultima modifica di Z_M; 07/01/2019 alle 01:13

  8. #18
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    643
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il GW rende più forte l'anticiclone azzorriano in inverno?

    comunque, l'East Atlantic pattern è ben correlato con il GW e ahimè anche con le temperature in Italia...

    diverso il discorso sull'azzorriano che secondo me invece dipende dal gradiente latitudinale delle SST in atlantico...tant'è che ci sono stati inverni di recente in cui l'azzorriano era a dir poco latitante...

    penso anche che i pattern influenzino alla fine anche le T globali o quantomeno emisferiche, specie se sono perduranti nel tempo...credo sia un errore sottovalutare le dinamiche di circolazione e le modalità di dissipazione dei contrasti termodinamici...

    si pensi solo a cosa comporta la maggiore o minore nuvolosità a livello latitudinale e all'effetto che questa può avere sugli oceani o sulla terraferma dal punto di vista delle variazioni di albedo e quindi sul bilancio radiativo finale alla superficie...

  9. #19
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    643
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il GW rende più forte l'anticiclone azzorriano in inverno?

    Citazione Originariamente Scritto da elz Visualizza Messaggio
    e comunque i trend nella nao si possono vedere da qui:

    http://www.cgd.ucar.edu/staff/cdeser....climdyn17.pdf

    su 30 anni il trend dovuto al gw non è neppure evidente che sia da nao+, molto più ampia la variabilità interna (+-2 deviazioni standard) che domina i trend trentennali, insomma potrebbe esserci una leggera tendenza ad avere hp più forti ma la si potrà eventualmente vedere solo su lunghi periodi (forse), questi ultimi anni non dicono nulla sui trend futuri:

    -selection_043.png
    Penso che a livello globale potrebbe essere anche più interessante vedere gli effetti "internal" per l'EA pattern o per lo scand, specie in inverno. Un blocking completo in eurasia implica un raffreddamento molto maggiore di gran parte del continente con tutte le conseguenze del caso...

  10. #20
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    07/01/12
    Località
    Lombar-Emil-Laz-Campa-Abruz-Sicil
    Messaggi
    798
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Il GW rende più forte l'anticiclone azzorriano in inverno?

    Citazione Originariamente Scritto da Tornado78 Visualizza Messaggio
    Visto che un leit-motiv degli ultimi inverni (ad eccezione in parte dello scorso) è la presenza di un anticiclone azzorriano molto difficile da sradicare sull'Europa occidentale, mi chiedo se il motivo di questo pattern sia in effetti dovuto proprio al riscaldamento globale. Il GW infatti tende a far aumentare la forza degli anticicloni sub-tropicali (africano e azzorriano), quindi anche in inverno la bolla anticiclonica è più gonfia e con geopotenziali più elevati del normale e quindi, se si impianta su Spagna e Inghilterra, diventa più difficile da erodere, la radice è particolarmente solida. Di conseguenza se ci sono irruzioni fredde queste, trovando la barriera anticiclonica, sono costrette a sfogare il loro carico di neve sull'Europa orientale o al limite sull'adriatico, con crollo della nevosità in Valpadana (deficit del 95% negli ultimi cinque anni). Se è così, dovremmo abituarci a molti altri inverni secchi ed anticiclonici su settori ovest dell'Italia, salvo eventi particolari non certo prevedibili. Secondo voi la mia ipotesi è credibile o è troppo "catastrofica"?
    @Tornado78



    Scusa ma se fosse vero che il GW rende più robusto e tenace l'azzorriano per quale ragione questo dovrebbe preferire l'Europa atlantica e invece non dovrebbe estendersi anche alle zone mediterranee? In teoria un azzorriano più forte potrebbe anche essere maggiormente ingombrante anche sulle aree mediterranee……


Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •