Pagina 11 di 15 PrimaPrima ... 910111213 ... UltimaUltima
Risultati da 101 a 110 di 144
  1. #101
    Brezza tesa L'avatar di Hertz
    Data Registrazione
    27/01/18
    Località
    Taranto (TA)~La Spezia (SP)
    Messaggi
    730
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Manifestazioni contro il cambiamento climatico

    Citazione Originariamente Scritto da Edonati Visualizza Messaggio
    E che mi fanno tenerezza questi ragazzi che manifestano, sono le future generazioni che stanno entrando nell' eta fertile e sono pochi, terribilmente pochi.
    La denatalita italiana è un dramma per il nostro paese, considerando che sono ormai fuori dall'eta fertile le donne delle generazioni piu numerose, quelle degli anni '60.
    Alla fine saranno poi i tanto bistrattati migranti che forse ci salveranno.
    Ma guarda che essere pochi non è poi così negativo, tutti i problemi della Terra derivano dal fatto che siamo troppi.
    Secondo me una partita importante si gioca lì, tentare di non far aumentare e se possibile far diminuire la popolazione mondiale.
    Colui che chiede è uno stupido per cinque minuti. Colui che non chiede è uno stolto per sempre~Confucio

  2. #102
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    6,095
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Manifestazioni contro il cambiamento climatico

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Finalmente qualcuno che parla con numeri alla mano e non con le personali sensazioni perlopiù legate al catastrofismo di massa diffuso dai mass media.

    In questi ultimi tempi ne ho sentite di ogni da amici, su facebook ecc. addirittura gente che afferma che la natura dell'uomo era quella dell'età primitiva dove stava in mezzo alla fauna e alla flora di allora e che con l'evoluzione successiva abbiamo posto le basi per autodistruggerci.

    E' veramente assurdo e - aggiungo - triste osservare come i mass media nostrani, improntati al catastrofismo più spinto abbiano portato molte persone, soprattutto della mia generazione o anche più giovani di me, verso una negatività senza limiti nei confronti del mondo attuale, una negatività spesso smentita clamorosamente dai dati (che tu stesso hai postato, ma si potrebbe andare oltre, mostrando la diminuzione della povertà, il calo della mortalità infantile ecc.).

    Al contrario i dati mostrano che il terribile mondo della globalizzazione selvaggia, del capitalismo sfrenato del profitto ad ogni costo (ma una volta era diverso certoooo ), è molto meglio di quello passato sotto tanti aspetti, sebbene non tutti.
    sì, siamo sempre alla teoria del buon selvaggio
    uno stato di natura per ovvie ragioni spinge gli esseri viventi a quelle condizioni che abitualmente etichettiamo come male
    egoismo, ricerca del profitto e del benessere personale ecc
    mentre è esattamente il contrario, i comportamenti che identifichiamo come eticamente apprezzabili e che riguardano, l'altruismo, la capacità di pianificare, la lungimiranza e la delicatezza nell'agire nel rispetto di tutto ciò che ci circonda sono comportamenti "contro natura"
    nel senso che in uno stato di natura non sono vantaggiosi
    qualcuno ha mai visto in uno sciame di cavallette una frangia insurrezionalista protestare perché la distruzione di quel pezzo di ecosistema che viene alterate al loro passaggio non è eticamente apprezzabile?
    persino a proposito dell'atteggiamento che hai citato nel modo di porre la realtà ritroviamo comportamenti ancestrali
    l'essere vivente in uno stato di natura infatti sarà sempre teso alla minimizzazione del rischio e non avrà alcun interesse a spendere energie fisiche o nervose a compiacersi quando le cose vanno bene
    da lì l'equazione:
    lo svantaggio è sempre presente e grande come una casa mentre il vantaggio è scontato o "non fa notizia"
    questo in fin dei conti è anche un aspetto favorevole nel momento in cui spinge continuamente verso l'impellenza al miglioramento
    diventa invece un rischio e un errore quando porta una negatività fine a se stessa e spinge all'inerzia

  3. #103
    Vento teso
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    38
    Messaggi
    1,900
    Menzionato
    43 Post(s)

    Predefinito Re: Manifestazioni contro il cambiamento climatico

    Ma davvero molti credono ancora che la scelta sia tra dover rinunciare alle comodità/carne ecc. vs l'ambiente?
    Ho una notizia per voi, gli scenari dell'ipcc in cui le concentrazioni di gas serra aumentano di più sono quelli in cui c'è meno innovazione, si rimane mediamente più poveri e la popolazione globale aumenta di più continuando ad usare massivamente i combustibili fossili sopratutto il carbone; oppure si investe in R&D, si mettono sussidi per far crescere in fretta le tecnologie più promettenti e con la crescita del mercato l'industria diventa più efficiente, i costi delle nuove tecnologie crollano e si riducono (contengono per ora) le emissioni, il risultato è una società più ricca, con maggiore decarbonizzazione ed allo stesso tempo più resiliente ai cambiamenti climatici.

    How to decarbonize America — and the world – TechCrunch







    .
    RCP 8.5—A scenario of comparatively high greenhouse gas emissions | SpringerLink

    e lasciamo perdere la storia che il pianeta ha miliardi di anni e noi osserviamo solo una piccolissima frazione ecc. ai gas serra non importa, più ne aumenta la concentrazione più ci scaldiamo oggi ed in futuro; lo sappiamo benissimo che ci sono state epoche ben più calde di questa, nel Turoniano/Cenomiano ci sono ricostruzioni di sst oltre 30° a 60S ma sono mondi invivibili per l'uomo e anche solo tornare, in un tempo brevissimo tra l'altro, ad un clima da medio pliocene sarebbe già un bel problema a lungo termine (la co2 era più o meno sui livelli attuali ma era un clima di equilibrio); non a caso i paleoclimatologi sono proprio quelli più preoccupati, la storia del clima ci dice chiaramente che la terra è sensibile ai forcing radiativi ed anzi che la sensibilità climatica aumenta al crescere delle temperature..
    Ultima modifica di elz; 17/03/2019 alle 20:33

  4. #104
    Vento moderato L'avatar di Edonati
    Data Registrazione
    12/02/12
    Località
    VERRUA SAVOIA
    Età
    54
    Messaggi
    1,053
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Manifestazioni contro il cambiamento climatico

    Citazione Originariamente Scritto da Hertz Visualizza Messaggio
    Ma guarda che essere pochi non è poi così negativo, tutti i problemi della Terra derivano dal fatto che siamo troppi.
    Secondo me una partita importante si gioca lì, tentare di non far aumentare e se possibile far diminuire la popolazione mondiale.
    Non è l'aumento della popolazione mondiale il vero problema, ma il portare la maggior parte di questa popolazione agli standard di vita europei e nord americani, la Cina docet.
    Noi stiamo andando incontro ad uno shock generazionale, un baratro demografico. Non è piu una questione di vivere meglio se di meno, ma sostenere una popolazjone a maggioranza ormai cinquantenne con giovani generazioni sempre più esigue.

  5. #105
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m s.l.m.
    Età
    27
    Messaggi
    33,262
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Manifestazioni contro il cambiamento climatico

    Citazione Originariamente Scritto da elz Visualizza Messaggio
    Ma davvero molti credono ancora che la scelta sia tra dover rinunciare alle comodità/carne ecc. vs l'ambiente?
    Ho una notizia per voi, gli scenari dell'ipcc in cui le concentrazioni di gas serra aumentano di più sono quelli in cui c'è meno innovazione, si rimane mediamente più poveri e la popolazione globale aumenta di più continuando ad usare massivamente i combustibili fossili sopratutto il carbone; oppure si investe in R&D, si mettono sussidi per far crescere in fretta le tecnologie più promettenti e con la crescita del mercato l'industria diventa più efficiente, i costi delle nuove tecnologie crollano e si riducono (contengono per ora) le emissioni, il risultato è una società più ricca, con maggiore decarbonizzazione ed allo stesso tempo più resiliente ai cambiamenti climatici.
    Bravissimo. Questo tuo post dovrebbe essere appeso in tutte le piazze italiane in modo da deridere finalmente, una volta per tutte, i soloni della "decrescita felice", del "capitalismo = sistema sbagliato che devasta l'ambiente" ecc. tutte corbellerie che soltanto in Italia hanno possibilità di considerazione.
    Avatar: Bei tempi che non torneranno più.

  6. #106
    Vento teso
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    1,953
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Manifestazioni contro il cambiamento climatico

    Siamo tanti perchè i progressi umani hanno permesso al mondo di riuscire a tollerare molti più esseri umani. Solo 150 anni fa è probabile che il mondo nemmeno avrebbe potuto tollerarne un terzo della popolazione di oggi, che tuttavia se la passa molto meglio di quella del 1870.

    E siamo tanti anche grazie ai progressi della medicina, nonchè della produzione di energia e materiali che sì inquinano, ma ci permettono di vivere bene. E tutto questo è avvenuto a scapito dell'ambiente per favorire la nostra specie. Ed è giusto che fosse così, perchè purtroppo (per alcuni, io invece ne sono felice) abbiamo una morale che pone l'uomo dinnanzi al resto. Tra un essere umano e la natura sceglieremo sempre l'essere umano, anche se per aiutare i nostri simili dovremo costruire città, eliminare foreste per creare campi coltivabili e allevamenti, e produrre centrali per garantire gli altri beni oggi necessari. O lasciamo morire di fame chi ci sta morendo, così da ridurre la popolazione? E non curiamo chi sta morendo di qualche male, così si ridurrà la popolazione in eccesso? O eliminiamo chi non ha alcun ruolo nella società?

    Non mi riferisco a nessuno nello specifico, eh.
    E' una riflessione che spesso mi viene leggendo chi lancia maledizioni sull'uomo e sul fatto che esista. Che ci piaccia o no, penseremo sempre prima alla nostra specie. Se possiamo permetterci di salvare l'ambiente, è solo perchè non ci serve danneggiarlo ulteriormente, e chi lo fa è animato da ben altro che spirito altruistico verso il prossimo (penso a chi altera un territorio per crearci alberghi, o a chi costruisce abusivamente senza che ve ne sia reale bisogno, o ancora a chi trasforma interi ettari di territorio inquinandolo senza ritegno).
    Al contrario, credo (e il post di Elz è significativo) che la soluzione tra tutto sia ancora una volta nel nostro ingegno umano

  7. #107
    Burrasca L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    22
    Messaggi
    5,180
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Manifestazioni contro il cambiamento climatico

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Bravissimo. Questo tuo post dovrebbe essere appeso in tutte le piazze italiane in modo da deridere finalmente, una volta per tutte, i soloni della "decrescita felice", del "capitalismo = sistema sbagliato che devasta l'ambiente" ecc. tutte corbellerie che soltanto in Italia hanno possibilità di considerazione.
    Infatti. Quello che bisogna fare è mantenere/migliorare il nostro stile di vita cambiando le fonti di sostentamento, non rinunciare di qui e di lì per tornare al medioevo. Togliere ciò che si ha acquisito col tempo provoca disagio e disagio provoca malcontento, disordini e guerre.

    Chi predica di rinunciare all'auto, all'energia, alla carne e bla bla bla non ha ben presente come funziona la natura/psicologia umana e soprattutto sottovaluta l'estrema importanza dell'innovazione tecnologica che anzi sarà la chiave per salvare il pianeta e ,di conseguenza, noi stessi.

    Inviato dal mio SM-A310F utilizzando Tapatalk

  8. #108
    Vento fresco L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    20
    Messaggi
    2,579
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Manifestazioni contro il cambiamento climatico

    Citazione Originariamente Scritto da wtrentino Visualizza Messaggio
    Infatti. Quello che bisogna fare è mantenere/migliorare il nostro stile di vita cambiando le fonti di sostentamento, non rinunciare di qui e di lì per tornare al medioevo. Togliere ciò che si ha acquisito col tempo provoca disagio e disagio provoca malcontento, disordini e guerre.

    Chi predica di rinunciare all'auto, all'energia, alla carne e bla bla bla non ha ben presente come funziona la natura/psicologia umana e soprattutto sottovaluta l'estrema importanza dell'innovazione tecnologica che anzi sarà la chiave per salvare il pianeta e ,di conseguenza, noi stessi.

    Inviato dal mio SM-A310F utilizzando Tapatalk
    Concordo con quanto dite stasera. Il punto a mio avviso è proprio quello di puntare sull'innovazione tecnologica. Prima avevo portato l'esempio banalissimo della qualità dell'aria che almeno in Svizzera rispetto gli anni'80 nonostante attività e insediamenti ancora più estesi è migliorata checché ne possa dire qualcuno (non mi riferisco a nessuno), e questo grazie a nuove tecnologie dal lato delle emissioni in ogni ambito. Certe cose miglioreranno da sole senza tanti patemi, si deve puntare su quello.


    Stazione Davis Vantage Pro 2 -> Dati live su altre piattaforme

  9. #109
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,085
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Manifestazioni contro il cambiamento climatico

    Citazione Originariamente Scritto da Edonati Visualizza Messaggio
    Non è l'aumento della popolazione mondiale il vero problema, ma il portare la maggior parte di questa popolazione agli standard di vita europei e nord americani, la Cina docet.
    Noi stiamo andando incontro ad uno shock generazionale, un baratro demografico. Non è piu una questione di vivere meglio se di meno, ma sostenere una popolazjone a maggioranza ormai cinquantenne con giovani generazioni sempre più esigue.
    Si quello che dicevo prima, si fa molta confusione su questo tema

  10. #110
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,085
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Manifestazioni contro il cambiamento climatico

    Citazione Originariamente Scritto da wtrentino Visualizza Messaggio
    Infatti. Quello che bisogna fare è mantenere/migliorare il nostro stile di vita cambiando le fonti di sostentamento, non rinunciare di qui e di lì per tornare al medioevo. Togliere ciò che si ha acquisito col tempo provoca disagio e disagio provoca malcontento, disordini e guerre.

    Chi predica di rinunciare all'auto, all'energia, alla carne e bla bla bla non ha ben presente come funziona la natura/psicologia umana e soprattutto sottovaluta l'estrema importanza dell'innovazione tecnologica che anzi sarà la chiave per salvare il pianeta e ,di conseguenza, noi stessi.

    Inviato dal mio SM-A310F utilizzando Tapatalk
    Beh nelle città si abusa dell'auto, specie quelle italiane (ci sono più macchine a Roma che in tutta l'Austria)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •