Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 33
  1. #11
    Burrasca forte L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    9,078
    Menzionato
    504 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Citazione Originariamente Scritto da ADP Visualizza Messaggio
    Ciao sono nuovo del forum, in realtà nella Valle del Crati, ed in genere in tutta la calabria vi sono stazioni a norma gestite dall'ARPACAL e facilmente consultabili dal loro sito (l'unica pecca è che per conoscere dati storici bisogna fare una richiesta).
    Il sito è questo: C.F.M. - Dati tempo reale
    Questo è lo screenshot delle temperature degli ultimi 15 giorni della stazione di Torano Scalo nella valle del crati a 97 mslm
    Allegato 510737
    Questi dati sono già affidabili. Ti risultano 44° da qualche parte? Qui si diceva che le temperature max sono sempre state over 36° ogni giorno!

  2. #12
    Calma di vento
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Milano
    Età
    23
    Messaggi
    6
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Citazione Originariamente Scritto da Rocky 2000 Visualizza Messaggio
    Ciao e benvenuto
    Aloora non so quanto sono affidabili le stazioni dell'ARPACAL visto che quest'anno nelle città della Piana, ad esempio Feroleto della Chiesa ha portato temperature sotto lo 0 mentre c'erano precipitazioni di gragnola e neve tonda
    Grazie per il benvenuto, io non sono un esperto di meteorologia, dalla tua stazione meteo ho fatto una media delle T max di agosto e risulta oltre i +37°. È veramente così calda?

  3. #13
    Calma di vento
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Milano
    Età
    23
    Messaggi
    6
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Questi dati sono già affidabili. Ti risultano 44° da qualche parte? Qui si diceva che le temperature max sono sempre state over 36° ogni giorno!
    Non ho fatto ulteriori ricerche bisognerebbe fare una richiesta. Comunque come temperature media avevo visto anche inizio agosto è qualche giorno è arrivato a 40°, per cui la media potrebbe essere oltre 35° di T max.

  4. #14
    Brezza tesa L'avatar di HeavyMetal
    Data Registrazione
    19/05/19
    Località
    Roveleto di Cadeo (PC) 64 m. s.l.m
    Età
    18
    Messaggi
    691
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Citazione Originariamente Scritto da ADP Visualizza Messaggio
    Ciao sono nuovo del forum, in realtà nella Valle del Crati, ed in genere in tutta la calabria vi sono stazioni a norma gestite dall'ARPACAL e facilmente consultabili dal loro sito (l'unica pecca è che per conoscere dati storici bisogna fare una richiesta).
    Il sito è questo: C.F.M. - Dati tempo reale
    Questo è lo screenshot delle temperature degli ultimi 15 giorni della stazione di Torano Scalo nella valle del crati a 97 mslm
    Allegato 510737
    Ciao benvenuto nel forum
    Dolomiti ed Heavy Metal nel cuore 🤘

    "We are Motörhead. And we play rock and roll."

  5. #15
    Bava di vento
    Data Registrazione
    21/08/18
    Località
    Lamezia Cz
    Età
    57
    Messaggi
    58
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Quali fatti? Si dicono assurdità.

    C’è un intero e-book disponibile sul clima della valle del Crati, e le medie riportate sono alte, sui 33°, make non costantemente superiori a 35°. Nè i record sono folli.

    Ecco qui:
    Il clima di luzzi. Le quattro stagioni - Rosario Pingitore - Google Libri
    Interessante libro lo devo comprare

  6. #16
    Bava di vento
    Data Registrazione
    06/11/16
    Località
    Palmi (RC), Motril
    Età
    39
    Messaggi
    152
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Citazione Originariamente Scritto da Climatico Visualizza Messaggio
    Grazie Cristian. Hai mai osservato il clima e le temperature da Reggio Sud a sud fino a zona Bova Marina e colline basse? purtroppo non ci sono buone stazioni meteo. Pero le piante esotiche danno prova che ha un clima mitissimo.

    Ritornando alla valle del crati e valli profonde del pollino meridionali. Sono zone molto calde e secche destate con poca pioggia in inverno anche?
    Abbiamo studiato il clima di quella zona dal 2001 al 2017. Come ti ho scritto prima, nelle zone più calde si hanno temperature che nel mese più freddo sono di circa 14,5°C per le massime e 10°C per le minime. In estate le massime sono di circa 29°C e le minime di 23°C. Le altre zone hanno temperature molto simili, con la differenza di qualche decimo di grado rispetto alle temperature prima mostrate. Sicuramente quella zona è più fredda rispetto al palermitano (soprattutto per le massime, sia in inverno che in estate, ma anche per le minime), ma anche alla parte occidentale del messinese, ma anche rispetto alla Piana di Gioia Tauro, al vibonese, alle zone meridionali-occidentali della Sardegna e ad alcune isole tirreniche della Campania.
    Estremi dal 1999:
    +46,6°C il 10 agosto 1999; -1,2°C il 9 febbraio 2015

  7. #17
    Brezza leggera L'avatar di olsen
    Data Registrazione
    27/11/06
    Località
    bisignano (cs) 350mt slm/ Trieste
    Età
    42
    Messaggi
    266
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Ciao, rispondo sulla questione Valle Crati essendo del posto (in realtà trasferitomi altrove da qualche anno), quello che posso dire è che è una valle "interna" fra i 150 e i 60 mt circa slm, ha un clima quindi semi-continentale tutto l'anno, la Catena Costiera la protegge dai venti occidentali prevalenti e dal respiro mite del mare, la Sila in basso e ad est dallo scirocco, ciò comporta per la zona una piovosità media fra 500 e 700 mm annui, quando i rilievi ad ovest possono raggiungere anche i 2000 mm. Non è raro d'inverno scendere sotto zero anche sensibilmente in caso d'inversione e ancor di più con neve al suolo, se non ricordo male nel gennaio 2017 si è arrivati anche a -8 o giù di lì (vado a memoria). In estate il record di Torano Scalo mi pare sia un 46° registrato nel 1998 e ripetuto l'anno successivo. I 40 gradi sono frequentissimi nelle estati calde. Mia opinione è che come zona più calda d'Italia (in termini di valori assoluti) se la gioca col Tavoliere , la Piana di Catania e forse il Campidano. La piana di Gioia Tauro la conosco poco (anche se ho vissuto alcuni anni poco lontano a Ionadi -VV-) ma essendo "aperta"a occidente sul mare credo che in termini assoluti sia molto distante (discorso diverso naturalmente per le medie annue).

  8. #18
    Bava di vento
    Data Registrazione
    21/08/18
    Località
    Lamezia Cz
    Età
    57
    Messaggi
    58
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Citazione Originariamente Scritto da olsen Visualizza Messaggio
    Ciao, rispondo sulla questione Valle Crati essendo del posto (in realtÃ* trasferitomi altrove da qualche anno), quello che posso dire è che è una valle "interna" fra i 150 e i 60 mt circa slm, ha un clima quindi semi-continentale tutto l'anno, la Catena Costiera la protegge dai venti occidentali prevalenti e dal respiro mite del mare, la Sila in basso e ad est dallo scirocco, ciò comporta per la zona una piovositÃ* media fra 500 e 700 mm annui, quando i rilievi ad ovest possono raggiungere anche i 2000 mm. Non è raro d'inverno scendere sotto zero anche sensibilmente in caso d'inversione e ancor di più con neve al suolo, se non ricordo male nel gennaio 2017 si è arrivati anche a -8 o giù di lì (vado a memoria). In estate il record di Torano Scalo mi pare sia un 46° registrato nel 1998 e ripetuto l'anno successivo. I 40 gradi sono frequentissimi nelle estati calde. Mia opinione è che come zona più calda d'Italia (in termini di valori assoluti) se la gioca col Tavoliere , la Piana di Catania e forse il Campidano. La piana di Gioia Tauro la conosco poco (anche se ho vissuto alcuni anni poco lontano a Ionadi -VV-) ma essendo "aperta"a occidente sul mare credo che in termini assoluti sia molto distante (discorso diverso naturalmente per le medie annue).
    Grazie Perció Bisignano cresce il pomodoro che non cresce bene come lí.
    In quale zona esattamente nella valle si ha 500mm o dimeno annualmente Torano o Tarsia?

    Sai se Nelle vallate profonde meridionali del pollino meridionale come le zone intorno a castrovillari dovrebbe easere microclimi caldissimi torridi protetti da tutti venti freddi e umidi esposti solo al scirocco africano caldo? Sono stato alla fin di ottobre 7 anni fa al scalo castrovillari dall autostrada. Era tutto secco in giro mentre in quasi tutta la calabria ha piovuto forte ovunque.

  9. #19
    Vento forte L'avatar di Julio
    Data Registrazione
    05/02/08
    Località
    Bernalda (Matera) - 130 m.s.l.m.
    Messaggi
    4,200
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Molto calda in estate va bene, ma come la mettiamo con il fatto che è una delle zone più nevose del Sud a parità di altitudine? Tra l'altro si formano cuscini freddi niente male, che favoriscono la neve da sovrascorrimento (Cosenza prende pochissimo o nulla con le irruzioni balcaniche, ma può prendere decine di cm di neve con un successivo scorrimento umido, più mite in quota).
    Ma avete idea di come sia il clima nella vera Valle della Morte, in California?

  10. #20
    Brezza leggera L'avatar di olsen
    Data Registrazione
    27/11/06
    Località
    bisignano (cs) 350mt slm/ Trieste
    Età
    42
    Messaggi
    266
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Citazione Originariamente Scritto da Climatico Visualizza Messaggio
    Grazie Perció Bisignano cresce il pomodoro che non cresce bene come lí.
    In quale zona esattamente nella valle si ha 500mm o dimeno annualmente Torano o Tarsia?

    Sai se Nelle vallate profonde meridionali del pollino meridionale come le zone intorno a castrovillari dovrebbe easere microclimi caldissimi torridi protetti da tutti venti freddi e umidi esposti solo al scirocco africano caldo? Sono stato alla fin di ottobre 7 anni fa al scalo castrovillari dall autostrada. Era tutto secco in giro mentre in quasi tutta la calabria ha piovuto forte ovunque.
    Più vai verso est più diminuiscono le precipitazioni, e più si "allarga" la valle più diminuiscono (Torano-Tarsia).
    La zona di Castrovillari non ha un clima molto diverso, risente però molto di più dell'influsso del mare essendo aperta da un lato, e dello sconfinamento da stau del Pollino. Inoltre geograficamente ho notato che è meno "protetta" dalla Sicilia in caso di fronti da sud-ovest ed è più vicina ad una delle zone più piovose d'Italia che è il golfo di Policastro (i rilievi). Per cui coi fronti organizzati prende anche il carico da ovest.
    Ultima modifica di olsen; 05/09/2019 alle 09:11

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •