Pagina 24 di 51 PrimaPrima ... 14222324252634 ... UltimaUltima
Risultati da 231 a 240 di 502
  1. #231
    Vento moderato L'avatar di Nanni
    Data Registrazione
    09/11/12
    Località
    Polignano a Mare(BA)
    Età
    64
    Messaggi
    1,194
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Dipende: parli della progressiva (cioè la media della prima metà di Giugno)? O della mensile? Media 81/10 o media 71/00?
    Parlo della media 81-10 ,la mensile...visto il post di Cristiano, penso che anche tu sei un 2° sopramedia(e pure io)
    Avatar : Nevicata a Polignano del Dicembre 2007

  2. #232
    Vento fresco
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    2,939
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Nanni Visualizza Messaggio
    Parlo della media 81-10 ,la mensile...visto il post di Cristiano, penso che anche tu sei un 2° sopramedia(e pure io)
    E invece no
    Sarà il mare freddo, sarà che la brezza ha tenuto meglio che altrove, sarà che la stazione dell’aeroporto è più vicina al mare. Ma al giro di boa siamo a solo +0,3° dalla mensile 81/10

    Non fatico però a credere al dato di Cristiano: le aree continentali risentono maggiormente dei cambiamenti termici. A testimonianza di ciò, il fatto che le massime dell’aeroporto di Brindisi sono sempre state almeno 2° inferiori a quelle delle aree interne. Con alcuni giorni (anzi, numerosi giorni, come ieri) con addirittura ben 5° di differenza! Le minime invece sono all’incirca le medesime (comunque sopra media sia per la costa sia per l’entroterra, ma ovviamente l’anomalia è superiore per l’interno, che dovrebbe avere minime più basse).

    In effetti per le aree periferiche della città (le cui medie non credo siano molto più alte, facciamo qualche decimo al massimo), considerando massime di media 2-3° più alte, direi che lo scarto è già di +1°.

  3. #233
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,830
    Menzionato
    91 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Cristiano96 Visualizza Messaggio
    Qui oggi abbiamo raggiunto esattamente un'anomalia pari a +2°C. Il giugno 2003 è irraggiungibile (ma non lo dico troppo forte) in quanto posizionato a +4.5°C, ma molti mesi di giugno con'anomalia appena superiore a 2 potrebbero essere raggiunti.
    Io mi aspetto un secondo posto per questo giugno da me ed un terzo sul podio per l'Italia.
    Ma è possente la successione di mesi di giugno così, a così poca distanza: 2012,2017,ora 2019.
    Non è un trend rialzista, è un'escalation.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  4. #234
    Burrasca L'avatar di Cristiano96
    Data Registrazione
    12/09/12
    Località
    Fasano
    Età
    22
    Messaggi
    6,119
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Io mi aspetto un secondo posto per questo giugno da me ed un terzo sul podio per l'Italia.
    Ma è possente la successione di mesi di giugno così, a così poca distanza: 2012,2017,ora 2019.
    Non è un trend rialzista, è un'escalation.
    Manco a parlare che ieri l’anomalia progressiva in un giorno qui si è alzata da +2 a +2.3 sulla 71/00
    "Non è la neve che non ho avuto a mancarmi, ma quella che avrei dovuto avere ancora."

  5. #235
    Bava di vento L'avatar di Sibillo
    Data Registrazione
    04/04/19
    Località
    Sarnano (MC) 575 m.s.l.m
    Messaggi
    79
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Giornata di ieri bollente,con minima 22°e massima a ben 33,5°,mai viste queste temperature nella prima parte di giugno
    Non ho medie con cui confrontarmi ma siamo sopra di brutto ,davvero assurdo....
    Ultima modifica di Sibillo; 16/06/2019 alle 09:48

  6. #236
    myMeteoNetwork Team L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    20
    Messaggi
    2,780
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Io mi aspetto un secondo posto per questo giugno da me ed un terzo sul podio per l'Italia.
    Ma è possente la successione di mesi di giugno così, a così poca distanza: 2012,2017,ora 2019.
    Non è un trend rialzista, è un'escalation.
    In Ticino l'escalation l'abbiamo avuta, i tre più caldi dall'epoca dell'Unità d'Italia (per dare un'idea ) sono 2003, 2017 e 2018, e quello in corso è dietro, ma non è poi molto lontano dall'ambizione del bronzo, vedremo in seguito.

    Al giro di boa qua il mese si trova ad un rilevante +1.7°C dalla norma progressiva 1981/2010. Al medesimo punto dello scorso anno eravamo a +1.5°C. Dunque non serve aggiungere altro... C'è stata qualche giornata perturbata ma mai fredda. Il contesto medio è caldo.

    Visti i temporali il mese ha già accumulato 112 mm su una norma complessiva di circa 170 mm.
    Ultima modifica di AbeteBianco; 16/06/2019 alle 11:45

  7. #237
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Piro
    Data Registrazione
    28/12/05
    Località
    Pisa
    Età
    44
    Messaggi
    6,228
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Qui per ora non credo di essere sopra +0,5°C rispetto alla media su base decadale della mia stazione (dal 1995).

    Solo 3 giorni sono stati sopra le righe fino ad oggi...

    Si è visto ben di peggio.

    Inviato dal mio SM-A320FL utilizzando Tapatalk

  8. #238
    Brezza tesa L'avatar di Perlecano
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    22
    Messaggi
    980
    Menzionato
    139 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Il periodo 1-15 giugno 2019 risulta inferiore di 0,15 °C rispetto al periodo 1-30 giugno 2018 in Italia, prendendo a campione 22 stazioni meteo dell'AM. Quindi siccome giugno 2018 chiuse in Italia a +0,9 °C sulla 1981-2010, per ora questo giugno 2019 risulterebbe, grezzamente, a +0,7/+0,8 °C sulla 1981-2010 del mese intero (sulla progressiva sarebbe ovviamente ben più caldo). Va detto però che questo dato è condizionato dal fatto che prendo a campione molte stazioni meteo vicine al mare, più di quanto una distribuzione omogenea degli elementi del campione sul territorio nazionale contemplerebbe, quindi (essendo che si viene da un bimestre aprile-maggio di un altro pianeta rispetto a quello del 2018, e i mari di conseguenza sono molto più freddi) il dato nazionale, che dovrebbe valere di più in media ponderata nelle aree di entroterra, è stato da me probabilmente sottostimato. Aggiungiamoci che le termiche in quota sono state davvero toste finora, tanto che - anche a parità di distanza dal mare - c'è finora stata un po' più anomalia positiva in montagna/collina che in pianura; viceversa il giugno dell'anno scorso, pur non essendo stato fresco a nessuna quota, fu più sopramedia alle basse altitudini. Questo implica che la mia stima effettuata con le 22 stazioni AM risulta ulteriormente sottostimata. Spannometricamente (raccogliere dati più precisi non mi è possibile, in questi giorni sono molto impegnato), direi quindi che la prima metà di questo giugno ha chiuso a +1,1 °C circa sulla 1981-2010 relativa all'intero mese di giugno. Quindi, sulla progressiva, l'anomalia positiva nazionale è stata sinora di sicuro superiore ai due gradi.
    Ultima modifica di Perlecano; 16/06/2019 alle 16:10
    "Ho visto braccia farsi gabbia, luce farsi nebbia, ho visto me scappare in strade fuorimano e i Nazgûl sopra la mia testa; primo brutto viaggio, primo punto critico, primo buco in cui precipito, risorgo coi versi con cui vi mortifico". (Heskarioth, Flashback).

  9. #239
    Vento fresco
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    2,939
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Perlecano Visualizza Messaggio
    Il periodo 1-15 giugno 2019 risulta inferiore di 0,15 °C rispetto al periodo 1-30 giugno 2018 in Italia, prendendo a campione 22 stazioni meteo dell'AM. Quindi siccome giugno 2018 chiuse in Italia a +0,9 °C sulla 1981-2010, per ora questo giugno 2019 risulterebbe, grezzamente, a +0,7/+0,8 °C sulla 1981-2010 del mese intero (sulla progressiva sarebbe ovviamente ben più caldo). Va detto però che questo dato è condizionato dal fatto che prendo a campione molte stazioni meteo vicine al mare, più di quanto una distribuzione omogenea degli elementi del campione sul territorio nazionale contemplerebbe, quindi (essendo che si viene da un bimestre aprile-maggio di un altro pianeta rispetto a quello del 2018, e i mari di conseguenza sono molto più freddi) il dato nazionale, che dovrebbe valere di più in media ponderata nelle aree di entroterra, è stato da me probabilmente sottostimato. Aggiungiamoci che le termiche in quota sono state davvero toste finora, tanto che - anche a parità di distanza dal mare - c'è finora stata un po' più anomalia positiva in montagna/collina che in pianura; viceversa il giugno dell'anno scorso, pur non essendo stato fresco a nessuna quota, fu più sopramedia alle basse altitudini. Questo implica che la mia stima effettuata con le 22 stazioni AM risulta ulteriormente sottostimata. Spannometricamente (raccogliere dati più precisi non mi è possibile, in questi giorni sono molto impegnato), direi quindi che la prima metà di questo giugno ha chiuso a +1,1 °C circa sulla 1981-2010 relativa all'intero mese di giugno. Quindi, sulla progressiva, l'anomalia positiva nazionale è stata sinora di sicuro superiore ai due gradi.
    Bell'avatar Perlecano.
    Per un momento ho creduto fossi un altro

    Se posso darti una mano, non è affatto detto che le stazioni che usi vicine al mare siano per questo poco indicative.
    Ad esempio Bari Palese ha avuto le stesse max dell'entroterra barese. Questo perchè, pur trovandosi a 3 km dal mare, ha risentito della brezza in misura scarsa (o se ne ha usufruito, ha inciso sulla media integrale, non sul picco massimo).

    Non saprei per le altre stazioni che consideri, ma fidati che già a 5 km dall'entroterra, almeno in Puglia, le max sono state più fresche al massimo di un paio di gradi in alcune giornate (nemmeno tutte), per un'influenza davvero minima.

  10. #240
    Brezza tesa L'avatar di Perlecano
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    22
    Messaggi
    980
    Menzionato
    139 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Bell'avatar Perlecano.
    Per un momento ho creduto fossi un altro

    Se posso darti una mano, non è affatto detto che le stazioni che usi vicine al mare siano per questo poco indicative.
    Ad esempio Bari Palese ha avuto le stesse max dell'entroterra barese. Questo perchè, pur trovandosi a 3 km dal mare, ha risentito della brezza in misura scarsa (o se ne ha usufruito, ha inciso sulla media integrale, non sul picco massimo).

    Non saprei per le altre stazioni che consideri, ma fidati che già a 5 km dall'entroterra, almeno in Puglia, le max sono state più fresche al massimo di un paio di gradi in alcune giornate (nemmeno tutte), per un'influenza davvero minima.
    è un cane lupo cecoslovacco guardando varie stazioni in varie regioni d'Italia ho notato quanto ho scritto, in Puglia la differenza può essere più ridotta, tra l'altro il discorso del mare ok, ma c'è anche quello dell'altimetria, e la Puglia è la regione italiana con media altimetrica più bassa tra tutte. Quindi il profilo termico "imponente" a tutte le quote lo si vede già guardando Monte Sant'Angelo (FG) e un'altra stazione dell'entroterra pugliese (mi pare... non era Gioia del Colle, era un'altra) in cui le anomalie 1971-2000 (ma lo scarto tra mare ed entroterra tra quella trentennale e la 1981-2010 penso sia più o meno lo stesso) erano superate in modo decisamente più ampio che in stazioni AM come Bari Palese (con superamenti sì, ma spesso moderati) e Brindisi Casale. Poi forse anche il sopramedia di giugno 2018 in zone più lontane dal mare era superiore a quello - modesto - avutosi sul litorale, ma non credo con una differenza così netta come per quest'anno. In ogni caso dici che l'entroterra incide aumentando le medie integrali, ed è proprio quello il problema nel senso che io gli scarti li calcolo sempre sulle medie integrali, mai solo con minima+massima fratto due, tantomeno con solo le massime. Quindi il problema di vicinanza al mare si avverte assai.

    Ho notato di conseguenza diminuzioni brusche durante i pomeriggi e le sere che invece nelle stazioni di entroterra non ho notato, poi sicuramente anche in altri anni la brezza di mare si attivava e mitigava le temperature, ma quest'anno penso l'abbia fatto mediamente in modo più incisivo, stante il marte ben più freddo di quello di giugno 2018 (correggimi se sbaglio).

    In ogni caso ci sono altre regioni in cui il confronto ho potuto farlo solo con stazioni vicinissime al mare, queste stesse regioni si sviluppano molto nell'entroterra e soprattutto hanno molte quote alte e medie in cui, certamente, la differenza tra giugno dell'anno scorso e quello (più caldo, in prospettiva e non solo) di quest'anno si acuisce. Tanto per dire, ho potuto fare il confronto marchigiano per Ancona Falconara e non per Frontone, e la differenza tra una condizione anticiclonica da entroterra e la mitigazione delle temperature, anche con isoterme bollenti in quota, ad Ancona (o comunque sul litorale) si nota.

    Clamoroso poi il caso dell'Abruzzo; i dati di @cristiano indicano un sopramedia conclamato e costantemente intenso, mentre se guardi Pescara Aeroporto, tantissime giornate sono state molto mitigate da una serie di fattori (secondo me anche microclimatici, non solo genericamente di "influenza marina", ma tant'è, sono microclimatici). Pensa poi che per la Sicilia e la Sardegna ho preso due stazioni per ciascuna regione (Trapani, Fontanarossa, Cagliari, Alghero) che stanno sul mare... la differenza con l'entroterra penso sia stata spesso e volentieri eclatante, non solo in termini assoluti ma pure in termini relativi (anomalie positive); in particolare i bollori di Catania Fontanarossa e delle due stazioni sarde sono stati palesemente calmierati rispetto a quelli degli entroterra delle rispettive isole.

    Altra cosa che non sono stato a specificare è che Grazzanise l'anno scorso sovrastimava e anche abbastanza pesantemente, mentre quest'anno non lo sta facendo, quindi se per ora lì giugno 2019 è "ufficialmente" 1,2 °C sotto l'intero giugno 2018 (22,9 °C di media integrale contro 24,1 °C), la differenza reale tra le due mensilità è di sicuro nettamente inferiore. Già solo lì 0,05 °C andrebbero messi al rialzo per la stima termica nazionale del giugno in corso, per dire.

    Se al problema casertano sommiamo tutti i fattori, in sintesi, direi che almeno 3 decimi di grado (differenza tra medio-alte e basse quote, e troppe - rispetto ad una media altimetrica del territorio italiano - stazioni vicino al mare), rispetto alla stima grezza da me effettuata, debbano essere aggiunti per il mese in corso, ed è quello che ho fatto nel post precedente.
    "Ho visto braccia farsi gabbia, luce farsi nebbia, ho visto me scappare in strade fuorimano e i Nazgûl sopra la mia testa; primo brutto viaggio, primo punto critico, primo buco in cui precipito, risorgo coi versi con cui vi mortifico". (Heskarioth, Flashback).

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •