Pagina 33 di 56 PrimaPrima ... 23313233343543 ... UltimaUltima
Risultati da 321 a 330 di 556
  1. #321
    Vento forte
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Mantova - Padova
    Messaggi
    3,219
    Menzionato
    46 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Scusate una domanda: io la media mensile la calcolo sempre facendo media max + media min / 2; è corretto così o sarebbe più corretto fare la media delle t medie giornaliere ( ovviamente solo per chi ha una stazione meteo professionale con registrazione dei dati)
    Se hai i dati almeno orari (e già ci sarebbe qualche dubbio sulla frequenza di campionamento), allora devi usare quelli e farne la media. In ogni caso usare (min+max)/2 non è preciso, l'errore rispetto alla media dei valori orari può essere anche di oltre 1°C (fino a 3-4°C in certe condizioni, specie in inverno). Generalmente per quel che ho visto il valore giornaliero risultante da (min+max)/2 è superiore a quello "reale", anche se ovviamente possono esserci casi di valori abbastanza precisi o inferiori.

  2. #322
    Brezza tesa L'avatar di GiagiKarl
    Data Registrazione
    04/02/19
    Località
    Gualdo Tadino (PG)
    Messaggi
    567
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    Se hai i dati almeno orari (e già ci sarebbe qualche dubbio sulla frequenza di campionamento), allora devi usare quelli e farne la media. In ogni caso usare (min+max)/2 non è preciso, l'errore rispetto alla media dei valori orari può essere anche di oltre 1°C (fino a 3-4°C in certe condizioni, specie in inverno). Generalmente per quel che ho visto il valore giornaliero risultante da (min+max)/2 è superiore a quello "reale", anche se ovviamente possono esserci casi di valori abbastanza precisi o inferiori.
    Io per esempio i miei dati sono registrati ad intervalli di 5 minuti, a parte in situazioni tipo la mancanza di corrente. Li ho registrati su una rete che mi calcola automaticamente la media del giorno con questi dati forniti da me.

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

  3. #323
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    22,889
    Menzionato
    23 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Media "storica": +20,3°/+8,8°

    01/05/2019: +20,5°(+0,2°) / +6,5°(-2,3°)

    02/05/2019: +18,2°(-2,1°) / +7,0°(-1,8°)
    03/05/2019: +16,4°(-3,9°) / +8,4°(-0,4°)
    04/05/2019: +18,3°(-2,0°) / +7,2°(-1,6°)
    05/05/2019: +14,5°(-5,8°) / +1,9°(-6,9°)
    06/05/2019: +16,2°(-4,1°) / +1,4°(-7,4°)
    07/05/2019: +17,1°(-3,2°) / +3,0°(-5,8°)
    08/05/2019: +11,6°(-8,7°) / +6,6°(-2,2°)
    09/05/2019: +19,5°(-0,8°) / +6,6°(-2,2°)
    10/05/2019: +21,4°(+1,1°) / +6,3°(-2,5°)
    11/05/2019: +23,6°(+3,3°) / +8,5°(-0,3°)
    12/05/2019: +18,5°(-1,8°) / +6,2°(-2,6°)
    13/05/2019: +19,4°(-0,9°) / +6,8°(-2,0°)
    14/05/2019: +20,1°(-0,2°) / +4,9°(-3,9°)
    15/05/2019: +17,9°(-2,4°) / +4,1°(-4,7°)
    16/05/2019: +16,9°(-3,4°) / +3,0°(-5,8°)
    17/05/2019: +11,4°(-8,9°) / +7,2°(-1,6°)
    18/05/2019: +11,2°(-9,1°) / +7,0°(-1,8°)
    19/05/2019: +13,8°(-6,5°) / +8,2°(-0,6°)
    20/05/2019: +20,1°(-0,2°) / +7,0°(-1,8°)

    E così è finita anche la seconda decade, leggerissimamente più tiepida della prima.
    1^ decade: Media Max +17,4° Media Min +5,5°. Temperatura media stimata: +11,4° (-3,0°)
    2^ decade: Media Max +17,3° Media Min +5,9°. Temperatura media stimata: +11,6° (-2,8°)

    E adesso vediamo cosa si studia la terza decade per mandare in vacca tutto il mese.
    Lou soulei nais per tuchi

  4. #324
    myMeteoNetwork Team L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    20
    Messaggi
    2,780
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Scusate una domanda: io la media mensile la calcolo sempre facendo media max + media min / 2; è corretto così o sarebbe più corretto fare la media delle t medie giornaliere ( ovviamente solo per chi ha una stazione meteo professionale con registrazione dei dati)
    Ovviamente è più precisa la media ottenuta dai valori grezzi perché è basata proprio su una moltitudine di dati (es. ogni 5 minuti e rappresentano nel migliore dei modi l'andamento). In assenza di ciò si utilizza il metodo semplificato di max+min/2, che pur essendo approssimato può comunque fornire buone indicazioni di massima.

    Tra i due sistemi possono non esserci differenze in alcuni mesi come invece possono ballare parecchi decimi in altri, se non magari gradi. La più giusta è sicuramente la media di tutte le osservazioni.
    Ultima modifica di AbeteBianco; 21/05/2019 alle 17:32

  5. #325
    Vento fresco
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    2,938
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Io da ora ( MAGGIO 2019) avendo una stazione professionale con setting di rilevazione ogni 5 minuti, farò la media delle medie giornaliere visto che il programma me la calcola...in ogni caso facendo la media col tuo metodo mi viene fuori ad oggi 13,9° mentre con la media delle medie giornaliere mi viene 13,7°, quindi differenza minima....in ogni caso farò anche la media delle max e la media delle min.
    E' questione di arrotondamenti, suppongo. Prova a lasciare i centesimali quando fai il calcolo della media come max + min/2
    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    Se hai i dati almeno orari (e già ci sarebbe qualche dubbio sulla frequenza di campionamento), allora devi usare quelli e farne la media. In ogni caso usare (min+max)/2 non è preciso, l'errore rispetto alla media dei valori orari può essere anche di oltre 1°C (fino a 3-4°C in certe condizioni, specie in inverno). Generalmente per quel che ho visto il valore giornaliero risultante da (min+max)/2 è superiore a quello "reale", anche se ovviamente possono esserci casi di valori abbastanza precisi o inferiori.
    Il punto è che nessun database globale usa questo metodo...risulta più semplice annotare max e min di ogni giorno, farne la media globale e quindi dalla loro media ricavare la "media delle medie".
    Chissà che ne uscirebbe dai database mondiali usandolo.

    Nonostante gli errori, lo ritengo più consono allo scopo delle stazioni meteorologiche ufficiali, che non è quello di registrare meticolosamente le condizioni di un dato punto del mondo, ma dell'intera area cui la stazione si riferisce.
    Ad esempio una stazione vicino al mare potrebbe risentire delle brezze fino a un certo orario, per poi avere un picco massimo durato un'ora ma che la porta allo stesso livello dell'entroterra. La media (max+min)/2 rappresenta meglio le condizioni del territorio in cui si trova, rispetto a quella ponderata oraria che tiene presente solo il punto in cui si trova che potrebbe avere un proprio microclima nonostante la collocazione scelta sia ottimale.

    Allo stesso modo per stazioni poste in territori con forti differenze locali dovute al fohn, o in caso di forti ondate di caldo o di freddo. Anche se il picco freddo viene raggiunto per un paio di ore nel corso delle 24 h, la media calcolata come (max +min)/2 tiene conto della "progressione" nel cammino dell'aria fredda, perchè magari in zone non coperte da stazioni meteo essa era già arrivata da diverse ore, per cui quel calcolo consente di "omogeneizzare" i dati su un territorio più ampio, non so se mi spiego.
    Ultima modifica di burian br; 21/05/2019 alle 17:35

  6. #326
    Vento forte
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Mantova - Padova
    Messaggi
    3,219
    Menzionato
    46 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Nonostante gli errori, lo ritengo più consono allo scopo delle stazioni meteorologiche ufficiali, che non è quello di registrare meticolosamente le condizioni di un dato punto del mondo, ma dell'intera area cui la stazione si riferisce.
    Ad esempio una stazione vicino al mare potrebbe risentire delle brezze fino a un certo orario, per poi avere un picco massimo durato un'ora ma che la porta allo stesso livello dell'entroterra. La media (max+min)/2 rappresenta meglio le condizioni del territorio in cui si trova, rispetto a quella ponderata oraria che tiene presente solo il punto in cui si trova che potrebbe avere un proprio microclima nonostante la collocazione scelta sia ottimale.

    Allo stesso modo per stazioni poste in territori con forti differenze locali dovute al fohn, o in caso di forti ondate di caldo o di freddo. Anche se il picco freddo viene raggiunto per un paio di ore nel corso delle 24 h, la media calcolata come (max +min)/2 tiene conto della "progressione" nel cammino dell'aria fredda, perchè magari in zone non coperte da stazioni meteo essa era già arrivata da diverse ore, per cui quel calcolo consente di "omogeneizzare" i dati su un territorio più ampio, non so se mi spiego.
    Non ha molto senso. Una stazione meteo rappresenta un punto nello spazio e solo quello, e comunque il valore giornaliero "reale" è quello calcolato sulle 24h, mentre la semisomma min+max ne è solo una grezza approssimazione. Se vuoi rappresentare meglio un territorio, devi installare più stazioni e fare più rilevamenti: semmai è vero il contrario, cioè devi cercare un luogo non affetto da particolarità microclimatiche e più rappresentativo del territorio circostante. Gli artifici matematici lasciamoli ad altri...

  7. #327
    Vento fresco
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    2,938
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    Non ha molto senso. Una stazione meteo rappresenta un punto nello spazio e solo quello, e comunque il valore giornaliero "reale" è quello calcolato sulle 24h, mentre la semisomma min+max ne è solo una grezza approssimazione. Se vuoi rappresentare meglio un territorio, devi installare più stazioni e fare più rilevamenti: semmai è vero il contrario, cioè devi cercare un luogo non affetto da particolarità microclimatiche e più rappresentativo del territorio circostante. Gli artifici matematici lasciamoli ad altri...
    In passato, senza satelliti, era invece l'unico modo per approssimare il clima di una regione geograficamente troppo vasta per essere gestita con più stazioni meteorologiche.
    E anche oggi la rilevazioni dei dati da stazioni di terra, a condizioni OMM, è fondamentale.

    Spesso non è possibile rappresentare bene un territorio perchè il suo clima è la somma di più microclimi: ad esempio in una regione possono coesistere pianure e coste. In altre potrebbero esserci differenze legate alla posizione per i venti di caduta, che a seconda della direzione da cui provengono possono causare o meno un repentino aumento (rispetto ad altre zone) dei valori termometrici anche se a pochi km di distanza.

    Ma a parte questo, spesso rendono bene anche la progressione di ondate di aria fredda o calda.
    Ad esempio se in una zona priva di copertura giungesse aria fredda nelle ore centrali della giornata, questa avrebbe una media giornaliera più fredda rispetto a quella che si potrebbe ricavare dal medesimo calcolo applicato invece sulla stazione meteo che si trova in un sito posto più a Sud, e che vede arrivare l'aria fredda molto più tardi presentando dunque una media giornaliera più alta.
    Ciononostante il valore minimo potrebbe essere il medesimo, per cui la media max+min/2 rappresenterebbe abbastanza bene la media della temperatura giornaliera su quella vasta area. In poche parole, non rappresenterebbe nessuna delle due zone (nè quella posta nel sito del rilevamento, nè quella priva di copertura di stazioni), ma approssimativamente l'intero territorio.
    Salvo alcuni giorni, ovviamente.

  8. #328
    myMeteoNetwork Team L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    20
    Messaggi
    2,780
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    E' questione di arrotondamenti, suppongo. Prova a lasciare i centesimali quando fai il calcolo della media come max + min/2

    Il punto è che nessun database globale usa questo metodo...risulta più semplice annotare max e min di ogni giorno, farne la media globale e quindi dalla loro media ricavare la "media delle medie".
    Chissà che ne uscirebbe dai database mondiali usandolo.

    Nonostante gli errori, lo ritengo più consono allo scopo delle stazioni meteorologiche ufficiali, che non è quello di registrare meticolosamente le condizioni di un dato punto del mondo, ma dell'intera area cui la stazione si riferisce.
    Ad esempio una stazione vicino al mare potrebbe risentire delle brezze fino a un certo orario, per poi avere un picco massimo durato un'ora ma che la porta allo stesso livello dell'entroterra. La media (max+min)/2 rappresenta meglio le condizioni del territorio in cui si trova, rispetto a quella ponderata oraria che tiene presente solo il punto in cui si trova che potrebbe avere un proprio microclima nonostante la collocazione scelta sia ottimale.

    Allo stesso modo per stazioni poste in territori con forti differenze locali dovute al fohn, o in caso di forti ondate di caldo o di freddo. Anche se il picco freddo viene raggiunto per un paio di ore nel corso delle 24 h, la media calcolata come (max +min)/2 tiene conto della "progressione" nel cammino dell'aria fredda, perchè magari in zone non coperte da stazioni meteo essa era già arrivata da diverse ore, per cui quel calcolo consente di "omogeneizzare" i dati su un territorio più ampio, non so se mi spiego.
    C'è un principio giusto nel tuo ragionamento nel senso che non si possono sempre gestire enormi database, allora per motivi di praticità si vuole usare il metodo max+min/2, ma con questo si deve accettare anche il fatto che i dati vengono degradati e che possono rivelarsi meno veritieri.

    Detto questo, la media di valori orari (se non addirittura minuti) è sempre meglio di quell'altro metodo.
    Anzi, nel 1900 quando non c'era l'informatica per il calcolo della temperatura media giornaliera in Svizzera si consideravano formule particolari e tre osservazioni giornaliere (esempio, mattina, mezzogiorno, sera). Dunque il min+max/2 ha i suoi limiti, qua quando la strumentazione meteorologica non era ancora performante come quella odierna, addirittura si usavano altri modi più affinati.
    Io guardo entrambi i sistemi (dati grezzi e min+max/2) perché la piattaforma di Infoclimat mi mostra la seconda, ma sul forum tutto quanto dico è SEMPRE riferito a dati che derivano da osservazioni grezze (con la mia stazione viene registrato un dato ogni minuto).

    Vuoi mettere su la media di 40'000 rispetto 62 del metodo semplificato? Un altra cosa importante da fare è anche quella di non mischiare i due sistemi altrimenti si parla di cose che non stanno da nessuna parte, la base dei confronti deve essere univoca.

    Allego il confronto delle temperature mensili del 2018 registrate dalla mia stazione con i due metodi:

    Ripeto che faccio sempre capo al metodo più preciso (ovvero la colonna a sinistra).

    PS: Sono contrario all'impiego dei centesimali nei valori delle singole stazioni perché sono precisioni che non possiamo garantire e per definizione su non hanno nemmeno logica presi singolarmente. Anche se dietro le quinte per motivi di arrotondamento li tengo attivi, il valore finale mostrato viene arrotondato al decimo, basta e avanza. Discorso diverso nei dati d'insieme nazionali o globali.

    Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche-confronto.png
    Ultima modifica di AbeteBianco; 21/05/2019 alle 18:31

  9. #329
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,829
    Menzionato
    91 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Piro Visualizza Messaggio
    Alla mia stazione le tre decadi più anomale rispetto alla media (1995-2018 della mia stazione) sono in ordine:

    I decade di Febbraio 2012 (-6,1°C)
    I decade di Marzo 2005 (-5,6°C)
    I decade di Gennaio 2002 (-5,1°C)

    Al contrario, lato caldo le tre decadi più anomale sono:
    I decade Luglio 2015 (+3,8°C)
    I decade Dicembre 2011 (+3,7°C)
    I decade Marzo 2007/Gennaio 2018 (+3,6°C)

    Nessuna decade dell'estate 2003 figura sul podio, a conferma del fatto che almeno qui quello che caratterizzò quell'estate fu la costanza del caldo (7 decadi su 9 con anomalia superiore a +2°C, roba mai vista né prima né dopo in Estate)
    Citazione Originariamente Scritto da Dream Design Visualizza Messaggio
    Da me la decade calda più anomala è la prima di Maggio 2003: +6.8 !!! Mai rivista na roba simile.

    Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk
    Da me le più sopramedia risultano la prima di maggio 2003,le tre di giugno 2003 e la seconda di settembre 2011.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  10. #330
    Vento fresco
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    2,938
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    C'è un principio giusto nel tuo ragionamento nel senso che non si possono sempre gestire enormi database, allora per motivi di praticità si vuole usare il metodo max+min/2, ma con questo si deve accettare anche il fatto che i dati vengono degradati e che possono rivelarsi meno veritieri.
    Vero. Una delle mie domande infatti è come i satelliti calcolino le anomalie...se lo fanno col metodo dei dati grezzi come penso oppure con quello tradizionale. Le differenze potrebbero essere rilevanti nei due dataset.

    Una domanda: ritieni che la media classica min+max/2 rappresenti meglio il tuo territorio alle quote in cui ti trovi? Magari ci sono aree più calde di un grado il che compenserebbe il tutto nel valore appunto ottenuto con max+min/2. Io noto questo ad esempio per quanto riguarda l'area brindisina.
    Detto questo, la media di valori orari (se non addirittura minuti) è sempre meglio di quell'altro metodo.
    Assolutamente, mai detto il contrario.

    Io personalmente continuo a usare l'altra per ragioni di praticità non potendo omogeneizzare la media del passato, e dato che universalmente si usa l'altra.
    Io guardo entrambi i sistemi (dati grezzi e min+max/2) perché la piattaforma di Infoclimat mi mostra la seconda, ma sul forum tutto quanto dico è SEMPRE riferito a dati che derivano da osservazioni grezze (con la mia stazione viene registrato un dato ogni minuto).
    Però così facendo non puoi confrontare (e non possiamo confrontare) i tuoi dati con i nostri (credo che la maggioranza usi il classico max+min/2).
    Allego il confronto delle temperature mensili del 2018 registrate dalla mia stazione con i due metodi:
    In proposito, nulla da eccepire sulle medie mensili. Ma sulle medie annuali, la media con metodo grezzo potrebbe essere ulteriormente affinata. Io ho moltiplicato la media di ogni mese per il numero dei giorni di quel mese, sommato i valori così ottenuti nelle dodici mensilità e diviso il tutto per 365. Ne deriva un valore di 12,5°. Forse questo è ancora più preciso.
    PS: Sono contrario all'impiego dei centesimali nei valori delle singole stazioni perché sono precisioni che non possiamo garantire e per definizione su non hanno nemmeno logica presi singolarmente.
    Vale lo stesso per me. I centesimali li uso solo nei calcoli delle medie quasi ci sono valori al limite per l'arrotondamento.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •