Pagina 6 di 7 PrimaPrima ... 4567 UltimaUltima
Risultati da 51 a 60 di 62
  1. #51
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    34
    Messaggi
    6,961
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Heat wave in progress e alcune riflessioni

    Citazione Originariamente Scritto da Kou Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti e complimenti per la disamina di questa Heat wave comprensiva anche ai meno esperti come me; avrei un dubbio sul promontorio a breve termine..
    non è che la cosidetta cupola inizi pian piano a "coricarsi" verso oriente e nel contempo a calare di latitudine e quindi ad interessarci piu' direttamente nei prossimi giorni? Non perché sarebbe un'ulteriore rinforzo del caldo sul centro del Med. Grazie e scusate per la semplificazione del concetto
    sarà esattamente quando è previsto
    questo genere di scambi meridiani non possono essere rapidamente riassorbiti e la ricostituzione di un gradiente barico più classico implica tempi e manovre più o meno complesse
    tuttavia contestualmente a tale flessione si avrà una ripresa della pressione nel vicino atlantico che smorzerà la risalita delle masse calde che presenta il picco in queste ore, in attesa di vedere se ci sarà una nuova ricaduta
    come e dove si generano le falle dipende da vari ordini di fattori:
    - le linee guida della corrente a getto legate all'andamento teleconnettivo, in particolare alle forzanti tropicali
    - la disposizione delle sst che acquisice sempre maggior peso con la maturità stagionale
    a questi elementi base si agggiunge l'aumento medio geopotenziale specie verso le latitudini subopolari e polari che smorza il nastro trasportatore e lo rende più labile, più soggetto a forti oscillazioni
    soprattutto incidendo sulla componente evolutiva delle figure bariche, come in questo caso

  2. #52
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    50
    Messaggi
    7,129
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Heat wave in progress e alcune riflessioni

    Citazione Originariamente Scritto da Kou Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti e complimenti per la disamina di questa Heat wave comprensiva anche ai meno esperti come me; avrei un dubbio sul promontorio a breve termine..
    Citazione Originariamente Scritto da Kou Visualizza Messaggio

    non è che la cosidetta cupola inizi pian piano a "coricarsi" verso oriente e nel contempo a calare di latitudine e quindi ad interessarci piu' direttamente nei prossimi giorni? Non perché sarebbe un'ulteriore rinforzo del caldo sul centro del Med. Grazie e scusate per la semplificazione del concetto


    Riuniamo in quesiti in un'unica risposta.

    Nei prossimi giorni, le analisi già a medio termine, prevedono un progressivo ridimensionamento dei geopotenziali sull'Europa centro meridionale a causa di un rinforzo di gradiente che va ad incrementare la componente zonale (ovvero la circolazione generale da ovest verso est) nel nord Europa nella cui assenza praticamente totale da circa due mesi (anche se con diversi effetti anzi opposti tra maggio e giugno!) possiamo attribuire interamente la responsabilità dell'intensa attuale heat wave.
    Quindi la risposta è già qui nella comparazione tra le due circolazioni:

    Heat wave in progress e alcune riflessioni-19062800_2800.gifHeat wave in progress e alcune riflessioni-19070400_2800.gif

    Una circolazione quindi che consente un ridimensionamento delle anomalìe in primis in quota ma anche al suolo ma che porterà come contraltare un incremento dell'u.r.
    [Attenzione anche al fatto che anche uno spiffero umido meno caldo al di sopra dei valori attuali può innescare (anche solo localmente) dinamiche di instabilità molto intense e in tal senso vedo attualmente un po' a rischio le aree alpine e prealpine soprattutto centro orientali].

    Citazione Originariamente Scritto da Kou Visualizza Messaggio
    Un'altra domandina da profano : perché si forma sempre quella maledetta falla al largo della Spagna, qual è la causa determinante, il Jet? Mi sembra di rivederla nei prossimi giorni e non mi pare di buon auspicioImmagine
    Ecco….ti ha risposto molto bene Alessandro quindi vado oltre.
    Al momento non riesco a scorgere netti segnali in controtendenza che allontanino in modo rassicurante, nel long range, lo spettro di nuove ondate di calore proprio a ragione della permanenza della lacuna barica a cui ti riferisci anche se magari in fase "dormiente" o meno attiva quale quella riscontrabile nelle emissioni modellistiche odierne.
    Infatti nelle condizioni di cut off, come previste dai gm a partire dalla prossima settimana (in quanto isolata dal getto zonale principale) si "limita" a mantenere la confluenza con la Cella calda di Hadley sui livelli di guarda senza oltrepassarli troppo ma qualora venisse forzata o rialimentata dalla circolazione principale, è evidente che costituirebbe un altro potenziale rischio per l'avvento di una nuova ondata di calore verso l'Europa centrale e il Mediterraneo.

    Teniamo peraltro presente un altro aspetto solo a futura memoria che consiste nel fatto che per ora la spinta tropicale operata dai monsoni meridionali del Golfo di Guinea si mantiene grossomodo nella media climatologica per il periodo.
    Ovviamente se questa aumentasse, comporterebbe una ricaduta in termini di estensione verso nord della Cella di Hadley anche a prescindere dalla condotta della circolazione extra tropicale.
    Ultima modifica di mat69; 28/06/2019 alle 11:41
    Matteo

    Freelance

  3. #53
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    25
    Messaggi
    848
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Heat wave in progress e alcune riflessioni

    Grazie molte per la tempestiva risposta. GFS lascia intravedere speranze dalla fine della prima decade di luglio, puo' essere ?

  4. #54
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    25
    Messaggi
    848
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Heat wave in progress e alcune riflessioni

    Citazione Originariamente Scritto da Burzum Visualizza Messaggio
    Facciamo un post unico, non siamo su whatsapp.
    Lasciamo più pulito possibile il thread, così e anche più piacevole da leggere..
    se ti venissero tutti insieme i quesiti da chiedere….., hai qualcosa contro whatsupp? Io lo leggo lisciatamente

  5. #55
    Bava di vento
    Data Registrazione
    17/04/18
    Località
    Bazzano (BO)
    Età
    30
    Messaggi
    241
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Heat wave in progress e alcune riflessioni

    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio


    Riuniamo in quesiti in un'unica risposta.

    Nei prossimi giorni, le analisi già a medio termine, prevedono un progressivo ridimensionamento dei geopotenziali sull'Europa centro meridionale a causa di un rinforzo di gradiente che va ad incrementare la componente zonale (ovvero la circolazione generale da ovest verso est) nel nord Europa nella cui assenza praticamente totale da circa due mesi (anche se con diversi effetti anzi opposti tra maggio e giugno!) possiamo attribuire interamente la responsabilità dell'intensa attuale heat wave.
    Quindi la risposta è già qui nella comparazione tra le due circolazioni:

    Heat wave in progress e alcune riflessioni-19062800_2800.gifHeat wave in progress e alcune riflessioni-19070400_2800.gif

    Una circolazione quindi che consente un ridimensionamento delle anomalìe in primis in quota ma anche al suolo ma che porterà come contraltare un incremento dell'u.r.
    [Attenzione anche al fatto che anche uno spiffero umido meno caldo al di sopra dei valori attuali può innescare (anche solo localmente) dinamiche di instabilità molto intense e in tal senso vedo attualmente un po' a rischio le aree alpine e prealpine soprattutto centro orientali].



    Ecco….ti ha risposto molto bene Alessandro quindi vado oltre.
    Al momento non riesco a scorgere netti segnali in controtendenza che allontanino in modo rassicurante, nel long range, lo spettro di nuove ondate di calore proprio a ragione della permanenza della lacuna barica a cui ti riferisci anche se magari in fase "dormiente" o meno attiva quale quella riscontrabile nelle emissioni modellistiche odierne.
    Infatti nelle condizioni di cut off, come previste dai gm a partire dalla prossima settimana (in quanto isolata dal getto zonale principale) si "limita" a mantenere la confluenza con la Cella calda di Hadley sui livelli di guarda senza oltrepassarli troppo ma qualora venisse forzata o rialimentata dalla circolazione principale, è evidente che costituirebbe un altro potenziale rischio per l'avvento di una nuova ondata di calore verso l'Europa centrale e il Mediterraneo.

    Teniamo peraltro presente un altro aspetto solo a futura memoria che consiste nel fatto che per ora la spinta tropicale operata dai monsoni meridionali del Golfo di Guinea si mantiene grossomodo nella media climatologica per il periodo.
    Ovviamente se questa aumentasse, comporterebbe una ricaduta in termini di estensione verso nord della Cella di Hadley anche a prescindere dalla condotta della circolazione extra tropicale.
    Buon pomeriggio, ci mancherebbe solo che il monsone andasse sopramedia e facciamo tombola, il colpo di grazia !!!! non oso pensare se aumentasse pure l'ITCZ cosa potrebbe arrivare a sto punto, se si fondessero questi due elementi, scambi meridiani e aumento della cella di Hadley.

  6. #56
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    826
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Heat wave in progress e alcune riflessioni

    Citazione Originariamente Scritto da padre Visualizza Messaggio
    Buon pomeriggio, ci mancherebbe solo che il monsone andasse sopramedia e facciamo tombola, il colpo di grazia !!!! non oso pensare se aumentasse pure l'ITCZ cosa potrebbe arrivare a sto punto, se si fondessero questi due elementi, scambi meridiani e aumento della cella di Hadley.
    Se l'w-itcz salisse di latitudine dubito che la JS potrebbe scendere così tanto verso Sud da agganciare masse d'aria su Mali e Ciad e tirarle su fino a lambire la Scozia. Per assurdo questo giocherebbe a favore di un gradiente latitudinale maggiore, quantomeno in E-Atl. Per cui con un w-itcz+ credo che, in base all'andamento medio di AO e NAO, potremmo trovarci in una situazione simil 2003 (nao-) oppure 2017 (nao+)... del resto non è che l'anomalia itcz negativa della prima metà di giugno e quella sostanzialmente neutra/deb+ degli ultimi 7-10 gg, abbiano creato delle condizioni circolatorie favorevoli a un'estate dinamica sul Mediterraneo centrale...
    Ultima modifica di galinsog@; 28/06/2019 alle 17:47

  7. #57
    Bava di vento
    Data Registrazione
    17/04/18
    Località
    Bazzano (BO)
    Età
    30
    Messaggi
    241
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Heat wave in progress e alcune riflessioni

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@ Visualizza Messaggio
    Se l'w-itcz salisse di latitudine dubito che la JS potrebbe scendere così tanto di latitudine da agganciare masse d'aria su Mali e Ciad e tirarle su fino a lambire la Scozia. Per assurdo questo giocherebbe a favore di un gradiente latitudinale maggiore, quantomeno in E-Atl. Per cui con un w-itcz+ credo che, in base all'andamento medio di AO e NAO, potremmo trovarci in una situazione simil 2003 (nao-) oppure 2017 (nao+)... del resto non è che l'anomalia itcz negativa della prima metà di giugno e quella sostanzialmente neutra/deb+ degli ultimi 7-10 gg, abbiano creato delle condizioni circolatorie favorevoli a un'estate dinamica sul Mediterraneo centrale...
    Da un lato se fosse cosi andrebbe da un lato meglio con un sospiro di sollievo per non avere termiche folli, ma dall'altro canto questo stato di cose sarebbe pure peggio in termini di durata, con una seria possibilità di ritrovarci nell'innominabile ( seppur in stile "MINOR") a causa di un maggio tra i più freddi e piovosi, oppure in stile 2017. Insomma qua ragazzi bisogna a questo punto scegliere il male minore, anche se io sono propenso a pensare ad un luglio più estremo con onde calde più alternate a mega temporali con contrasti molto accesi. Vedremo...

  8. #58
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    826
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Heat wave in progress e alcune riflessioni

    Citazione Originariamente Scritto da padre Visualizza Messaggio
    Da un lato se fosse cosi andrebbe da un lato meglio con un sospiro di sollievo per non avere termiche folli, ma dall'altro canto questo stato di cose sarebbe pure peggio in termini di durata, con una seria possibilità di ritrovarci nell'innominabile ( seppur in stile "MINOR") a causa di un maggio tra i più freddi e piovosi, oppure in stile 2017. Insomma qua ragazzi bisogna a questo punto scegliere il male minore, anche se io sono propenso a pensare ad un luglio più estremo con onde calde più alternate a mega temporali con contrasti molto accesi. Vedremo...
    Non esageriamo, ci possono essere molte soluzioni intermedie.

  9. #59
    Bava di vento
    Data Registrazione
    17/04/18
    Località
    Bazzano (BO)
    Età
    30
    Messaggi
    241
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Heat wave in progress e alcune riflessioni

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@ Visualizza Messaggio
    Non esageriamo, ci possono essere molte soluzioni intermedie.
    Beh, sisi ovvio, ma ovviamente mettere le mani avanti poi ovvio mi auguro che vada tutto per il meglio

  10. #60
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    4,580
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Heat wave in progress e alcune riflessioni

    USciti dalla configurazione tardo primaverile gli attori protagonisti della scena Euro-Atlantico mostrano di che pasta sono fatti.
    Heat wave in progress e alcune riflessioni-uw144-21.gif
    Ben evidenti gli esiti della circolazione tardo primaverile sulle SSTA con le ssta fresche attorno ad Iberia e ovest continente
    Heat wave in progress e alcune riflessioni-anomnight.6.27.2019.gif
    Se la circolazione a scala Europea vede bene i centri motore della circolazione disposti adun WR3 è parimenti veri che anche le SSTA sono inclini ad un ripristino del gradiente con jet stream vivace in atlantico.
    Ora sarà da capire la forza del jet stream che andrà a scontrarsi con quelle SSTA.....
    La heat wawe continuerà a vivere di vita proprio segnatamente al CS fino a che non arriverà l'oscillazione giusta o comunque sia un forte abbassamento del jet stream dall'atlantico.
    Ecco ECMWF a 6 gg che confermano le linee medie della circolazione
    Heat wave in progress e alcune riflessioni-ecm1-144.gif
    Indubbio che ci sarà da faticare non poco visto che la configurazione che ci ha interessato a immesso un surplus termico condizionante anche il seguito….
    #SAVETHEBEAR

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •