Pagina 11 di 51 PrimaPrima ... 91011121321 ... UltimaUltima
Risultati da 101 a 110 di 503
  1. #101
    myMeteoNetwork Team L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    21
    Messaggi
    2,874
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    In effetti va detto,parlando dell'Europa, che(tema che affrontai assieme a @Perlecano due o tre mesi fa) anche dove la 2003 è ancora la più calda è stata comunque avvicinata alla grande in seguito: in Portogallo, nel 2009; in Francia ed Austria, nel 2015; in Svizzera, nel 2018; in Ungheria, nel 2012; in Slovenia, nel 2012.
    In realtà in Svizzera la 2003 prevale ancora nettissimamente su qualsiasi altra estate, con un +3.6°C dalla 81/10 seguito dalla 2015 a +2.3°C e la 2018 a +2.0°C. Queste due annate hanno avuto il merito di avvicinarsi, ma non ancora raggiungerla.

    In merito al discorso che si sta facendo nel thread dico che bisogna contestualizzare le cose, perché la 2003 non è mica il capo supremo di tutto.
    Ci sono zone dove è stata eccezionale e altre dove lo è stata meno, come qualsiasi altra stagione in statistica. Chiaro che nel contesto ortocellistico Europeo Occidentale viene giustamente percepita come tale, ma tipo in Russia non so se ad esempio sia la 2010 la loro 2003 e noi mica veniamo a fare tutti i paragoni sulla 2010... Chissà in Scandinavia la 2018 invece (non ho dati sottomano). Comunque ci sarà un motivo se a livello europeo la 2018 addirittura supera leggermente la 2003 come si diceva lo scorso anno.
    Ci possono anche benissimo stare paradossi locali come quelli che citava @Lou_Vall tra 2003 e 2017, dove basta che i due valori si vanno incontro che lo scarto si riduce, fa parte di qualsiasi statistica climatologica ciò.

    La 2003 è di fatto già stata replicata e per affermare ciò non serve che in agosto faccia 41°C nel mio giardino. Dipende se intendiamo 2003 a livello locale oppure se vogliamo parlare su scala più vasta. Di principio però è la vasta scala che fa stato e poi il locale ne è una conseguenza (come ad esempio il riscaldamento globale).

  2. #102
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    23,100
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio

    In pratica: il fatto che alle alte quote abbia fatto caldo quanto la 2003 (ma non alle quote inferiori dell'atmosfera) significa che "globalmente" parlando la 2003 sia ancora superiore alla 2017. Altrimenti avrebbe fatto caldo a tutte le quote in maniera identica. E' questo che intendo quando dico che la 2003 è ancora ineguagliata (e se lo è alle alte quote non dimostra comunque che l'estate sia stata identica).

    Per farti un paragone: immagina due studenti. Il fatto che entrambi in una materia abbiano 10 e che la loro media complessiva sia simile (magari uno ha 9 e l'altro 9,5) non toglie che uno di loro sia più "completo" dell'altro, visto che ha totalizzato altrove un punteggio medio sempre superiore.
    Ma no! Non sto parlando di "globalmente", sto parlando di questa zona, e in questa zona l'estate 2017 e l'estate 2003 sono state molto simili, in alcuni casi identiche.
    Non sto parlando "globalmente", ma localmente. E localmente - qui - è stato così, punto e finito, stop I dati sono dati, punto. Non "eeh, ma la quota" "eh ma globalmente" "eeh ma in libera atmosfera"... niente: l'estate 2017 e l'estate 2003 in Piemonte sono state vicinissime e, oltre una certa quota, identiche. Stop, non c'è altro da aggiungere, a meno che tu non voglia contestare i dati.
    Lou soulei nais per tuchi

  3. #103
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,635
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Ma no! Non sto parlando di "globalmente", sto parlando di questa zona, e in questa zona l'estate 2017 e l'estate 2003 sono state molto simili, in alcuni casi identiche.
    Non sto parlando "globalmente", ma localmente. E localmente - qui - è stato così, punto e finito, stop I dati sono dati, punto. Non "eeh, ma la quota" "eh ma globalmente" "eeh ma in libera atmosfera"... niente: l'estate 2017 e l'estate 2003 in Piemonte sono state vicinissime e, oltre una certa quota, identiche. Stop, non c'è altro da aggiungere, a meno che tu non voglia contestare i dati.
    Resta comunque il primato della 2003 a livello regionale, per ciò che ho detto: anche se "lo studente 2017" ha avuto 10 oltre i 2000 m e solo 9 al di sotto dei 2000 m, lo "studente 2003" per ora ha 10 in tutto, per cui in Piemonte la 2003 è nonostante tutto la prima della classe.
    Se poi oltre i 2000 m, lo ripeto, sono entrambe da 10, benissimo. Ma le estati vanno valutate nel loro complesso, e non per settori (zone costiere, zone di pianura, zone di alta quota, zone di collina).

    Come diceva AbateBianco, "è la vasta scala che fa stato e poi il locale ne è una conseguenza". E su vasta scala, evidentemente, la 2017 è comunque seconda alla 2003 anche in Piemonte, visto che basta spostarsi a quote inferiori per non vedere replicati i risultati, che comunque alle alte quote sono stati eguagliati, mica superati (o se è accaduto di pochissimo).

  4. #104
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,635
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    La 2003 è di fatto già stata replicata
    Non in base ai dati italiani: è stata avvicinata, localmente eguagliata, ma la 2003 resta la prima della classe (almeno in Italia e Svizzera, da come me ne parli) come dicevo visto che detta ancora il punto di riferimento.

  5. #105
    myMeteoNetwork Team L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    21
    Messaggi
    2,874
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Non in base ai dati italiani: è stata avvicinata, localmente eguagliata, ma la 2003 resta la prima della classe (almeno in Italia e Svizzera, da come me ne parli) come dicevo visto che detta ancora il punto di riferimento.
    Appunto. Dipende cosa si vuole intendere. Ma non lo è necessariamente.

  6. #106
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise e Latina
    Messaggi
    16,987
    Menzionato
    95 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Ma no! Non sto parlando di "globalmente", sto parlando di questa zona, e in questa zona l'estate 2017 e l'estate 2003 sono state molto simili, in alcuni casi identiche.
    Non sto parlando "globalmente", ma localmente. E localmente - qui - è stato così, punto e finito, stop I dati sono dati, punto. Non "eeh, ma la quota" "eh ma globalmente" "eeh ma in libera atmosfera"... niente: l'estate 2017 e l'estate 2003 in Piemonte sono state vicinissime e, oltre una certa quota, identiche. Stop, non c'è altro da aggiungere, a meno che tu non voglia contestare i dati.
    In effetti tu che parli "globalmente" non è un'ipotesi neanche lontanamente realizzabile
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  7. #107
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Pavia (PV) 82 m/ Ferrara (FE) 9 m
    Età
    27
    Messaggi
    33,547
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Ridendo e scherzando la prima decade rischia di lasciare un bollettino di guerra qua. Oggi a Ferrara minima 19,4 e massima 32,1°C, valori superiori alla media x circa 6 gradi, e il tutto con una "modesta" +15 a 850 Hpa

    Del resto con l'anticiclone così disposto il Nord-est va nel forno totale, lo abbiamo visto bene lo scorso anno. E considerando che i prossimi giorni sarà tutto meno che fresco non mi stupirei di chiudere con un +3/+4 sulla media la decade.
    Avatar: Bei tempi che non torneranno più.

  8. #108
    myMeteoNetwork Team L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    21
    Messaggi
    2,874
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Resta comunque il primato della 2003 a livello regionale, per ciò che ho detto: anche se "lo studente 2017" ha avuto 10 oltre i 2000 m e solo 9 al di sotto dei 2000 m, lo "studente 2003" per ora ha 10 in tutto, per cui in Piemonte la 2003 è nonostante tutto la prima della classe.
    Se poi oltre i 2000 m, lo ripeto, sono entrambe da 10, benissimo. Ma le estati vanno valutate nel loro complesso, e non per settori (zone costiere, zone di pianura, zone di alta quota, zone di collina).

    Come diceva AbateBianco, "è la vasta scala che fa stato e poi il locale ne è una conseguenza". E su vasta scala, evidentemente, la 2017 è comunque seconda alla 2003 anche in Piemonte, visto che basta spostarsi a quote inferiori per non vedere replicati i risultati, che comunque alle alte quote sono stati eguagliati, mica superati (o se è accaduto di pochissimo).
    Però su scala europea la 2018 è lì parecchio alle calcagna della 2003, se non davanti.

  9. #109
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,635
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    Però su scala europea la 2018 è lì parecchio alle calcagna della 2003, se non davanti.
    Lì è davanti:



    Questo grafico è tratto da Berkeley Earth, e analizza le anomalie europee "estive" (in realtà prende il semestre caldo Maggio-Ottobre, ma anche avessero preso Aprile 2018 non sarebbe cambiato niente, anzi forse sarebbe anche aumentato lo scarto!).

    Però la 2018 ha avuto caratteristiche differenti, raggiungendo picchi in altre zone europee. Noi siamo europei occidentali, e quando pensiamo all'estate per eccellenza non possiamo che pensare alla 2003.
    Al secondo posto europeo c'è la 2007 addirittura.

  10. #110
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    23,100
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Resta comunque il primato della 2003 a livello regionale, per ciò che ho detto: anche se "lo studente 2017" ha avuto 10 oltre i 2000 m e solo 9 al di sotto dei 2000 m, lo "studente 2003" per ora ha 10 in tutto, per cui in Piemonte la 2003 è nonostante tutto la prima della classe.
    Se poi oltre i 2000 m, lo ripeto, sono entrambe da 10, benissimo. Ma le estati vanno valutate nel loro complesso, e non per settori (zone costiere, zone di pianura, zone di alta quota, zone di collina).

    Come diceva AbateBianco, "è la vasta scala che fa stato e poi il locale ne è una conseguenza". E su vasta scala, evidentemente, la 2017 è comunque seconda alla 2003 anche in Piemonte, visto che basta spostarsi a quote inferiori per non vedere replicati i risultati, che comunque alle alte quote sono stati eguagliati, mica superati (o se è accaduto di pochissimo).
    Vero, sono d'accordo, ma puntualizziamo: è un primato di pochissimo, di una manciata di decimi, a maggior prova che l'estate 2003 è stata avvicinata - e localmente raggiunta per alcune fasce altimetriche - già con l'estate 2017, per cui hai voglia che può esser superata. Lo può essere altrochè, è ben lungi dall'essere irraggiungibile.
    Lou soulei nais per tuchi

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •