Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Calma di vento
    Data Registrazione
    28/08/13
    Località
    Roma - Modena
    Età
    28
    Messaggi
    35
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Clima emiliano (Modena)

    Ciao a tutti!
    A novembre mi trasferirò per motivi lavorativi da Roma a Modena. Premetto che sono un meteoappassionato da anni, in particolare amo la neve alla follia anche se per ovvi motivi studiando a Roma l’ho vista molto raramente in questi anni (qualcosa in più a Viterbo, mia città natale). Non conosco molto bene il clima Emiliano, so solo che le estati sono molto afose e quindi da quel punto di vista sono abbastanza preparato (anche perché a Roma d’estate non fa di certo fresco ) ...ma dell’autunno/inverno che mi dite? Com’è messa la zona di Modena e in generale l’Emilia in quanto a nevosità/piovosità (temporali?)/nebbia? Grazie a chi vorrà darmi qualche informazione

  2. #2
    Brezza tesa L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    59
    Messaggi
    997
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Clima emiliano (Modena)

    Sulla neve, se già non lo conosci, ti consiglio l'ottimo sito del Pifferetti, che tratta l'intero bacino padano
    Sito di Marco Pifferetti

    Sulle precipitazioni in generale, risentiamo molto del tratto più alto del Nordappennino, quello tra Taro e Reno.
    Significa che ci arrivano più o meno contemporaneamente alla tua città di origine, cioè generalmente il giorno dopo che a Milano, e anche meno che a Milano.
    Però se i minimi si attardano a Sud dell'Appennino (e negli ultimi anni è successo spesso), allora sì ne viene acqua. Specialmente con il colpo di coda della perturbazione, quando al suolo in città abbiamo leggero NW, e appena sopra NE teso con nuvoloni bassi e veloci (Stau Emiliano, se ti piace la neve lo amerai).
    Poi ti accorgerai che, specie a fine primavera, la sinottica più generosa d'acqua è la cosiddetta palude barica.
    Discorso diverso per i due fiumi della città, Secchia e Panaro, che vedrai raffigurati in forme umane nella fontana di Largo Garibaldi (Porta Bologna): quelli prendono tant'acqua anche con le libecciate e sciroccate, che scaricano bene anche sulla parte più alta del nostro versante, e diventano pericolosi, anche grazie al malgoverno umano.
    Sulla nebbia va detto che è più frequentemente alta che al suolo (cielo grigio invernale).
    Probabilmente sentirai la mancanza del vento, specie in estate. Viterbo è città di sella e teoricamente più ventilata.
    Ultima modifica di alnus; 14/08/2019 alle 16:22

  3. #3
    Vento moderato
    Data Registrazione
    24/04/05
    Località
    savignano s/p formic
    Età
    59
    Messaggi
    1,027
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Clima emiliano (Modena)

    Citazione Originariamente Scritto da EmaSnow Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti!
    A novembre mi trasferirò per motivi lavorativi da Roma a Modena. Premetto che sono un meteoappassionato da anni, in particolare amo la neve alla follia anche se per ovvi motivi studiando a Roma l’ho vista molto raramente in questi anni (qualcosa in più a Viterbo, mia città natale). Non conosco molto bene il clima Emiliano, so solo che le estati sono molto afose e quindi da quel punto di vista sono abbastanza preparato (anche perché a Roma d’estate non fa di certo fresco ) ...ma dell’autunno/inverno che mi dite? Com’è messa la zona di Modena e in generale l’Emilia in quanto a nevosità/piovosità (temporali?)/nebbia? Grazie a chi vorrà darmi qualche informazione
    se ti piace la neve, dove abito io , in pedemontana modenese savignano sul panaro, ho una media nivometrica di cm 55/60,c' entra molto il famoso stau che dice Alnus, tutti gli inverni la dama si fa vedere anche negli anni peggiori
    -16,1 il 6 e il 14/02/2012 +39,7 il 04/08/201
    www.meteosystem.com/stazioni/savignanosulpanaro/

  4. #4
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    32
    Messaggi
    730
    Menzionato
    102 Post(s)

    Predefinito Re: Clima emiliano (Modena)

    Citazione Originariamente Scritto da EmaSnow Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti!
    A novembre mi trasferirò per motivi lavorativi da Roma a Modena. Premetto che sono un meteoappassionato da anni, in particolare amo la neve alla follia anche se per ovvi motivi studiando a Roma l’ho vista molto raramente in questi anni (qualcosa in più a Viterbo, mia città natale). Non conosco molto bene il clima Emiliano, so solo che le estati sono molto afose e quindi da quel punto di vista sono abbastanza preparato (anche perché a Roma d’estate non fa di certo fresco ) ...ma dell’autunno/inverno che mi dite? Com’è messa la zona di Modena e in generale l’Emilia in quanto a nevosità/piovosità (temporali?)/nebbia? Grazie a chi vorrà darmi qualche informazione
    Da emiliano trasferito a Roma per motivi sentimentali/lavorativi ho vissuto il cambiamento in direzione opposta e ti assicuro che il caldo padano è incomprensibile per chi non ci abbia vissuto, l'assenza di vento è forse il tratto più caratteristico del clima padano e in estate diventa letale. Roma è gradevole in estate rispetto alle basse pianure emiliane (infatti consiglio caldamente le pedemontane, se puoi scegliere dove abitare).

    Sulla neve caschi bene, sono tra le zone più nevose d'Italia a parità di quota. La nevosità aumenta rapidamente andando verso le pedemontane, sia per un fattore termico/altimetrico sia per l' effetto stau. Il lato negativo di avere monti così alti è che spesso le province di Reggio e Modena restano in ombra pluviometrica con correnti meridionali, a differenza di Parma e Piacenza dove i monti sono più bassi, quindi la media annua risulta non troppo diversa da quella di Roma (ma è più facile avere piogge leggere e prolungate mentre qui anche le perturbazioni più strutturate portano più facilmente forti acquazzoni alternati a momenti di calma e schiarite).

    Nei mesi freddi dovrai abituarti a vedere il sole molto meno meno di quanto si veda sul versante tirrenico, con alta pressione si formano le nebbie, a volte basse e dense ma più spesso alte con cielo grigio anche se la visibilità al suolo è buona. Nei mesi peggiori capita di vedere il sole molto di rado. La vera nebbia fitta anche se rara è una esperienza mistica, specie in campagna. Mi è capitato più volte di passare in macchina davanti a casa mia senza vederla ed accorgermi di averla superata solo perché la strada fa una curva subito dopo.

    I mesi freddi in generale sono molto più freddi rispetto a Roma, fino a 10 gradi dii differenza per le temperature massime medie in pieno inverno. Io adoro quel clima, ma conosco molti che hanno faticato ad adattarsi al freddo umido padano.

    P.S. puoi trovare moltissimi dati e pubblicazioni interessanti sul sito dell'arpa Emilia Romagna, la sezione idro-meteo-clima è una miniera di informazioni Idro-Meteo-Clima | Arpae ER

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di snowaholic; 16/08/2019 alle 10:52

  5. #5
    Brezza tesa L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    59
    Messaggi
    997
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Clima emiliano (Modena)

    Citazione Originariamente Scritto da maurino Visualizza Messaggio
    se ti piace la neve, dove abito io , in pedemontana modenese savignano sul panaro, ho una media nivometrica di cm 55/60,c' entra molto il famoso stau che dice Alnus, tutti gli inverni la dama si fa vedere anche negli anni peggiori
    E considera che sta a poco più di 100 m di quota; in Italia fai fatica a batterlo a quell'altezza.
    Io qui a 20 km dal piede delle colline ne vedo molto meno, ma comunque grazie allo stau, che, come si vede nelle carte del Pifferetti, arriva fino al Po.

    Sull'inverno è molto comune una separazione tra prima e seconda metà: nella prima prevalgono le inversioni e in pianura può fare più freddo che in montagna, nella seconda viceversa il tempo è più dinamico e la montagna è più fredda e nevosa della pianura. Ne deriva che le medie stagionali dei paesi a 700 m non sono molto diverse da quelle delle città di pianura.
    Ultima modifica di alnus; 16/08/2019 alle 15:06

  6. #6
    Brezza tesa L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (Treviso) 65 m s.l.m.
    Messaggi
    928
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Clima emiliano (Modena)

    Da extra-emiliano, credo che quel clima sia il migliore di tutto il Nord Italia parlando di pianura aperta (escludendo quindi astigiano e alessandrino in quanto molto chiusi tra Monferrato, Alpi marittime e Appennino).
    Sia dalla rete meteonetwork sia dai dati arpa 1991-2005 vedo che quella emiliana è la pianura col clima più continentale di tutto il settore, nonché con il clima in cui le 4 stagioni sono meglio definite: freddo e neve in inverno, caldo e quasi secco (in termini di prp) in estate, stagioni intermedie molto altalenanti tra scaldate e sfreddate notevoli, che a nord del Po credo non si vedano quasi mai. Questo lo noto soprattutto tra l'estremo est piacentino e la linea da Ferrara a Bologna, anche se comunque ci sono ottime soprese anche a est, fino a Faenza.
    Bello poi notare, certe volte, differenze consistenti non solo di neve ma anche di temperatura minima tra la bassa pianura sudoccidentale veneta e quella dall'altra parte del Po (Bondeno, Finale Emilia).
    A Modena caschi bene, non manca niente di tutto ciò!

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •