Pagina 9 di 51 PrimaPrima ... 789101119 ... UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 502
  1. #81
    Tempesta violenta L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    27
    Messaggi
    14,724
    Menzionato
    76 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Se è stata record ed è ancora da record, il mio discorso si può estendere al resto d'Europa.
    Di certo so che a livello italico è stata praticamente perfetta.

    Quando dicevo che forse altrove non ha dato tutto (attenzione: non dico che non sia stata caldissima, ma che poteva ancora fare di meglio: che so, nessuno strappo perturbato, nessuna pausa che magari in qualche zona è stata momentanea e ha determinato un lieve abbassamento delle medie finali) è perchè come dice Josh so che in alcune zone (Gran Bretagna, in cui l'estate più calda- correggetemi se sbaglio- è la 1976, o altrove dove lo è la 2017 o 2018) ce ne sono state di più calde.
    Limitandoci al quadro italico nel suo complesso, vedo difficile immaginarmi un'estate peggiore su tutta la nazione contemporaneamente.


    Mancando Giugno, come vedi, l'estate scorsa pur essendo un ottimo maratoneta (anche più forte per quanto riguarda le minime), è partito in ritardo e ha perso la gara.
    Devi immaginarti le estati come dei maratoneti: il fatto che siano tutti forti, o che ce ne siano alcuni più forti di altri in termini di velocità, non significano che siano completi come lo era stata la 2003. Devono possedere anche costanza, resistenza, oltre che velocità.



    Però meteorologicamente parlando da Settembre è autunno
    Anche la 1994 qui avrebbe pareggiato la 2003, solo però considerando il trimestre Luglio-Settembre (visto che Luglio e Agosto furono sui livelli della 2003).

    Mai detto che sia irripetibile, la ritengo semplicemente così forte e completa che è difficile replicarla. La si può avvicinare, ma non raggiungere (per il momento, almeno : se il mondo dovesse scaldarsi ancora- e rispondo così anche a @Josh, perchè nel 1950 il mondo era più fresco di 1° circa, e a livello europeo ancora di più- la si potrà battere a man bassa tra qualche anno, ma non credo di moltissimo, questione di decimi).
    lascio perdere subito, ti risponderei esattamente come perlecano. i dati sono quelli che contano, non le chiacchiere. fa un'estate ogni 3/4 anni oramai al livello quasi (meno male che c'è quel quasi) di quella del 2003, come ti ha fatto notare. e non solo, se slitti il periodo di un mese, poco importa se in avanti o indietro, è stata uguagliata se non battuta già un paio di volte. ed il livello di anomalie fatte nell'estate 2003 negli ultimi 10/15 anni è stato raggiunto più volte in TUTTE le stagioni. stai parlando di una presunta "perfezione calda" spazio-temporale già abbondantemente uguagliata e battuta in TUTTE le stagioni in pressoché tutta Europa.
    Si vis pacem, para bellum.

  2. #82
    Tempesta violenta L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    27
    Messaggi
    14,724
    Menzionato
    76 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Grazie Perlecano, non ero a conoscenza dei dati precisi. Come vedi però il fatto che sia stata pareggiata 4 volte addirittura indica come forse sia molto difficile superarla, se non di pochissimo.
    no, scusa, qui c'è un tentativo di rigirare la frittata grosso come la 2003, appunto. il discorso iniziale era: sarà ripetibile nel breve la 2003? tu, non solo hai detto che non è mai stata ripetuta (per 2/3 d'Europa più di 2 volte in 16 anni ma fa niente), ma hai pure detto che "data la sua perfezione", per citarti, non sarà facilmente ripetibile. ora, forse, senza parlare di curve e scienza missilistica, non è che il fatto che l'abbiamo già eguagliata 4 volte in 16 anni sia al contrario il sintomo che è, sempre forse eh, un pochino più semplice superarla di quanto pensi tu?
    ripeto, parli senza cognizione di causa: NON sai cosa abbia fatto la 2003 in Europa, di conseguenza non sai nemmeno che è stata eguagliata e superata già più volte in molte località, probabilmente solo a Brindisi ve la siete scampata
    Si vis pacem, para bellum.

  3. #83
    Vento fresco
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    2,938
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    lascio perdere subito, ti risponderei esattamente come perlecano. i dati sono quelli che contano, non le chiacchiere. fa un'estate ogni 3/4 anni oramai al livello quasi (meno male che c'è quel quasi) di quella del 2003, come ti ha fatto notare. e non solo, se slitti il periodo di un mese, poco importa se in avanti o indietro, è stata uguagliata se non battuta già un paio di volte. ed il livello di anomalie fatte nell'estate 2003 negli ultimi 10/15 anni è stato raggiunto più volte in TUTTE le stagioni. stai parlando di una presunta "perfezione calda" spazio-temporale già abbondantemente uguagliata e battuta in TUTTE le stagioni in pressoché tutta Europa.
    Ne parlai abbondantemente in un altro thread della mia teoria di come evolveranno le estati italiane (parliamo di Italia, lo ricordo, e di estate non altre stagioni, quindi citarmi Settembre e Ottobre o altri mesi direi che esula dal nostro discorso e meriterebbe di un discorso a parte ). @Perlecano, ricordi quale thread fosse? E se possibile, sapresti gli scarti del NW delle ultime estati? La 2003 è nettamente davanti o è a breve scarto dal secondo posto? Sottolineo che sto parlando dell'intera estate, tutti e 3 i mesi, non solo un mese.
    A me risulta che anche al Nord Italia risulta nettamente davanti nel complesso dei 3 mesi (non parlo di singole mensilità).
    Non so a cosa si riferisca questo grafico (postato da @Alessandro1985), ma sembrerebbe confermare che l'estate 2003 sia tuttora inavvicinabile.


  4. #84
    Vento fresco
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    2,938
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    no, scusa, qui c'è un tentativo di rigirare la frittata grosso come la 2003, appunto. il discorso iniziale era: sarà ripetibile nel breve la 2003? tu, non solo hai detto che non è mai stata ripetuta (per 2/3 d'Europa più di 2 volte in 16 anni ma fa niente), ma hai pure detto che "data la sua perfezione", per citarti, non sarà facilmente ripetibile. ora, forse, senza parlare di curve e scienza missilistica, non è che il fatto che l'abbiamo già eguagliata 4 volte in 16 anni sia al contrario il sintomo che è, sempre forse eh, un pochino più semplice superarla di quanto pensi tu?
    Aspè, Jack.
    Credo tu abbia frainteso. E poi a me non piace litigare, e se ho torto lo riconosco, quindi cerchiamo prima di chiarire ciò che volevo dire, perchè io non giro frittate, semmai le mangio

    Ti risponderò, dammi solo il tempo di scrivere il commento, non vorrei credessi che ti stia ignorando.

  5. #85
    Vento fresco
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    2,938
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    no, scusa, qui c'è un tentativo di rigirare la frittata grosso come la 2003, appunto. il discorso iniziale era: sarà ripetibile nel breve la 2003? tu, non solo hai detto che non è mai stata ripetuta (per 2/3 d'Europa più di 2 volte in 16 anni ma fa niente), ma hai pure detto che "data la sua perfezione", per citarti, non sarà facilmente ripetibile. ora, forse, senza parlare di curve e scienza missilistica, non è che il fatto che l'abbiamo già eguagliata 4 volte in 16 anni sia al contrario il sintomo che è, sempre forse eh, un pochino più semplice superarla di quanto pensi tu?
    ripeto, parli senza cognizione di causa: NON sai cosa abbia fatto la 2003 in Europa, di conseguenza non sai nemmeno che è stata eguagliata e superata già più volte in molte località, probabilmente solo a Brindisi ve la siete scampata
    Allora, eccoci qua.
    Io ho scritto innanzitutto che la 2003 non è mai stata ripetuta in Italia, e se lo è stata in Europa significa che non è stata eccezionale, ma rara.

    Ad esempio, prendiamo la Gran Bretagna: io posso solo mostrarti il grafico in allegato, tratto dal CET (Central England Temperature), database attivo con rilevazioni mensili validate dal 1659, e dal 1722 con una precisione garantita a detta di chi lo ha elaborato al decimo di grado:
    Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche-cet-estate.png


    Puoi ben vedere come in UK ci siano state varie estati negli ultimi 300 anni che hanno avvicinato la 2003 (qui l'elenco delle prime: Royal Met Office summers). Scorri verso il basso, c'è una tabella con le medie estive più alte degli ultimi 300 anni.

    Dal fatto che ci siano state varie estati con media molto vicina ne deduco che o la 2003 è eccezionale ma ripetibile (forse estati di quel calibro sono le massime espressioni che il caldo estivo può dare a quelle latitudini, limite valicabile di poco indipendentemente dal momento storico), o che lì non sia ancora avvenuta l'estate perfetta, quella che stacca tutte nettamente.

    Passiamo all'Italia. Qui l'estate 2003 invece risulta ancora inavvicinabile. Riportando le medie estive, risulta a netto distacco dal secondo posto sul quadro nazionale di anche 1° (sbaglio, @Perlecano? Potrei ricordare male).
    Allargando le vedute ai secoli, posto questi dati tratti da Bologna e che integrano i dati del suo osservatorio meteorologico con quelli che credo siano dell'aeroporto dal 1951 (ma possiamo prenderli per buoni): si nota come l'estate più calda sia a 1° dalla 2003 di distacco. E come nei secoli antecedenti non ci siano estati altrettanto vicine, ma sempre lontanissime:
    Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche-estate-bologna.png

    Quando pertanto dico che l'estate 2003 la ritengo ancora inavvicinabile in Italia (e meno in Europa) è per le considerazioni che ho appena fatto.

    Bisognerebbe fare lo stesso lavoro paese per paese, ma so essere molto difficile...a seconda di quanto la 2003 stacchi la seconda possiamo capire se sia irripetibile nel breve termine o meno. E trarre delle considerazioni.

  6. #86
    Brezza tesa L'avatar di Perlecano
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    22
    Messaggi
    980
    Menzionato
    139 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Allora, eccoci qua.
    Io ho scritto innanzitutto che la 2003 non è mai stata ripetuta in Italia, e se lo è stata in Europa significa che non è stata eccezionale, ma rara.

    Ad esempio, prendiamo la Gran Bretagna: io posso solo mostrarti il grafico in allegato, tratto dal CET (Central England Temperature), database attivo con rilevazioni mensili validate dal 1659, e dal 1722 con una precisione garantita a detta di chi lo ha elaborato al decimo di grado:
    Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche-cet-estate.png


    Puoi ben vedere come in UK ci siano state varie estati negli ultimi 300 anni che hanno avvicinato la 2003 (qui l'elenco delle prime: Royal Met Office summers). Scorri verso il basso, c'è una tabella con le medie estive più alte degli ultimi 300 anni.

    Dal fatto che ci siano state varie estati con media molto vicina ne deduco che o la 2003 è eccezionale ma ripetibile (forse estati di quel calibro sono le massime espressioni che il caldo estivo può dare a quelle latitudini, limite valicabile di poco indipendentemente dal momento storico), o che lì non sia ancora avvenuta l'estate perfetta, quella che stacca tutte nettamente.

    Passiamo all'Italia. Qui l'estate 2003 invece risulta ancora inavvicinabile. Riportando le medie estive, risulta a netto distacco dal secondo posto sul quadro nazionale di anche 1° (sbaglio, @Perlecano? Potrei ricordare male).
    Allargando le vedute ai secoli, posto questi dati tratti da Bologna e che integrano i dati del suo osservatorio meteorologico con quelli che credo siano dell'aeroporto dal 1951 (ma possiamo prenderli per buoni): si nota come l'estate più calda sia a 1° dalla 2003 di distacco. E come nei secoli antecedenti non ci siano estati altrettanto vicine, ma sempre lontanissime:
    Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche-estate-bologna.png

    Quando pertanto dico che l'estate 2003 la ritengo ancora inavvicinabile in Italia (e meno in Europa) è per le considerazioni che ho appena fatto.

    Bisognerebbe fare lo stesso lavoro paese per paese, ma so essere molto difficile...a seconda di quanto la 2003 stacchi la seconda possiamo capire se sia irripetibile nel breve termine o meno. E trarre delle considerazioni.
    sì la 2003 batte la 2017 di praticamente un grado esatto, in ogni caso avrei un sacco di cose con cui replicare ma non ne ho troppa voglia, diventano troppo lunghi questi discorsi più che altro occhio che quei dati di Bologna sono con ogni evidenza non omogeneizzati (anzi detto francamente mi paiono proprio dati dall'affidabilità nulla o quasi, non volermene).
    "Ho visto braccia farsi gabbia, luce farsi nebbia, ho visto me scappare in strade fuorimano e i Nazgûl sopra la mia testa; primo brutto viaggio, primo punto critico, primo buco in cui precipito, risorgo coi versi con cui vi mortifico". (Heskarioth, Flashback).

  7. #87
    Brezza tesa L'avatar di Perlecano
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    22
    Messaggi
    980
    Menzionato
    139 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Allora, eccoci qua.
    Io ho scritto innanzitutto che la 2003 non è mai stata ripetuta in Italia, e se lo è stata in Europa significa che non è stata eccezionale, ma rara.

    Ad esempio, prendiamo la Gran Bretagna: io posso solo mostrarti il grafico in allegato, tratto dal CET (Central England Temperature), database attivo con rilevazioni mensili validate dal 1659, e dal 1722 con una precisione garantita a detta di chi lo ha elaborato al decimo di grado:
    Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche-cet-estate.png


    Puoi ben vedere come in UK ci siano state varie estati negli ultimi 300 anni che hanno avvicinato la 2003 (qui l'elenco delle prime: Royal Met Office summers). Scorri verso il basso, c'è una tabella con le medie estive più alte degli ultimi 300 anni.

    Dal fatto che ci siano state varie estati con media molto vicina ne deduco che o la 2003 è eccezionale ma ripetibile (forse estati di quel calibro sono le massime espressioni che il caldo estivo può dare a quelle latitudini, limite valicabile di poco indipendentemente dal momento storico), o che lì non sia ancora avvenuta l'estate perfetta, quella che stacca tutte nettamente.

    Passiamo all'Italia. Qui l'estate 2003 invece risulta ancora inavvicinabile. Riportando le medie estive, risulta a netto distacco dal secondo posto sul quadro nazionale di anche 1° (sbaglio, @Perlecano? Potrei ricordare male).
    Allargando le vedute ai secoli, posto questi dati tratti da Bologna e che integrano i dati del suo osservatorio meteorologico con quelli che credo siano dell'aeroporto dal 1951 (ma possiamo prenderli per buoni): si nota come l'estate più calda sia a 1° dalla 2003 di distacco. E come nei secoli antecedenti non ci siano estati altrettanto vicine, ma sempre lontanissime:
    Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche-estate-bologna.png

    Quando pertanto dico che l'estate 2003 la ritengo ancora inavvicinabile in Italia (e meno in Europa) è per le considerazioni che ho appena fatto.

    Bisognerebbe fare lo stesso lavoro paese per paese, ma so essere molto difficile...a seconda di quanto la 2003 stacchi la seconda possiamo capire se sia irripetibile nel breve termine o meno. E trarre delle considerazioni.
    il thread è questo, all'epoca avevo molte cose su cui replicare ma sinceramente, vedendo che le risposte avrebbero richiesto tantissimo tempo, preferii dedicarmi ad altro:
    Estati in Italia dagli anni '70 in poi: una progressione inquietante
    in ogni caso non mi era piaciuto quel tuo insinuare che la mia ipotesi del difficile superamento nel breve e medio termine della 2003 confermasse indirettamente la tua tesi sulla sigmoidea, quando con ogni evidenza io intendevo dire tutt'altro. difatti mi scappò la voglia di replicarti e abbandonai quasi completamente il thread. scusa la schiettezza, ma non mi fa scoppiare di entusiasmo il recuperare quella discussione, anzi...
    Ultima modifica di Perlecano; 03/06/2019 alle 00:26
    "Ho visto braccia farsi gabbia, luce farsi nebbia, ho visto me scappare in strade fuorimano e i Nazgûl sopra la mia testa; primo brutto viaggio, primo punto critico, primo buco in cui precipito, risorgo coi versi con cui vi mortifico". (Heskarioth, Flashback).

  8. #88
    Vento fresco
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    2,938
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Perlecano Visualizza Messaggio
    il thread è questo, all'epoca avevo molte cose su cui replicare ma sinceramente, vedendo che le risposte avrebbero richiesto tantissimo tempo, preferii dedicarmi ad altro:
    Estati in Italia dagli anni '70 in poi: una progressione inquietante
    in ogni caso non mi era piaciuto quel tuo insinuare che la mia ipotesi del difficile superamento nel breve e medio termine della 2003 confermasse indirettamente la tua tesi sulla sigmoidea, quando con ogni evidenza io intendevo dire tutt'altro. difatti mi scappò la voglia di replicarti e abbandonai quasi completamente il thread. scusa la schiettezza, ma non mi fa scoppiare di entusiasmo il recuperare quella discussione, anzi...
    Non voglio di certo riaprirla, intendevo solo mostrare il mio punto di vista a Jack così da capirmi meglio.
    Ognuno resta delle sue idee, e con il tempo vedremo come evolverà il clima.

    PS: Non so cosa avessi capito, io insinuavo solo che anche considerando le ciclicità che ricordavi ritenevo improbabile superare l'estate 2003 nei prossimi decenni a maggior ragione.
    Nessuna volontà di ridiscuterne comunque, saremmo OT e come dici comporterebbe molto tempo e non va nemmeno a me di usarne in quel modo.

  9. #89
    Vento fresco
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    2,938
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Perlecano Visualizza Messaggio
    sì la 2003 batte la 2017 di praticamente un grado esatto, in ogni caso avrei un sacco di cose con cui replicare ma non ne ho troppa voglia, diventano troppo lunghi questi discorsi più che altro occhio che quei dati di Bologna sono con ogni evidenza non omogeneizzati (anzi detto francamente mi paiono proprio dati dall'affidabilità nulla o quasi, non volermene).
    Non c'è bisogno di replicare, non va nemmeno a me, lo ripeto.
    Immagino che non siano omogeneizzati, ma non saprei, sono tratti dall'osservatorio meteorologico di Bologna. In ogni caso è più probabile che siano sovrastimati che sottostimati nel passato, no?
    (e infatti ho letto che tra 1867 e 1880, in corrispondenza di uno di quei picchi estivi, ci furono diverse sovrastime, e quindi i dati di quel periodo sono da scartare. Per il resto della serie non sembrano esserci problemi particolari, anche se andrebbero omogeneizzati).
    Quindi come serie è comunque approssimativamente valida per far notare l'assenza di estati calde precedenti la 2003.
    Ultima modifica di burian br; 03/06/2019 alle 03:08

  10. #90
    Moderatore MeteoNetwork Forum
    Data Registrazione
    04/06/02
    Località
    MeteoNetwork
    Messaggi
    1,319
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da damiano23 Visualizza Messaggio
    Allegato 507415

    Non riesco a capire perché questa bolla di Alta Pressione non riesce a spostarsi più ad est magari verso la Grecia. Non può ogni anno restare sempre sul Mediterraneo centrale e occidentale!!! Abbiamo un abbonamento??
    Buongiorno, nel suo profilo,la località indicata è New york con una quota improbabile, ma l'IP da cui risulta la pubblicazione del suo post è italiano. Rimaniamo in attesa di un chiarimento prima di prendere provvedimenti. Grazie.
    Moderatore MeteoNetwork Forum

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •