Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 33
  1. #1
    Bava di vento
    Data Registrazione
    21/08/18
    Località
    Lamezia Cz
    Età
    56
    Messaggi
    57
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Con temperature da forno dai primi Giugno fino ad oggi temlerature oltre 35 a 45 gradi io direi di Sí. Nemmeno in Puglia Sardegna Sicilia Centrale ha temperature cosí calde oltre 35° ogni giorno dell estate. E veramente una caldaia di calore.
    Io aggiungerei la valle bassa di Castrovillari protetta dal monte Pollino da tutti venti freschi freddi nord nordest nord nordovest.
    Non ci sono stazioni nella zona per confermare.
    Se cé qualcuno che vive nelle valli profonde basse che affaciano Sud del Pollino puo dire se ce poca pioggia/neve clima mite anche dinverno e caldo torrido destate.

  2. #2
    Bava di vento L'avatar di HeavyMetal
    Data Registrazione
    19/05/19
    Località
    Roveleto di Cadeo PC 64 metri s.l.m
    Età
    16
    Messaggi
    223
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Citazione Originariamente Scritto da Climatico Visualizza Messaggio
    Con temperature da forno dai primi Giugno fino ad oggi temlerature oltre 35 a 45 gradi io direi di Sí. Nemmeno in Puglia Sardegna Sicilia Centrale ha temperature cosí calde oltre 35° ogni giorno dell estate. E veramente una caldaia di calore.
    Io aggiungerei la valle bassa di Castrovillari protetta dal monte Pollino da tutti venti freschi freddi nord nordest nord nordovest.
    Non ci sono stazioni nella zona per confermare.
    Se cé qualcuno che vive nelle valli profonde basse che affaciano Sud del Pollino puo dire se ce poca pioggia/neve clima mite anche dinverno e caldo torrido destate.
    Intanto benvenuto (ho visto che scrivi da poco), secondo me credo che sia un po esagerato paragonarla alla valle della morte, perché in quella valle il 100% ol 99% dei giorni che vanno da fine maggio a i primi di settembre è sopra i 43 gradi e in oltre li vengono giu dai 3 ai 6 cm di pioggia all'anno e non credo a Crati tutti i giorni da giugno fino a oggi ci siano stati 43 e oltre di massima e oltre i 35 di minima, poi non lo so, io non abito li
    Dolomiti ed Heavy Metal nel cuore 🤘

  3. #3
    Bava di vento
    Data Registrazione
    21/08/18
    Località
    Lamezia Cz
    Età
    56
    Messaggi
    57
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Grazie.
    Io la chiamo Valle della morte Italiana non esattamente a quella Americana

  4. #4
    Bava di vento
    Data Registrazione
    06/11/16
    Località
    Palmi (RC), Motril
    Età
    38
    Messaggi
    148
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Ciao Climatico e benvenuto. Allora per quanto riguarda la domanda, come già detto da un altro utente, la Valle del Crati non può definirsi simile alla Valle della Morte per via delle temperature molto diverse sia d'estate che d'inverno. Inoltre le zone più calde (Torano ad esempio) è vero che in fatto di temperatura massima è una zona calda (media delle massime di Agosto di circa 36°C, simile alle città più calde andaluse, è media delle massime di gennaio di circa 15°C, come tra le più calde del Sud Italia costiero (vedi Palermo), ma per prima cosa ha minime molto basse e seconda cosa non ha massime più alte rispetto alla Piana di Gioia Tauro (intendo alla zona compresa tra Rosarno, Feroleto della Chiesa, Gioia Tauro, Palmi, Oppido Mamertina e Santa Cristina d'Aspromonte) in cui si ha probabilmente il clima italiano più caldo con massime invernali comprese tra i 16,5°C e i 18°C in inverno e massime estive tra 35°C e 37°C (in pratica come le località più calde della Spagna in inverno e come quelle più calde in estate, si pensi a Malaga, Cartagena per l'inverno è Siviglia e zone interne in estate) ma ci sono anche minime molto alte di circa 1 grado superiori a quelle delle coste più miti d'Italia.
    Poi mi sembra che tu in un altro post hai parlato della costa sud di Reggio, giusto? Ebbene se ti interessa, ha temperature minime più alte di Reggio città (10°C a gennaio) perchè ha meno inversione termica e massime poco più alte (14,5°C a gennaio) in inverno ma massime più basse (29°C ad agosto) e minime più alte (23,5°C ad agosto) in estate, ma è comunque più freddo rispetto alla Piana di Gioia Tauro (tranne forse per le minime di alcune zone di Rosarno).
    Estremi dal 1999:
    +46,6°C il 10 agosto 1999; -1,2°C il 9 febbraio 2015

  5. #5
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,681
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Citazione Originariamente Scritto da Climatico Visualizza Messaggio
    Con temperature da forno dai primi Giugno fino ad oggi temlerature oltre 35 a 45 gradi io direi di Sí. Nemmeno in Puglia Sardegna Sicilia Centrale ha temperature cosí calde oltre 35° ogni giorno dell estate. E veramente una caldaia di calore.
    Io aggiungerei la valle bassa di Castrovillari protetta dal monte Pollino da tutti venti freschi freddi nord nordest nord nordovest.
    Non ci sono stazioni nella zona per confermare.
    Se cé qualcuno che vive nelle valli profonde basse che affaciano Sud del Pollino puo dire se ce poca pioggia/neve clima mite anche dinverno e caldo torrido destate.
    Quello che affermi è un'eresia scientifica e climatica. Avere costantemente oltre 35° è impossibile in Italia in una stagione nella media.

  6. #6
    Bava di vento
    Data Registrazione
    21/08/18
    Località
    Lamezia Cz
    Età
    56
    Messaggi
    57
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Quello che affermi è un'eresia scientifica e climatica. Avere costantemente oltre 35° è impossibile in Italia in una stagione nella media.
    Un Eresia secondo te pero non secondo i fatti. Prima che denigri investiga un po da vicino le alte cifre dell estate e vedrai che non ho torto

  7. #7
    Bava di vento
    Data Registrazione
    21/08/18
    Località
    Lamezia Cz
    Età
    56
    Messaggi
    57
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Citazione Originariamente Scritto da Cristian Calabria Visualizza Messaggio
    Ciao Climatico e benvenuto. Allora per quanto riguarda la domanda, come già detto da un altro utente, la Valle del Crati non può definirsi simile alla Valle della Morte per via delle temperature molto diverse sia d'estate che d'inverno. Inoltre le zone più calde (Torano ad esempio) è vero che in fatto di temperatura massima è una zona calda (media delle massime di Agosto di circa 36°C, simile alle città più calde andaluse, è media delle massime di gennaio di circa 15°C, come tra le più calde del Sud Italia costiero (vedi Palermo), ma per prima cosa ha minime molto basse e seconda cosa non ha massime più alte rispetto alla Piana di Gioia Tauro (intendo alla zona compresa tra Rosarno, Feroleto della Chiesa, Gioia Tauro, Palmi, Oppido Mamertina e Santa Cristina d'Aspromonte) in cui si ha probabilmente il clima italiano più caldo con massime invernali comprese tra i 16,5°C e i 18°C in inverno e massime estive tra 35°C e 37°C (in pratica come le località più calde della Spagna in inverno e come quelle più calde in estate, si pensi a Malaga, Cartagena per l'inverno è Siviglia e zone interne in estate) ma ci sono anche minime molto alte di circa 1 grado superiori a quelle delle coste più miti d'Italia.
    Poi mi sembra che tu in un altro post hai parlato della costa sud di Reggio, giusto? Ebbene se ti interessa, ha temperature minime più alte di Reggio città (10°C a gennaio) perchè ha meno inversione termica e massime poco più alte (14,5°C a gennaio) in inverno ma massime più basse (29°C ad agosto) e minime più alte (23,5°C ad agosto) in estate, ma è comunque più freddo rispetto alla Piana di Gioia Tauro (tranne forse per le minime di alcune zone di Rosarno).
    Grazie Cristian. Hai mai osservato il clima e le temperature da Reggio Sud a sud fino a zona Bova Marina e colline basse? purtroppo non ci sono buone stazioni meteo. Pero le piante esotiche danno prova che ha un clima mitissimo.

    Ritornando alla valle del crati e valli profonde del pollino meridionali. Sono zone molto calde e secche destate con poca pioggia in inverno anche?

  8. #8
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,681
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Citazione Originariamente Scritto da Climatico Visualizza Messaggio
    Un Eresia secondo te pero non secondo i fatti. Prima che denigri investiga un po da vicino le alte cifre dell estate e vedrai che non ho torto
    Quali fatti? Si dicono assurdità.

    C’è un intero e-book disponibile sul clima della valle del Crati, e le medie riportate sono alte, sui 33°, ma non costantemente superiori a 35°. Nè i record sono folli.

    Ecco qui:
    Il clima di luzzi. Le quattro stagioni - Rosario Pingitore - Google Libri

  9. #9
    Calma di vento
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Milano
    Età
    22
    Messaggi
    6
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Ciao sono nuovo del forum, in realtà nella Valle del Crati, ed in genere in tutta la calabria vi sono stazioni a norma gestite dall'ARPACAL e facilmente consultabili dal loro sito (l'unica pecca è che per conoscere dati storici bisogna fare una richiesta).
    Il sito è questo: C.F.M. - Dati tempo reale
    Questo è lo screenshot delle temperature degli ultimi 15 giorni della stazione di Torano Scalo nella valle del crati a 97 mslm
    Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?-titolo-1.jpg

  10. #10
    Calma di vento
    Data Registrazione
    06/01/19
    Località
    Oppido Mamertina (RC)
    Età
    19
    Messaggi
    38
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?

    Citazione Originariamente Scritto da ADP Visualizza Messaggio
    Ciao sono nuovo del forum, in realtà nella Valle del Crati, ed in genere in tutta la calabria vi sono stazioni a norma gestite dall'ARPACAL e facilmente consultabili dal loro sito (l'unica pecca è che per conoscere dati storici bisogna fare una richiesta).
    Il sito è questo: C.F.M. - Dati tempo reale
    Questo è lo screenshot delle temperature degli ultimi 15 giorni della stazione di Torano Scalo nella valle del crati a 97 mslm
    Possiamo ora dire che la Valle di Crati e la nuova Valle della Morte Italiana?-titolo-1.jpg
    Ciao e benvenuto
    Aloora non so quanto sono affidabili le stazioni dell'ARPACAL visto che quest'anno nelle città della Piana, ad esempio Feroleto della Chiesa ha portato temperature sotto lo 0 mentre c'erano precipitazioni di gragnola e neve tonda

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •