Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 68
  1. #1
    Burrasca forte L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    8,526
    Menzionato
    70 Post(s)

    Predefinito GLOBAL WARMING: Analisi Statistica Termica puntuale

    Innanzitutto volevo ringraziare il moderatore per la mia riammissione;
    apro questo posto dedicato a chi ha dati almeno ventennali delle proprie stazioni meteo per verificare l'andamento per punti del GW: i miei dati si riferiscono a Portogruaro, Veneto Orientale, dati registrati dal 1999, fino al Luglio 2004 da sensore meteo suburbano a circa 2 mt dal suolo erboso, da Agosto 2004 in poi sempre suburbano ma ancora più fuori dell'area urbana e sempre sensore a 2 mt da suolo erboso, da Aprile 2019 stazione a norma OMM, sensore schermato su suolo erboso a 2,2 mt dal suolo ( fino ad Aprile il sensore non era propriamente a norma ma ho sempre confrontato i dati la stazione ufficiale Arpav di Lison e, a parte le normali differenze rispetto ad un sensore in aperta campagna e che ancora sussistono anche con la stazione attuale, i dati possono considerarsi attendibili: tenete presente che rispetto alla stazione ufficiale in aperta campagna, soprattutto nel periodo estivo e soprattutto per le minime notturne, la differenza nelle medie giornaliere con cieli sereni possono variare da -0.5°C/-0.9°C rispetto alla mia stazione suburbana).
    I confronti sono con la trentennale 71/2000 che, omogeneizzata sia dai dati Arpav che da quelli più vecchi del consorzio di bonifica, sono i seguenti:

    Genn 2.6 C
    Febb 4.5° C
    Mar 8.3°
    Apr 12.5°
    Magg 17.4°
    GIU 20.9°
    LUG 23.4°
    AGO 22.8°
    SETT 19.2°
    OTT 13.8°
    NOV 8°
    DIC 3.7°
    T MEDIA ANNUA 13.1°

    Dati 1999/2018:

    GENN 3,4°
    FEBB 4.8°
    MAR 9°
    APR 13.7°
    MAGG 18.4°
    GIU 22,8°
    LUG 24,3°
    AGO 23,7°
    SETT 19,5°
    OTT 14,8°
    NOV 9,5°
    DIC 4,5°
    T MEDIA ANNUA 14°C

    Andamento per decadi:

    Dati 1999/2008:

    GENN 3,1°
    FEBB 4.3°
    MAR 8.9°
    APR 13.2°
    MAGG 18.8°
    GIU 22,9°
    LUG 23.9°
    AGO 23.3°
    SETT 19°
    OTT 14,9°
    NOV 9,1°
    DIC 4,9°
    T MEDIA ANNUA 13.85°C

    Dati 2009/2018:

    GENN 3,8°
    FEBB 5.1°
    MAR 9°
    APR 14.3°
    MAGG 20.4°
    GIU 22,5°
    LUG 24.6°
    AGO 24.2°
    SETT 20°
    OTT 14,7°
    NOV 9,8°
    DIC 4,2°
    T MEDIA ANNUA 14.45°C

    Scarti per trimestri Ventennio 1999/2018 versus trentennale 71/2000:
    DIC/GENN/FEBBR, +0.6°, MAR/APR/MAGG, +0.95°, GIU/LUG/AGO, +1.25°, SETT/OTT/NOV, +0.95°

    MEDIA ANNUA +0.9°c

    Considerando che il salto climatico è cominciato dalla seconda metà degli anni 80 , vuol dire che in 34 anni la t media annua è salita di circa 1°C;
    la stagione che si è scaldata meno è quella invernale, quella che si è scaldata di più è quella estiva, i mesi che si sono scaldati di più sono GIUGNO (+1.9° !! ) e NOVEMBRE (+1.5°), quelli che si sono scaldati meno FEBBRAIO(+0.3°) e SETTEMBRE (+0.3°) : il riscaldamento enorme di Giugno incide tantissimo sul riscaldamento del trimestre estivo.

    Notevole il salto degli ultimi 10 anni in gran parte caratterizzati da NAO + invernale e SNAO - estiva, contrariamente al decennio 1999/2008 in gran parte caratterizzato da NAO neutra /negativa invernale e NAO positiva in estate: da sfatare il "mito" , perlomeno per questa parte di Italia, di estati comunque "infinite" visto che Settembre è il mese che si è scaldato meno insieme a Febbraio; in controtendenza negli ultimi 10 anni , Giugno (per fortuna) , Ottobre e Dicembre, tutti gli altri mesi in crescita rispetto al decennio 99/2008.
    Ora vedremo se, con l'attività solare al minimo ( e quindi tutte le conseguenze sia sull'AP index che sulle fasi ENSO) e lo smaltimento del calore post big Nino 2016, nei prossimi 10 anni avremo una controtendenza o se continueremo a cavalcare in crescita: sarà molto utile per capire quanto incidano le forzanti naturali rispetto a quelle antropiche.
    Ultima modifica di Marcoan; 19/08/2019 alle 11:58

  2. #2
    Burrasca forte L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    8,526
    Menzionato
    70 Post(s)

    Predefinito Re: ANALISI Statistica Termica puntuale

    Aggiungo ulteriori dati sempre dal 1999
    l'inverno più freddo qua è stato il 2000 ( dic 99/genn 2000/Febb 2000) con 2.7° di media trimestrale contro una 71/2000 di 3,6°,
    l'inverno più caldo il 2014 con 6,95° di media trimestrale

    Primavera più fredda la 2004 con 12,4° di media (71/2000 , 12,7°)
    Primavera più calda la 2007 con 15,6° di media

    Estate più fresca la 2014 con 22,4° di media (71/2000, 22.4°)
    Estate più calda la 2003 , con 26,6° di media trimestrale


    Autunno più fresco il 2007 con 13° di media trimestrale (71/2000, 13.7°)
    Autunno più caldo il 2018 con 16° di media trimestrale
    Ultima modifica di Marcoan; 19/08/2019 alle 10:17

  3. #3
    Burrasca forte L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    8,526
    Menzionato
    70 Post(s)

    Predefinito Re: ANALISI Statistica Termica puntuale

    I primi 18 gg di Agosto alla mia stazione:

    Data Temp. Min Temp. Med Temp. Max Umid. Min Umid. Med Umid. Max Pioggia Neve Neve Max Giorn. Neve Max Evento Raffica Vento med Dir vento Pressione Radiazione Med UV Med Autocons.
    18/08/2019 17.5 23.5 29.3 59 78 93 0.00 11.1 1.4 SW 1018.5
    17/08/2019 16.3 22.7 28.8 42 69 92 0.00 9.3 1.2 ESE 1018.8
    16/08/2019 15.8 22.3 28.4 42 71 97 8.60 11.1 1.6 W 1018.8
    15/08/2019 18.4 23.2 28.3 39 59 81 0.00 13.0 1.5 ESE 1018.2
    14/08/2019 19.3 23.5 27.5 43 61 84 0.50 20.1 3.5 ESE 1017.2
    13/08/2019 21.1 26.6 33.7 46 66 84 0.00 14.8 2.0 E 1013.1
    12/08/2019 22.6 28.0 34.0 52 71 90 0.00 9.3 0.9 ESE 1015.1
    11/08/2019 22.8 28.3 34.4 52 77 95 0.00 13.0 1.3 ESE 1017.8
    10/08/2019 22.1 26.9 31.3 61 81 96 0.00 11.1 1.7 SW 1017.2
    09/08/2019 20.5 26.3 32.0 53 75 91 0.00 9.3 1.1 W 1016.8
    08/08/2019 21.4 25.4 31.1 63 82 95 4.30 9.3 1.8 ESE 1013.4
    07/08/2019 19.5 24.6 30.7 57 83 98 2.00 9.3 1.3 E 1014.8
    06/08/2019 19.5 24.8 30.3 51 77 94 6.30 9.3 1.9 E 1017.2
    05/08/2019 19.8 24.6 29.3 52 75 94 0.00 11.1 1.5 ESE 1017.8
    04/08/2019 17.3 23.3 28.8 45 74 97 10.40 9.3 1.9 ESE 1017.5
    03/08/2019 17.2 23.4 28.6 52 76 99 0.00 13.0 2.6 ESE 1015.1
    02/08/2019 19.5 22.4 26.8 73 88 96 30.70 13.0 1.9 ESE 1013.8
    01/08/2019 22.1 27.1 32.7
    Considerando la media mensile 71/2000 di 22.8°, abbiamo avuto sopramedia notevole dal 5 all'8 Agosto, marcato dal 9 al 13.

  4. #4
    Burrasca forte L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    8,526
    Menzionato
    70 Post(s)

    Predefinito Re: ANALISI Statistica Termica puntuale

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    I primi 18 gg di Agosto alla mia stazione:

    Data Temp. Min Temp. Med Temp. Max Umid. Min Umid. Med Umid. Max Pioggia Neve Neve Max Giorn. Neve Max Evento Raffica Vento med Dir vento Pressione Radiazione Med UV Med Autocons.
    18/08/2019 17.5 23.5 29.3 59 78 93 0.00 11.1 1.4 SW 1018.5
    17/08/2019 16.3 22.7 28.8 42 69 92 0.00 9.3 1.2 ESE 1018.8
    16/08/2019 15.8 22.3 28.4 42 71 97 8.60 11.1 1.6 W 1018.8
    15/08/2019 18.4 23.2 28.3 39 59 81 0.00 13.0 1.5 ESE 1018.2
    14/08/2019 19.3 23.5 27.5 43 61 84 0.50 20.1 3.5 ESE 1017.2
    13/08/2019 21.1 26.6 33.7 46 66 84 0.00 14.8 2.0 E 1013.1
    12/08/2019 22.6 28.0 34.0 52 71 90 0.00 9.3 0.9 ESE 1015.1
    11/08/2019 22.8 28.3 34.4 52 77 95 0.00 13.0 1.3 ESE 1017.8
    10/08/2019 22.1 26.9 31.3 61 81 96 0.00 11.1 1.7 SW 1017.2
    09/08/2019 20.5 26.3 32.0 53 75 91 0.00 9.3 1.1 W 1016.8
    08/08/2019 21.4 25.4 31.1 63 82 95 4.30 9.3 1.8 ESE 1013.4
    07/08/2019 19.5 24.6 30.7 57 83 98 2.00 9.3 1.3 E 1014.8
    06/08/2019 19.5 24.8 30.3 51 77 94 6.30 9.3 1.9 E 1017.2
    05/08/2019 19.8 24.6 29.3 52 75 94 0.00 11.1 1.5 ESE 1017.8
    04/08/2019 17.3 23.3 28.8 45 74 97 10.40 9.3 1.9 ESE 1017.5
    03/08/2019 17.2 23.4 28.6 52 76 99 0.00 13.0 2.6 ESE 1015.1
    02/08/2019 19.5 22.4 26.8 73 88 96 30.70 13.0 1.9 ESE 1013.8
    01/08/2019 22.1 27.1 32.7
    Considerando la media mensile 71/2000 di 22.8°, abbiamo avuto sopramedia notevole dal 5 all'8 Agosto, marcato dal 9 al 13.
    QUESTI I dati sempre dall' 1 al 18 Agosto della stazione ARPA ufficiale di Lison in piena campagna (prima colonna medie giornaliere, seconda le minime, terza le max):

    18/08/19 22.2 15.8 28.8 0.0 58 100 22.894 1.2 13:55 5.1 SSE 48 23.8 23.9 23.8 23.7
    17/08/19 21.5 14.8 28.4 0.2 41 100 23.535 1.3 14:12 4.9 NNE 45 23.2 23.7 23.7 23.8
    16/08/19 21.0 14.0 27.9 9.0 43 100 25.060 1.4 02:17 7.4 SO 45 23.0 23.9 24.0 24.1
    15/08/19 22.0 16.5 27.5 0.0 36 100 25.242 1.6 23:51 7.8 NNE 6 23.6 24.5 24.6 24.7
    14/08/19 22.6 18.8 27.0 0.2 44 100 23.646 2.7 11:21 9.2 NE 4 24.1 25.4 25.4 25.3
    13/08/19 25.5 18.8 32.8 0.0 44 100 20.905 2.0 20:34 10.8 N 4 25.9 26.3 26.0 25.6
    12/08/19 27.1 21.5 32.4 0.0 52 100 15.665 1.5 21:08 7.2 NNE 6 26.8 26.8 26.3 25.8
    11/08/19 27.1 21.5 32.9 0.0 55 100 23.947 1.5 10:45 5.1 NE 47 27.5 27.0 26.2 25.7
    10/08/19 25.9 19.9 31.0 0.0 62 100 22.202 1.3 12:41 5.7 S 48 27.0 26.6 26.0 25.5
    09/08/19 25.2 19.5 31.3 0.0 55 100 25.465 1.3 15:03 4.2 NNE 18 26.5 26.3 25.7 25.3
    08/08/19 24.7 20.5 30.4 10.4 60 100 21.627 1.7 18:25 10.9 NNE 32 26.4 26.3 25.7 25.2
    07/08/19 23.9 18.3 30.0 1.6 58 100 20.133 1.2 00:01 5.2 NNE 47 25.7 25.7 25.3 25.0
    06/08/19 24.0 18.4 29.5 7.0 48 100 21.012 1.5 22:02 12.6 NE 38 25.6 25.8 25.3 25.0
    05/08/19 23.8 18.7 28.9 0.0 49 100 23.447 1.2 13:31 5.2 NNE 40 25.6 25.6 25.2 24.9
    04/08/19 22.8 16.2 28.8 0.0 43 100 25.737 1.4 15:06 5.6 S 34 24.8 25.3 25.0 24.8
    03/08/19 22.7 15.3 28.4 0.2 51 100 26.591 1.9 22:09 9.7 SSO 29 24.3 25.0 24.8 24.8
    02/08/19 21.6 18.8 24.9 31.2 80 100 7.977 2.3 08:12 27.5 NNE 67 23.8 25.5 25.8 25.7
    01/08/19 26.1 21.0 31.7

  5. #5
    Burrasca forte L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    8,526
    Menzionato
    70 Post(s)

    Predefinito Re: ANALISI Statistica Termica puntuale

    E' evidente che la stazione ufficiale in aperta campagna registri , in condizioni di cieli sereni,minime ben più basse e medie giornaliere più basse proprio perchè la discesa notturna è assai più veloce e la risalita diurna più lenta rispetto ad un sito suburbano: tali differenze si palesano molto meno nelle t max assolute diurne; a oggi la media integrale alla stazione ufficiale ARPAV è di 23.9° , alla mia stazione è di 24.8°,
    ovvero alla ufficiale arpav siamo a +1.1° dalla 71/2000, alla mia a +2°C.
    Pongo questa riflessione alla luce anche delle evidenze del GW per tutti i punti di rilevazione sulla terra: quante stazioni sono URBANIZZATE o semi Urbanizzate ??...quante stazioni sono in aperta campagna e quindi rurali e quante in zone più o meno cementificate?
    Considerate che io abito ad un km e mezzo dalle mura e zona pienamente urbana del paese, comunque in mezzo ai campi e sensore posto proprio sopra ad un campo a 15 mt dalla mia casa , nel cui caso parliamo comunque di villette a schiera basse e non certo condomini di 8 piani; ma se la differenza , perlomeno nel periodo estivo ( poi vedrò come andrà in autunno e inverno , ove, secondo me, le differenze saranno meno accentuate) , è di quasi 1°C , quanto realmente è il GW globale considerando che non credo che tutti i punti e le stazioni di rilevamento siano rurali ed in aperta campagna ?

    Ps: in linea d'aria la stazione ufficiale ARPAV dalla mia dista circa 4 km e lo schermo della stazione ARPAV è ventilato.

  6. #6
    myMeteoNetwork Team L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona/Riviera (TI, Svizzera)
    Età
    21
    Messaggi
    2,929
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito GLOBAL WARMING: Analisi Statistica Termica puntuale

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    E' evidente che la stazione ufficiale in aperta campagna registri , in condizioni di cieli sereni,minime ben più basse e medie giornaliere più basse proprio perchè la discesa notturna è assai più veloce e la risalita diurna più lenta rispetto ad un sito suburbano: tali differenze si palesano molto meno nelle t max assolute diurne; a oggi la media integrale alla stazione ufficiale ARPAV è di 23.9° , alla mia stazione è di 24.8°,
    ovvero alla ufficiale arpav siamo a +1.1° dalla 71/2000, alla mia a +2°C.
    Pongo questa riflessione alla luce anche delle evidenze del GW per tutti i punti di rilevazione sulla terra: quante stazioni sono URBANIZZATE o semi Urbanizzate ??...quante stazioni sono in aperta campagna e quindi rurali e quante in zone più o meno cementificate?
    Considerate che io abito ad un km e mezzo dalle mura e zona pienamente urbana del paese, comunque in mezzo ai campi e sensore posto proprio sopra ad un campo a 15 mt dalla mia casa , nel cui caso parliamo comunque di villette a schiera basse e non certo condomini di 8 piani; ma se la differenza , perlomeno nel periodo estivo ( poi vedrò come andrà in autunno e inverno , ove, secondo me, le differenze saranno meno accentuate) , è di quasi 1°C , quanto realmente è il GW globale considerando che non credo che tutti i punti e le stazioni di rilevamento siano rurali ed in aperta campagna ?

    Ps: in linea d'aria la stazione ufficiale ARPAV dalla mia dista circa 4 km e lo schermo della stazione ARPAV è ventilato.
    Il fatto è che anche le stazioni climatologiche con serie plurisecolari posizionate in zone rurali (siano esse di campagna o alta montagna) indicano lo stesso riscaldamento.

    In Svizzera tutte le stazioni siano esse urbane o meno, dal 1864 hanno preso da 0.11ºC a 0.17ºC per decennio, dunque tendenza omogenea. Trend climatici nelle stazioni - MeteoSvizzera

    Di certo non si può banalizzare il riscaldamento a semplice “influsso urbano”, le serie omogeneizzate sono fatte apposta per essere pulite da effetti secondari (non ho però mai capito come viene gestito il fatto delle isole di calore, dato che l’urbanizzazione è oggettivamente cambiata molto nelle città), ma non possiamo guardare un’ ottica così ristretta.

    Gli effetti tangibili e incontestabili a livello globale (mica ci sono le città negli oceani o sulle banchise...) si ripercuotono poi anche su scala ridotta, indipendentemente da orticelli.

  7. #7
    Burrasca forte L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    8,526
    Menzionato
    70 Post(s)

    Predefinito Re: GLOBAL WARMING: Analisi Statistica Termica puntuale

    Ora facciamo un confronto sui primi 7 mesi del 2019, fra la mia stazione suburbana e quella ufficiale ARPAV: da notare che la stazione a norma la ho installata il 27/04/2019, prima era un sensore non schermato posto in ombra a nord.

    UFFICIALE ARPAV rurale:
    Genn 2°C
    Febbr 5.6°
    Mar 9.3°
    APR 13°
    MAGG 14.5°
    GIU 24.3°
    LUG 24.1°

    Mio sensore/stazione suburbana:

    Genn 2,7°C
    Febbr 6.6°
    Mar 9.6°
    APR 13,2°
    MAGG 15.1°
    GIU 25°
    LUG 24.9°

    Media 71/2000:
    Genn 2.6°C
    Febbr 4.5°
    Mar 8.3°
    APR 12.5°
    MAGG 17.4°
    GIU 20.9°
    LUG 23.4°

    Media 71/2000 Genn/Lugl: 12.8°
    Media ARPAV Genn/Lug 2019: 13.25° (+0.45°C)
    Media mie rilevazioni Genn/Lug 2019: 13.9° ( +1.1°C)

    Come pensavo nel semestre freddo le differenze sono molto meno accentuate così come in mesi particolarmente piovosi del semestre caldo ( vedi Aprile e Maggio 2019), mentre sono più accentuate nel trimestre estivo tanto che la differenza media per i primi 7 mesi fra la mia staz<ione semiurbana e quella ufficiale ARPAV rurale è pari a circa 0.6°C.
    In sostanza voglio dire che, premettendo che non credo che tutti i punti di rilevazione del globo siano PIENAMENTE RURALI, se il GW viaggia a circa +1.3°C, il dato reale dovrebbe essere ritoccato verso il basso di circa mezzo grado.

  8. #8
    Burrasca forte L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    8,526
    Menzionato
    70 Post(s)

    Predefinito Re: GLOBAL WARMING: Analisi Statistica Termica puntuale

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    Il fatto è che anche le stazioni climatologiche con serie plurisecolari posizionate in zone rurali (siano esse di campagna o alta montagna) indicano lo stesso riscaldamento.

    In Svizzera tutte le stazioni siano esse urbane o meno, dal 1864 hanno preso da 0.11ºC a 0.17ºC per decennio, dunque tendenza omogenea. Trend climatici nelle stazioni - MeteoSvizzera

    Di certo non si può banalizzare il riscaldamento a semplice “influsso urbano”, le serie omogeneizzate sono fatte apposta per essere pulite da effetti secondari (non ho però mai capito come viene gestito il fatto delle isole di calore, dato che l’urbanizzazione è oggettivamente cambiata molto nelle città), ma non possiamo guardare un’ ottica così ristretta.

    Gli effetti tangibili e incontestabili a livello globale (mica ci sono le città negli oceani o sulle banchise...) si ripercuotono poi anche su scala ridotta, indipendentemente da orticelli.
    D'accordo ma converrai con me che i punti di rilevazione su oceani o banchise siano GRANDEMENTE INFERIORI rispetto ai punti di rilevazione in terraferma: per quanto riguarda le zone collinari o di montagna,queste risentono assai meno degli effetti dovuti alle inversioni termiche.
    L'effetto "isole di calore urbane" sono realtà ben tangibili come evidenzio nel mio piccolissimo micropunto di due stazioni praticamente limitrofe ma una in aperta campagna e una in zona semiurbana e comunque fuori dall'isola di calore vera e proprie del paese: mi pongo anche io la tua stessa domanda, ovvero come vengano gestiti i dati (che sicuramente sono immessi nel computo del GW) dei punti di rilievo fortemente urbanizzati.

  9. #9
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    4,000
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: GLOBAL WARMING: Analisi Statistica Termica puntuale

    Credo che Marco intenda dire che molte delle stazioni meteorologiche di riferimento per la climatologia mondiale si trovano in aeroporti che prima erano in zone poco urbanizzate, fondamentalmente campagna, mentre oggi spesso sono immerse in metropoli abnormi, o anche in caso di città più piccole con gli edifici urbani a poca distanza.

    Prendo ad esempio Brindisi: fino al 1965 l'aeroporto e la zona della stazione meteorologica erano pura campagna, eccetto qualche edificio militare nella zona a W/SW.

    Oggi invece la stazione è circondata da palazzi ed edifici su tutto il versante orientale. Si salva quello occidentale solo perchè c'è la pista.

    Suggerisce dunque che l'entità del riscaldamento sia inferiore, perchè in parte influenzata dal fatto che molte delle stazioni di rilevamento (direi la maggior parte) ha subito gli effetti dell'urbanizzazione.

    Ora: posto che questa critica è interessante, personalmente distinguerei caso e caso. Innanzitutto bisognerebbe comprendere a quale distanza gli effetti dell'isola di calore si annullino: bastano 100 m? Poche centinaia di metri? Chilometri?
    Risolto questo interrogativo, da valutare sarebbe anche l'entità del vento nell'area (e la direzione prevalente): se infatti soffiano normalmente venti molto intensi, questi tendono a superare l'ostacolo dato dagli edifici, limitando fortemente l'impatto dell'urbanizzazione. Questo è soprattutto valido per stazioni poste ai limiti con la campagna, o al confine con la costa, dove pertanto l'area da cui proviene il vento non è urbanizzata se non per un piccolo tratto di qualche centinaio di metri o 1-2 km.

    Sulla base di queste considerazioni, io mi sento di poter dire ad esempio che l'influenza dell'urbanizzazione per la stazione aeroportuale di Brindisi è pressocchè assente, forse limitata ad alcune occasioni.

  10. #10
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    28
    Messaggi
    15,224
    Menzionato
    84 Post(s)

    Predefinito Re: GLOBAL WARMING: Analisi Statistica Termica puntuale

    ragazzi, non mi fossilizzerei sull'urbanizzazione, che è puntuale e diversa in base alla città (densità abitativa, costruttiva, presenze di aree verdi etc...), basta guardare le foto di due ghiacciai a caso, che volete voi, pre 1980 e post 2000 che qualsiasi velleità sulla presenza di stazioni o meno vengono meno. basta guardare lo storico dello ZT degli RS di qualsiasi aereoporto che si nota come in quota sia quasi peggio che al suolo.
    l'estrema urbanizzazione ha fatto sì che si siano scaldate tantissimo, più che le stazioni già allora considerate urbane, quelle che fino a 20/30anni fa erano considerate come semiurbane. ecco, quelle si sono scaldate in maniera atroce, ma parliamo sempre di città e limitrofi, la tendenza al rialzo è pressoché uguale dappertutto, a tutte le quote, con una particolare accelerazione per il NI e Mittle Europa figlia, come diceva giustamente Marco nel primo post, del decennio della NAO+ (o SNAO-), oramai giunti al 2019 direi che lo possiamo chiamare tranquillamente così.

    vero che negli oceani e deserti ci siano meno stazioni, è anche vero che le rilevazioni satellitari ne sopperiscono la mancanza da tanto tempo e, trattandosi di rilevazioni meno arzigogolate come potrebbero esserlo quelle ad esempio su suolo Italiano ben più incasinato di un oceano, sono anche più semplificate dall'orografia assente e da dati più lineari.
    Si vis pacem, para bellum.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •