Pagina 6 di 15 PrimaPrima ... 45678 ... UltimaUltima
Risultati da 51 a 60 di 147
  1. #51
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    23,189
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Prima decade di Settembre 2019 che chiude così:

    Media massime: +22,1°
    Media minime: +11,7°
    Media grezza: +16,9° (+2,0°)
    Precipitazioni: 49.6 mm (-52,5%)

    Il prosieguo del mese si prospetta mooolto caldo.
    Lou soulei nais per tuchi

  2. #52
    Vento fresco L'avatar di appassionato_meteo
    Data Registrazione
    01/09/14
    Località
    Artegna (UD) 191 mslm
    Messaggi
    2,431
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Vediamo com’è partito settembre ad Udine:


    • Media minime 14.4°C, +0.7°C dalla media 1991/2018, estremi 10.9°C/18.5°C, 14° posto su 29 tra le più calde, quattro valori sopra i quindici gradi.
    • Media medie 20.3°C, +0.5°C dalla media, estremi 15.5°C/26°C (nuovo record, battuti i 25.5°C del 03/09/2011), tredicesimo posto tra le più calde insieme al 1994, quattro valori sotto i venti gradi ed uno sopra i 25°C.
    • Media massime 26.9°C, +0.7°C dalla media, estremi 18.7°C/33.6°C, dodicesimo posto tra le più calde, un valore sotto i venti gradi e sette sopra i 25 (di cui tre oltre i trenta).
    • Escursione termica giornaliera media 12.5°C, perfettamente in media, estremi 5.5°C/17.9°C, quattordicesimo posto tra le più basse.
    • Radiazione solare media 15425 KJ/mq, -750 dalla media, estremi 3119/21920 KJ/mq, dodicesimo posto tra le meno soleggiate.
    • Caduti 136.9 mm in quattro giorni.
    • Pressione media 1001.5 hPa, -2.6 hPa dalla media 1993/2018, estremi 997.6/1006.3 hPa, sesto posto su 27 tra le più basse.
    • Media ad 850 hPa 11.9°C, +0.6°C dalla media 1991/2018, estremi 6.8°C/17°C, 15° posto su 39 tra le più calde, otto valori sotto i dieci gradi e quattro sopra i quindici.
    • Quota media ZT 3381 metri, perfettamente in media, estremi 2505/4371 metri, ventesimo posto tra le più alte, cinque valori sotto i tremila metri e nove oltre i 3500 (di cui uno sopra i quattromila).



    Decade dai due volti: è iniziata molto calda come la fine di agosto, poi è arrivata la rottura del caldo veramente intenso.
    Il peggioramento del giorno tre è stato poco significativo per il FVG, quello dei giorni 7-8 lo è stato molto di più in quanto ha portato molta pioggia (106 mm domenica 8 in questa stazione) ed anche la prima neve sulle cime più alte delle Alpi.
    Alla fine, complice il caldo intenso dei primi giorni (con record di media giornaliera il giorno uno), la decade è stata un pò sopra la media; curiosamente in media sia per le escursioni termiche e per lo ZT.
    Discussione che raccoglie medie e statistiche sulle grandezze in quota (principalmente medie ad 850 hPa, quota ZT, geopotenziali a 500 hPa) di Udine:
    http://forum.meteotriveneto.it/showt...tiche-in-quota

  3. #53
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    23,189
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Anomalia positiva che scende addirittura sotto i +2°C

    01-11 settembre 2019
    Media massime: +22,1°
    Media minime: +11,4°
    Media grezza: +16,8° (+1,9°)
    Precipitazioni: 49.6 mm (-52,5%)
    Lou soulei nais per tuchi

  4. #54
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,944
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Ventaccio assurdo oggi a Brindisi. Mareggiate lungo le coste esposte, e soprattutto sulla diga che collega la zona della Sciaia (chiusa tra mare e l'aeroporto alle sue spalle) con l'isola di S.Andrea, ove sorge il Castello Alfonsino. Testimonio io eprsonalmente a seguito dei numerosi schizzi che ho ricevuto passeggiandovi sopra.
    Indicativi pertanto i dati del Castello: media sui 35 km/h (con medie sui 10 minuti anche oltre i 40 km/h ) e raffiche vicine ai 60 km/h.

    Meno indicativi i dati aeroportuali, che mostrano comunque una media sui 25 km/h o poco più. L'uncia raffica è segnalata alle 15,30 con 48,2 km/h. In proposito, unica nota negativa della gestione ENAV è che a differenza dell'AM non segnala ogni mezz'ora le raffiche, ma indica solo la velocità media. Le raffiche le indica solo saltuariamente, non capisco in base a quale criterio.

  5. #55
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,944
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio

    C'è il concreto rischio che tutte le prossime notti passino con minime tra 24 e 25°! Sarebbero record su record giornalieri, nonchè di minima over 25° più tardiva di sempre continuamente migliorato! Peraltro le isoterme in quota suggeriscono che il mare non avrà modo di raffreddarsi, anzi, magari si riscalda pure un po'...

    Potrebbe essere una seconda decade di Settembre record, specialmente per le minime. La speranza è affidata ai temporali pomeridiani, che potrebbero far calare le temperature. Ma la situazione è assurda e paradossale.
    Che vi dicevo l’altra notte?

    Vi scrivo dal mio balcone, seduto a studiare nel silenzio della notte su un tavolino, in mutande.
    La temperatura è assurda, folle. Da record per la seconda decade di Settembre di certo.
    Non avverto alcun fresco, e solo il vento, ormai indebolito rispetto alla forza di solo qualche ora fa, ma comunque presente, riesce a far godere la nottata sulla pelle nuda. Se non ci fosse, sentirei addirittura caldo.

    Potrei restare qui per giorni, senza sentire il minimo freddo. Vestirsi sarebbe inutile, anzi, mi farebbe sudare.

    Sono le ore 4:30, quasi le 5, del 13 Settembre.
    Fuori casa mia ci sono 25,0°.
    La temperatura è addirittura più alta sulla costa: 26° all’aeroporto e al Castello Alfonsino. Ricordo solo che la media massime di Settembre sarebbe di 26,5°. Ma ora non è giorno. È notte fonda.

    Notevole lo scarto con le aree periferiche lontane dal mare: lì infatti il maestrale giunge ma con effetto molto meno intenso, e ci sono meno di 23°, non molto di più del resto delle aree interne salentine anch’esse sottoposte al dominio del maestrale/tramontana.
    Circa 3° dunque in 5 km.

    È aumentata rispetto ieri sera, quando era di soli 24°. Paradossale.

    Dalle 2 il termometro ha segnato come minima solo 24,8°. È record per il 13 Settembre dal 1951, ma dovrei aspettare domani sera prima di certificare la minima di giornata.

    Quest’estate non finisce mai. Va anche contro l’astronomia, grazie al mare che funge da termostato naturale, impostato ora a 26° (sua temperatura al largo).

  6. #56
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,944
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Brindisi è in questo momento la località più calda dell’intera Europa, forse seconda solo a Bateau, vicino Atene, sottoposta a venti favonici da Nord (ma nelle vicinanze 24°, quindi non saprei se ci sia una sovrastima...)

    È anche la località più calda dell’intero Mediterraneo. Compete con località interne africane, solo il deserto algerino è più caldo. Compete anche con il Medio Oriente. I 26° si ritrovano sulle coste del golfo Persico.

    Non ci posso credere. Che clima assurdo

  7. #57
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,944
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Grazie ad @AbeteBianco, che in uno dei suoi ottimi interventi ha rammentato i gpt molto alti in questo momento in Europa, ho dato una sbirciata ai radiosondaggi di Brindisi.

    In effetti, non aveva torto! I 500 hPa sono stati rilevati infatti a 5900 m alle 12Z di oggi, e ciò rappresenta il quinto valore più alto per quota dei 500 hPa per Settembre, a livello di episodi.
    E' in particolare il quarto episodio di 590 dam dal 2000.

    Ecco le volte in cui i 500 hPa hanno “toccato” o superato i 5900 m:

    23/9/18 (5910!)
    9/9/13
    4-6/9/06 (con picco fino a 5960!)
    24-26/9/99
    23-24/9/94 (5910!)
    2-3/9/92 (5920!)
    15-17/9/87 (5920!)
    18-19/9/85
    16/9/86
    3-6/9/82 (5930!)
    22/9/81 (5910!)
    Ultima modifica di burian br; 13/09/2019 alle 21:45

  8. #58
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    23,189
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Fa caldo, anomalia che ovviamente sale.

    01-13 settembre 2019

    Media massime: +22,7°
    Media minime: +11,4°
    Media grezza: +17,0° (+2,1°)
    Precipitazioni: 49.6 mm (-52,5%)
    Lou soulei nais per tuchi

  9. #59
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,944
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Ancora una volta, Brindisi è una delle località più calde d'Europa e dell'intero Mediterraneo.



    Come potete vedere, alle 5 Brindisi era addirittura la zona più calda tra tutte, in competizione con le coste algerine e tunisine (addirittura sfigurate dal confronto).

    In realtà, è soprattutto la costa e l'area subcostiera a essere molto calda. Contrariamente a quanto accadeva fino a poco fa, infatti, ora il mare determina scarti notevoli soprattutto la notte. Si sta invertendo in pratica il trend: se da Aprile a circa una settimana fa lo scarto termico tra costa e aree interne era sensibile (fino a 2/3° di delta) di giorno, mentre di notte era più tenue (0-1°), adesso di giorno le differenze sono lievi (anzi, le max al momento sono identiche se non più alte vicino al mare!) mentre di notte (a parità di direzione del vento) sono più forti.
    Non a caso fino a casa mia, a soli 1,5 km dall'aeroporto, la temperatura segnata è di 22°, la medesima della periferia.
    All'aeroporto ci sono 24,5° e addirittura al Castello Alfonsino, circondato dalle acque del porto esterno, ben 25°!
    Un gradiente dunque di 2-3° che si sviluppa entro i 2 km dalla battigia.

    Pertanto direi che, più che la città in sè, è la costa brindisina a essere l'area più mite d'Europa e del Mediterraneo, almeno stanotte.

  10. #60
    myMeteoNetwork Team L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona/Riviera (TI, Svizzera)
    Età
    21
    Messaggi
    2,910
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Settembre 2019: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Ancora una volta, Brindisi è una delle località più calde d'Europa e dell'intero Mediterraneo.

    Immagine


    Come potete vedere, alle 5 Brindisi era addirittura la zona più calda tra tutte, in competizione con le coste algerine e tunisine (addirittura sfigurate dal confronto).

    In realtà, è soprattutto la costa e l'area subcostiera a essere molto calda. Contrariamente a quanto accadeva fino a poco fa, infatti, ora il mare determina scarti notevoli soprattutto la notte. Si sta invertendo in pratica il trend: se da Aprile a circa una settimana fa lo scarto termico tra costa e aree interne era sensibile (fino a 2/3° di delta) di giorno, mentre di notte era più tenue (0-1°), adesso di giorno le differenze sono lievi (anzi, le max al momento sono identiche se non più alte vicino al mare!) mentre di notte (a parità di direzione del vento) sono più forti.
    Non a caso fino a casa mia, a soli 1,5 km dall'aeroporto, la temperatura segnata è di 22°, la medesima della periferia.
    All'aeroporto ci sono 24,5° e addirittura al Castello Alfonsino, circondato dalle acque del porto esterno, ben 25°!
    Un gradiente dunque di 2-3° che si sviluppa entro i 2 km dalla battigia.

    Pertanto direi che, più che la città in sè, è la costa brindisina a essere l'area più mite d'Europa e del Mediterraneo, almeno stanotte.
    Non scherza nemmeno il Canton Ticino oggi. Sono giorni che di mattina non fa caldissimo, con temperature sui 13ºC qua, ma oggi ne abbiamo 18ºC (in generale su tutto il comparto alpino e prealpino).

    C’è foschia e nuvolosità.


    EDIT: Oggi notte tropicale a Lugano, potrebbe essere una delle più tardive della serie.

    Ultima modifica di AbeteBianco; 15/09/2019 alle 17:20

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •