Pagina 15 di 29 PrimaPrima ... 5131415161725 ... UltimaUltima
Risultati da 141 a 150 di 281
  1. #141
    Vento teso
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    1,966
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da elz Visualizza Messaggio
    Ma non si usano le reanalisi ncep/ncar o cfsr per le temperature globali! lo fanno alcuni siti web( quelle mappe sono da weatherbell) non il noaa e per le medie globali è irrilevante l'anomalia locale o del singolo giorno.
    Perlecano prima citava il dataset NOAA, e anche quello è sballato. Quel dataset calcola le anomalie globali, ma su microscala sovrastima o sottostima a seconda della zona, stando a quanto dice.

  2. #142
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    21
    Messaggi
    798
    Menzionato
    109 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Perlecano prima citava il dataset NOAA, e anche quello è sballato. Quel dataset calcola le anomalie globali, ma su microscala sovrastima o sottostima a seconda della zona, stando a quanto dice.
    sono due cose diverse, i plot del NOAA escono quasi in tempo reale senza alcuna omogeneizzazione, interpolazione o altre tecniche, mentre i dati riportati da Stella Polare stanno nell'archivio, nella sezione "Climate at a Glance" del sito, ed escono varie settimane dopo il termine di un dato lasso temporale proprio perchè sono adeguatamente "lavorati".

    c'è poi la differenza sottolineata da elz: i dati al suolo non sono assolutamente attendibili tramite i plot di cui già parlavo io oggi pomeriggio (quelli della Puglia più anomala del Piemonte, per intenderci).
    "Ho visto braccia farsi gabbia, luce farsi nebbia, ho visto me scappare in strade fuorimano e i Nazgûl sopra la mia testa; primo brutto viaggio, primo punto critico, primo buco in cui precipito, risorgo coi versi con cui vi mortifico". (Heskarioth, Flashback).

  3. #143
    Vento teso
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    1,966
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Perlecano Visualizza Messaggio
    sono due cose diverse, i plot del NOAA escono quasi in tempo reale senza alcuna omogeneizzazione, interpolazione o altre tecniche, mentre i dati riportati da Stella Polare stanno nell'archivio, nella sezione "Climate at a Glance" del sito, ed escono varie settimane dopo il termine di un dato lasso temporale proprio perchè sono adeguatamente "lavorati".
    Io mi riferisco anche a "Climate at a Glance". Ho fatto delle prove, e non sempre le anomalie locali (o regionali) corrispondono.
    Ad esempio ho inserito Gennaio 2017 e 2019: in entrambi i casi sovrastimava. E pure di molto (un grado). Dipende dalla definizione dei pixel su cui lavorano i dati? Sono curiosità, non critiche.

  4. #144
    Vento teso
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    38
    Messaggi
    1,901
    Menzionato
    43 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Perlecano prima citava il dataset NOAA, e anche quello è sballato. Quel dataset calcola le anomalie globali, ma su microscala sovrastima o sottostima a seconda della zona, stando a quanto dice.
    mettiamola così di dataset del noaa ce ne sono a decine di ogni genere, incluse le reanalisi noaa e no non sono il dataset che il noaa usa per le temperature globali, quello si chiama NOAAGlobalTemp non reanalisi ncep/ncar o cfsr che sono tutti prodotti del noaa (ed ncar) e continua ad essere irrilevante il dettaglio locale infatti questo dataset ha risoluzione di 5°.

    NOAA Merged Land Ocean Global Surface Temperature Analysis (NOAAGlobalTemp) | National Centers for Environmental Information (NCEI) formerly known as National Climatic Data Center (NCDC)

  5. #145
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    21
    Messaggi
    798
    Menzionato
    109 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Io mi riferisco anche a "Climate at a Glance". Ho fatto delle prove, e non sempre le anomalie locali (o regionali) corrispondono.
    Ad esempio ho inserito Gennaio 2017 e 2019: in entrambi i casi sovrastimava. E pure di molto (un grado). Dipende dalla definizione dei pixel su cui lavorano i dati? Sono curiosità, non critiche.
    ma secondo me i dati di ciascuna coordinata inseribile non sono omogeneizzati e sono di conseguenza soggetti a errori anche grossolani, anch'io empiricamente per le coordinate mitteleuropee avevo trovato assurdità (sovrastime toste), però è raro che le mappe mondiali con i quadratini a definizione relativamente alta (tipo quella postata poco fa da Stella Polare per marzo 2019) facciano errori molto grandi, io personalmente non ne ho mai trovati, nonostante spesso mi sia informato - per curiosità personale - sull'andamento termico di zone anche molto distanti dall'Italia... nella mappa "pixelata" trovo sempre una buona corrispondenza con i dati delle stazioni meteo al suolo, ecco.
    "Ho visto braccia farsi gabbia, luce farsi nebbia, ho visto me scappare in strade fuorimano e i Nazgûl sopra la mia testa; primo brutto viaggio, primo punto critico, primo buco in cui precipito, risorgo coi versi con cui vi mortifico". (Heskarioth, Flashback).

  6. #146
    Vento teso
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    1,966
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da elz Visualizza Messaggio
    mettiamola così di dataset del noaa ce ne sono a decine di ogni genere, incluse le reanalisi noaa e no non sono il dataset che il noaa usa per le temperature globali, quello si chiama NOAAGlobalTemp non reanalisi ncep/ncar o cfsr che sono tutti prodotti del noaa (ed ncar) e continua ad essere irrilevante il dettaglio locale infatti questo dataset ha risoluzione di 5°.

    NOAA Merged Land Ocean Global Surface Temperature Analysis (NOAAGlobalTemp) | National Centers for Environmental Information (NCEI) formerly known as National Climatic Data Center (NCDC)
    Quindi, per capire, i dettagli locali non sono mai colti da nessun dataset comunque? Ciononostante sono attendibili le anomalie che si calcolano globalmente sui dataset adatti (come NOAAGlobalTemp, che includerebbe anche "Climate at a Glance", dico bene?).

    Grazie del chiarimento.

    Un'ultima domanda: ma allora perchè fanno le reanalisi?

  7. #147
    Vento teso
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    38
    Messaggi
    1,901
    Menzionato
    43 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Sono dati in griglia di 5° e con molti pixel che sono un mix terre/mare non si possono raffrontare con quelli di una singola stazione, non è quello l'obbiettivo.

  8. #148
    Vento teso
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    1,966
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Perlecano Visualizza Messaggio
    ma secondo me i dati di ciascuna coordinata inseribile non sono omogeneizzati e sono di conseguenza soggetti a errori anche grossolani, anch'io empiricamente per le coordinate mitteleuropee avevo trovato assurdità (sovrastime toste), però è raro che le mappe mondiali con i quadratini a definizione relativamente alta (tipo quella postata poco fa da Stella Polare per marzo 2019) facciano errori molto grandi, io personalmente non ne ho mai trovati, nonostante spesso mi sia informato - per curiosità personale - sull'andamento termico di zone anche molto distanti dall'Italia... nella mappa "pixelata" trovo sempre una buona corrispondenza con i dati delle stazioni meteo al suolo, ecco.
    Credo tu stia parlando delle mappe con però molte zone grigie, perchè quelle che ne hanno meno sono frutto di calcoli e omogeneizzazioni pesanti (perchè a volte vedo notevoli ritocchi su alcune aree). Nel primo caso mancano però troppe aree, nel secondo sono pur sempre estrapolazioni successive. Insomma, restano sempre approssimazioni per quanto si cerchi di renderle il più attendibile possibili.

    EDIT: Ho visto la mappa postata da Stella Polare. Intendi quindi quella a tanti quadratini. Io sinceramente ho visto notevoli ritocchi su quelle in passato: alcune aree che erano molto sottomedia erano aggiustate troppo verso l'alto. Non conosco poi la situazione di ogni singola regione del mondo con precisione, ma in passato ho notato alcune sovrastime.
    Ultima modifica di burian br; 18/04/2019 alle 20:25

  9. #149
    Vento teso
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    1,966
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da elz Visualizza Messaggio
    Sono dati in griglia di 5° e con molti pixel che sono un mix terre/mare non si possono raffrontare con quelli di una singola stazione, non è quello l'obbiettivo.
    Chiaro, qual è invece il loro obiettivo?

  10. #150
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    21
    Messaggi
    798
    Menzionato
    109 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Credo tu stia parlando delle mappe con però molte zone grigie, perchè quelle che ne hanno meno sono frutto di calcoli e omogeneizzazioni pesanti (perchè a volte vedo notevoli ritocchi su alcune aree). Nel primo caso mancano però troppe aree, nel secondo sono pur sempre estrapolazioni successive. Insomma, restano sempre approssimazioni per quanto si cerchi di renderle il più attendibile possibili.
    sì mi riferisco a quelle, comunque la NASA calcola (magari con maggior margine di incertezza, ma intanto lo fa) le anomalie mensili pure in Antartide, in Artide e in Groenlandia (cosa che invece non si vede nella mappa di cui parliamo ora), senza mostrare differenze significative nel complesso del riscaldamento antartico e artico rispetto al riscaldamento medio del resto del mondo (l'Artico notoriamente "ripidizza" il trend globale, ma l'Antartide non compensa più di tanto, semmai è l'oceano non lontano dal continente antartico a scaldarsi lentamente, ma quello lo calcola pure il NOAA).
    "Ho visto braccia farsi gabbia, luce farsi nebbia, ho visto me scappare in strade fuorimano e i Nazgûl sopra la mia testa; primo brutto viaggio, primo punto critico, primo buco in cui precipito, risorgo coi versi con cui vi mortifico". (Heskarioth, Flashback).

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •