Visualizza Risultati Sondaggio: Quale sarà lo scarto sui 12 mesi a livello nazionale sulla media 1981-2010?

Partecipanti
32. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Da 1,2-1,3 °C in su sopra la media 1981-2010: di gran lunga l'anno più caldo di "sempre"

    5 15.63%
  • Tra 1,0 e 1,2 sopra la 1981-2010: paragonabile e forse un filo superiore al 2018

    2 6.25%
  • 0,9 °C circa sulla 1981-2010: più fresco del 2018 ma ben poco più fresco di 2014 e 2015

    10 31.25%
  • tra 0,7 °C e 0,8 °C sulla 1981-2010: al livello di 1994, 2003, 2016 e 2017

    2 6.25%
  • 0,6 °C o poco più sulla 1981-2010: al livello di 2011 e 2012

    1 3.13%
  • mezzo grado o appena oltre sulla 1981-2010: al livello grossomodo di 2000, 2007 e 2009

    2 6.25%
  • tra 0,3 e 0,4 gradi sulla 1981-2010: al livello di 2001, 2002, 2008 e 2013

    5 15.63%
  • tra 0,1 e 0,2 °C sulla 1981-2010: 1943, 1950, 1990, 1998, 2006, ...

    2 6.25%
  • in perfetta media 1981-2010 o leggermente sotto: 1982, 1988, 2004, 2010, ...

    2 6.25%
  • sottomedia sulla 1981-2010 di vari decimi: 2005 e 1996 gli esempi più recenti

    1 3.13%
Pagina 6 di 7 PrimaPrima ... 4567 UltimaUltima
Risultati da 51 a 60 di 68
  1. #51
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    21
    Messaggi
    602
    Menzionato
    56 Post(s)

    Predefinito Re: Come chiuderà il 2019 in Italia a livello termico?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    In effetti ricordavo che il 1991 a livello nazionale era più fresco sia del 1995 che del 1996 ma penso che grossomodo stiamo là.Solo che il 1996 fu più regolare del 1991,che deve il suo buon risultato a due mesi freddissimi(soprattutto maggio),come giustamente hai detto tu.Il 1995 è esattamente una via di mezzo fra i due. @Perlecano, confermi?
    sia berkeley che il cnr vedono il 1995 come il meno freddo dei tre anni in esame, in particolare entrambi gli enti vedono il 1991 più freddo del 1996 di circa due decimi sul quadro Italia, ed il 1996 a sua volta più freddo di un altro paio di decimi. Secondo Berkeley, rispetto alla 1981-2010, il 1991 ha chiuso a circa -0,7 °C a livello nazionale, il 1996 a circa -0,5 °C ed il 1995 a circa -0,3 °C. Quando parli di via di mezzo tra i due, ti riferisci alla distribuzione delle anomalie (nel senso, 1995 non regolare come il 1996 ma nemmeno altalenante come il 1991), oppure parlavi dell'entità dell'anomalia complessiva sui 12 mesi?
    "Ho visto braccia farsi gabbia, luce farsi nebbia, ho visto me scappare in strade fuorimano e i Nazgûl sopra la mia testa; primo brutto viaggio, primo punto critico, primo buco in cui precipito, risorgo coi versi con cui vi mortifico". (Heskarioth, Flashback).

  2. #52
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,993
    Menzionato
    71 Post(s)

    Predefinito Re: Come chiuderà il 2019 in Italia a livello termico?

    Citazione Originariamente Scritto da Perlecano Visualizza Messaggio
    sia berkeley che il cnr vedono il 1995 come il meno freddo dei tre anni in esame, in particolare entrambi gli enti vedono il 1991 più freddo del 1996 di circa due decimi sul quadro Italia, ed il 1996 a sua volta più freddo di un altro paio di decimi. Secondo Berkeley, rispetto alla 1981-2010, il 1991 ha chiuso a circa -0,7 °C a livello nazionale, il 1996 a circa -0,5 °C ed il 1995 a circa -0,3 °C. Quando parli di via di mezzo tra i due, ti riferisci alla distribuzione delle anomalie (nel senso, 1995 non regolare come il 1996 ma nemmeno altalenante come il 1991), oppure parlavi dell'entità dell'anomalia complessiva sui 12 mesi?
    Alla distribuzione delle anomalie.Il 1996 ricorda rozzamente il 2010, il 1991 più il 2005 ma un poco più fresco ancora.Il 1995 ricorda il 2004(ottobre infatti molto caldo) ma in versione più fresca.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  3. #53
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    21
    Messaggi
    602
    Menzionato
    56 Post(s)

    Predefinito Re: Come chiuderà il 2019 in Italia a livello termico?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Ti sei conto di quanto la tua residenza non c'entri mezzo fico secco con il quadro nazionale
    Scherzo!
    Magari +0,3°...sarebbe tipo il 1993 o il 1988,grossomodo
    Se parlavi ancora di quadro Italia ti dico che +0,3 °C su quella media mi ricorda piuttosto annate come il 1997, il 1999 ed il 2013; le due annate che hai citato tu sono state, sempre a livello nazionale, la prima un po' sotto la trentennale in questione (ai livelli del 2010 circa), la seconda praticamente nella norma 1981-2010. Ma magari parlavi di Grazzanise, in tal caso come non detto.
    "Ho visto braccia farsi gabbia, luce farsi nebbia, ho visto me scappare in strade fuorimano e i Nazgûl sopra la mia testa; primo brutto viaggio, primo punto critico, primo buco in cui precipito, risorgo coi versi con cui vi mortifico". (Heskarioth, Flashback).

  4. #54
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m s.l.m.
    Età
    27
    Messaggi
    33,056
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Come chiuderà il 2019 in Italia a livello termico?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Ti sei conto di quanto la tua residenza non c'entri mezzo fico secco con il quadro nazionale
    Scherzo!
    Magari +0,3°...sarebbe tipo il 1993 o il 1988,grossomodo
    La sua residenza c'entra come c'entrano tutte, voi fautori del c.d. quadro Italia dovreste piuttosto rendervi conto che l'Italia è talmente disomogenea che usare un parametro di riferimento termico sull'intera nazione ha senso da un punto di vista statistico (ed è anche interessante, non lo nego), ma non da un punto di vista climatologico.
    I vari angoli d'Italia spesso e volentieri hanno ben poche relazioni tra di loro, la stessa mia zona per esempio già segue pochissimo il Friuli e l'alto Veneto come anomalie termiche, mentre curiosamente segue di più la zona alto-lombarda (ne parlavo anche con Gio tempo fa osservando l'incredibile somiglianza tra i miei scarti dalla media e quelli dell'area comasco-varesotta).

    Il quadro nazionale dunque è l'insieme di tantissimi pezzi differenti di un puzzle che c'entrano assai poco tra loro, ma ognuno contribuisce ugualmente.
    Avatar: Pianura Padana con le Alpi sullo sfondo.

  5. #55
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,993
    Menzionato
    71 Post(s)

    Predefinito Re: Come chiuderà il 2019 in Italia a livello termico?

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    La sua residenza c'entra come c'entrano tutte, voi fautori del c.d. quadro Italia dovreste piuttosto rendervi conto che l'Italia è talmente disomogenea che usare un parametro di riferimento termico sull'intera nazione ha senso da un punto di vista statistico (ed è anche interessante, non lo nego), ma non da un punto di vista climatologico.
    I vari angoli d'Italia spesso e volentieri hanno ben poche relazioni tra di loro, la stessa mia zona per esempio già segue pochissimo il Friuli e l'alto Veneto come anomalie termiche, mentre curiosamente segue di più la zona alto-lombarda (ne parlavo anche con Gio tempo fa osservando l'incredibile somiglianza tra i miei scarti dalla media e quelli dell'area comasco-varesotta).

    Il quadro nazionale dunque è l'insieme di tantissimi pezzi differenti di un puzzle che c'entrano assai poco tra loro, ma ognuno contribuisce ugualmente.
    Non sono completamente d'accordo: ci sono zone rappresentative della media nazionale,nel senso che raramente si discostano molto da essa e zone che invece presentano uno scarto quasi sempre significativo.Ma è un discorso che avremmo fatto un milione di volte e non c'è unanimità di vedute.
    Non mi puoi dire che lo scarto rispetto al quadro Italia di Terni sia lo stesso di Sondrio e Lampedusa,ad esempio. @Perlecano,che ne pensi?
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  6. #56
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 672m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    22,084
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Come chiuderà il 2019 in Italia a livello termico?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Non sono completamente d'accordo: ci sono zone rappresentative della media nazionale,nel senso che raramente si discostano molto da essa e zone che invece presentano uno scarto quasi sempre significativo.Ma è un discorso che avremmo fatto un milione di volte e non c'è unanimità di vedute.
    Non mi puoi dire che lo scarto rispetto al quadro Italia di Terni sia lo stesso di Sondrio e Lampedusa,ad esempio. @Perlecano,che ne pensi?
    Certo, ma altrettanto si può dire che una grossa fetta del Nord Ovest non c'entra pressochè nulla con la "media nazionale". Non solo non c'entra, ma addirittura ha anomalie del segno opposto: positive quando il 90% d'Italia è al freddo e negative quando il 90% è al caldo.
    Per questo dico che - non per polemica eh, non fraintendetemi, è lodevole il vostro lavoro - per quasi tutti noi del Nord Ovest guardare questi dati di anomalia nazionale non ha praticamente nessun significato perchè non sono rappresentativi proprio per nulla: siamo un mondo a parte.
    Lou soulei nais per tuchi

  7. #57
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m s.l.m.
    Età
    27
    Messaggi
    33,056
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Come chiuderà il 2019 in Italia a livello termico?

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Certo, ma altrettanto si può dire che una grossa fetta del Nord Ovest non c'entra pressochè nulla con la "media nazionale". Non solo non c'entra, ma addirittura ha anomalie del segno opposto: positive quando il 90% d'Italia è al freddo e negative quando il 90% è al caldo.
    Per questo dico che - non per polemica eh, non fraintendetemi, è lodevole il vostro lavoro - per quasi tutti noi del Nord Ovest guardare questi dati di anomalia nazionale non ha praticamente nessun significato perchè non sono rappresentativi proprio per nulla: siamo un mondo a parte.
    Beh adesso non esageriamo, e comunque anche da queste parti non siamo spesso allineati con la media nazionale, soprattutto d'inverno. L'esempio ce l'abbiamo soprattutto quest'anno: Dicembre a livello nazionale ha chiuso a +0,4 sulla 1981-2010 circa, da queste parti a -0,4. Gennaio a livello nazionale -1,1 sulla 1981-2010 e qua invece un +0,5 sulla 1971-00 che significa comunque un +0,2 tranquillo dalla 1981-10.

    Non è che il NW non c'entri: la realtà è che l'Italia è talmente variegata che anche nelle zone centrali, per esempio, tra le aree più soggette ad inversione e quelle meno soggette, ci sarà sempre una differenza rilevante in inverno. E il valore nazionale non è che la media anche tra questi due tipi di aree (oltre che la media tra quello che fa in Val d'Aosta e quello che combina in Sicilia). Per cui trovare un area il cui valore coincida con quello nazionale è difficile, più casuale che altro.
    Avatar: Pianura Padana con le Alpi sullo sfondo.

  8. #58
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    21
    Messaggi
    602
    Menzionato
    56 Post(s)

    Predefinito Re: Come chiuderà il 2019 in Italia a livello termico?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Non sono completamente d'accordo: ci sono zone rappresentative della media nazionale,nel senso che raramente si discostano molto da essa e zone che invece presentano uno scarto quasi sempre significativo.Ma è un discorso che avremmo fatto un milione di volte e non c'è unanimità di vedute.
    Non mi puoi dire che lo scarto rispetto al quadro Italia di Terni sia lo stesso di Sondrio e Lampedusa,ad esempio. @Perlecano,che ne pensi?
    sono d'accordo con te e aggiungo che nemmeno è questione di spostarsi su paralleli e meridiani alla ricerca di punti fisicamente lontani dal "grosso" della penisola, perchè ad esempio Genova e dintorni (intese soprattutto le basse quote, la Riviera Ligure insomma) hanno un'orografia che permette un protrarsi di sopramedia imperanti in caso di configurazioni anticicloniche subsidenti, specialmente con promontori piazzati leggermente ad ovest nei massimi pressori, di contro un anticiclone coriaceo che perdura da svariati giorni con aria prettamente da sud può portare temperature effettive in Liguria (perchè quelle percepite sono un altro paio di maniche) molto meno anomale rispetto a quanto accade in tantissime altre zone d'Italia. Questo per dire che per trovare aree molto propense a stare scollegate dall'anomalia termica media (e relativamente uniforme) di gran parte della penisola, non è sempre necessario allontanarsi troppo dall' "Umbilicus Italiae" (lasciando perdere Rieti che lo è letteralmente, ma comunque grossomodo il centro della penisola), andando a pescare aree come l'estremo Nord-Est (il FVG è sovente svincolato dal quadro Italia sia per la posizione geografica, sia per la già citata questione orografica), oppure l'estremo Sud (tra l'altro un posto come Lampedusa - che hai citato tu stesso - non ha solo il fatto di essere staccato geograficamente dal resto del Paese, ma ha pure una questione microclimatica tutta sua, con scostamenti pesanti dalla norma aboliti per costituzione, poi vabbè so che Lampedusa era uno qualunque dei tanti possibili esempi, quindi no problem).
    Ultima modifica di Perlecano; 05/02/2019 alle 00:05
    "Ho visto braccia farsi gabbia, luce farsi nebbia, ho visto me scappare in strade fuorimano e i Nazgûl sopra la mia testa; primo brutto viaggio, primo punto critico, primo buco in cui precipito, risorgo coi versi con cui vi mortifico". (Heskarioth, Flashback).

  9. #59
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,993
    Menzionato
    71 Post(s)

    Predefinito Re: Come chiuderà il 2019 in Italia a livello termico?

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Certo, ma altrettanto si può dire che una grossa fetta del Nord Ovest non c'entra pressochè nulla con la "media nazionale". Non solo non c'entra, ma addirittura ha anomalie del segno opposto: positive quando il 90% d'Italia è al freddo e negative quando il 90% è al caldo.
    Per questo dico che - non per polemica eh, non fraintendetemi, è lodevole il vostro lavoro - per quasi tutti noi del Nord Ovest guardare questi dati di anomalia nazionale non ha praticamente nessun significato perchè non sono rappresentativi proprio per nulla: siamo un mondo a parte.
    Ah,potete sempre farvi un forum vostro, io non mi offendo mica
    Figurati che scrivo dal 2010 anche sul foro meteored(spagnolo) e so il quadro Spagna meglio del quadro Italia...
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  10. #60
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,993
    Menzionato
    71 Post(s)

    Predefinito Re: Come chiuderà il 2019 in Italia a livello termico?

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Beh adesso non esageriamo, e comunque anche da queste parti non siamo spesso allineati con la media nazionale, soprattutto d'inverno. L'esempio ce l'abbiamo soprattutto quest'anno: Dicembre a livello nazionale ha chiuso a +0,4 sulla 1981-2010 circa, da queste parti a -0,4. Gennaio a livello nazionale -1,1 sulla 1981-2010 e qua invece un +0,5 sulla 1971-00 che significa comunque un +0,2 tranquillo dalla 1981-10.

    Non è che il NW non c'entri: la realtà è che l'Italia è talmente variegata che anche nelle zone centrali, per esempio, tra le aree più soggette ad inversione e quelle meno soggette, ci sarà sempre una differenza rilevante in inverno. E il valore nazionale non è che la media anche tra questi due tipi di aree (oltre che la media tra quello che fa in Val d'Aosta e quello che combina in Sicilia). Per cui trovare un area il cui valore coincida con quello nazionale è difficile, più casuale che altro.
    Premesso che sono 9 anni che conosco il tuo orticellismo, non vedo perché il dato nazionale non possa affiancarsi a quello locale Mica ho detto che va usato solo il primo
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •