Pagina 1 di 56 1231151 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 556
  1. #1
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Milano (MI) 122 m/ Ferrara (FE) 9 m
    Età
    27
    Messaggi
    33,322
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Come da titolo.

    Il mese sembra partire assai freddo, la prima decade con le carte odierne potrebbe essere la più fredda sul quadro Italia dal 1992 in poi.
    Avatar: Bei tempi che non torneranno più.

  2. #2
    Brezza tesa L'avatar di Perlecano
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    22
    Messaggi
    914
    Menzionato
    130 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Maggio è l'unico mese ad essersi raffreddato nel decennio in corso rispetto al decennio 2001-2010. L'anomalia media dello scorso decennio è stata di +0,62 °C, quella (sempre maggiolina) del periodo 2011-2018 è stata di +0,31 °C. Il bello è che segue aprile, il quale - assieme a settembre - è il mese dell'anno con un riscaldamento più rapido negli ultimi anni rispetto all'inizio del nuovo millennio. Comunque, a livello nazionale, ecco lo scarto medio per maggio dalla 1981-2010 per gli ultimi decenni: 1971-1980: -1,19 °C. 1981-1990: -0,68 °C. 1991-2000: +0,05 °C. 2001-2010: +0,62 °C. 2011-2018: +0,31 °C. Differenza tra 1971-1980 e 2011-2018: +1,50 °C.

    Ultimi mesi di maggio:
    -2018 assai noioso, il Nord-Est (con una anomalia media di +2/+2,2 °C sulla 1981-2010) ha alzato di molto l'anomalia media nazionale, portandola a +1,1 °C circa sulla stessa trentennale. Mese condizionato da una palude barica, segnatamente al NW ha piovuto quasi tutti i giorni, ma quasi mai con perturbazioni organizzate (fenomeni convettivi frequentissimi). Dalle mie parti la scaldata (soprattutto in quota) di fine mese ha portato tante nuvole e poco altro.
    -2017 double face, l'inizio è stato assai fresco in tutto il Paese (sulla falsariga di un finale di aprile notevolmente fresco in Italia), da metà mese le cose sono radicalmente cambiate, in particolare la terza decade è stata caldissima a livello nazionale, anche se probabilmente non da record assoluto. Circa +1,0 °C, nel complesso dei 31 giorni, sulla 1981-2010 sul suolo italico.
    -2016: mese certamente non caldo, l'aprile precedente fu bollente al Centro-Sud, fu tuttavia bello caldo (specie - relativamente alle medie decadali - nella prima metà) anche al Nord. A maggio l'anomalia si stemperò nettamente, pur senza rinfrescate estreme le temperature si mantennero ben contenute fino a fine mese, ci fu una scaldata in terza decade ma, oltre a non essere troppo intensa, fu effimera. Mese nel complesso sotto la norma 1981-2010 di circa mezzo grado.
    -2015: prima decade con passaggio di isoterme mostruose per il periodo (piccolo OT: nell'estate 2015, stanti gli anticicloni subtropicali più agguerriti che mai e con estensione territoriale paurosa, ci è quasi andata di fortuna, nonostante quel luglio infernale) al Sud, over 40 °C sporadici tra Sicilia e Sardegna nonostante i mari ancora freschi, tempo instabile e mite al Nord; seconda decade che inizia con anticiclone occidentalizzato e sopramedia più marcato al Settentrione; seconda metà del mese decisamente più tranquilla, specie in terza decade, quando si sono viste giornate anche sotto la norma 1971-2000. Nel complesso, mese poco oltre il grado sopra la media 1981-2010 a livello italico.
    -2014: fu un mese francamente noioso, ma godibile per via del poco caldo, temperature sotto la norma 1981-2010 di mezzo grado circa, bilancio termico simile a quello del 2016.
    -2013: prima decade instabile/perturbata al Nord ma come se ne sono viste tante, più notevole il mese dal 15-20 in poi, al Nord il sottomedia divenne franco (anche sulla 1971-2000 e sulla 1961-1990), al Sud le cose andarono un po' diversamente perchè fino agli ultimi giorni del mese non ci fu tutta questa freschezza (all'Estremo Sud anche qualche prefrontale con picchi non indifferenti). Anche stavolta leggero sottomedia sulla 1981-2010 complessivo sul quadro Italia (un filo meno fresco, però, dei maggio del 2014 e del 2016... maggio 2013 certamente meno democratico degli altri due, notevolmente più fresco al Nord che nel resto del Paese).
    "Ho visto braccia farsi gabbia, luce farsi nebbia, ho visto me scappare in strade fuorimano e i Nazgûl sopra la mia testa; primo brutto viaggio, primo punto critico, primo buco in cui precipito, risorgo coi versi con cui vi mortifico". (Heskarioth, Flashback).

  3. #3
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,697
    Menzionato
    90 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Perlecano Visualizza Messaggio
    Maggio è l'unico mese ad essersi raffreddato nel decennio in corso rispetto al decennio 2001-2010. L'anomalia media dello scorso decennio è stata di +0,62 °C, quella (sempre maggiolina) del periodo 2011-2018 è stata di +0,31 °C. Il bello è che segue aprile, il quale - assieme a settembre - è il mese dell'anno con un riscaldamento più rapido negli ultimi anni rispetto all'inizio del nuovo millennio. Comunque, a livello nazionale, ecco lo scarto medio per maggio dalla 1981-2010 per gli ultimi decenni: 1971-1980: -1,19 °C. 1981-1990: -0,68 °C. 1991-2000: +0,05 °C. 2001-2010: +0,62 °C. 2011-2018: +0,31 °C. Differenza tra 1971-1980 e 2011-2018: +1,50 °C.

    Ultimi mesi di maggio:
    -2018 assai noioso, il Nord-Est (con una anomalia media di +2/+2,2 °C sulla 1981-2010) ha alzato di molto l'anomalia media nazionale, portandola a +1,1 °C circa sulla stessa trentennale. Mese condizionato da una palude barica, segnatamente al NW ha piovuto quasi tutti i giorni, ma quasi mai con perturbazioni organizzate (fenomeni convettivi frequentissimi). Dalle mie parti la scaldata (soprattutto in quota) di fine mese ha portato tante nuvole e poco altro.
    -2017 double face, l'inizio è stato assai fresco in tutto il Paese (sulla falsariga di un finale di aprile notevolmente fresco in Italia), da metà mese le cose sono radicalmente cambiate, in particolare la terza decade è stata caldissima a livello nazionale, anche se probabilmente non da record assoluto. Circa +1,0 °C, nel complesso dei 31 giorni, sulla 1981-2010 sul suolo italico.
    -2016: mese certamente non caldo, l'aprile precedente fu bollente al Centro-Sud, fu tuttavia bello caldo (specie - relativamente alle medie decadali - nella prima metà) anche al Nord. A maggio l'anomalia si stemperò nettamente, pur senza rinfrescate estreme le temperature si mantennero ben contenute fino a fine mese, ci fu una scaldata in terza decade ma, oltre a non essere troppo intensa, fu effimera. Mese nel complesso sotto la norma 1981-2010 di circa mezzo grado.
    -2015: prima decade con passaggio di isoterme mostruose per il periodo (piccolo OT: nell'estate 2015, stanti gli anticicloni subtropicali più agguerriti che mai e con estensione territoriale paurosa, ci è quasi andata di fortuna, nonostante quel luglio infernale) al Sud, over 40 °C sporadici tra Sicilia e Sardegna nonostante i mari ancora freschi, tempo instabile e mite al Nord; seconda decade che inizia con anticiclone occidentalizzato e sopramedia più marcato al Settentrione; seconda metà del mese decisamente più tranquilla, specie in terza decade, quando si sono viste giornate anche sotto la norma 1971-2000. Nel complesso, mese poco oltre il grado sopra la media 1981-2010 a livello italico.
    -2014: fu un mese francamente noioso, ma godibile per via del poco caldo, temperature sotto la norma 1981-2010 di mezzo grado circa, bilancio termico simile a quello del 2016.
    -2013: prima decade instabile/perturbata al Nord ma come se ne sono viste tante, più notevole il mese dal 15-20 in poi, al Nord il sottomedia divenne franco (anche sulla 1971-2000 e sulla 1961-1990), al Sud le cose andarono un po' diversamente perchè fino agli ultimi giorni del mese non ci fu tutta questa freschezza (all'Estremo Sud anche qualche prefrontale con picchi non indifferenti). Anche stavolta leggero sottomedia sulla 1981-2010 complessivo sul quadro Italia (un filo meno fresco, però, dei maggio del 2014 e del 2016... maggio 2013 certamente meno democratico degli altri due, notevolmente più fresco al Nord che nel resto del Paese).
    Aprile 2016 da me è uno dei più caldi,leggermente più dell'aprile 2006 che pure fu parecchio brutto.
    Tuttavia,l'ultima settimana fu veramente fresca(in particolare,la giornata del 26.04.16!) ed aprì la strada a due decadi di maggio assai più fresche che nel 2014.Tuttavia,di nuovo la terza decade di maggio fu abbastanza calda(non caldissima come in Grecia,però) e fece chiudere il mese un pelo sotto la 81/10.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  4. #4
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,697
    Menzionato
    90 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Parlando di maggio 2013, @Perlecano, all'epoca usavo ancora la 71/00 ed il mese chiuse in perfetta media,quindi circa -0,5° sulla 81/10.
    Fu un mese estremo anche in Campania, infatti: prima decade caldissima, seconda sopramedia ma non così calda,terza parecchio sottomedia,più della terza di maggio 2014,che pure chiuse con il segno -(nel maggio 2014 furono sottomedia la prima e la terza decade,mentre la seconda fu discretamente calda).
    Altro discorso all'estremo sud,dove pesarono entrambe le prime due decadi calde,in particolare in Sicilia.Ma si rifecerono l'anno dopo.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  5. #5
    Vento fresco
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    2,428
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Perlecano Visualizza Messaggio
    Il bello è che segue aprile, il quale - assieme a settembre - è il mese dell'anno con un riscaldamento più rapido negli ultimi anni rispetto all'inizio del nuovo millennio.
    Una spiegazione io la avrei: la differenza termica tra Aprile e Maggio è molto elevata. Maggio infatti è mediamente dai 3 ai 5 gradi più caldo di Aprile in tutta Italia come medie. Risulta quindi facile, se si prosegue nella sua prima parte con un tempo più vicino alle medie di Aprile, accumulare un buon sotto media nella sua prima metà. Se anche nella seconda parte dovesse restare attorno alle medie trentennali, il mese facilmente chiuderebbe sotto media.

    Recentemente c'è una facilità notevole del flusso atlantico e fresco di scendere alle latitudini mediterranee a Maggio.
    Negli altri mesi invece è tutto il contrario: o blocchi anticiclonici imperituri in inverno, o una persistenza di pattern estivi eredità dell'anomala espansione della cella di Hadley verso nord nei mesi autunnali (Settembre e Ottobre in particolare). E dell'incapacità del fronte polare di scendere decentemente a Novembre con forza nel Mediterraneo.

    Maggio chiude ancora sotto media per una combinazione fortunata tra motivi legati alla situazione sinottica (la fascia degli anticicloni subtropicali non sale su di noi prima dei primi di Giugno, poi non si schioda fino a morire di lenta agonia verso fine Ottobre molto spesso) e il netto delta termico che esiste con Aprile, e che fa sì che semplicemente proseguendo sulle medie di Aprile nella sua prima parte già accumuli un discreto scarto negativo dalle medie, a differenza degli altri mesi, dove essendo il delta termico minore ci vuole molto di più che un evento nella media del mese precedente per accumulare un analogo scarto termico in negativo.

  6. #6
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,697
    Menzionato
    90 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Una spiegazione io la avrei: la differenza termica tra Aprile e Maggio è molto elevata. Maggio infatti è mediamente dai 3 ai 5 gradi più caldo di Aprile in tutta Italia come medie. Risulta quindi facile, se si prosegue nella sua prima parte con un tempo più vicino alle medie di Aprile, accumulare un buon sotto media nella sua prima metà. Se anche nella seconda parte dovesse restare attorno alle medie trentennali, il mese facilmente chiuderebbe sotto media.

    Recentemente c'è una facilità notevole del flusso atlantico e fresco di scendere alle latitudini mediterranee a Maggio.
    Negli altri mesi invece è tutto il contrario: o blocchi anticiclonici imperituri in inverno, o una persistenza di pattern estivi eredità dell'anomala espansione della cella di Hadley verso nord nei mesi autunnali (Settembre e Ottobre in particolare). E dell'incapacità del fronte polare di scendere decentemente a Novembre con forza nel Mediterraneo.

    Maggio chiude ancora sotto media per una combinazione fortunata tra motivi legati alla situazione sinottica (la fascia degli anticicloni subtropicali non sale su di noi prima dei primi di Giugno, poi non si schioda fino a morire di lenta agonia verso fine Ottobre molto spesso) e il netto delta termico che esiste con Aprile, e che fa sì che semplicemente proseguendo sulle medie di Aprile nella sua prima parte già accumuli un discreto scarto negativo dalle medie, a differenza degli altri mesi, dove essendo il delta termico minore ci vuole molto di più che un evento nella media del mese precedente per accumulare un analogo scarto termico in negativo.
    Eccellente spiegazione
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  7. #7
    Vento fresco
    Data Registrazione
    17/12/06
    Località
    Lanciano (CH)
    Età
    47
    Messaggi
    2,220
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    qui pure gli ultimi mesi di maggio non sono particolarmente caldi rispetto gli anni 2001-2010.. ho notato un timido trend di raffreddamento, diciamo pure che, tra alti e bassi, già il fatto che non sia riscaldato è un miracolo.
    qui il più freddo della serie

    1939 : 13°C poi 1991: 13.4°C poi 1980 e 1919°C 13.9°C

    il più caldo 2003°C con 20.6°C

  8. #8
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,697
    Menzionato
    90 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da cristiano Visualizza Messaggio
    qui pure gli ultimi mesi di maggio non sono particolarmente caldi rispetto gli anni 2001-2010.. ho notato un timido trend di raffreddamento, diciamo pure che, tra alti e bassi, già il fatto che non sia riscaldato è un miracolo.
    qui il più freddo della serie

    1939 : 13°C poi 1991: 13.4°C poi 1980 e 1919°C 13.9°C

    il più caldo 2003°C con 20.6°C
    Pure qua maggio 2003 è il più caldo; maggio 2009,pur caldissimo,è staccato di 0,3° gradi.Poi viene maggio 2000,altra bestiaccia ma con minime più contenute.Poi vari allineati(maggio 1999 e maggio 2015 identici, poi maggio 1988 e maggio 2006 gemelli, maggio 2001 e più staccati maggio 2017, maggio 2008,maggio 2018,maggio 2005).
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  9. #9
    Vento fresco
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    2,428
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Pure qua maggio 2003 è il più caldo; maggio 2009,pur caldissimo,è staccato di 0,3° gradi.Poi viene maggio 2000,altra bestiaccia ma con minime più contenute.Poi vari allineati(maggio 1999 e maggio 2015 identici, poi maggio 1988 e maggio 2006 gemelli, maggio 2001 e più staccati maggio 2017, maggio 2008,maggio 2018,maggio 2005).
    Qui risulta nettamente il più caldo, con una media di 21,3°, il Maggio 2000. Praticamente fu pragonabile a un mese di Giugno molto fresco (le massime ebbero media 25,7°). Addirittura si ebbero due minime over 20° (che rarissimamente sono state rilevate a Maggio), e la minima più bassa fu di appena 13,8° (peraltro l'unica sotto i 14-15!). Le massime furono estive fin da inizio mese. Fu un vero e proprio mese rubato alla primavera dall'estate.
    Rammento Maggio 2001, per la massima di ben 35,4° il 31 del mese (record assoluto di Maggio), e infine anche qui il Maggio 2003, che lasciò un segno negli annali a Brindisi perchè possiede il record di media minima più alta (ben 17,1°, che batte di solo due decimi il valore del 2000), segnando l'inizio di quella terribile estate.

    In ogni caso questo mese di Maggio inizia qui con i migliori auspici : la minima di stamane, di 8,7°, risulta la più bassa per Maggio dal 1991! Anche se ci sono altre due minime di 8,8° rilevate l'8/5/2011 e il 17/5/2014. In ogni caso è nel podio dei valori più bassi da quasi 30 anni. Notevole.
    Ultima modifica di burian br; 01/05/2019 alle 14:35

  10. #10
    Brezza tesa L'avatar di Perlecano
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    22
    Messaggi
    914
    Menzionato
    130 Post(s)

    Predefinito Re: Maggio 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    temperatura media integrale, per ciascuna annata, relativa al mese di maggio alla stazione meteorologica di Milano Malpensa: classifica dal maggio più caldo al maggio più freddo, a partire dal 1965.

    Media 1981-2010: 16,35 °C.
    Media decennio 1981-1990: 15,58 °C.
    Media decennio 1991-2000: 16,47 °C.
    Media decennio 2001-2010: 16,99 °C.


    1) 2011 - 18,9 °C
    2) 2003 - 18,8 °C
    3) 2009 - 18,5 °C
    4) 2000 - 18,3 °C
    5) 1986 - 18,1 °C
    6) 2018 - 18,0 °C
    7) 2001 - 17,9 °C
    8 ) 2017 - 17,8 °C
    9) 1990 e 1999 - 17,7 °C
    11) 2007 - 17,6 °C
    12) 1989 - 17,5 °C
    13) 2005 - 17,4 °C
    14) 1997 - 17,3 °C
    15) 1992 e 2015 - 17,2 °C
    17) 1998 - 17,0 °C
    18 ) 1969 e 2008 - 16,8 °C
    20) 1988 e 2012 - 16,7 °C
    22) 1976 e 1993 - 16,4 °C
    24) 2006 e 2014 - 16,3 °C
    26) 1966 e 2016 - 16,2 °C
    28 ) 2002 - 16,1 °C
    29) 1973 e 1982 - 16,0 °C
    31) 1994 - 15,9 °C
    32) 1979 e 2010 - 15,8 °C
    34) 1996 - 15,7 °C
    35) 1967 - 15,6 °C
    36) 1995 - 15,3 °C
    37) 1985 - 15,0 °C
    38 ) 1968 e 1974 - 14,9 °C
    40) 1975 - 14,8 °C
    41) 2004 e 2013 - 14,7 °C
    43) 1987 - 14,4 °C
    44) 1981 - 14,3 °C
    45) 1983 - 14,0 °C
    46) 1991 - 13,9 °C
    47) 1970 e 1977 - 13,8 °C
    49) 1980 - 13,6 °C
    50) 1978 - 13,4 °C
    51) 1984 (di gran lunga il più freddo della serie) - 12,0 °C.

    (mancano i dati relativi alle annate 1971 e 1972).
    Ultima modifica di Perlecano; 01/05/2019 alle 14:33
    "Ho visto braccia farsi gabbia, luce farsi nebbia, ho visto me scappare in strade fuorimano e i Nazgûl sopra la mia testa; primo brutto viaggio, primo punto critico, primo buco in cui precipito, risorgo coi versi con cui vi mortifico". (Heskarioth, Flashback).

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •