Pagina 2 di 15 PrimaPrima 123412 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 143
  1. #11
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    23,130
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da LucaTs Visualizza Messaggio
    e ripeto, grave la cosa lì eh
    Molto grave. Ma d'altronde qui siamo più ad W di tutti, e risentiamo in maniera spropositata dell'ingombrante HP occidentale.
    Non solo, spesso l'HP porta blande correnti da W/NW, il che si traduce ovviamente in effetto favonico, e dunque caldo.
    L'ultimo settembre sottomedia, appunto, risale a ben 17 anni fa: Settembre 2002, che chiuse peraltro con un'anomalia negativa ridicola: -0,1°
    Lou soulei nais per tuchi

  2. #12
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,725
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da damiano23 Visualizza Messaggio
    Essenzialmente noto che il 99,9% delle volte in cui al Sud ci sono perturbazioni notevoli e lasciano fuori il Nord, esso sperimenta anomalie estremamente positive, sicuramente perché il Nord è più occidentale rispetto al Mezzogiorno che si spinge molto più a est di longitudine. Dunque oltre alla differenza di latitudine si aggiunge la longitudine che spesso fa la differenza tra Nord (più a ovest) e Sud (più ad est). Nel caso in cui avvengono importanti cali termici al meridione c'è il richiamo sciroccale al N; viceversa con scorrimento di perturbazioni al N o al NW il richiamo caldo avviene al Sud (qui entra in gioco maggiormente la differenza di latitudine Δφ). Nel settembre 2016 il mese localmente chiuse sotto la media sia a livello di massime, media mensile, e minime. In buona parte del Sud il mese si concluse con bilancio - ma questo non impedì a stemperare le anomalie + del resto d'Italia; il Nord ovest ad inizio mese era al confine con una delle ondate di caldo più potenti mai registrate in Europa occidentale a settembre.
    Il N/NW non può essere sotto richiamo sciroccale se arriva aria fredda al Sud...semmai giunge aria fredda anche al Nord, ma che risulta calda per via del favonio.
    Non a caso tutti gli eventi gelidi migliori del Sud hanno interessato, seppur spesso marginalmente, anche il Nord.

    Se al Nord fa caldo mentre al Sud fa freddo sono dunque solo due le possibilità:
    1. fohn: le correnti da Nord subiscono un riscaldamento adiabatico;
    2. zona d'alta pressione che estende le sue propaggini al Nord, ma non al Sud ove vige bassa pressione relativa. Ciononostante qualche sbuffo freddo giunge anche in PP.


    Non per farti il maestrino, ma visto che sei giovane ti correggo per "formarti".

  3. #13
    Brezza tesa L'avatar di damiano23
    Data Registrazione
    25/02/19
    Località
    Catania (CT) 7 mt.
    Messaggi
    706
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Il N/NW non può essere sotto richiamo sciroccale se arriva aria fredda al Sud...semmai giunge aria fredda anche al Nord, ma che risulta calda per via del favonio.
    Non a caso tutti gli eventi gelidi migliori del Sud hanno interessato, seppur spesso marginalmente, anche il Nord.

    Se al Nord fa caldo mentre al Sud fa freddo sono dunque solo due le possibilità:
    1. fohn: le correnti da Nord subiscono un riscaldamento adiabatico;
    2. zona d'alta pressione che estende le sue propaggini al Nord, ma non al Sud ove vige bassa pressione relativa. Ciononostante qualche sbuffo freddo giunge anche in PP.


    Non per farti il maestrino, ma visto che sei giovane ti correggo per "formarti".
    Non si sta parlando di freddo, ma di perturbazioni relative al mese di settembre. Quello che hai detto, se l'avessi fatto io sarebbe stato OT..Nella maggior parte dei casi quando giungono perturbazioni al sud sono spesso lacune bariche isolate e lasciano quasi del tutto al di fuori il nord, e se vogliamo essere più precisi al massimo il NE, proprio perché ha una longitudine più orientale, in questi eventi isolati resta al massimo in media. Riguardo gli eventi di aria gelida ricordo Gennaio 2017, l'aria artica giunse al centro-sud mentre al nord era prevalentemente aria secca poiché era riscaldata dai venti favonici con venti N che scendevano dalle montagne alpine, inoltre era il settentrione ai margini dell'anticiclone russo, ma parlando di minime ci furono in quei giorni escursioni termiche..

  4. #14
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,725
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da damiano23 Visualizza Messaggio
    Non si sta parlando di freddo, ma di perturbazioni relative al mese di settembre. Quello che hai detto, se l'avessi fatto io sarebbe stato OT..Nella maggior parte dei casi quando giungono perturbazioni al sud sono spesso lacune bariche isolate e lasciano quasi del tutto al di fuori il nord, e se vogliamo essere più precisi al massimo il NE, proprio perché ha una longitudine più orientale, in questi eventi isolati resta al massimo in media. Riguardo gli eventi di aria gelida ricordo Gennaio 2017, l'aria artica giunse al centro-sud mentre al nord era prevalentemente aria secca poiché era riscaldata dai venti favonici con venti N che scendevano dalle montagne alpine, inoltre era il settentrione ai margini dell'anticiclone russo, ma parlando di minime ci furono in quei giorni escursioni termiche..
    Le perturbazioni sono basse pressioni: se collochi una ideale bassa pressione sullo Ionio, le correnti ruoteranno in senso antiorario intorno al minimo. Ciò significa vento da Nord su tutta la penisola, appunto, non solo al Sud.

    La situazione che tu dici si verificherebbe se un'alta pressione si collocasse con i suoi massimi sulla penisola, con le correnti che ruoterebbero in senso orario. Avresti così il Sud sotto richiamo fresco dai Balcani, e il Nord sotto ocrrenti meridionali. Ma è una situazione improbabile da verificarsi, visto che di solito alte pressioni così limitate in estensione si verificano nelle aree intercicloniche tra due perturbazioni in transito l'uno dopo l'altra, e peraltro sarebbe una situazione della durata brevissima (circa 24-36 h).

  5. #15
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    23,130
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Aggiornamento
    01-02 Settembre 2019

    Media massime: +26,9°
    Media minime: +14,5°
    Media grezza: +20,7° (+5,8°)
    Precipitazioni: 4.8 mm (-95,4%)
    Lou soulei nais per tuchi

  6. #16
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Pavia (PV) 82 m/ Ferrara (FE) 9 m
    Età
    27
    Messaggi
    33,576
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Molto grave. Ma d'altronde qui siamo più ad W di tutti, e risentiamo in maniera spropositata dell'ingombrante HP occidentale.
    Non solo, spesso l'HP porta blande correnti da W/NW, il che si traduce ovviamente in effetto favonico, e dunque caldo.
    L'ultimo settembre sottomedia, appunto, risale a ben 17 anni fa: Settembre 2002, che chiuse peraltro con un'anomalia negativa ridicola: -0,1°
    Ma davvero? Ma sei sicuro delle medie usate per Settembre?

    Qua al di la del 2017, che sulla 1971/00 è stato circa 1 grado sotto media, in precedenza ho chiuso sotto anche il 2003, il 2010, il 2007 mentre il 2008 in media.
    Avatar: Bei tempi che non torneranno più.

  7. #17
    Uragano L'avatar di Dream Design
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli coll. 249 mt.
    Età
    31
    Messaggi
    16,374
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Ma davvero? Ma sei sicuro delle medie usate per Settembre?

    Qua al di la del 2017, che sulla 1971/00 è stato circa 1 grado sotto media, in precedenza ho chiuso sotto anche il 2003, il 2010, il 2007 mentre il 2008 in media.
    ma infatti ... bho. Di mesi di Settembre sottomedia in Italia dal 2000 in poi ce ne sono non dico a bizzeffe, ma certi mesi come il 2001, 2002, 2003, 2007, 2017 hanno fatto la differenza e localmente ce ne sono alcuni altri.

    Qui per ora inutile calcolare, siamo sopramedia ma il tempo sta per cambiare drasticamente, al 10 potremo essere in media decadale.


    NAPOLI, Febbraio 2018: IO C'ERO !!!
    estremi dal 2001: -3.7 (2014) +38.1 (2007)


  8. #18
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Pavia (PV) 82 m/ Ferrara (FE) 9 m
    Età
    27
    Messaggi
    33,576
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Inizio di settembre spiccatamente sopra media qua, dopo i primi 4 giorni l'anomalia è attorno a +3,4 sulla progressiva 1971/00 relativa alla prima decade. Tuttavia ormai siamo prossimi ad una svolta abbastanza netta, anche se penso che il sotto media dei prossimi giorni (che potrebbe essere assai significativo nelle giornate di Lunedì e Martedì) non sarà sufficiente per evitare il segno + a questa decade, che dovrebbe comunque essere modesto.
    Avatar: Bei tempi che non torneranno più.

  9. #19
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    23,130
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Ma davvero? Ma sei sicuro delle medie usate per Settembre?

    Qua al di la del 2017, che sulla 1971/00 è stato circa 1 grado sotto media, in precedenza ho chiuso sotto anche il 2003, il 2010, il 2007 mentre il 2008 in media.
    Sicurissimo, purtroppo... sono le medie degli anni Novanta, che uso per tutti gli altri mesi.
    Il mese di settembre qui è andato allo sfascio, è il 2° mese dell'anno che si è scaldato di più, guadagnando +1,2° negli anni Duemila e altri +0,9° negli anni Dieci, per un totale di ben +2,1°C di riscaldamento rispetto agli anni Novanta. Peggio di settembre ha fatto solo aprile (che ha preso ben +2,4° C).
    Qui gli ultimi mesi di settembre non bollenti (perchè non furono freschi), sono stati Settembre 2007 (anomalia +0,7°), Settembre 2008 (+0,5°) e appunto Settembre 2017 (+0,7°). Tutti gli altri hanno chiuso con anomalia superiore a 1°C. Nello specifico Settembre 2009 e Settembre 2013 con anomalia superiore ai +2°C, Settembre 2006, 2016 e 2018 con anomalia superiore ai +3°C e Settembre 2011 addirittura con anomalia superiore ai +4°C (+4,3°, una follia).
    A peggiorare la situazione, un vero e proprio tracollo della piovosità degli ultimi anni, visto che si è passati dai 120.5mm mensili dei Duemila ad appena 68.3mm dei Dieci.

    Ad ogni modo, questo l'aggiornamento con i primi 3 giorni di Settembre 2019.
    Media massime: +26,3°
    Media minime: +15,0°
    Media grezza: +20,7° (+5,8°)
    Precipitazioni: 4.8mm (-95,4%)

    Anomalia altissima ma ci sta, visto che siamo in prima decade.
    Lou soulei nais per tuchi

  10. #20
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    23,130
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Dream Design Visualizza Messaggio
    ma infatti ... bho. Di mesi di Settembre sottomedia in Italia dal 2000 in poi ce ne sono non dico a bizzeffe, ma certi mesi come il 2001, 2002, 2003, 2007, 2017 hanno fatto la differenza e localmente ce ne sono alcuni altri.
    Qui per ora inutile calcolare, siamo sopramedia ma il tempo sta per cambiare drasticamente, al 10 potremo essere in media decadale.
    Come già detto per queste zone (Ovest Piemonte, Ponente Ligure, Valle d'Aosta in primis, ma anche alcune zone dei Laghi) il quadro italico non significa quasi nulla, rarissimamente siamo allineati (è capitato questo giugno, se non sbaglio). Ma nella stragrande maggioranza delle volte siamo un mondo a parte, è molto più significativo guardare il quadro francese (soprattutto del Midi) e talvolta quello svizzero.
    Lou soulei nais per tuchi

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •