Pagina 11 di 71 PrimaPrima ... 9101112132161 ... UltimaUltima
Risultati da 101 a 110 di 708
  1. #101
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    15/06/12
    Località
    san venanzo (TR)
    Età
    48
    Messaggi
    736
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli agosto 2019 reloaded

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    e questo nonostante ci sia stato un recupero del gradiente ocenanico
    non dimentichiamoci che veniamo da questa roba che giustamente avevi segnalato a suo tempo come un livello totalmente anomalo

    Immagine


    si vede bene la differenza circolatoria indotta da enso-iod+ anche in presenza di qbo-pdo+
    segnale prevalente che si evince in modo palese
    questa carta invece, simile a quelle attuali, pone in evidenza lo schema estivo al netto degli impatti enso-iod

    Immagine



    ora come avevo sintetizzato qui ci ritroviamo con due centri depressionari ben consolidati in una fase in cui non c'è sufficiente energia per ribaltare alcunché quindi lo schema di agosto sarà questo

    Immagine



    o questo

    Immagine


    a seconda di quanto saranno incisive le ondulazioni
    Beh per noi tra i due schemi c' e' una discreta differenza.

  2. #102
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    34
    Messaggi
    7,827
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli agosto 2019 reloaded

    Citazione Originariamente Scritto da daredevil71 Visualizza Messaggio
    Beh per noi tra i due schemi c' e' una discreta differenza.
    ciònonostante è ben evidente che si tratti della stessa minestra
    io comunque non penso ne a cut off ne a trascinamenti particolarmente lenti
    il punto è che questo non basta per liberare il centro sud che rimane comunque condizionato fino a che l'atlantico si presenta in quello stato

  3. #103
    Brezza tesa L'avatar di damiano23
    Data Registrazione
    25/02/19
    Località
    Catania (CT) 7 mt.
    Messaggi
    853
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli agosto 2019 reloaded

    Analisi modelli agosto 2019 reloaded-hfffgg.png

    Analisi modelli agosto 2019 reloaded-iijjjh.png

    Scenari a confronto: mi sembra molto peggiore quello di agosto 2019, anche perché il nucleo rovente abbraccia l'intero Sud! Geopotenziali elevati e onda calda che si spinge fino in Grecia, qui se si attiva la ventilazione sud occidentale si toccheranno T a due passi dai record, se non più..

  4. #104
    Vento moderato
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,198
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli agosto 2019 reloaded

    Citazione Originariamente Scritto da Porano444 Visualizza Messaggio
    Si roba differente dalle precedenti. Una "placida" ma amoia ondulazione che pesca dal continente nel momento top tra irraggiamento e inerzia termica.

    Infatti, le somiglianze con l'ondata di 2 anni fa sono parecchie e secondo me sono legate a una situazione teleconnettiva che tende temporaneamente a convergere:

    IOD+
    QBO+
    PDO+
    NAO- (l'agosto 2017 fu l'unico mese di quell'estate con NAO negativa).

    Tenendo conto che siamo nel periodo meno movimentato dell'anno, io che solitamente sono scettico sul valore previsionale delle teleconnessioni, qualche peso tendo a darglielo...

  5. #105
    Uragano L'avatar di Dream Design
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli coll. 249 mt.
    Età
    31
    Messaggi
    16,802
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli agosto 2019 reloaded

    in ECMWF si instaura una configurazione pericolosa ma, a mio avviso, è supportata da un probabile rientro fresco/molto fresco che la genera, da ovest, in GFS invece è un crescendo del caldo al Sud che OGGI SI, culminerebbe con una potente avvezione nord africana con la +25+27.

    Il medio termine invece è un pò migliorato stamani, ma si è creata nuovamente una forte discrepanza da N e S: gli spaghi di Milano sul lungo sono a malapena 1-2 gradi sopramedia, quelli del Sud invece sono caldissimi.


    NAPOLI, Febbraio 2018: IO C'ERO !!!
    estremi dal 2001: -3.7 (2014) +38.1 (2007)


  6. #106
    Vento moderato
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,198
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli agosto 2019 reloaded

    Citazione Originariamente Scritto da damiano23 Visualizza Messaggio
    Scenari a confronto: mi sembra molto peggiore quello di agosto 2019, anche perché il nucleo rovente abbraccia l'intero Sud! Geopotenziali elevati e onda calda che si spinge fino in Grecia, qui se si attiva la ventilazione sud occidentale si toccheranno T a due passi dai record, se non più..
    L'agosto 2003 è stato un caso abbastanza singolare di pattern assimilabile a WR3 ma con EA neutro/-, tant'è che dalle vostre parti le anomalie termiche di portata maggiore si ebbero tra seconda e terza decade, mentre sul Nord e Centro tirrenico furono generalizzate, ma i picchi si registrarono soprattutto tra prima e seconda decade...

  7. #107
    Brezza tesa L'avatar di Z_M
    Data Registrazione
    16/12/16
    Località
    Savona
    Messaggi
    794
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli agosto 2019 reloaded

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@ Visualizza Messaggio
    Tenderei ad escludere il cut-off, tuttavia la situazione circolatoria proposta da ECMWF 00 alle 180-216 ore è tra le peggiori che ci possano essere in termini di durata di un determinato assetto configurativo, se si instaurasse rischieremmo un WR3 di quelli belli resilienti e temo non se ne uscirebbe in 5-6 giorni come l'ultima volta...

    Da notare la +30/+32°C sulle coste tunisine (è un'isoterma degna del Ciad) e la +28/+30°C sulle Baleari e aggiungo, per diffondere un po' di "sano" panico, che stavolta il target sarebbe italico... dal momento che l'asse della struttura sarebbe Tunisia/Balcani...
    Allegato 509766
    Con GFS ondata di calore maggiormente confinata al sud, con Reading Alpi, Nord e centrali tirreniche colpite ed affondate.

  8. #108
    Vento forte L'avatar di Stefano83
    Data Registrazione
    08/11/07
    Località
    Galàtone (LE)
    Età
    35
    Messaggi
    4,131
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli agosto 2019 reloaded

    Citazione Originariamente Scritto da rafdimonte Visualizza Messaggio
    è in arrivo il terzo cazzotto alla Tyson di questa estate folle, dopo la terza decade di giugno e terza decade di luglio.
    Come già detto la nostra unica speranza è che la saccatura che sprofonda in atlantico responsabile della nostra arrostita non vada in cut off, allora si che ci sarebbe da piangere.
    Se non va in cut off si può sperare che intorno a ferragosto la saccatura in qualche modo riesca ad avanzare verso est.

    Ho parlato di estate folle poichè mai come in questa estate vi è quasi una precisa alternanza fra ondate di calore micidiali e fenomeni temporaleschi estremi come nei migliori climi tropicali.
    Temo purtroppo che sia solo un piccolo antipasto di quello che succederà nei prossimi anni, ma questo è un altro discorso e non andiamo OT.
    Ni, dipende dai punti di vista, ed ovviamente zona geografica. Senza dubbio per voi molto meglio non vada in cut-off visto che in questo modo poi sarebbe possibile un graduale abbassamento di latitudine del flusso oceanico che di tanto in tanto vi farebbe visita, così come d'altronde sta capitando in questo periodo.

    Il discorso è piuttosto diverso per il sud, specie estremo (nel "limbo" diciamo il centro italia), che in questo modo potrebbe rimanere nel bel mezzo del barbecue per giorni e giorni, con l'esacerbazione dei gradienti termici in senso latitudinale conseguenza di westerlies piuttosto vivaci all'altezza dell'Europa centrale, con situazione quasi bloccata e piuttosto estenuante con lunga fase "agonizzante" in attesa che magari pian piano il flusso oceanico si abbassi ulteriormente, ma bisognerebbe vedere i tempi di attesa, temo piuttosto lunghi in questo caso (qualcuno ieri, credo @snowaholic, parlava di aumento di magnitudo della IOD che in teoria potrebbe causare un certo ulteriore rialzo dell'ITCZ, con le conseguenze del caso).

    In caso invece di cut-off e, come dicevo ieri, di risposta una certa risalita anticiclonica anche un po' verso i meridiani, potrebbe in futuro far sperare anche in qualche infiltrazione nord-orientale per l'estremo sud (se non altro un piccolo calo di geopotenziali) e far sbloccare la situazione da lì (per queste zone) piuttosto che attendere le calende greche che si abbassino di latitudine le correnti più miti occidentali.

    Però ovviamente tale ipotesi sarebbe decisamente meno auspicabile da voi, e lo capisco benissimo, ma purtroppo inutile nascondersi, è normale sia così. Comunque ritengo che questa ipotesi (cut-off) sia molto poco probabile.

    Il mio sito: Meteosts

    Reti: MNW - WU - Sup.

    Webcams - Stream


    "Colui che segue la folla non andrà mai più lontano della folla. Colui che va da solo sarà più probabile che si troverà in luoghi dove nessuno è mai arrivato" ​(Albert Einstein)

  9. #109
    Vento moderato
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,198
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli agosto 2019 reloaded

    Citazione Originariamente Scritto da Z_M Visualizza Messaggio
    Con GFS ondata di calore maggiormente confinata al sud, con Reading Alpi, Nord e centrali tirreniche colpite ed affondate.
    Direi che il target, anche in ECMWF non è il Nord, proprio per le considerazioni già fatte (gradiente latitudinale).

    Alpi Retiche

    Analisi modelli agosto 2019 reloaded-alpi-retiche.png

    Alpi Cozie
    Analisi modelli agosto 2019 reloaded-alpi-cozie.png
    Appennino tosco-emiliano (BO/PT)
    Analisi modelli agosto 2019 reloaded-tosco_emiliano.png

    Confine NE Lazio/W Abruzzo
    Analisi modelli agosto 2019 reloaded-marsica.png

    Basilicata sud-occidentale

    Analisi modelli agosto 2019 reloaded-basilicata.png

    Calabria meridionale
    Analisi modelli agosto 2019 reloaded-calabria-meridionale.png

    NW-Sicilia

    Analisi modelli agosto 2019 reloaded-nw-sicilia.png

    Sardegna

    Analisi modelli agosto 2019 reloaded-sardegna.png

    L'ondulazione non sembra essere particolarmente profonda, nemmeno in ECMWF 00, per cui il target rispetto alle 2 ondate precedenti è molto più centrale e non sale molto di latitudine. Le Alpi restano relativamente ai margini, a differenza di quanto accaduto a fine giugno e settimana scorsa. Avere +18/+20°C a 850 hPa sui settori alpini non è cosa una cosa trascurabile, però non siamo di fronte alle isoterme over 24 od over 26 viste negli ultimi 40 giorni e soprattutto le Alpi occidentali sono lontane dal fulcro della risalita. La regione senz'altro più penalizzata è la Sardegna, che era abbastanza ad ovest a fine giugno e settimana scorsa per venire coinvolta in pieno dalle masse d'aria calda sahariana, dirette verso Spagna, Francia e GB e, ad oggi, sembra essere abbastanza a Sud e abbastanza centrale per essere presa in pieno anche dalle prossime onde di calore che paiono avere un target italo-peninsulare.
    Purtroppo la Sardegna è la regione italiana più vicina alle coste del Maghreb, dove è insediata la maggiore anomalia termica in sede mediterranea... Quindi, qualunque cosa parta di lì rischia di prenderla in pieno... un po' come accade alle regioni ioniche quando le anomalie maggiori sono tra Tunisia, Libia ed Egitto (estate 2007 e molte estati anni '90). Per assurdo se fossimo di fronte a un'ondulazione ampia (ma senza cut-off) come l'ultima, con asse più meridiano e coinvolgimento maggiore delle nostre zone, sarei anche un filo più ottimista sulla prognosi... che ora come ora non mi sembra breve (da questo punto di vista GFS è anche peggio).
    Ultima modifica di galinsog@; 03/08/2019 alle 11:02

  10. #110
    Vento moderato
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,198
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli agosto 2019 reloaded

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano83 Visualizza Messaggio
    Ni, dipende dai punti di vista, ed ovviamente zona geografica. Senza dubbio per voi molto meglio non vada in cut-off visto che in questo modo poi sarebbe possibile un graduale abbassamento di latitudine del flusso oceanico che di tanto in tanto vi farebbe visita, così come d'altronde sta capitando in questo periodo.

    Il discorso è piuttosto diverso per il sud, specie estremo (nel "limbo" diciamo il centro italia), che in questo modo potrebbe rimanere nel bel mezzo del barbecue per giorni e giorni, con l'esacerbazione dei gradienti termici in senso latitudinale conseguenza di westerlies piuttosto vivaci all'altezza dell'Europa centrale, con situazione quasi bloccata e piuttosto estenuante con lunga fase "agonizzante" in attesa che magari pian piano il flusso oceanico si abbassi ulteriormente, ma bisognerebbe vedere i tempi di attesa, temo piuttosto lunghi in questo caso (qualcuno ieri, credo @snowaholic, parlava di aumento di magnitudo della IOD che in teoria potrebbe causare un certo ulteriore rialzo dell'ITCZ, con le conseguenze del caso).

    In caso invece di cut-off e, come dicevo ieri, di risposta una certa risalita anticiclonica anche un po' verso i meridiani, potrebbe in futuro far sperare anche in qualche infiltrazione nord-orientale per l'estremo sud (se non altro un piccolo calo di geopotenziali) e far sbloccare la situazione da lì (per queste zone) piuttosto che attendere le calende greche che si abbassino di latitudine le correnti più miti occidentali.

    Però ovviamente tale ipotesi sarebbe decisamente meno auspicabile da voi, e lo capisco benissimo, ma purtroppo inutile nascondersi, è normale sia così. Comunque ritengo che questa ipotesi (cut-off) sia molto poco probabile.
    Gli effetti "drammatici" di un cut-off, in caso di ondulazione bassa e prodonda, a mio modo di vedere gli abbiamo visti in azione nella terza decade di giugno... a mio avviso sono drammatici perché sono all'origine della corposa anomalia termica e geopotenziale che ha invaso tutto il Mediterraneo occidentale e centrale nelle due settimane successive e che, al di sotto di una certa latitudine, non è stata scalzata nemmeno in seguito (esemplare il caso sardo)...

    Probabilmente la soluzione ideale sarebbe quella di un'azione più meridiana simile a quella che abbiamo avuto settimana scorsa, anche se poi ha avuto effetti più blandi sulle regioni dell'estremo SE e soprattutto è avvenuta in un momento in cui la circolazione, sia per fattori circolatori (PDO+ in affermazione, IOD in risalita) e stagionali la ricucitura era inevitabile... Capisco anche che, per chi abita nel Salento o lungo le coste ioniche lucane, calabresi e siciliane, una situazione in cui, a regolare la circolazione atmosferica in sede mediterranea ci si una LP ibero-marocchina non susciti inquietudini paragonabili a quelle provate da chi abita sui versanti occidentali della Penisola (Sud tirrenico incluso, almeno fino alla Calabria nord-occidentale). Infin dei conti si possono avere infiltrazioni di aria balcanica e soprattutto sulle coste adriatiche e ioniche calabresi e siciliane i venti spirano dal mare. Certo per i 4/5 d'Italia un contesto circolatorio semi-stazionario di quel tipo porta ad anomalie molto marcate...
    Ultima modifica di galinsog@; 03/08/2019 alle 11:16

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •