Pagina 269 di 343 PrimaPrima ... 169219259267268269270271279319 ... UltimaUltima
Risultati da 2,681 a 2,690 di 3423
  1. #2681
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Milano (MI) 122 m/ Ferrara (FE) 9 m
    Età
    27
    Messaggi
    33,388
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: estate 2019: analisi modellistica

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Secondo me le isoterme di GFS sono leggermente gonfiate di un paio di gradi, ma le ritengo realistiche. E alla base credo ci sia proprio lo stesso fenomeno che vi caratterizza in inverno: la capacità della Pianura Padana, racchiusa su tutti i versanti (eccetto quello orientale) dai monti, di intrappolare le masse d'aria. Solo che in questo caso invece di un cuscinetto freddo, vi sarà un cuscinetto caldo.

    Alla genesi di quelle isoterme a mio parere sta il semplice riscaldamento del suolo. Essendo intrappolati da monti alti più di 1000 m su tutti i versanti, incluso quello ligure, si ha il ristagno di aria calda che si è accumulata durante le ore centrali del giorno. Il fenomeno è esaltato dopo le 20 perchè con l'inizio dell'inversione termica al suolo gli strati di aria calda tendono a salire di quota. Non a caso io noto spesso nei radiosondaggi uno strato di aria calda fino a 1000 m, a volte più che al suolo, nelle ondate di caldo. La maggior parte delle volte fa più caldo nei 1000 m ai radiosondaggi 00Z che in quelli 12Z. Nel vostro caso credo che il fenomeno sia ancor più esaltato a causa dell'assenza di ricambio d'aria significativo nei primi 2/3 km da terra.
    Ciao...in realtà non è esattamente vero quanto hai scritto. E' vero il discorso legato allo scarso ricambio d'aria della Pianura Padana, anche in caso di masse calde, tuttavia occorre ricordare che il paragone con il cuscino freddo regge non moltissimo, essendo la massa d'aria calda sempre meno densa e pesante rispetto a quella fredda e di conseguenza più facile da scalzare tramite i moti convettivi (in quanto non fa "presa" con i bassi strati appunto bensì tende a salire). Ovvio che se butti aria calda su aria calda beh si, ci si scalda eccome...ma il motivo di isoterme così alte non è quello a mio avviso.

    Il motivo è più che altro lo sprofondamento pazzesco del cutoff, che tirerà su veramente aria dall'entroterra sud-algerino, unito a effetti favonici dovuti alla posizione dell'hp. Del resto, essendo le Alpi alte 3000 e passa metri l'effetto favonico si avverte bene anche a 850 Hpa incidendo sulle termiche.
    Avatar: Bei tempi che non torneranno più.

  2. #2682
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    34
    Messaggi
    6,658
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: estate 2019: analisi modellistica

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Ciao...in realtà non è esattamente vero quanto hai scritto. E' vero il discorso legato allo scarso ricambio d'aria della Pianura Padana, anche in caso di masse calde, tuttavia occorre ricordare che il paragone con il cuscino freddo regge non moltissimo, essendo la massa d'aria calda sempre meno densa e pesante rispetto a quella fredda e di conseguenza più facile da scalzare tramite i moti convettivi (in quanto non fa "presa" con i bassi strati appunto bensì tende a salire). Ovvio che se butti aria calda su aria calda beh si, ci si scalda eccome...ma il motivo di isoterme così alte non è quello a mio avviso.

    Il motivo è più che altro lo sprofondamento pazzesco del cutoff, che tirerà su veramente aria dall'entroterra sud-algerino, unito a effetti favonici dovuti alla posizione dell'hp. Del resto, essendo le Alpi alte 3000 e passa metri l'effetto favonico si avverte bene anche a 850 Hpa incidendo sulle termiche.
    ottimo post

  3. #2683
    Calma di vento L'avatar di Upflow
    Data Registrazione
    06/06/19
    Località
    Folgaria (TN)
    Età
    43
    Messaggi
    49
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: estate 2019: analisi modellistica

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Ciao...in realtà non è esattamente vero quanto hai scritto. E' vero il discorso legato allo scarso ricambio d'aria della Pianura Padana, anche in caso di masse calde, tuttavia occorre ricordare che il paragone con il cuscino freddo regge non moltissimo, essendo la massa d'aria calda sempre meno densa e pesante rispetto a quella fredda e di conseguenza più facile da scalzare tramite i moti convettivi (in quanto non fa "presa" con i bassi strati appunto bensì tende a salire). Ovvio che se butti aria calda su aria calda beh si, ci si scalda eccome...ma il motivo di isoterme così alte non è quello a mio avviso.

    Il motivo è più che altro lo sprofondamento pazzesco del cutoff, che tirerà su veramente aria dall'entroterra sud-algerino, unito a effetti favonici dovuti alla posizione dell'hp. Del resto, essendo le Alpi alte 3000 e passa metri l'effetto favonico si avverte bene anche a 850 Hpa incidendo sulle termiche.
    Quoto anche le virgole. Ottimo intervento

  4. #2684
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Milano (MI) 122 m/ Ferrara (FE) 9 m
    Età
    27
    Messaggi
    33,388
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: estate 2019: analisi modellistica

    Citazione Originariamente Scritto da Cristiano96 Visualizza Messaggio
    Avete presente quell’estate in cui siamo stati tutti bene dall’inizio alla fine da nord a sud, no?



    Manco io
    Si, ce l'ho presente...


























































    Correva l'anno 196 avanti Cristo mi sembra
    Avatar: Bei tempi che non torneranno più.

  5. #2685
    Brezza tesa L'avatar di Roby
    Data Registrazione
    17/06/07
    Località
    Montecchio Maggiore (VI)
    Età
    48
    Messaggi
    540
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: estate 2019: analisi modellistica

    Sull'effetto favonico ho trovato queste base gfs, è un caldo secco con correnti da nord. Non so quanto possano valere.

    estate 2019: analisi modellistica-xx_model-en-248-0_modusa_2019062306_126_1176_308.png
    estate 2019: analisi modellistica-xx_model-en-248-0_modusa_2019062306_126_1176_453.png
    estate 2019: analisi modellistica-xx_model-en-248-0_modusa_2019062306_126_1176_309.png

  6. #2686
    Bava di vento
    Data Registrazione
    07/06/16
    Località
    Varese
    Età
    46
    Messaggi
    133
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: estate 2019: analisi modellistica

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Ciao...in realtà non è esattamente vero quanto hai scritto. E' vero il discorso legato allo scarso ricambio d'aria della Pianura Padana, anche in caso di masse calde, tuttavia occorre ricordare che il paragone con il cuscino freddo regge non moltissimo, essendo la massa d'aria calda sempre meno densa e pesante rispetto a quella fredda e di conseguenza più facile da scalzare tramite i moti convettivi (in quanto non fa "presa" con i bassi strati appunto bensì tende a salire). Ovvio che se butti aria calda su aria calda beh si, ci si scalda eccome...ma il motivo di isoterme così alte non è quello a mio avviso.

    Il motivo è più che altro lo sprofondamento pazzesco del cutoff, che tirerà su veramente aria dall'entroterra sud-algerino, unito a effetti favonici dovuti alla posizione dell'hp. Del resto, essendo le Alpi alte 3000 e passa metri l'effetto favonico si avverte bene anche a 850 Hpa incidendo sulle termiche.
    Magra consolazione: speriamo che se föehn debba essere almeno secchi l’aria, 38 con dp 26 sono ben diversi che con dp 10, per esempio


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  7. #2687
    Brezza tesa L'avatar di Roby
    Data Registrazione
    17/06/07
    Località
    Montecchio Maggiore (VI)
    Età
    48
    Messaggi
    540
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: estate 2019: analisi modellistica

    In ECM la situazione è ben diversa:
    estate 2019: analisi modellistica-xx_model-en-248-0_modez_2019062300_132_1176_308.png

  8. #2688
    Vento fresco
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    2,957
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: estate 2019: analisi modellistica

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio

    Il motivo è più che altro lo sprofondamento pazzesco del cutoff, che tirerà su veramente aria dall'entroterra sud-algerino, unito a effetti favonici dovuti alla posizione dell'hp. Del resto, essendo le Alpi alte 3000 e passa metri l'effetto favonico si avverte bene anche a 850 Hpa incidendo sulle termiche.
    Era infatti un'ipotesi, che si basa sulla difficoltà del ricambio d'aria legata alla presenza dei monti, e alla stratificazione durante la notte delle masse d'aria, con quelle calde meno dense che, originariamente al suolo dove si erano arroventate per via del riscaldamento radiativo del terreno, tendono poi a salire.

    Molto interessante è studiare i radiosondaggi di Linate:
    University of Wyoming - Radiosonde Data

    Sono quelli degli ultimi giorni del Luglio 1983. Si nota come ogni volta che c'erano picchi mostruosi a 850 hPa, in realtà ciò accadeva perchè tra i 1000 e i 1500 m (quota degli 850 hPa) c'era un'inversione termica legata al fohn: infatti l'umidità scendeva da oltre il 70% a meno del 10%.
    Ciò non toglie che invece negli strati inferiori dell'atmosfera facesse caldo, ma era più umido per cui il fohn era assente.
    Ne deduco che può darsi che i picchi in quota siano soprattutto da fohn, e non sia necessario che al suolo ve ne sia con relativi picchi mostruosi. Ma non saprei a questo punto se accadrà così anche stavolta.

  9. #2689
    Vento fresco
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    2,957
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: estate 2019: analisi modellistica

    Citazione Originariamente Scritto da Lake Visualizza Messaggio
    Si ma l'aria calda tende a salire non a scendere...
    Esatto: l'aria calda sale dal suolo verso l'alto, ma essendo la PP chiusa da monti altissimi non riesce a uscirne subito.

  10. #2690
    Bava di vento
    Data Registrazione
    17/06/19
    Località
    Prato -San Paolo-
    Età
    32
    Messaggi
    75
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: estate 2019: analisi modellistica

    DWD differenza abissale con lo 06 di gfs! Saccatura orientale che va ad erodere molto bene il coricamento dell'africano. Novità molto interessante..


Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •