Pagina 8 di 16 PrimaPrima ... 678910 ... UltimaUltima
Risultati da 71 a 80 di 160
  1. #71
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise e Latina
    Messaggi
    16,995
    Menzionato
    96 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '19/2020

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Va bene, ma per altri pesa molto.

    Facendo un paragone, un solo abbraccio di vera comprensione e amore può guarire un intero anno di sofferenze psicologiche. Noi esseri umani funzioniamo così, prenditela con il Creatore.

    Naturalmente per la scienza contano le statistiche e i dati, ma un Evento freddo con la E maiuscola pesa anche lì.
    Va bene, abbracciamoci a vicenda( "a Vicenza", direbbe la mia nipotina piccola ") e torniamo in topic, che' la settimana prossima avro' i dati della rovente estate balcanica di cui occuparmi, visto che là ha fatto cose egiziane per tre mesi quest'anno(tanto per cambiare, vedi 2012, 2017 e gran parte dell'estate 2015)
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  2. #72
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    25
    Messaggi
    861
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '19/2020

    Io invece attendero' la fase "peg" di febbraio come da analisi del topic, avro' molto di cui scrivere.

  3. #73
    Uragano L'avatar di Dream Design
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli coll. 249 mt.
    Età
    31
    Messaggi
    16,283
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '19/2020

    non ne ho la più pallida idea di come possa risultare l'inverno prossimo, gli indici negli ultimi anni hanno deluso le aspettative e ha sempre fatto il contrario di tutto: inverni "medi" con all'interno episodi di gelo e neve eccezionale e gran mitezza, specie al Nord. Spero finisca solo questo trend, molto a mio avviso dipende anche dall'andamento dell'autunno.


    NAPOLI, Febbraio 2018: IO C'ERO !!!
    estremi dal 2001: -3.7 (2014) +38.1 (2007)


  4. #74
    Brezza tesa L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (Treviso) 65 m s.l.m.
    Messaggi
    851
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '19/2020

    PDO+ eterna, quello è il problema principale sin dal 2014
    La mia stazione: http://coneglianometeo.altervista.org/
    Stazione installata il 13 luglio 2015, sito attivo dal 28 agosto 2015.
    Estremi assoluti: -10.4° (7.1.2017); 38.8° (22.7.2015).

  5. #75
    Brezza tesa L'avatar di damiano23
    Data Registrazione
    25/02/19
    Località
    Catania (CT) 7 mt.
    Messaggi
    682
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '19/2020

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Va bene, abbracciamoci a vicenda( "a Vicenza", direbbe la mia nipotina piccola ") e torniamo in topic, che' la settimana prossima avro' i dati della rovente estate balcanica di cui occuparmi, visto che là ha fatto cose egiziane per tre mesi quest'anno(tanto per cambiare, vedi 2012, 2017 e gran parte dell'estate 2015)
    Tutti anni di questo decennio stupendi nei Balcani in termini di freddo, specialmente 2015 e 2017. Anche 2012 non scherzò ma si trattò più per le zone settentrionali, in genere dal 39° parallelo in su.

  6. #76
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    23,108
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '19/2020

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@ Visualizza Messaggio
    Mi pare che, dopo lo "sconsiderato" intervento di Damiano sugli inverni 2017/18 e 2018/19 in Sicilia orientale, la discussione rischi di andare off-topic... io tornerei in argomento, ossia la tendenza stagionale del prossimo inverno, a questo punto la principale ipotesi in gioco è quella di robertino:

    PDO neutra/-, NAO-, inverno freddo su Europa centrale, settentrionale e occidentale, inverno più mite su Europa sud-orientale e Russia europea meridionale, Italia che si "comporterebbe" di conseguenza (maggiori probabilità di freddo e neve risalendo la Penisola da SE a NW), per cui un andamento simile al 2009/2010 o se vogliamo al 1995/1996.

    Io propongo due ulteriori tendenze ad essa alternative:

    1) "settaggio" troposferico da PDO+, ma VPS a tratti disturbato e quindi con fasi di AO- (di cui una importante nella seconda metà della stagione), NAO che trimestralmente potrebbe mantenersi su valori positivi (positività debole o al più moderata);

    2) idem ma con VPS "strong"...

    La seconda tendenza, quella sfavorevole, anzi "infausta", con VPS forte o molto forte, è sostanzialmente la replica di dinamiche viste in atto nel trimestre invernale 2015/2016, la prima delle mie due tendenze (da aggiornare ad epoca GW) potrebbe ricordare certi inverni remoti (tipo 1953/54 o 1980/81) e, pur penalizzando i soliti posti in termini di precipitazioni "complessive" (poco da fare con PDO+ e NAO+) potrebbe riservare qualche sorpresa inattesa (un po' come successo quest'anno in terza decade di gennaio).


    Ovviamente la mia resta una tendenza puramente speculativa e indicazioni maggiori le avremo mano a mano che ci avvicineremo al cuore dell'autunno da BDC ed ENSO (che a questo punto non sarebbe male se tornasse debolmente positiva).
    Insomma, un altro grandioso inverno al Nord-Ovest, con montagne marroni e pelate fino a 2500 metri, fohn e polvere.
    Fantastico Proprio quel che ci voleva!
    Lou soulei nais per tuchi

  7. #77
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    25
    Messaggi
    861
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '19/2020

    Vabbe' ma non ingessiamoci prima, al 1° di settembre cosa vogliamo vedere io direi che è proprio prematura la discussione , ragion per cui parteciparvi ora è solo fare il "giochino" di robertino a cui piace moltissimo la "prematurita' tendenziale" tant'è che la fa sempre prima di tutti. Non possiamo avere gli indici a posto in questo momento, ne PDOQBO che possono variare di valore e sappiamo quanto servano, con QBO- e solar activity low sara' un conto, viceversa un altro. C'è l'influenza sulle westerlies o east., il valore dell'AA index e il relativo Jet che potra' in seguito modularsi o meno per scambi meridiani oppure no. E di conseguenza il condizionamento del VP, tutte cose che solo un'alchimia o cartomanzia puo' vedere adesso.
    O appunto robertino….,,, "su base indici e statistiche"...…

  8. #78
    Uragano L'avatar di Davide1987
    Data Registrazione
    08/04/03
    Località
    Trecate (Lavoro) - Corteno Golgi
    Età
    32
    Messaggi
    35,693
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '19/2020

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Insomma, un altro grandioso inverno al Nord-Ovest, con montagne marroni e pelate fino a 2500 metri, fohn e polvere.
    Fantastico Proprio quel che ci voleva!
    mah si, tanto alla fine qui da inizio anno o meglio da metà novembre siamo solo a 218mm, e l'estate ha chiuso a poco più di 30

  9. #79
    Vento forte
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    3,130
    Menzionato
    118 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '19/2020

    Dati storici ,
    inverni in assoluto tra i piu freddi in Europa e Italia , gli inverni del 1709 e 1830

    questi inverni chiaramente correlati con la bassissima attivita' Solare , concomitante e in seguito al Minimo di MAUNDER ( 1645/1710 ) , e Minimo di DALTON ( 1790/1830 )



    gli inverni , e mesi invernali , in assoluto tra i piu miti concomitanti e in seguito al Grande Massimo Moderno la piu alta attivita Solare , esempio l inverno Mitissimo del 2007 , per inerzia del sistema climatico inverni piuttosto miti 2015 e 2016

    attualmente in fase Minimo Solare ' molto simile ' al Minimo di Dalton , dopo circa 200 anni di massima attivita Solare che ha contribuito a riscaldare gli Oceani e relativi cambiamenti nella circolazione atmosferica e scenari sinottici ,

    ma da un decennio , dal 2009 , evidente un " trend " inverso con epiche ondate gelide e nevose , periodi invernali " simil PEG " in molte zone del nord Emisfero , dagli States , Europa , Italia , e Asia
    come le epiche ondate gelide nel nord Europa del 2010 , 2011 , in Italia del feb 2012 , in Europa inverno molto nevoso del 2013 , gelido febbraio 2018
    negli States nel 2011 , 2014 , 2015 , 2018 il POLAR VORTEX ,

    in Asia inverni piu freddi e nevosi come in Cina, e Giappone dati JMA

    Questo e' indicativo per i prossimi inverni in contesto Low Solar Activity e PDO tra neutra e negativa con probabile Nina , fattori che influiscono sull andamento NAO e AO


    scambi meridiani piu accentuati , e QBO - tra autunno e inverno , fattori climatici tendenzialmente per PERIODI , fasi invernali ( non inverni nel complesso ) gelidi e nevosi ' simil ' PEG

    .. "recenti studi scientifici e osservazioni sugli effetti climatici del vento solare nell'emisfero nord invernale ... I recenti risultati, sia dal punto di vista osservazionale che da quello chimico, hanno indicato effetti significativi nell'atmosfera mediana della Terra a causa degli elettroni energetici che precipitano dalla magnetosfera. Questi effetti includono la formazione di idrogeno reattivo e ossidi di azoto nella mesosfera ad alta latitudine e l'esaurimento dell'ozono da essi causato. L'ozono è un gas radiativamente attivo e importante, che influenza la struttura termica e la dinamica dell'atmosfera media. Di conseguenza, l'esaurimento dell'ozono può intensificare il modello di circolazione stratosferica su larga scala chiamato vortice polare. È stato dimostrato che le condizioni meteorologiche invernali sulla superficie dipendono dalla forza del vortice polare. ... Una conoscenza completa del sistema climatico terrestre e di tutti i suoi driver è cruciale per la futura proiezione del clima.Si stima che gli effetti della variabilità solare producano solo un piccolo fattore per il cambiamento climatico globale. Tuttavia, vi sono prove crescenti, inclusi i risultati presentati in questa tesi, che le diverse forme di variabilità solare possono avere un effetto sostanziale sulla variabilità climatica regionale e stagionale. Con questa nuova evidenza, gli effetti delle particelle legate al vento solare nell'atmosfera stanno guadagnando crescente attenzione . Questi effetti saranno presto inclusi nel prossimo progetto di confronto tra modelli accoppiati (CMIP6) come ulteriore effetto climatico relativo al solare. "..
    Ultima modifica di robertino; 01/09/2019 alle 11:34

  10. #80
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    25
    Messaggi
    861
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Tendenza stagionale Inverno '19/2020

    M'atterrei agli inverni giusto un po' piu' vicini se vogliamo vedere la "tendenza" di questo 2019/'20.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •