Pagina 50 di 51 PrimaPrima ... 4048495051 UltimaUltima
Risultati da 491 a 500 di 505
  1. #491
    Brezza tesa L'avatar di damiano23
    Data Registrazione
    25/02/19
    Località
    Catania (CT) 7 mt.
    Messaggi
    631
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Estate 2019

    Tendenza stagionale Estate 2019-trrrs.png

    Scenario "bocca sana" a 288h per il Sud. Mi ricorda la sinottica di agosto 2018, in cui scendevano depressioni sull'Italia centro-meridionale. Una lacuna barica così favorirebbe lo sviluppo dei fenomeni temporaleschi e piogge anche perché i mari sono caldi/caldissimi e di energia termica ce n'è abbastanza.. aspetto una conferma già dal 20.

  2. #492
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    25
    Messaggi
    604
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Estate 2019

    Citazione Originariamente Scritto da Vitob Visualizza Messaggio
    ma a 174h potrebbe arrivare così come potrebbe essere una +20. è un tanto per parlare.

    Inviato dal mio SM-G965F utilizzando Tapatalk
    Se è per questo anche allora una proiezione che si fa piu' avanti o un topic su Settembre , diverrebbe "tanto per parlare" ma spesso sono analisi invece che danno dei risultati, altrimenti diviene tutto solo chiacchiere.
    Io mi fido di gfs, tu probabilmente no, tutto qui mi sembra.

  3. #493
    Vento forte
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    3,087
    Menzionato
    115 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Estate 2019

    .. " Luglio 2019 è stato probabilmente il 4 ° più caldo degli ultimi 41 anni. I set di dati globali di "rianalisi" devono iniziare a essere utilizzati per il monitoraggio delle temperature globali della superficie.
    Ora stiamo vedendo notizie (ad esempio CNN , BBC , Reuters ) che luglio 2019 è stato il mese più caldo mai registrato per le temperature medie globali dell'aria superficiale.
    Si potrebbe pensare che i dati migliori vengano utilizzati per effettuare questa valutazione. Dopotutto, proviene da fonti governative ufficiali (come NOAA e World Meteorological Organization [WMO]).
    Ma le attuali dichiarazioni ufficiali dei record di temperatura globale provengono da una serie piuttosto limitata e soggetta a errori di termometri che non sono mai stati pensati per misurare le tendenze della temperatura globale. La rete globale di termometri di superficie presenta tre problemi principali quando si tratta di ottenere temperature medie globali:
    (1) L'effetto isola di calore urbana (UHI) ha causato un riscaldamento graduale della maggior parte dei siti del termometro terrestre a causa di invasioni di edifici, parcheggi, unità di condizionamento d'aria, veicoli, ecc. Questi effetti sono localizzati, non indicativi della maggior parte del mondo superficie terrestre (che rimane la maggior parte rurale) e non causata dall'aumento dell'anidride carbonica nell'atmosfera. Poiché il riscaldamento UHI "assomiglia" al riscaldamento globale, è difficile rimuoverlo dai dati. In effetti, gli sforzi di NOAA per far sembrare i dati contaminati dall'UHI come dati rurali sembrano aver avuto l'effetto opposto. La migliore strategia sarebbe quella di utilizzare solo i migliori termometri (più rurali). Questo non è attualmente fatto.
    (2) Le temperature oceaniche sono notoriamente incerte a causa del cambiamento delle tecnologie di misurazione della temperatura (secchi di tela gettati in mare per ottenere un campione di temperatura della superficie del mare molto tempo fa, temperature di aspirazione dell'acqua del motore della nave più di recente, boe, misurazioni satellitari solo dal 1983 circa, ecc.)
    (3) Le temperature delle terre e degli oceani sono notoriamente incomplete geograficamente. Come si stimano le temperature in un'area di 1 milione di miglia quadrate in cui non esistono misure?
    C'è un modo migliore.
    Un quadro più completo: set di dati di Reanalysis globale
    (Se vuoi ignorare la mia spiegazione del perché le stime di rianalisi delle temperature globali mensili dovrebbero essere attendibili rispetto alle dichiarazioni del governo ufficiale, vai alla sezione successiva.)
    Vari centri di previsioni del tempo in tutto il mondo hanno esperti che raccolgono un'ampia varietà di dati da molte fonti e scoprono quali hanno informazioni sul tempo e quali no.
    Ma come possono sapere la differenza? Perché buoni dati producono buone previsioni del tempo; i dati errati no.
    Le fonti di dati includono termometri di superficie, boe e navi (così come i calcoli "ufficiali" della temperatura globale), ma aggiungono anche palloni meteorologici, dati di aeromobili commerciali e un'ampia varietà di fonti di dati satellitari.
    Perché utilizzare i dati non superficiali per ottenere misurazioni della temperatura superficiale migliori? Poiché il tempo di superficie influenza le condizioni meteorologiche più alte nell'atmosfera (e viceversa ), si può ottenere una stima migliore della temperatura superficiale media globale se si dispone di misurazioni satellitari della temperatura dell'aria superiore su base globale e in regioni in cui non esistono dati sulla superficie. Sapere se c'è un'aria calda o fredda lì dai dati satellitari è meglio che non sapere nulla.
    Inoltre, i sistemi meteorologici si muovono. E questa è la bellezza dei set di dati di rianalisi: poiché tutte le varie fonti di dati sono state accuratamente studiate per vedere quale miscela di esse fornisce le migliori previsioni meteorologiche
    (compresi gli aggiustamenti per possibili distorsioni e derive strumentali nel tempo), sappiamo che la coerenza fisica dei vari input di dati è stato anche ottimizzato.

    Parte di questo processo è fare previsioni per ottenere "dati" dove non esistono dati. Poiché i sistemi meteorologici si muovono continuamente in tutto il mondo, le equazioni di movimento, termodinamica e umidità possono essere utilizzate per stimare le temperature in cui non esistono dati facendo una "estrapolazione fisica" utilizzando i dati osservati un giorno in un'area, quindi osservando come tali le caratteristiche vengono portate in un'area senza dati il ​​giorno successivo. In questo modo sapevamo che di recente si sarebbero verificati alcuni giorni particolarmente caldi in Francia: si prevedeva che uno strato aereo caldo del Sahara si sarebbe spostato dal deserto del Sahara verso l'Europa occidentale.
    Questo tipo di estrapolazione basata sulla fisica (che è quello che le previsioni del tempo) è molto più realistica rispetto (ad esempio) all'utilizzo delle temperature della superficie terrestre a luglio attorno all'Oceano Artico per indovinare semplicemente le temperature sull'acqua fredda e sul ghiaccio dell'oceano dove le temperature estive raramente salire molto al di sopra dello zero. Questa è in realtà una delle tecniche discutibili utilizzate (dalla NASA GISS) per ottenere stime di temperatura dove non esistono dati.
    Se pensi che la tecnica di rianalisi sembri sospetta, ancora una volta ti faccio notare che viene utilizzata per le tue previsioni meteorologiche quotidiane. Ci piace prendere in giro quanto scarse possono essere le previsioni meteorologiche, ma l'evidenza oggettiva è che le previsioni di 2-3 giorni sono piuttosto precise e continuano a migliorare nel tempo.


    L'immagine di Reanalysis per luglio 2019
    Gli unici dati di rianalisi di cui sono a conoscenza che sono disponibili in tempo quasi reale al pubblico provengono da WeatherBell.com e provengono dal Climate Forecast System versione 2 (CFSv2) del NOAA.
    Il diagramma delle variazioni di temperatura superficiale dalla media 1981-2010 per luglio 2019 mostra un calore medio globale di poco più di 0,3 C (0,5 gradi F) al di sopra del normale:

    Nota da quella cifra quanto distorto il servizio giornalistico riguardasse gli incantesimi temporanei temporanei in Francia, che secondo i media hanno contribuito al calore medio globale. Sì, era insolitamente caldo in Francia a luglio. Ma guarda il freddo nell'Europa orientale e nella Russia occidentale. Dov'era la segnalazione al riguardo? Che ne dici del fatto che gli Stati Uniti erano, in media, al di sotto del normale?
    Il set di dati di rianalisi CFSv2 risale solo al 1979, e da esso scopriamo che luglio 2019 è stato in realtà più freddo di altri tre Julys: 2016, 2002 e 2017, e quindi è stato il 4 ° più caldo in 41 anni. Ed essendo solo 0,5 gradi. F sopra la media non è terribilmente allarmante.
    Le nostre misurazioni della temperatura troposferica inferiore UAH avevano il luglio 2019 come il terzo più caldo, dietro il 1998 e il 2016, a +0,38 C sopra il normale.
    Perché le persone che tengono traccia delle temperature globali non usano i set di dati di reanalysis?
    La principale limitazione con i set di dati di rianalisi è che la maggior parte risale al 1979 e credo che almeno uno risalga agli anni '50. Dal momento che le persone che monitorano le tendenze della temperatura globale desiderano i dati il ​​più indietro possibile (almeno 1900 o prima), possono legittimamente affermare di voler costruire i propri set di dati dal record più lungo di dati: dai termometri di superficie.
    Ma la maggior parte del riscaldamento si è (probabilmente) verificato negli ultimi 50 anni e se si sta cercando di collegare la temperatura globale alle emissioni di gas serra, il periodo dal 1979 (gli ultimi 40+ anni) sembra sufficiente poiché quello è il periodo con la più grande serra emissioni di gas e quindi quando si dovrebbe osservare il maggior riscaldamento.
    Pertanto, suggerisco di utilizzare i set di dati di rianalisi globale per fornire una stima più accurata delle variazioni della temperatura globale allo scopo di monitorare le tendenze di riscaldamento negli ultimi 40 anni e andare avanti nel tempo. Sono chiaramente i set di dati più basati fisicamente, essendo stati ottimizzati per produrre le migliori previsioni meteorologiche, e sono meno inclini a giocherellare ad hoc con aggiustamenti per ottenere ciò che il fornitore di set di dati pensa dovrebbe essere la risposta, piuttosto che lasciare la fisica dell'atmosfera decidere. "..

  4. #494
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    25
    Messaggi
    604
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Estate 2019

    L'estate che si sta' concludendo a mio avviso e' stata tra le piu' calde qui in Eurozone dal 2000. Questo fatto è piuttosto certo. Il resto...

  5. #495
    Vento forte
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    3,087
    Menzionato
    115 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Estate 2019

    alcune indicazioni rilevanti dalle fluttuazioni delle temperature medie stagionali , e diverse serie Climatiche ed Oceaniche lunghe anche diversi secoli presentano ampi cicli periodici con un ampiezza media tra i 60 e 70 anni

    esempio , una corrispondenza e relative stagioni estive mediamente piu calde tra il 1860 e 1882
    dopo circa 60/70 anni ,.. altro periodo con stagioni estive mediamente piu calde tra il 1928 e 1952 di cui alcune in assolute tra le piu calde

    altro periodo ciclico dopo circa 60 anni (' intervallo ' con un ampiezza media tra i 60 e 70 anni ) estati mediamente piu calde tra il 2003 e 2019 di cui alcune in assoluto piu calde della serie 2003 , 2017 , 2018 ( piuttosto calde anche 2006 - 2009 - 2012 - 2015 )
    anche questa estate 2019 tra le piu calde

    questo teoricamente dovrebbe essere ( 2003 / 2019 ) un periodo climatico ' temporaneamente ' caldo a cui potrebbe seguire un periodo con estati mediamente ' meno calde '
    favorito dal cambio AMO -- e periodi Oceanici associati ENSO/PDO piu ' fredde ' propensi , ipotesi , maggiormente ad una serie di eventi NINA e fasi Neutre .

  6. #496
    Brezza leggera L'avatar di Presidente
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    416
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Estate 2019

    Citazione Originariamente Scritto da Kou Visualizza Messaggio
    L'estate che si sta' concludendo a mio avviso e' stata tra le piu' calde qui in Eurozone dal 2000. Questo fatto è piuttosto certo. Il resto...
    Partendo dal 1998, quella che io considero la prima con varie fiammate "africane" che prima di quel momento si erano verificate solo nel 1983, direi che questa estate 2019 sia penso almeno al terzo posto, superata secondo me dalla 2003 e dalla 2017.
    Quella 2003 è stata caldissima in tutte e 3 i mesi, mentre quella del 2017 ebbe almeno un giugno più sopportabile.

    Per quanto riguarda la tendenza, pare che in questi ultimi gg di agosto ci sia un misto tra anticiclone africano e azzorriano, mentre vedo che nei primi gg di settembre dovrebbe essere già quasi autunno
    Addo' arrivamo, mettemo glio' pezzùco
    Luccicantella calla calla, mitti fuoco alla cavalla, la cavalla dé glio' ré, luccicantella mmàni a mmé!!

  7. #497
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    25
    Messaggi
    604
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Estate 2019

    Citazione Originariamente Scritto da robertino Visualizza Messaggio
    alcune indicazioni rilevanti dalle fluttuazioni delle temperature medie stagionali , e diverse serie Climatiche ed Oceaniche lunghe anche diversi secoli presentano ampi cicli periodici con un ampiezza media tra i 60 e 70 anni

    esempio , una corrispondenza e relative stagioni estive mediamente piu calde tra il 1860 e 1882
    dopo circa 60/70 anni ,.. altro periodo con stagioni estive mediamente piu calde tra il 1928 e 1952 di cui alcune in assolute tra le piu calde

    altro periodo ciclico dopo circa 60 anni (' intervallo ' con un ampiezza media tra i 60 e 70 anni ) estati mediamente piu calde tra il 2003 e 2019 di cui alcune in assoluto piu calde della serie 2003 , 2017 , 2018 ( piuttosto calde anche 2006 - 2009 - 2012 - 2015 )
    anche questa estate 2019 tra le piu calde

    questo teoricamente dovrebbe essere ( 2003 / 2019 ) un periodo climatico ' temporaneamente ' caldo a cui potrebbe seguire un periodo con estati mediamente ' meno calde '
    favorito dal cambio AMO -- e periodi Oceanici associati ENSO/PDO piu ' fredde ' propensi , ipotesi , maggiormente ad una serie di eventi NINA e fasi Neutre .
    E ne hai citate ben otto , alcune delle quali in bassissima attivita' solare. Non è un fattore marginale, credo.

  8. #498
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    25
    Messaggi
    604
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Estate 2019

    "Temporaneamente " dovuto a...….

  9. #499
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,357
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Estate 2019

    Citazione Originariamente Scritto da Kou Visualizza Messaggio
    "Temporaneamente " dovuto a...….
    AMO positivo.

    Non a caso, se non erro, era positivo anche negli anni 40.

    In caso di AMO negativo il flusso atlantico dovrebbe mantenersi più basso. E mitigare le estati.

    Ma c'è chi è più esperto di me, questo è ciò che suppongo.

  10. #500
    Vento forte
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    3,087
    Menzionato
    115 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Estate 2019

    anomalie termiche a livello Europeo
    le prime due decadi di agosto 2019 nel complesso piu fresche in gran parte d Europa , in particolare in Russia

    1a e 2a dec. di agosto caldo tipicamente estivo in Italia e parte dei Balcani

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •