Pagina 14 di 29 PrimaPrima ... 4121314151624 ... UltimaUltima
Risultati da 131 a 140 di 281
  1. #131
    Vento teso
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    1,998
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Perlecano Visualizza Messaggio
    A proposito dei plot grezzi "nazionali" (inserendo le coordinate italiane) del NOAA: il 2018 risulta complessivamente più anomalo in Puglia che in Piemonte. Qualcosina che non torna io penso che ci sia...
    Di quanto più anomalo?
    Il 2018 è stato molto caldo comunque, risulta nel podio degli anni più caldi, a solo 3 decimi dal record che spetta al 2001 e al 1994 per quanto riguarda Brindisi. Qui l'anomalia è stata di 0,8° sopra la media 81-10, per cui credo che nell'entroterra si sia arrivati anche a 1°.
    Su questo molto hanno influito la primavera e l'autunno in generale. E l'estate, naturalmente, ma quella è ormai costantemente anomala, al punto che la considero normale.

  2. #132
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    21
    Messaggi
    808
    Menzionato
    111 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Di quanto più anomalo?
    Il 2018 è stato molto caldo comunque, risulta nel podio degli anni più caldi, a solo 3 decimi dal record che spetta al 2001 e al 1994 per quanto riguarda Brindisi. Qui l'anomalia è stata di 0,8° sopra la media 81-10, per cui credo che nell'entroterra si sia arrivati anche a 1°.
    Su questo molto hanno influito la primavera e l'autunno in generale. E l'estate, naturalmente, ma quella è ormai costantemente anomala, al punto che la considero normale.
    mi pare 1,2 °C sopra la 1981-2010 tra la bassa Puglia e la Basilicata orientale... mentre il basso Piemonte in quella stessa mappa figura appena 0,9 °C sopra la trentennale. Il dato pugliese-lucano è sovrastimato di circa 3 decimi di grado, il dato torinese-cuneese è sottostimato di circa mezzo grado.
    "Ho visto braccia farsi gabbia, luce farsi nebbia, ho visto me scappare in strade fuorimano e i Nazgûl sopra la mia testa; primo brutto viaggio, primo punto critico, primo buco in cui precipito, risorgo coi versi con cui vi mortifico". (Heskarioth, Flashback).

  3. #133
    Vento teso
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    1,998
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Perlecano Visualizza Messaggio
    mi pare 1,2 °C sopra la 1981-2010 tra la bassa Puglia e la Basilicata orientale... mentre il basso Piemonte in quella stessa mappa figura appena 0,9 °C sopra la trentennale. Il dato pugliese-lucano è sovrastimato di circa 3 decimi di grado, il dato torinese-cuneese è sottostimato di circa mezzo grado.
    Sì, staremmo lì con l'anomalia che registro io.
    Inspiegabile il dato del Piemonte...da dove prendono i dati? Mi pare dalle stazioni terrestri per quanto riguarda il dataset NOAA, vero?

  4. #134
    Vento fresco L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    20
    Messaggi
    2,589
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Anche qui: come dicevo staremmo a -0,3° dalla 51/80, che significa -1° dalla 81/10. In quella mappa pare invece che siamo in media. Vero che abito sulla costa, ma in questo mese non ho avvertito nessuna differenza significativa tra entroterra e costa.


    Non sempre. Almeno qui. Non so per il resto del mondo. Mi sono infatti sorpreso che stavolta sovrastimassero. Conosci mappe simili ma a tuo parere più attendibili? Sarei molto interessato.
    Anche se magari a casa tua non ci sono discrepanze, il principio non cambia. Mappe globali come quelle NOAA non si possono usare per valutare il clima del proprio orticello proprio perché i dati sono approssimati a priori, ne tantomeno è l'obbiettivo di questa tipologia di dataset.

  5. #135
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 672m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    22,442
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Sì, staremmo lì con l'anomalia che registro io.
    Inspiegabile il dato del Piemonte...da dove prendono i dati? Mi pare dalle stazioni terrestri per quanto riguarda il dataset NOAA, vero?
    Anche a me piacerebbe saperlo
    Perchè di stazioni "storiche" penso ci siano solo Aosta, Torino-Caselle, Torino-Bric della Croce e Novara-Cameri.
    Forse (forse) potrebbero usare anche la stazione meteo dell'aeroporto di Levaldigi (CN), ma non ne sono sicuro.

    Ad ogni modo, mi associo alla domanda: quali sono le stazioni meteo da dove vengono reperiti i dati?
    E ci sono delle serie storiche consultabili?
    Lou soulei nais per tuchi

  6. #136
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 672m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    22,442
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    Anche se magari a casa tua non ci sono discrepanze, il principio non cambia. Mappe globali come quelle NOAA non si possono usare per valutare il clima del proprio orticello proprio perché i dati sono approssimati a priori, ne tantomeno è l'obbiettivo di questa tipologia di dataset.
    Vero, ma spesso un solo decimo di grado può fare la differenza.
    Noto che è sempre così difficile ottenere dei dati... sembra quasi che vengano volutamente mantenuti al segreto.
    Le uniche "trasparenti", comode e bellissime da usare sono le varie Arpa (Piemonte e Liguria), che fanno veramente un lavoro magistrale nel mantenere un'ampia rete di stazioni liberamente consultabili. L'unico problema, come sottolineato, è che sono "giovani": le più vecchie del Piemonte (e sono pochissime, credo non più di 5-7) hanno dati dal 1988, e la stragrande maggioranza (soprattutto in Liguria) ha dati dal 2004 in avanti.
    Quindi assolutamente ottime per il clima degli ultimi 10-15-20 anni, ma lasciano un grande interrogativo sul "prima".
    Qualcuno sa quali sono le stazioni meteo attive e consultabili prima del 1988 e dove reperire i dati?
    Lou soulei nais per tuchi

  7. #137
    Vento teso
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    38
    Messaggi
    1,902
    Menzionato
    43 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    è sempre la solita storia, le reanalisi ncep/ncar e cfsr non usano nessun dato di temperatura da stazione, sono modelli che generano quelle anomalie a partire dai dati in troposfera/slp/sst e pochi altri; le ncep/ncar poi hanno una bassa risoluzione, non sanno delle inversioni, del foehn, molti pixel sono un mix terre/mare e sanno ciò che capita vicino al suolo solo nei limiti di quanto ne risentono i dati di input del modello; molte variabili sono del tutto generate dal modello e non sono affidabili (precipitazioni) e non è che sono cose segrete, sono tutte scritte negli articoli che descrivono le reanalisi. Le cfsr/cfs hanno una risoluzione molto più alta ma in compenso sono due modelli diversi che vengono uniti insieme e si genera una discontinuità; insomma dimenticatevi quelle mappe non sono state create per le anomalie di temperatura.

  8. #138
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 672m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    22,442
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da elz Visualizza Messaggio
    è sempre la solita storia, le reanalisi ncep/ncar e cfsr non usano nessun dato di temperatura da stazione, sono modelli che generano quelle anomalie a partire dai dati in troposfera/slp/sst e pochi altri; le ncep/ncar poi hanno una bassa risoluzione, non sanno delle inversioni, del foehn, molti pixel sono un mix terre/mare e sanno ciò che capita vicino al suolo solo nei limiti di quanto ne risentono i dati di input del modello; molte variabili sono del tutto generate dal modello e non sono affidabili (precipitazioni) e non è che sono cose segrete, sono tutte scritte negli articoli che descrivono le reanalisi. Le cfsr/cfs hanno una risoluzione molto più alta ma in compenso sono due modelli diversi che vengono uniti insieme e si genera una discontinuità; insomma dimenticatevi quelle mappe non sono state create per le anomalie di temperatura.
    Ok, capito, per me era importante capire questo
    Lou soulei nais per tuchi

  9. #139
    Vento teso
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    1,998
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da elz Visualizza Messaggio
    è sempre la solita storia, le reanalisi ncep/ncar e cfsr non usano nessun dato di temperatura da stazione, sono modelli che generano quelle anomalie a partire dai dati in troposfera/slp/sst e pochi altri; le ncep/ncar poi hanno una bassa risoluzione, non sanno delle inversioni, del foehn, molti pixel sono un mix terre/mare e sanno ciò che capita vicino al suolo solo nei limiti di quanto ne risentono i dati di input del modello; molte variabili sono del tutto generate dal modello e non sono affidabili (precipitazioni) e non è che sono cose segrete, sono tutte scritte negli articoli che descrivono le reanalisi. Le cfsr/cfs hanno una risoluzione molto più alta ma in compenso sono due modelli diversi che vengono uniti insieme e si genera una discontinuità; insomma dimenticatevi quelle mappe non sono state create per le anomalie di temperatura.
    Mi chiedo allora quanto siano attendibili le anomalie globali. Se non si sa nel piccolo un'anomalia, come si può desumere quella del globo? Non metto con questo in dubbio il fatto che ci siamo scaldati, ma siamo sicuri che il riscaldamento sia di quest'entità? O al contrario che non sia peggio?

    PS: Sapevo anch'io che quelle mappe non erano attendibili, ma le ritenevo buone approssimazioni. Almeno questo è possibile dirlo, o sono totalmente sballate su macroscala?

  10. #140
    Vento teso
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    38
    Messaggi
    1,902
    Menzionato
    43 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Mi chiedo allora quanto siano attendibili le anomalie globali. Se non si sa nel piccolo un'anomalia, come si può desumere quella del globo? Non metto con questo in dubbio il fatto che ci siamo scaldati, ma siamo sicuri che il riscaldamento sia di quest'entità? O al contrario che non sia peggio?
    PS: Sapevo anch'io che quelle mappe non erano attendibili, ma le ritenevo buone approssimazioni. Almeno questo è possibile dirlo, o sono totalmente sballate su macroscala?
    Ma non si usano le reanalisi ncep/ncar o cfsr per le temperature globali! quelle mappe le plottano alcuni siti web (weatherbell) non il noaa e per le medie globali è irrilevante l'anomalia locale o del singolo giorno.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •